HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
ON-LINE IL NUOVO PORTALE
DiocesidiCremona.it
ha cambiato volto
Vai su www.diocesidicremona.it

E' on-line il nuovo portale diocesano, che mantiene il vecchio indirizzo www.diocesidicremona.it. Se state ancora visualizzando la vecchia versione è necessario eliminare i dati di navigazione (cronologia, cache e cookie) del proprio browser; al riavvio dello stesso digitando www.diocesidicremona.it visualizzerete il nuovo portale. Al momento con Internet Explorer potrebbero riscontrarsi alcuni problemi di visualizzazione. Per accedere al nuovo portale diocesano cliccare qui.
 


10 NOVEMBRE - CONVEGNO ECCLESIALE
Il Papa Francesco a Firenze
delinea il nuovo volto
della Chiesa che è in Italia:
«Beata, umile e disinteressata»
Il testo completo del discorso

 
L’immagine della cupola di Santa Maria del Fiore, con la raffigurazione al suo interno del Giudizio Universale. Il Peppone e il don Camillo di Guareschi che si fronteggiano con rispetto da fronti opposti, senza paura di litigare. Un vescovo che in una metropolitana affollata non sa dove reggersi e allora conta sul sostegno della sua gente. Tre immagini che raccontano, in sintesi, il discorso che Papa Francesco ha pronunciato martedì 10 novembre dinanzi ai 2.200 rappresentanti della Chiesa italiana, riuniti a Firenze fino a venerdì 13 novembre per il loro quinto Convegno ecclesiale nazionale.

Il discorso del Santo Padre                Il saluto del card. Bagnasco

La prolusione di mons. Nosiglia (9 novembre)

Vai al sito del Convegno di Firenze

 


13 NOVEMBRE
Tutti i riti e gli appuntamenti
della festa di Sant'Omobono
Alle 10.30 il Pontificale
in diretta radio, Tv e streaming
Alle 17 le ammissioni
del seminarista Arrigo Duranti

 
Sarà, come sempre, ricco il programma celebrativo della festa di Sant'Omobono, patrono della città e della diocesi di Cremona. Venerdì 13 novembre la Cattedrale sarà meta di numerossimi fedeli sia per assistere alle solenni liturgie presiedute dal Vescovo Lafranconi sia per onorare le reliquie del "padre dei poveri", conservate nella cripta. Da segnalare che dal 12 al 14 novembre la S. Vincenzo della parrocchia della Cattedrale promuove nel salone ex Borsino della Camera di Commercio (via Solferino 29) la consueta mostra benefica. Apertura dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.
 


8 NOVEMBRE - ALLE ANCELLE
Cento anni di don Cavalleri
il Vescovo Lafranconi:
«Nella sua vita ha dato tanto»
Emozione del festeggiato:
«Sono vicinissimo all'eternità»

 
Nel pomeriggio di domenica 8 novembre in occasione dei 100 anni di don Mario Cavalleri, il vescovo Dante Lafranconi ha presieduto una Santa Messa di ringraziamento presso la Cappella della Casa di Cura "Ancelle della Carità" di Cremona insieme al festeggiato, a una ventina di sacerdoti e a un’assemblea di fedeli e amici, tra cui molti africani e diversi membri del cammino neocatecumenale. Una celebrazione calorosa e piena di affetto verso don Mario, allietata da canti gospel e seguita dall'immancabile taglio della torta.

 

Photogallery

Audio:

 


8 NOVEMBRE - GOMBITO
Conclusa trionfalmente
la peregrinatio di don Grossi
nella diocesi di Cremona
Soddisfazione di don Dalè

 
"Trionfo della fede": potrebbe essere questa la sintesi di quanto è stato vissuto tra domenica 8 e lunedi 9 novembre a Gombito. Nella cornice suggestiva di una piazza Roma pavesata a festa, animata da antichi canti e invocazioni, giungeva, letteralmente tra due ali di folla, l’urna di San Vincenzo Grossi, proveniente da Vicobellignano. Davanti alla casa parrocchiale Il Sindaco e Il Parroco hanno dato il “benvenuto” alle spoglie mortali del novello santo proclamato alla venerazione della Chiesa universale il 18 ottobre ad opera di Papa Francesco.
 


7 E 8 NOVEMBRE
Conclusione del Festival
dedicato a Tarquinio Merula
coi concerti di Parodi e Marini
a Robecco e in Cattedrale

 
È stato un week end denso di emozioni quello che ha concluso la seconda edizione del Festival Organistico Internazionale “Tarquinio Merula”, manifestazione promossa dalla Scuola diocesana di musica sacra con il sostegno della Fondazione Arvedi-Buschini: la straordinaria facilità di esecuzione associata a una spontanea vena creativa di Roberto Marini e il tocco da veterano di Giancarlo Parodi hanno dato vita a un finale di grande prestigio per la rassegna intitolata al musicista cremonese che nel 1637 diede alle stampe la prima raccolta di Sonate della storia della musica e di cui quest'anno ricorre il 350esimo anniversario della morte.
 


DOMENICA 8 NOVEMBRE
A Vicobellignano la festa
per il ritorno del parroco
don Vincenzo Grossi santo
In mattinata Messa col Vescovo

 
«Il ritorno del parroco in mezzo ai suoi figli, che in realtà non ha mai abbandonato». Così don Gabriele Bonoldi, parroco di Vicobellignano, ha sintetizzato lo spirito della giornata vissuta dalla comunità di S. Maria Assunta domenica 8 novembre, quando in terra casalasca ha fatto ritorno il corpo di don Vincenzo Grossi, da neanche un mese proclamato santo. Un giorno, atteso e preparato con cura, che ha avuto il suo momento più solenne con la Messa presieduta alle 11 dal vescovo Lafranconi.

Saluto del parroco (mp3)        Omelia del vescovo (mp3)

Photogallery

 


7 NOVEMBRE
Tutta Regona ha accolto
il parroco San Vincenzo Grossi
Messa del Vescovo Lafranconi
Oggi altre due tappe dell'urna:
Vicobellignano e Gombito

 
È tornato trionfalmente nella sua Regona, quella piccola parrocchia di campagna che in poco meno di dieci anni egli seppe trasformare, secondo una felice definizione di mons. Bonomelli, nel "conventino della diocesi". A pochi giorni dalla canonizzazione la comunità di San Patrizio, insieme alle altre quattro dell'unità pastorale di Pizzighettone, ha accolto, nel pomeriggio di sabato 7 novembre, l'urna con le reliquie di San Vincenzo Grossi, sacerdote cremonese fondatore dell'istituto "Figlie dell'Oratorio", ma soprattutto parroco santo della quotidianità. Alle 16 la reliquia è giunta in paese accolta dal parroco don Enrico Maggi, dal vicario don Andrea Lamperti Tornaghi, dal collaboratore don Andrea Bastoni, dalle autorità cittadine, dalla banda locale e da moltissime persone, così tante da non riuscire ad entrare in chiesa per la preghiera. In serata, alle 21, mons. Lafranconi, attorniato da una trentina di sacerdoti, ha celebrato la solenne Eucaristica nella memoria liturgica di San Vincenzo Grossi. Presenti molti fedeli dell'unità pastorale e delle "Figlie dell'Oratorio" con la madre generale Rita Rasero. Al centro della chiesa tra un tripudio di fiori la grande urna con il corpo del santo rivestito di finissimi paramenti bianchi.
 

Photogallery

 

Testi liturgici aggiornati di san Vincenzo Grossi:
Agiografia in breve     Nota storica

Messale     Lezionario     Liturgia Ore

Approfondimenti:



NOVITA' SUL WEB
Dalla prossima settimana
il nuovo portale diocesano
e il rinnovato sito internet
del settimanale La Vita Cattolica
Presentazione con il Vescovo

 
Saranno on-line la prossima settimana, con una veste del tutto rinnovata e molte novità, il nostro portale e il sito internet del settimanale diocesano La Vita Cattolica. La presentazione ufficiale ha avuto luogo la mattina di sabato 7 novembre al Centro pastorale diocesano alla presenza del vescovo Dante Lafranconi.

Photogallery



NOVITA' EDITORIALE
"Un grande cuore": a Cremona
presentata la biografia
del vescovo Fiorino Tagliaferri
On-line tutti gli interventi audio

 
Un uomo carismatico, dal carattere forte e deciso, ma soprattutto un cristiano autentico. Questo il ritratto di mons. Fiorino Tagliaferri, emerso alla presentazione della sua biografia, scritta da suor Paola Moschetti. Venerdì 6 novembre, nella Saletta Mercanti della Camera di Commercio a Cremona, in molti si sono riuniti per ricordare una figura importante per la diocesi e non solo.

Photogallery dell'incontro

Contributi audio:

 


COMUNICAZIONE DIGITALE
Anche per il sito della F.O.Cr.
un completo rinnovamento
Più dinamico e aggiornato

 
In attesa della nuova versione del portale diocesano e del sito de "La Vita Cattolica" - on line per la solennità di Sant'Omobono, patrono della città e della diocesi di Cremona - il sito della Federazione Oratori si è completamento rinnovato: «Abbiamo pensato - spiega il presidente don Paolo Arienti - di rivedere stile e organizzazione non per sfizio, ma dentro una logica che vorremmo condividere con quanti seguono il nostro lavoro, lo apprezzano e ne impiegano con libera originalità risorse e idee». E così prosegue: «La comunicazione, il più possibile efficace e competente, se non può e non deve sostituire contenuti, pensiero e strumenti, certo aiuta. Un sito più agile ed immediato va in questa direzione. Abbiamo predisposto uno spazio web che mette molto più in correlazione immagini e testo, offre accesso ai contenuti in modo chiaro e veloce, si interfaccia con i social e presenta con semplicità la vasta gamma di attività, lavoro e approfondimenti che F.O.Cr. rende disponibile agli educatori delle nostre Parrocchie».
 


DAL 9 AL 14 NOVEMBRE
Povertà, microcredito, Aids
e fenomeno migratorio
al centro della riflessione
della Settimana della carità
Tra gli ospiti il card. Montenegro

 
“In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”, tema del V Convegno Ecclesiale nazionale che si terrà a Firenze dal 9 al 13 novembre, è, non  a caso, il fil rouge delle varie iniziative inserite nel calendario promosso dalla Caritas Cremonese per l’edizione 2015 della “Settimana della Carità”. «Che quest’anno – spiega il direttore don Pezzetti, ha, ancora una volta, quale baricentro, la celebrazione del nostro patrono Omobono, santo della carità. La sua memoria è sprone di riflessione e di preghiera per tutte le parrocchie della diocesi, perché la carità resti sempre al centro della nostra vita comunitaria».
 


IL 4 NOVEMBRE
Quattordici anni fa l'ingresso
del vescovo Dante in diocesi
Un anniversario da vivere
nella preghiera riconoscente
Le fotografie dell'evento

 
Mercoledì 4 novembre, memoria di San Carlo Borromeo, la Chiesa cremonese ricorda il quattordicesimo anniversario dell'ingresso di mons. Dante Lafranconi in diocesi. Come di consueto, secondo la volontà del Vescovo, non ci saranno manifestazioni o celebrazioni pubbliche, ogni comunità e ogni fedele, però, sono invitati ad affidare il presule e il suo gravoso ministero in mezzo a noi al Signore.  Mons. Lafranconi è l'84° vescovo della Chiesa cremonese, successore di mons. Giulio Nicolini, deceduto improvvisamente nel Palazzo Vescovile, nella mattina di martedì 19 giugno 2001. Il 10 marzo 2015, raggiunta l'età canonica dei 75 anni, ha rassegnato le dimissioni al Santo Padre Francesco.

Dall'inserto de "La Vita Cattolica" del 9 novembre 2001:

Photogallery dell'ingresso di mons. Lafranconi



CENTRO PASTORALE DIOCESANO
On line tutte le lezioni
dell'edizione 2015
del corso biblico di don Cavedo

 
È partita in ottobre l’edizione 2015 del corso biblico, tenuto ormai da parecchi anni dal biblista cremonese don Romeo Cavedo. Gli incontri, come già in passato, sono in programma ogni martedì pomeriggio, dalle 18 alle 19.30, presso il Centro pastorale diocesano di Cremona. Tema di quest’anno: “Credere davvero e credere giusto”.

Ascolta le lezioni di:



PER OGNI FASCIA DI ETA'
L'Avvento è quasi alle porte
Già disponibili i sussidi
di preghiera e riflessione
predisposti dalla F.O.Cr.
Nuovi poster liturgici

 
Il tempo forte dell’Avvento è quasi alle porte e sono già pronti i sussidi curati dalla Federazione Oratori Cremonesi per affrontare il cammino spirituale verso il Natale. Anche quest’anno sono stati preparati alcuni strumenti per ogni fascia di età, che aiutano famiglie, giovani, adolescenti e ragazzi a vivere momenti di riflessione e preghiera.
 


2 NOVEMBRE - CREMONA
«Alla fine della vita
saremo giudicati sull'amore»
Il Vescovo Dante al cimitero
ricorda l'importanza
delle opere di misericordia

 
Come è tradizione, anche quest’anno il 2 novembre è stata celebrata la Commemorazione del Defunti presso il Civico Cimitero di Cremona. Alle 15 i sacerdoti hanno dato inizio alla liturgia con la processione che ha percorso il viale principale del Cimitero per arrivare ai gradoni del grande monumento dove si è svolto un momento di preghiera e riflessione guidato dal vescovo Lafranconi. Molti sono stati i fedeli che nel pomeriggio hanno visitato le tombe dei loro cari e si sono fermati per partecipare alla celebrazione che si è conclusa con la benedizione dei sepolcri.

Omelia del Vescovo           Photogallery

 


APPELLO ALLA SOLIDARIETA'
Dalla Caritas richiesta di coperte
e farmaci per i più poveri
E torna la raccolta di S. Lucia

 

Con l’arrivo di novembre le temperature sempre più basse. Nel più comune dei casi basta rispolverare coperte e giacconi per prepararsi alla stagione più rigida, ma non sono pochi quanti, a causa di una crisi che ancora continua a farse sentire, si ritrovano l’armadio vuoto, senza nemmeno la possibilità di una coperta. Da qui l’appello alla generosità di Caritas Cremonese, che chiede un aiuto ai cremonesi anche rispetto ai farmaci, senza dimenticare neppure i bambini, dato l’approssimarsi di Santa Lucia.

 


CON IL VESCOVO LAFRANCONI
In Cattedrale il Pontificale
nella solennità dei Santi
Oggi Messa in Duomo
e liturgia al Cimitero nella
commemorazione dei defunti

 
Nella mattinata di domenica 1° novembre il vescovo Dante Lafranconi ha presieduto in Cattedrale la Messa Pontificale nella solennità di Tutti i Santi. La celebrazione, animata con il canto dal Coro della Cattedrale diretto dal maestro don Graziano Ghisolfi con accompagnato all’organo del maestro Fausto Caporali, è stata concelebrata dal delegato per la Pastorale, don Irvano Maglia, il presidente del Capitolo della Cattedrale, mons. Giuseppe Perotti, e alcuni altri canonici.

Omelia del Vescovo        Photogallery

 


ALLA FINE DEL MESE "AD GENTES"
Il vescovo Scampa: «Missione
è fare discepoli di Gesù
in paesi lontani come a casa»

 
A conclusione del mese missionario proponiamo la riflessione su Missione e Missioni di dom Carmelo Scampa, originario Scandolara Ripa d’Oglio, che dopo l'esperienza  di "fidei donum" in Brasile, il 30 ottobre 2002 è stato eletto vescovo della diocesi di Saõ Luis de Montes Belos.

Ottobre è universalmente conosciuto come il mese missionario e in tutte le parti del mondo è vissuto con intensità e con interesse. La Chiesa è per sua natura missionaria, ci ha ricordato il Concilio, e se non è missionaria non è Chiesa.

 


CREMONA - 30 OTTOBRE
Protezione internazionale
accoglienza e diritti umani
al centro del convegno
promosso in sala Zanoni
On-line tutti i contributi

 
Protezione internazionale, garanzia dei diritti umani e accoglienza dei rifugiati politici, queste le questioni che hanno animato il convegno di venerdì 30 ottobre a Cremona. L’Associazione Immigrati Cittadini insieme Amnesty International e altre agenzie sul territorio – quali Caritas, Acli, Tavola della Pace, Arci, Cisvol, Forum del Terzo settore – ha organizzato un incontro dove sono intervenute voci esperte in materia giuridica per approfondire il tema attualissimo delle immigrazioni.

Gli incontri nelle Zone sul fenomeno migratorio



30 OTTOBRE IN DUOMO
Il Vescovo Dante a Milano
per i cento anni della morte
di San Luigi Guanella
L'omelia del card. Scola:
«Il mondo sarebbe diverso
se avessimo il suo stesso stile»

 
«Abbiamo bisogno di braccia amorose come quelle di San Guanella che ci facciano sentire “a casa”. Come sarebbe diverso il mondo se portassimo nella quotidianità lo stile di vita di questo grande Santo». In un Duomo gremito, con la concelebrazione solenne presieduta dal cardinale Scola nella sua veste di Metropolita della Regione Ecclesiastica Lombarda, si è concluso venerdì 20 ottobre, il Centenario guanelliano, che con molte iniziative ha ricordato il ritorno alla Casa del Padre (24 ottobre 1915) del fondatore della grande Famiglia che da lui prende il nome. Oltre settanta i sacerdoti concelebranti, tra cui alcuni ausiliari di Milano, i vescovi di Como (diocesi in cui nacque, iniziò la sua opera e morì San Guanella) mons. Coletti e di Cremona mons. Lafranconi, e decine di sacerdoti della Congregazione dei Servi della Carità, avviata dal Santo nel 1894.
 


OTTOBRE MISSIONARIO
La bisaccia del girovago
Dopo 20 anni all'estero
il bilancio del fidei donum
don Maurizio Germiniasi

 
Nell'ambito del mese missionario proponiamo una riflessione di don Maurizio Germiniasi, sacerdote cremonese classe 1975 originario di Vocoboneghisio, che nelle scorse settimane è rientrato in diocesi dopo 20 anni di servizio come “fidei donum” in Brasile. Ora per don Germiniasi si apre una nuova stagione ministeriale: sarà collaboratore parroccchiale nell'unità pastorale di Pomponesco, Salina, Casaletto Po e Bellaguarda.

Dopo vent’anni fuori diocesi diventa inevitabile, per me da poco rientrato, chiedermi che cosa sia rimasto del sogno che mi ha condotto a percorrere i cammini della missione. Per parlare di cammini, devo ammettere di averne fatti molti: chilometri con zeri a non finire tra le strade fangose dell’Amazzonia e quelle polverose del Goias, dai villaggi sperduti sulle rive dei fiumi che abbracciano l’isola di Marajó e quelli dei pescatori sulle rive dell’oceano Atlantico, ai quartieri “formicai” della periferia di Belém. Volti, nomi, emozioni, incontri, abbracci, celebrazioni che diventano solchi indelebili nei cammini della memoria.

 
Altri contributi per l'ottobre missionario:


INTERVISTA
Luciano Gualzetti, presidente
della Fondazione S. Bernardino
«Gioco d'azzardo, lo Stato
deve uscire dall'ambiguità»

 
«È la direzione sbagliata, non si può condividere, anzi si deve invertire questa tendenza. Lo Stato deve uscire dall’ambiguità». È severo il giudizio di Luciano Gualzetti, presidente della Fondazione San Bernardino, che per le Diocesi lombarde si occupa di usura e di sovraindebitamento, riguardo alla possibilità di “aumentare” i punti per le scommesse. Perché il gioco d’azzardo è davvero una piaga sociale, che sta colpendo anche un minore su quattro. La Fondazione San Bernardino opera in tutta le Lombardia attraverso le Caritas diocesane che, con i propri Centri d’ascolto e di zona, garantiscono una presenza capillare.
 


SOCIO DAL 1997
Intervista a mons. Lafranconi
su Banca Popolare Etica
che per il prossimo 30 ottobre
terrà l'assemblea annuale

 
È fissata per venerdì 30 ottobre l'assemblea annuale dei soci della provincia di Cremona di Banca Etica. In questo contesto nei giorni scorsi il Coordinamento provinciale ha incontrato a Palazzo Vescovile mons. Dante Lafranconi, socio dal 1997, quando ancora esisteva la Cooperativa verso la Banca Popolare Etica. La consegna della convocazione è stata occasione per salutare e ringraziare un socio che ha creduto in questo progetto fin dal periodo del suo servizio nella diocesi di Savona. Proprio sulla sua esperienza con Banca Etica, sono state poste al Vescovo alcune domande.
 


TAVOLA DELLA PACE
Mercoledì 4 novembre alle 21
nella sala di Spazio Comune
l'analista dell'Opal Beretta
su conflitti, migrazioni, armi

 
Mercoledì 4 novembre, nel contesto della festa dell’unità nazionale e delle forze armate e nell’anniversario della fine della Prima guerra mondiale, la Tavola della Pace promuove un incontro con Giorgio Beretta. L’analista dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) di Brescia interverrà alle 21 presso la sala di Spazio Comune, in piazza Stradivari, su “Fuori controllo: conflitti, migrazioni, armi. Politiche dell’emergenza e dell’insicurezza”.

Scarica la locandina (pdf)

 


PASTORALE GIOVANILE
Elogio di una virtù debole:
domenica 25 ottobre
al Maristella per TDS
ospite Umberto Ambrosoli
On-line l'intervento audio

 
Domenica 25 ottobre il percorso per giovani “TDS – Traiettorie di Sguardi” ha avuto come ospite Umberto Ambrosoli, avvocato e consigliere regionale, figlio di Giorgio, commissario liquidatore della Banca Privata Italiana assassinato nel 1979 da un sicario ingaggiato dal banchiere siciliano Michele Sindona, sulle cui attività Ambrosoli stava indagando. Il tema della serata: la mitezza, a partire dalla beatitudine evangelica beati i miti perché erediteranno la terra.

Ascolta l'intervento audio (mp3)

Brochure (fronte)       Brochure (retro)

 


COMUNE DI CREMONA
Registro delle unioni civili
le perplessità di un avvocato:
«Dove è stato istituito
è sempre stato un flop»

 
Da alcuni giorni è ufficialmente on line sul sito del comune di Cremona la proposta di bozza del regolamento comunale per il riconoscimento delle unioni civili. Il documento, frutto del lavoro di consiglieri comunali, forze politiche, tecnici comunali e di 348 cremonesi che hanno sottoscritto una proposta di deliberazione è ora aperto alle osservazioni dei cittadini. A tal proposito abbiamo chiesto una riflessione all'avvocato Gabriele Fornasari, del foro di Cremona.
 
La stampa nazionale parla, da tempo, di “flop dei registri”, così sostanzialmente significando il disinteresse dei cittadini all’iscriversi nei registri delle unioni civili. Basti ricordare che a Bologna esiste sin dal 1999 e che al 2012 (fonte Repubblica.it) solo otto coppie si erano iscritte. A seguito dell’uscita di tale dato (la ragione ideologica è evidente) furono racimolate diverse, comunque poche, altre iscrizioni.
 


DOMENICA 25 OTTOBRE
Messa del vescovo Lafranconi
a Pomponesco per l'inizio
dell'unità pastorale con Salina,
Bellaguarda e Casaletto

 
È nata ufficialmente la nuova unità pastorale di Pomponesco-Salina-Bellaguarda-Casaletto. Nel pomeriggio di domenica 25 ottobre, nella chiesa dei Ss. Sette fratelli martiri di Pomponesco, la Messa presieduta dal vescovo Lafranconi, che ha ufficialmente affidato la comunità a don Davide Barilli (parroco moderatore, che risiederà a Pomponesco), don Paolo Tonghini (parroco in solido, che rimarrà nella casa parrocchiale di Casaletto) e don Maurizio Germiniasi (Salina).

Omelia del Vescovo          Photogallery

Il decreto della nuova unità pastorale

 


CON IL POSTULATORE PADRE MUSI
«L'uomo delle Beatitudini»
In sala Puerari a Cremona
convegno sul servo di Dio
padre Silvio Pasquali

 
«Fu l’uomo delle Beatitudini»: con queste parole padre Giovanni Musi, postulatore generale del Pime, sabato 24 ottobre in sala Puerari, a Cremona, ha felicemente sintetizzato la splendida figura del servo di Dio padre Silvio Pasquali, sacerdote cremonese, missionario del Pime in India e fondatore della congregazione delle Suore Catechiste di Sant’Anna. Lo scorso 3 dicembre la Congregazione per le Cause dei Santi ne ha ufficializzato il nulla-osta per l’iter di beatificazione. Padre Musi è intervenuto al convegno di studi dal titolo “Padre Silvio Pasquali, da Cremona all’India”, organizzato dai Circoli Acli di Cremona, dalle Acli provinciali, dalla Caritas Cremonese, dal Centro Missionario Diocesano, dal Museo della Civiltà Contadina Cascina “Il Cambonino Vecchio”.
 


MATERIALI DISPONIBILI IN F.O.CR.
Il 13 dicembre in diocesi
l'apertura dell'Anno Santo
nelle quattro chiese giubilari:
la Chiesa Cattedrale
e i santuari di Caravaggio,
Castelleone e Casalmaggiore

 
Martedì 8 dicembre, nella solennità dell’Immacolata, Papa Francesco in Vaticano aprirà ufficialmente il Giubileo della Misericordia. In diocesi di Cremona, così come in tutte le chiese del mondo, l’apertura dell’Anno Santo sarà domenica 13 dicembre. Nel pomeriggio il Vescovo presiederà una solenne Eucaristia in Cattedrale, dove vi sarà l’unica porta santa della diocesi anche se le indulgenze potranno essere lucrate in altre tre chiese giubilari: i santuari di Caravaggio, Castelleone e Casalmaggiore. In questi luoghi sacri mariani in contemporanea con la Messa del Vescovo si svolgeranno analoghe celebrazioni. Disponibili in FOCr gli striscioni da appendere in oratorio e altri materiali.
 


SABATO 24 OTTOBRE
L'incontro a S. Sigismondo
del vescovo Lafranconi
con i ministri dell'Eucaristia:
«Operatori di comunione»

 
Si sono riuniti nella chiesa di San Sigismondo i ministri straordinari dell’Eucarestia alla presenza del Vescovo Dante. Nel pomeriggio di sabato 24 ottobre un momento di spiritualità ha coinvolto quanti si dedicano alla distribuzione della comunione eucaristica agli anziani e agli ammalati, missione da sempre fondamentale all’interno della comunità cristiana. Alle 15 i ministri hanno sostato in preghiera davanti all’Eucarestia, per recitare poi i vespri, animati dal canto della comunità delle monache domenicane.

Omelia del Vescovo (mp3)

Photogallery

 


22 OTTOBRE A ROMA
Presentato "Alla scuola
del canto gregoriano"
Poderoso volume curato
dai Cantori di Fulvio Rampi

 
Giovedì 22 ottobre, nella prestigiosa Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, si è tenuta la presentazione ufficiale del volume di recente pubblicazione “Alla scuola del canto gregoriano”, curato dal maestro cremonese Fulvio Rampi. Questo nuovo poderoso volume (sono quasi mille pagine) è stato scritto a più mani dai Cantori Gregoriani che, per celebrare il loro 30° anno di attività, hanno pensato bene di realizzare un’opera colossale. Questa importante iniziativa editoriale ha ottenuto il patrocinio dei due Pontifici Istituti di Musica Sacra (Roma e Milano); il libro si presenta in forma di manuale ed è pertanto destinato a chi vuole cimentarsi nello studio aggiornato e nella pratica del canto proprio della Chiesa Cattolica.
 


CREMONA - 23 OTTOBRE
Alla casa di riposo Arvedi
inaugurata la Via Crucis
realizzata da don Bonometti
e il bozzetto della Madonna
della Misericordia che sarà posta in cappella

 
Nella mattinata di venerdì 23 ottobre presso la Casa di riposo “Giovanni e Luciana Arvedi” di via Massarotti, a Cremona, si è svolta la cerimonia di consegna di una pala raffigurante la “Madonna della Misericordia” e una serie completa di quadri raffiguranti le stazioni della “Via Crucis”, opere realizzate dal sacerdote e artista cremonese don Pietro Bonometti. Accanto al presidente della Fondazione “La Pace” onlus, Umberto Lonardi, erano presenti il cav. Giovanni Arvedi e la moglie Luciana Arvedi Buschini, che hanno commissionato le opere.

Photogallery:

Contributi audio:

 


PASTORALE DELLA SALUTE
On-line i contributi
del primo incontro formativo
per cappellani, religiosi,
volontari e operatori sanitari

 
Nel pomeriggio di giovedì 22 ottobre presso l’aula magna dell’Ospedale di Cremona ha preso il via il ciclo di incontri organizzato dall’Ufficio diocesano per Pastorale della salute, diretto da don Maurizio Lucini, per la formazione dei cappellani, dei religiosi, dei volontari e degli operatori sanitari. Il percorso, predisposto in collaborazione con l’Ufficio di formazione dell’Azienda Ospedaliera, si è aperto con la relazione della prof. Antonella Arioli, docente presso l’Università Cattolica di Piacenza, sul tema “Coltivare la ricerca di senso nelle situazioni limite dell’esistenza”.

Relazione della prof. Arioli:   audio (mp4)    slide (pdf)

Brochure del corso



ISTITUTO DI SCIENZE RELIGIOSE
Al via il nuovo anno accademico
con Cantoni e Lafranconi
L'omelia del vescovo di Crema:
«Sì allo studio che conduce
a una fede adulta e pensata»

 
C’era anche il vescovo Dante Lafranconi, a inaugurare l’anno accademico dell’Istituto uperiore di scienze religiose (Issr) delle diocesi di Crema, Cremona e Lodi: la scuola che propone un corso di laurea triennale e uno magistrale (quest’ultimo con indirizzo didattico o pastorale) per formare e aggiornare diaconi, suore, insegnanti di religione e laici chiamati a svolgere in modo qualificato un ministero ecclesiale. La Messa inaugurale si è tenuta a Crema, nella cappella dell’ex Seminario che è sede dell’istituto, nel tardo pomeriggio di giovedì 22 ottobre. A presiederla, il vescovo Oscar Cantoni, affiancato dal presule di Cremona e da altri 6 sacerdoti. Tra questi, oltre al rettore della scuola, il cremasco monsignor Pier Luigi Ferrari, anche il vice rettore cremonese don Bruno Bignami (presente pure il vice rettore lodigiano, don Cesare Pagazzi). All’organo, un aspirante diacono cremonese.
 


INTERVISTA AL PROF. REGOLIOSI
Da gennaio a Cascina Moreni
nuovo corso per la scuola
di counselling professionale
Il 31 ottobre open day

 
Da un anno opera a Cremona, a Cascina Moreni, presso l’Associazione Famiglia Buona Novella, la scuola di Counselling Professionale Sintema. 18 persone stanno concludendo il primo anno formativo, che già nel 2016 (a partire da gennaio) sarà riproposto per una nuova classe: iscrizioni entro il 30 novembre. Per conoscere meglio la proposta è stato organizzato un open day, che si terrà nella mattinata di sabato 31 ottobre, dalle 9 alle 13, presso la Cascina Moreni (via Pennelli 5). All’incontro interverranno i responsabili della Scuola con alcuni ex allievi, oggi counsellor professionisti, che porteranno la loro testimonianza. Abbiamo posto alcune domande al prof. Luigi Regoliosi (in foto), psicologo e docente di Scienze dell’educazione, direttore della Scuola di Counselling Professionale Sintema.
 


7 FEBBRAIO 2016
"Una vera crescita in umanità
con l'amore materno e paterno"
Messaggio del Consiglio
Permanente della CEI
per la 38a Giornata per la Vita

 
“Il nostro Paese continua a soffrire un preoccupante calo demografico, che in buona parte scaturisce da una carenza di autentiche politiche familiari”. Parte da questa constatazione il Messaggio del Consiglio Permanente della CEI per la 38ª Giornata Nazionale per la vita, che si celebrerà il 7 febbraio 2016. “Una vera crescita in umanità – vi si legge - avviene innanzitutto grazie all’amore materno e paterno”.

Il testo integrale del Messaggio



PASTORALE GIOVANILE
Con le tappe a Casa Paola
e a Viadana si è conclusa
la peregrinazione in diocesi
dei segni della GMG

 
Suggestiva e ricca di partecipazione e significati anche il terzo e ultimo giorno di peregrinazione dei segni Gmg in Diocesi di Cremona. L’itinerario di mercoledì 21 ottobre si è aperto a Rivarolo del Re, nella bella e accogliente chiesa di "Casa Paola" (in foto), struttura della Tenda di Cristo. Conclusione quindi in serata all’oratorio di Viadana Castello.
 
Le precedenti tappe diocesane:

Altri contributi:



A PREFETTO E SINDACO
In una lettera dei migranti
il grazie per l'accoglienza
e le scuse per i disagi di lunedì

 
Nel pomeriggio di mercoledì 21 ottobre il direttore di Caritas Cremonese, don Antonio Pezzetti, e una delazione dei migranti accolti presso la Casa dell’Accoglienza di Cremona si sono recati in Prefettura e in Comune, dove hanno rispettivamente incontrato il capo di gabinetto Beaumont Bortone e il sindaco Gianluca Galimberti con l’assessore alla  Trasparenza e Vivibilità sociale Rosita Viola. A loro hanno consegnando un documento che esprime il ringraziamento al territorio cremonese per l’accoglienza ricevuta e le scuse per i disagi causati il 19 ottobre in città, rivolgendo nello stesso tempo un appello contro la lunghezza delle pratiche burocratiche, nella speranza che possa essere concesso almeno un permesso per motivi umanitari.
 


NOVITA' EDITORIALE
Nella collana in otto lingue
per il Giubileo della Misericordia
un volume del cremonese
don Compiani: "La Confessione
Sacramento della Misericordia"

 
In questi giorni il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, ente incaricato da Papa Francesco di organizzare l’anno del Giubileo della Misericordia, sta pubblicando una collana di otto volumetti, alcuni già presenti nelle librerie. Il secondo di questi testi, dal titolo “La Confessione. Sacramento della Misericordia”, è stato affidato al sacerdote cremonese don Maurizio Compiani, noto biblista e assistente delle sede locale dell’Università Cattolica del S. Cuore.
 


17 OTTOBRE
Chiesa sorella di Crema in festa:
il vicario generale
mons. Francesco Manenti
nominato vescovo a Senigallia

 
La Chiesa sorella di Crema è in festa: il vescovo Cantoni, alle 12 di sabato 17 ottobre, in Cattedrale, ha comunicato che mons. Francesco Manenti, vicario generale, parroco della parrocchia cittadina della Ss. Trinità nonchè insegnante di dogmatica nei corsi teologici riuniti dei seminari di Crema-Cremona-Lodi-Vigevano  è stato nominato da papa Francesco nuovo vescovo della diocesi di Senigallia, nelle Marche. Manenti sostituisce mons. Giuseppe Orlandoni, dimissionario per raggiunti limiti d'età.
 


RAPPORTO DI CARITAS ITALIANA
Dati choc dei Centri d'Ascolto
Il 14,2% del popolazione
non mangia adeguatamente
Il forte impegno della Chiesa

 
In Italia il 14,2% della popolazione non riesce ad avere un pasto adeguato perché non ha abbastanza soldi per comprare cibo. In cinque anni, dal 2007 al 2013, la percentuale di famiglie che si trova in questa condizione è salita del 3,2% (dal 5,3% all’8,5%). In Europa si parla di oltre 53 milioni di persone. Nonostante i segnali di ripresa, i dati dei Centri di ascolto Caritas registrano che la povertà economica non è affatto sconfitta e che moltissimi italiani e stranieri ricorrono a mense e pacchi viveri perché in difficoltà di fronte a tante spese (affitto e mutuo, abiti, farmaci, bollette, libri scolastici). Sono stati, infatti, 6.273.314 i pasti distribuiti nel corso del 2014 dalle 353 mense Caritas in 157 diocesi italiane. I pacchi viveri sono stati distribuiti in 3.816 centri di 186 Caritas diocesane e 54 empori solidali, una forma innovativa di solidarietà che permette ai poveri di fare la spesa gratis come se fossero al supermercato.
 


CREMONA - 16 OTTOBRE
Cittanova gremito per l'incontro
su famiglia e unioni civili
con Carlo Giovanardi promosso
dal Forum delle Ass. Familiari

 
Chiaro, efficace, circostanziato, determinato: il sen. Carlo Giovanardi ha convinto il pubblico giunto numeroso la sera di venerdì 16 ottobre a palazzo Cittanova, a Cremona. All'incontro, che ha visto intervenire anche il direttore di "Tempi" Luigi Amicone, erano presenti il vescovo Dante Lafranconi, alcuni politici, molti sacerdoti, tantissime famiglie e giovani. Il tema trattato è stato quello del momento, alquanto spinoso: «La famiglia e le unioni civili nel ddl Cirinnà», trasformatosi peraltro, nel frattempo, nel Cirinnà 2, senza tuttavia con ciò cambiar sostanza.

Contributi audio (mp3):

 


COSTA SANT'ABRAMO
«I pesci, i gamberi, l'agnello»
Alla scoperta dei significati
del menù dell'ultima cena
Anche questo è Expo 2015

 
L’agnello è il cibo pasquale per eccellenza, ma perché Giuda sta rubando un pesce? E come mai su diverse tavole dell’Ultima Cena dipinte da famosi pittori sono disposti dei gamberi? Sono curiosità a cui risponderà il giornalista Luca Frigerio durante l'incontro dal titolo "Il menù dell'ultima cena" in programma per domenica 25 ottobre, alle ore 16, presso la chiesa parrocchiale di Costa Sant'Abramo. Un evento che ben si inserisce nel contesto di Expo 2015 dedicato al cibo.
 


CHIESA ITALIANA
"Il suolo, bene comune":
il messaggio dei Vescovi
incaricati della pastorale sociale
per il Giorno del Ringraziamento

 
Custodire la fertilità del suolo, curare le destinazioni d’uso della terra, arginare il “land grabbing”, garantire l'accesso alla terra e alle risorse ittiche e forestali: sono le sfide che i Vescovi incaricati della pastorale sociale e del lavoro della CEI ricordano nel messaggio per la 65ª Giornata nazionale del Ringraziamento (8 novembre 2015), intitolato “Il suolo, bene comune”. A pochi mesi dalla Laudato si’ di Papa Francesco, dai Vescovi l’invito a quanti abitano la terra alla “cura della casa comune”.

Il testo integrale del messaggio



25 OTTOBRE
30 anni delle Tende di Cristo
Festa a Rivarolo del Re
Il fondatore padre Zambotti:
«È opera di Dio vissuta
nella Chiesa e per i poveri»

 
«La Tenda di Cristo compie 30 anni. Trent'anni di accoglienze. Noi siamo nella Chiesa soltanto un granello di sabbia, nelle molteplici iniziative che lo spirito Santo suscita. Vogliamo dire un “grazie” di lode al Signore, per questi  primi 30 anni nei quali la carità e la misericordia hanno trovato forma, inserendosi  nei contesti ecclesiali. Via via abbiamo seminato briciole di speranza per saziare il cuore umano». Inizia così il breve messaggio che padre Francesco Zambotti, fondatore e animatore delle Tende di Cristo, ha scritto in occasione dell'importante anniversario che sarà solennemente festeggiato domenica 25 ottobre. Alle 11 sarà celebrata la Messa nella chiesa parrocchiale di Rivarolo del Re, mentre alle 20.30 presso il teatro locale si terrà un concerto gospel del coro "Joy Voices" di Casalmaggiore. L'attore cremonese Jim Graziano Maglia leggerà alcune poesie di padre Zambotti. Le iniziative sono promosse in collaborazione con la parrocchia guidata da don Luigi Pisani e con il patrocinio del Comune.
 


PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
Mons. Cesare Burgazzi
sacerdote cremonese
in servizio presso la S. Sede
nominato da Mattarella
Commendatore al merito

 
Nuovo importante riconoscimento per il sacerdote cremonese mons. Cesare Burgazzi, Capo ufficio della Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato. Il presidente della Repubblica Italiana, infatti, gli ha conferito l'onorificenza di Commendatore dell'ordine al merito della Repubblica Italiana. La pergamena, giunta nei giorni scorsi al prelato, è datata 18 aprile 2015 ed è firmata dal presidente Sergio Mattarella e  controfirmata da Matteo Renzi, presidente del Consiglio dei ministri. L'ordine al merito della Repubblica è il primo fra gli ordini nazionali ed è destinato a «ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari».
 


RAPPORTO CHOC
I cristiani restano il gruppo
maggiormente perseguitato
Negli ultimi anni i paesi
considerati più a rischio
sono passati da 6 a 10

 
I cristiani sono il gruppo religioso maggiormente perseguitato e la loro condizione continua a peggiorare in molti dei paesi in cui affrontano da tempo gravi limitazioni alla libertà religiosa. È quanto emerge dal rapporto “Perseguitati e Dimenticati. Rapporto sui Cristiani oppressi in ragione della loro fede tra il 2013 e il 2015”, presentato martedì 13 ottobre a Roma dalla Fondazione pontificia «Aiuto alla Chiesa che Soffre». Il rapporto nasce come integrazione del Rapporto sulla Libertà religiosa nel mondo, divenuto biennale dal 2006, e a differenza di quest’ultimo prende in considerazione unicamente la persecuzione anticristiana, analizzando la situazione nei 22 paesi in cui i discepoli di Gesù subiscono gravi limitazioni alla libertà religiosa. Lo studio rileva come il numero dei paesi in cui i cristiani soffrono sia ancora molto alto e come in molti casi la situazione stia peggiorando. In 17 dei 22 paesi analizzati la condizione dei cristiani si è infatti aggravata nel periodo preso in esame, ovvero tra l’ottobre 2013 e il giugno 2015.
 


ZONA PASTORALE 6
Iniziata lunedì 12 ottobre
la Scuola della Parola
On-line la lectio del biblista
mons. Patrizio Rota Scalabrini

 
Ha preso il via lunedì 12 ottobre a Cremona la “Scuola della Parola”. Filo conduttore degli incontri di quest'anni, tutti nella chiesa di S. Sebastiano, le Beatitudini, con le lectio proposte da mons. Patrizio Rota Scalabrini, biblista della diocesi di Bergamo.

Contributi audio (mp3):

 


CSI - CENTRO SPORTIVO ITALIANO
Prende avvio lunedì 26 ottobre
il corso di formazione
per dirigenti e allenatori
Il 16 dicembre al Cambonino
il Natale dello sportivo

 
Anche quest’anno il CSI di Cremona propone una serie di incontri formativi per dirigenti e allenatori. Si comincia lunedì 26 ottobre alle 21, presso la sede provinciale, riflettendo su “L’oratorio nel pallone – l’avventura educativa dello sport in oratorio”. Il 16 dicembre al Cambonino il Natale dello sportivo.
 


APPUNTI DAL SINODO
Riflessione del card. Scola:
«La famiglia è la Carta
costituzionale della Chiesa»
Il Rosario per accompagnare
i lavori dei Padri sinodali

 
A una settimana dall'inizio del Sinodo dei Vescovi proponiamo una riflessione del card. Angelo Scola. L'arcivescovo di Milano e metropolita di Lombardia è uno dei quattro vescovi italiani eletti dalla Conferenza episcopale: con lui partecipano all'assise il card. Angelo Bagnasco, mons. Giulio Brambilla di Novara e mons. Enrico Solmi di Parma.

La scelta di Papa Francesco di dedicare, a distanza di un anno, ben due Assemblee Sinodali alla riflessione sul matrimonio e sulla famiglia, si sta rivelando particolarmente indovinata. Un’occasione preziosa per la vita della Chiesa, in particolare per le Chiese di più antica evangelizzazione, come quella italiana.

 


10 OTTOBRE - CENTRO PASTORALE
On-line e off-line:
due diversi mondi da abitare
per vivere esperienze importanti
La relazione del prof. Aroldi
al convegno dell'Ufficio scuola

 
Lo si chiama mondo “virtuale”, eppure si possono vivere esperienze e relazioni importanti, proprio come in quello che si definisce “mondo reale”. È con questa consapevolezza che il prof. Piermarco Aroldi, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Media e culture dell’infanzia e Teorie e tecniche dei nuovi media presso l’Università Cattolica di Milano, nel pomeriggio di sabato 10 ottobre è intervenuto al Centro pastorale diocesano di Cremona al convegno “Generazione 3.0: sempre connessi. Tecnologia e rapporti umani nell’era di Facebook” che ha aperto l’annuale corso di formazione, promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale scolastica insieme alle associazioni di categoria, per insegnanti, educatori e genitori. Quello che adulti e ragazzi abitano nella rete, secondo il docente della Cattolica, è un mondo “on-line”, che non risulta affatto contrapposto e separato da quello “off-line”.

Photogallery           Brochure del corso

Contributi audio (mp3):

 


CATTEDRALE DI CREMONA
Attualmente in corso il restauro
dell'orologio del Torrazzo
con il sostegno economico
della Fondazione Comunitaria
della Provincia di Cremona

 
Lo scorso lunedì 5 ottobre molti cremonesi erano presenti in Piazza del Duomo con gli occhi verso l’alto per assistere allo smontaggio dei quadranti dell’orologio del Torrazzo: uno spettacolo degno d’interesse anche per l’apparato predisposto all’operazione: tre grandi bracci meccanici, qualche autocarro, diverse persone che indossavano l’elmetto nello spazio cintato. Da tempo il Consiglio della Chiesa Cattedrale aveva pensato ed approvato questa operazione, tenuto conto dei segnali che ogni tanto l’orologio dei Divizioli (Francesco e Giovan Battista), risalente al 1583, segnalava. Un intervento da circa 40mila euro, sostenuti per metà della Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona.
 


PASTORALE FAMILIARE
Dal 30 ottobre a Cassano d'Adda
gli incontri di spiritualità
con don Nevi per separati,
divorziati e risposati

 
Prenderanno il via venerdì 30 ottobre a Cassano d’Adda gli incontri mensili di spiritualità destinati a separati, divorziati e risposati. L’iniziativa, promossa dall’Ufficio diocesano per la Pastorale familiare in collaborazione con la parrocchia S. Maria Immacolata e S. Zeno di Cassano d’Adda, si terrà alle 21 presso l’oratorio S. Giovanni Bosco (via Vittorio Veneto 75).

Scarica la locandina (pdf)



ZONA PASTORALE 3
Martedì sera ad Annicco
la celebrazione di apertura
del nuovo anno pastorale

 
Martedì 6 ottobre la Zona pastorale 3 si è riunita in preghiera nella chiesa di Annicco per dare inizio, comunitariamente, al nuovo anno pastorale. La quasi totalità dei sacerdoti della zona ha solennizzato la celebrazione, dando un segno importante di azione pastorale condivisa e coordinata.
 


ZONA PASTORALE 3
Lectio divina con Paola Bignardi
sul tema della Misericordia
al via martedì da Castelleone
Tappe nei luoghi significativi

 
Riprende anche quest'anno il percorso itinerante di Lectio divina nella Zona pastorale 3. Il percorso, al via martedì 13 ottobre da Castelleone, intende approfondire – passando attraverso luoghi non consueti – il tema della Misericordia, al centro dell’attenzione grazie al Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco che si aprirà l'8 dicembre, ripreso in diocesi anche nell’anno oratoriano. A guidare in questo percorso di spiritualità sarà Paola Bignardi, già presidente diocesana e poi nazionale dell'Azione Cattolica.

Scarica la locandina



SABATO 3 E DOMENICA 4 OTTOBRE
Ad Assisi due giornate
per gustare l'attualità
di un Santo ancora in grado
di parlare a tutti gli uomini

 
È stata la Lombardia, quest'anno, a offrire l'olio per la lampada votiva a san Francesco, patrono d'Italia: una circostanza che per ogni regione si rinnova ogni vent'anni, dal 1939 quando Papa Pio XII, alle soglie dell'immane tragedia della seconda guerra mondiale, aveva voluto proprio Francesco con Caterina da Siena a vegliare sulle sorti della nazione. Anche la Chiesa cremonese con il vescovo Dante, insieme alla rappresentanza civica guidata dal sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, ha voluto essere presente nelle giornate del 3 e 4 ottobre.

I Vespri presieduti dal Vescovo alla Porziuncola



4 OTTOBRE - CARAVAGGIO
L'ingresso del nuovo rettore
don Antonio Mascaretti:
«Il Santuario come ospedale
per le anime in difficoltà»

 
Domenica 4 ottobre, nella basilica del Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, durante una solenne Eucaristia, è stato accolto il nuovo rettore, don Antonio Mascaretti, classe 1965, originario proprio della popolosa cittadina bergamasca. La celebrazione si è aperta con il saluto del pro-rettore don Antonio Aresi: un ringraziamento sentito per aver accolto la proposta del vescovo per questo nuovo incarico, ma anche un pensiero riconoscente per il servizio reso dal predecessore, don Gino Assensi. «Buon lavoro - ha concluso don Aresi - invochiamo su di te la benedizione del Signore per intercessione di Maria».
 

Contributi audio (mp3):

 


3 OTTOBRE - CREMONA
Veglia diocesana in S. Abbondio
per il Sinodo sulla famiglia
Fino alla sua conclusione
un cero arderà nella S. Casa

 
Alla vigilia dell’apertura dell’assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia, anche a Cremona è stata celebrata la veglia di preghiera  in comunione con la Chiesa universale riunita in piazza S. Pietro a Roma insieme a papa Francesco. Sabato 3 ottobre alle 21 la comunità diocesana si è raccolta nella chiesa cittadina di S. Abbondio su impulso del vescovo Dante, non presente perché impegnato nel pellegrinaggio regionale ad Assisi.  A presiedere la celebrazione il vicario generale mons. Marchesi.
 


DAL 4 OTTOBRE IN VATICANO
Con la Messa presieduta
da Papa Francesco
al via il Sinodo sulla famiglia
I lavori fino al 25 ottobre

 
Con la celebrazione eucaristica presieduta da Papa Francesco la mattina di domenica 4 ottobre si apre in Vaticano la XIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi, sul tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”. Tra padri, delegati fraterni e uditori, sono 318 coloro che avranno diritto di parola, in aula (per tre minuti) e più ampiamente nei 13 “Circuli Minores”, i gruppi di lavoro su base linguistica: quattro in inglese, tre in spagnolo, tre in francese, due in italiano, uno in tedesco.
 


CASSANO D'ADDA - 1° OTTOBRE
Messa a Cascine S. Pietro
per la Madonna Pellegrina
Il Vescovo Lafranconi:
«Matrimonio via di santità»

 
Non poteva mancare l'abbraccio del Vescovo alla comunità  di Cascine San Pietro, a Cassano d'Adda, in  festa da sabato 26 settembre per la presenza in paese della statua della Madonna Pellegrina di Fatima. Nel pomeriggio di giovedì 1° ottobre, alle 17, mons. Lafranconi ha celebrato l'Eucaristia per la piccola ma animata comunità. La liturgia è stata concelebrata dai parroci di Cassano e da altri sacerdoti della zona pastorale seconda.

L'arrivo della statua della Madonna Pellegrina a Cassano



CEI - 30 SETTEMBRE
A Firenze la sessione autunnale
del Consiglio Permanente
Nella prolusione di Bagnasco
lo sguardo ai migranti
nell'orizzonte della misericordia

 
A poco più di un mese dall’inizio del Convegno Ecclesiale Nazionale, mercoledì 30 settembre a Firenze ha preso avvio la sessione autunnale del Consiglio Episcopale Permanente (che si concluderà venerdì 2 ottobre). I lavori sono stati aperti dalla prolusione del presidente il card. Angelo Bagnasco, che ha confermato l'azione della Chiesa italiana nell'accoglienza dei profughi, rispondendo al recente invito del Papa ad accogliere le famiglie di immigrati. Analizzati tutti i temi cruciali della vita ecclesiale senza trascurare le questioni cruciali delle famiglie, dei poveri e dei senza lavoro.
 


CENTRO DIOCESANO VOCAZIONI
Il 1° ottobre a S. Girolamo
l'adorazione per le vocazioni
Percorsi differenziati per età
insieme alla Pastorale giovanile

 
Percorsi vocazionali differenziati per fasce d’età e momenti di preghiera e adorazione per le vocazioni: anche il nuovo anno pastorale si profila ricco di opportunità. Proposte che si collocano sulla scia di quanto portato avanti già in passato dal Centro diocesano vocazioni, ma d’ora in poi attuate in stretta sinergia con l’Ufficio diocesano per la Pastore giovanile. Primo appuntamento in agenda, dopo l’avvio del ciclo di incontri con Rosarianti e Fortes in fide, sarà la tradizionale adorazione serale a S. Sigismondo: si inizia giovedì 1° ottobre.

Locandina con tutte le iniziative vocazionali (pdf)



PELLEGRINAGGIO A CARAVAGGIO
San Francesco e il Beato Grossi
esempi e intercessori
per il nuovo anno pastorale
Forte monito del Vescovo
all'impegno sociale dei cattolici

 
Un migliaio circa i fedeli cremonesi presenti, nel pomeriggio di domenica 27 settembre, al pellegrinaggio diocesano al santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, presieduto dal vescovo Lafranconi affiancato da una quarantina tra sacerdoti e diaconi. L’appuntamento mariano, che da tradizione apre ufficialmente il nuovo anno pastorale, ha avuto inizio dinanzi al sacro speco: il presule con accanto il vicario generale, mons. Mario Marchesi e il delegato episcopale per la pastorale don Irvano Maglia ha presieduto un breve e intenso momento di preghiera che si è concluso, al canto del Salve Regina, con l’incensazione del simulacro dell’Apparizione. 

Omelia del Vescovo:   audio (mp3)    testo (pdf)

Photogallery 



EMERGENZA ABITATIVA
Microcredito e fondo di garanzia
a supporto dei cittadini
Caritas e Acli attori del progetto
finanziato dalla Regione
Capofila il Comune di Cremona

 
Microcredito e fondo di garanzia: sono questi i due strumenti a cui il Comune di Cremona guarda per affrontare l’emergenza abitativa. Partendo dalle esperienze e competenze già attive sul territorio, in primis quella di Caritas Cremonese, è stata avviata, infatti, una sinergia per costruire un’economia sociale capace di integrare nel mercato immobiliare anche le fasce più povere della popolazione, per garantire, a fianco di percorsi di accompagnamento sociale, una programmazione finanziaria che permetta la sostenibilità economica degli interventi e il loro mantenimento nel corso del tempo.
 


CREMONA - 27 SETTEMBRE
Alla Vergine Maria affidato
il cammino delle parrocchie
di Boschetto e Migliaro
nell'insediamento del parroco
don Ghilardi e di don Braggiè

 
È alla Vergine, alla quale con il titolo di S. Maria Nascente è intitolata la chiesa del Migliaro e con quello di S. Maria Annunciata la chiesa del Boschetto, che il Vescovo ha affidato il cammino delle due parrocchie della periferia di Cremona e dei loro nuovi sacerdoti. Nella mattinata di domenica 27 settembre, al Boschetto, nel giorno della sagra, si è insediato ufficialmente il nuovo parroco, don Maurizio Ghilardi. Alla Messa di insediamento, presieduta da mons. Lafranconi, era presente anche don Sante Braggiè, il nuovo collaboratore parrocchiale.

Omelia del Vescovo:  audio (mp3)    testo (pdf)

Saluto del Parroco (mp3)

Photogallery:   parte 1     parte 2     parte 3

Precedenti ingressi:


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Il diacono permanente Ferri
a servizio delle parrocchie
di Soncino e Casaletto Sopra
affidate a don Marinoni

 
Durante le celebrazioni di domenica 27 settembre è stato annunciato il nuovo incarico del diacono permanente Raffaele Ferri, che dal 2006 svolgeva il ministero di collaboratore parrocchiale ad Annicco. A partire dal 1° ottobre Ferri svolgerà il servizio diaconale nelle parrocchie “S. Maria Assunta e S. Giacomo” e “S. Pietro apostolo” in Soncino, “S. Bartolomeo apostolo” in Isengo, “San Quirico” in Casaletto di Sopra e “S. Bernardo abate” in Melotta. Le cinque parrocchie sono affidate alla cura di don Mario Marinoni, già parroco di Soncino, che ha dunque preso il testimone lasciato da don Sante Braggiè che proprio nella mattinata del 27 settembre ha fatto il proprio ingresso nelle parrocchie del Boschetto e del Migliaro, a Cremona, in qualità di collaboratore parrocchiale. La nomina del diacono Ferri arriva a pochi giorni dall’incontro del vescovo Lafranconi con le comunità parrocchiali di Casaletto di Sopra e Melotta. Don Fabrizio Ghisoni e don Massimo Cortellazzi sono stati altresì nominati rispettivamente vicario e collaboratore di “San Quirico” in Casaletto di Sopra e “S. Bernardo abate” in Melotta, mantenendo gli stessi incarichi per le comunità di Soncino e Isengo.

L’incontro del Vescovo del 23 settembre a Casaletto

 


26 SETTEMBRE IN CATTEDRALE
«I doni che Dio conferisce
sono sempre per il servizio»
L'omelia del Vescovo Dante
per l'ordinazione diaconale
di don Francesco Gandioli

 
«Quello che oggi ricevi è un dono di Dio e ogni dono che il Signore concede è sempre in vista di un servizio. È un dono non per se stessi, non per il proprio tornaconto ma sempre a favore della Chiesa, degli altri, dell'umanità. Ciò che oggi si compie in te è ciò che si è compiuto in Cristo: il quale non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio, ma spogliò se stesso assumendo la condizione di servo». È il passaggio centrale dell'omelia che mons. Lafranconi ha pronunciato durante la solenne ordinazione diaconale di don Francesco Gandioli, classe 1989, originario di Gallignano, celebrata nel pomeriggio di sabato 26 settembre in Cattedrale. Una quarantina i sacerdoti presenti, tra di essi il rettore del Seminario, don Enrico Trevisi, il vice don Marco D'Agostino, il direttore spirituale don Primo Margini, il parroco di Gallignano don Lino Viola oltre naturalmente ai canonici del Capitolo e ai delegati episcopali. Presenti anche alcuni dei quattordici diaconi permanenti in servizio nella nostra diocesi. Don Gandioli sarà ordinato sacerdote sabato 11 giugno 2016, alle ore 17, sempre nella Cattedrale di Cremona.
 
 
Omelia del Vescovo:   audio (mp3)    testo (pdf)

Photogallery:   parte 1    parte 2    parte 3    parte 4

 


26 SETTEMBRE
Salone dei Quadri gremito
per la presentazione del libro
«Ecclesiastici cattolici scienziati»
di don Pierluigi Pizzamiglio

 
Da una parte la XXVIII edizione di Cremona Mondomusica, dall'altra in Cattedrale l'ordinazione diaconale di don  Gandioli, infine il fatto che si trattasse di un sabato pomeriggio, il timore era che potesse passare un po' in sordina la presentazione del libro “Ecclesiastici cattolici scienziati”, edito da EDUCatt e scritto dal sacerdote cremonese don Pierluigi Pizzamiglio, docente di Storia delle Matematiche presso l'Università Cattolica di Brescia, nonché direttore scientifico della Biblioteca di Storia della Scienza “C. Viganò” e del museo scientifico “Mons. A. Zammarchi”. Invece no, sabato 26 settembre Salone dei Quadri, a Cremona, era gremito, occupati pressoché tutti i posti a sedere da un pubblico attento, coinvolto ed entusiasta, come hanno evidenziato gli applausi convinti che hanno accompagnato i vari interventi succedutisi.
 


RIVOLTA D'ADDA
«99+1=Amore infinito»
Il singolare percorso
delle suore Adoratrici
per giovani assetati
della misericordia di Dio

 
«Novantanove più uno uguale Amore infinito». È questo lo slogan del percorso di pastorale giovanile e vocazionale proposto quest’anno dalle Suore Adoratrici del SS. Sacramento di Rivolta d’Adda. Lo spunto arriva dalla parabola evangelica della pecorella smarrita contestualizzato nell’Anno della Misericordia voluto da Papa Francesco. Primo appuntamento il 10 ottobre a Casa Madre con l’ormai classico “Se non così… come?”.

Brochure di tutte le iniziative      Guarda il promo

Locandina di "Se non così… come?” 2015

 


CARAVAGGIO - 23 SETTEMBRE
I vescovi lombardi riuniti
per la sessione autunnale
Tra i punti trattati
l'accoglienza dei migranti
e le nuove norme papali
di nullità matrimoniali

 
Mercoledì 23 settembre, presso il centro di spiritualità del Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, si è riunita la Conferenza Episcopale Lombarda, presieduta dall'Arcivescovo di Milano il cardinale Angelo Scola. Tra gli argomenti all'ordine del giorno il confronto - in vista del prossimo Consiglio Episcopale Permanente della CEI - sul tema della cremazione e della custodia delle ceneri dei defunti e il lavoro preparatorio sul Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze.
 


AL CENTRO PASTORALE D.
Lettura orante della Bibbia
Lunedì 28 settembre alle 18
al via i nuovi incontri
Riflessione sul Vangelo di Luca

 
Lunedì 28 settembre riprendo, al Centro pastorale diocesano di Cremona, gli incontri della lettura orante della Bibbia, inserita nelle preghiera del Vespro. L’appuntamento è alle ore 18. Gli incontri, coordinati da Mario Aldighieri, si focalizzeranno quest’anno sul Vangelo secondo Luca. La partecipazione è libera.
 


MARTEDI' 22 SETTEMBRE
Messa del vescovo Lafranconi
nell'antica chiesa recuperata
di Pieve San Maurizio
Sarà il cuore delle comunità
di Torre e Ca' d'Andrea

 
Ha assunto un significato del tutto particolare, quest’anno, la festa di san Maurizio per l’omonima Pieve, situata nel comune di Ca’ d’Andrea. Alla presenza del vescovo Lafranconi, che ha celebrato l’Eucaristia, martedì 22 settembre è stato ufficialmente la riapertura al culto dell’antica chiesa plebana, una delle più antiche della diocesi. Obiettivo farne il centro, non solo geografico, per la vita comunitaria delle parrocchie dei comuni di Ca’ d’Andrea e Torre de’ Picenardi (quella del capoluogo e delle frazioni di Pozzo Baronzio e San Lorenzo de’ Picenardi).

Photogallery



19 SETTEMBRE
I volontari dell'Unitalsi
in Seminario per ricordare
il pellegrinaggio a Lourdes
andando al di là delle emozioni

 
Si è svolto nel pomeriggio di sabato 19 settembre, presso il Seminario Vescovile di Cremona,  in un clima di comunione, fratellanza, emozioni e gioia, l'incontro del “dopo Lourdes” dei volontari dell'Unitalsi di Cremona. L’occasione per rivissuto i momenti del pellegrinaggio dello scorso agosto.

Photogallery

Resoconto del pellegrinaggio a Lourdes 2015

Testimonianze dei volontari cremonesi dell'Unitalsi



AZIONE CATTOLICA
Al via questa settimane
per gruppi di zone
gli incontri rivolti
a presidenti e responsabili

 
Prendono il via nei prossimi giorni, all'inizio dell'anno associativo, i consueti incontri proposti dall’Azione Cattolica ai presidenti e responsabili. Saranno realizzati per gruppi di zone: a Soresina mercoledì 23 settembre, a Mozzanica giovedì 24, a Sabbioneta martedì 29 e a Cremona, presso il Centro pastorale diocesano, il 30 settembre.
 


NUOVI PARROCI
Il 19 settembre l'ingresso
di don Massimo Sanni
parroco di Calvatone,
Tornata e Romprezzagno

 
Si è insediato ufficialmente nel pomeriggio di sabato 19 settembre nella parrocchiale di S. Maria Immacolata don Massimo Sanni, nuovo parroco di Calvatone, Tornata e Romprezzagno. A presiedere la solenne Eucaristia il vescovo Dante Lafranconi che ha invitato a guardare la storia «alla luce dello sguardo di Dio». Riflettendo poi sulla figura del parroco ne ha sottolineato il ruolo di pastore e servo, indicando anche una priorità: «essere servo nella comunione delle tre parrocchie».

Omelia del Vescovo:  mp3   pdf

Saluto del nuovo parroco (mp3)

Photogallery:   parte 1     parte 2     parte 3

 
Precedenti ingressi:


DIBATTITO ETICO
Anche a Cremona il registro
dei testamenti biologici?
La riflessione di un medico:
«Fondamentale il rapporto
tra paziente e sanitari»

 
Il Comune di Cremona si appresta ad istituire, entro l’anno, un proprio registro dei testamenti biologici.  La notizia è apparsa sulla stampa locale e nazionale l’11 settembre scorso. Dopo l’ok della giunta del 9 settembre servono ancora un passaggio in Commissione Trasparenza e l’ultima delibera del Consiglio Comunale, dopo la quale, chi lo desidera, purché maggiorenne e non sottoposto a provvedimenti restrittivi della capacità di agire, potrà indicare a quali terapie essere o non essere sottoposto, qualora si dovesse trovare in condizioni critiche e non più in grado di comunicare. Si indicherà anche una persona di fiducia cui affidare l’adempimento delle proprie volontà.
 


MISSIONI
P.Brioni tornato in Sierra Leone:
«Ebola non ancora sconfitta
ma lentamente stiamo
tornando alla normalità»

 
Da poco tornato in Sierra Leone, dopo alcuni mesi di riposo in Italia, il padre saveriano Luigi Brioni, originario di Villanova, ha scritto una mail a familiari, amici e benefattori raccontando le novità del suo ministero in terra africana. «Sono ritornato "a casa" e per "far casa" in Sierra Leone! Sto riprendendo le normali attività della missione, che includono anche la condivisione della vostra bontà ai poveri, ai bimbi, ai bisognosi di ... umanità e di sorriso. E quanti ce ne sono qui!»
 


FIDEI DONUM
Don Germiniasi rientra
dopo un lungo servizio
nella diocesi di São Luís
Il grazie del vescovo Scampa
all'intera Chiesa cremonese

 
Torna in diocesi don Maurizio Germiniasi, sacerdote “fidei donum” che per quasi 12 anni ha servito la diocesi brasiliana di São Luís de Montes Belos, di cui è vescovo il cremonese dom Carmelo Scampa. Ad annunciarlo è stato lo stesso presule originario di Scandolara Ripa d’Oglio in una lettera indirizzata alla Diocesi di Cremona, cui esprime il riconoscimento per il forte legame instaurato tra le due Chiese sorelle.
 
Nella foto don Germiniasi e il Vescovo nel luglio 2013 durante il gemellaggio dei giovani cremonesi con la diocesi di mons. Scampa prima della Gmg di Rio


17 SETTEMBRE
L'incontro del vescovo Dante
con il presidente Vezzini
sul futuro dell'ente Provincia

 
GIovedì 17 settembre il vescovo Lafranconi ha ricevuto il presidente dell'amministrazione provinciale Carlo Vezzini per un aggiornamento rispetto ad alcuni temi delicati e complessi che riguardano l’ente Provincia. Tra le questioni affrontate e presentate dal Presidente Vezzini, il processo di riforma della Pubblica Amministrazione e lo stato dell’arte rispetto alla riorganizzazione dei servizi dell’Area Vasta, il tema occupazionale dei dipendenti ed i servizi alla comunità, tra cui il trasporto ed assistenza agli studenti con disabilità che frequentano gli istituti superiori.
 


MERCOLEDI' 16 SETTEMBRE
La sfida di un nuovo umanesimo
contro la crisi di oggi
Il prof. Magatti ha aperto
il nuovo corso socio-politico
Ancora aperte le iscrizioni

 
È stato ufficialmente inaugurato la sera di mercoledì 16 settembre al Centro pastorale diocesano il secondo anno del Corso di Alta Formazione all'impegno sociale e politico, organizzato dalla Diocesi, attraverso l'Ufficio per la Pastorale sociale e del lavoro, in collaborazione con l'Università Cattolica del Sacro Cuore. È intervenuto il professor Mauro Magatti, docente di sociologia, sul tema del Convegno ecclesiale di Firenze, “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”. Presente all’incontro anche il vescovo Lafranconi.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

 


EDITORIA
Novità per il Mosaico:
il mensile della FOCr
si arricchisce di inserti tematici
e poster da mettere in oratorio

 
Novità importanti per il Mosaico, il mensile della Federazione Oratori Cremonesi che arriva direttamente nelle Parrocchie, ai sacerdoti e agli educatori. La pubblicazione si arricchisce di inserti con i quali la FOCr intende agevolare la sinergia tra alcuni uffici pastorali creando una connessione con gli Oratori. Non cambia il costo, che rimane invariato, pur aggiungendosi la possibilità di ricevere la copia anche in formato digitale attraverso e-mail.
 


14 SETTEMBRE
Inaugurato dal Vescovo Dante
il nuovo anno seminaristico:
«Imitate Grossi prossimo santo»
Due i nuovi ingressi

 
Nel tardo pomeriggio di lunedì 14 settembre il vescovo Lafranconi ha incontrato, in un clima di grande familiarità, i seminaristi diocesani appena rientrati dopo le vacanze estive. Oltre ai giovani prossimi al sacerdozio, ad accogliere il presule c’erano il rettore don Enrico Trevisi, il suo vice don Marco D’Agostino e il direttore spirituale don Primo Margini.
 


LUNEDI' 14 SETTEMBRE
Nuovo anno scolastico
Il messaggio del Vescovo:
«Investimento per il futuro»

 
«Responsabilità e speranza», sono queste le parole chiave del messaggio che il vescovo Dante Lafranconi ha indirizzato a tutti i soggetti del mondo dell’istruzione, insieme agli studenti e alle loro famiglie, in occasione dell’avvio nel nuovo anno scolastico. «La scuola – ricorda il Vescovo – è un investimento per il futuro». E domenica in tutte le parrocchie si celebrerà la Giornata diocesana della scuola.
 


CREMONA
Il 13 settembre al Maristella
Messa del vescovo Lafranconi
e primo palio dei rioni in oratorio
nel primo anniversario
della dedicazione della chiesa

 
Domenica 13 settembre la comunità della Parrocchia Immacolata Concezione, nel quartiere Maristella di Cremona, si è ritrovata per celebrare il giorno del Signore in una occasione speciale: il primo anniversario della dedicazione della nuova chiesa. Presente il vescovo Dante Lafranconi, che ha presieduto la Messa delle 10. nel pomeriggio il primo palio dei rioni (in foto).
 


DIOCESI
Da lunedì 14 settembre
un ciclo di tre incontri
di formazione per catechisti
e operatori pastorali
nelle quattro interzone

 
L’anno pastorale che tra breve vedrà il suo avvio chiede nuovamente al settore della catechesi impegno e passione. Le richieste del vescovo Lafranconi nelle sue Linee pastorali sono essenziali ed estremamente precise. Vale la pena partire da una sottolineatura che solo superficialmente sembra destinata agli addetti ai lavori, cioè quella della collaborazione fra gli uffici pastorali. Nel documento episcopale viene citata proprio l’esperienza della revisione dell’iniziazione cristiana come esempio di sinergia fra vari settori della pastorale.
 


12 SETTEMBRE IN SEMINARIO
Oltre duecento ragazzi
al convegno ministranti
con il vescovo Lafranconi:
«Voi siete amici stretti di Gesù»

 
Sono stati duecento i ragazzi che hanno partecipato, sabato 12 settembre, all’ormai tradizionale convegno organizzato per i ministranti della diocesi presso il Seminario vescovile. Ventiquattro le parrocchie rappresentante, soprattutto provenienti da fuori città. “Beati quelli che…” era il tema dell’edizione di quest’anno, su cui la Federazione Oratori, il Centro Diocesano Vocazioni e l’Ufficio liturgico hanno fatto riflettere quanti prestano servizio sull’altare durante la liturgia domenicale. Verso le 9.30 i diversi gruppi sono giunti nel cortile del seminario dove alcuni animatori li hanno accolti e hanno consegnato ad ognuno di loro un pass.

Riflessione del Vescovo (mp3)

Photogallery:   parte 1     paret 2     parte 3

 


CARITAS CREMONESE
"Una mano per la scuola"
all'IperCoop di Cremona
la raccolta continua
Dall'inizio di settembre
sostenute già 60 famiglie

 
È proseguita anche venerdì 11 settembre, continuando anche sabato 12, la raccolta di materiale scolastico della Caritas Cremonese all’IperCoop di Cremona nell’ambito dell’iniziativa “Una mano per la scuola”. Lo scorso fine settimana, quando l’iniziativa benefica aveva esordito, erano state riempite 40 scatole di prodotti. Quanto raccolto servirà a sostenere, attraverso il Centro d’ascolto della Caritas diocesana, le famiglie più in difficoltà: già 60 quelle aiutate dall’inizio di settembre.
 


EXPO - CIBO DI GUERRA
Sempre più conflitti nel mondo
Secondo Caritas nel 2014
ci sono stati ben 424 scontri
Terrorismo: vittime triplicate

 
Nel 2014 si sono stati 424 conflitti, con un aumento del 9,3%. È quanto emerge dal V Rapporto sui conflitti dimenticati, curato da Caritas italiana. Altro dato allarmante quello relativo alle vittime degli attacchi terroristici jihadisti, almeno quintuplicate in 15 anni: da 21mila a 38mila morti in media l’anno. In crescita il mercato della compravendita di armi e armamenti: +16% rispetto al 2019. Tra i nuovi fenomeni: i "video di guerra" diffusi su YouTube da alcuni network televisivi internazionali.
 


SORESINA
Domenica l'inaugurazione
della scuola Immacolata
Già operativi i locali dell'asilo,
presto il trasloco della primaria

 
Saranno inaugurati ufficialmente domenica 13 settembre i “nuovi” locali della scuola “Immacolata” di Soresina, che dall’inizio di settembre ha trovato nuovamente casa nello storico immobile ottocentesco di via Leonardo da Vinci. Almeno per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, già operativa a tutti gli effetti; ma entro la fine del 2015 dovrebbe avvenire anche il trasloco della primaria.
 


SCUOLA - IRC/1
Promuovere un modello
di uomo nuovo e accompagnare
la crescita dei ragazzi
All'inizio dell'anno scolastico
incontro del vescovo Dante
con gli insegnanti di religione

 
Promuovere un modello di uomo nuovo e accompagnare la crescita personale dei ragazzi. È stata questa l’esortazione rivolta dal Vescovo agli insegnanti di Religione Cattolica che nel pomeriggio di mercoledì 9 settembre si sono riuniti in plenaria al Centro pastorale diocesano di Cremona a pochi giorni dall’inizio delle scuole.

Intervento del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery

 


10 SETTEMBRE IN SEMINARIO
Terza assemblea degli oratori
Intervento del vescovo Dante,
di don Paolo Arienti
e di don Lorenzo Simonelli
avvocato della Curia di Milano

 

Un nutrito gruppo di sacerdoti e di laici - quest'ultimi responsabili della gestione amministrativa degli oratori - hanno accolto l'invito della F.O.Cr. e nella mattinata di giovedì 10 settembre hanno partecipato all'annuale assemblea degli oratori durante la quale sono stati trattati alcune importanti questioni riguardanti in modo particolare i rapporti con la pubblica amministrazione. Ad aprire i lavori la preghiera e la riflessione del vescovo Lafranconi. Il presule si è soffermato in modo particolare sul tema dell'anno oratoriano 2015: «Beati noi. Sfide giovani per la vita» domandandosi quale è la prima sfida che il cristiano è chiamato ad affrontare.

Photogallery

 


SCUOLA - IRC/2
Aperte le iscrizioni
al Master per l'insegnamento
della religione cattolica
Il corso da ottobre a Milano
presso la Facoltà teologica

 
Prende il via ad ottobre, presso la Facoltà teologica di Milano e sede dell’Istituto superiore di Scienze religiose, il Master di secondo livello per l’insegnamento della religione cattolica. Iscrizioni aperte dal 10 settembre. Il numero minimo di partecipanti è di 15 persone e il massimo è di 35.

Scarica la documentazione approfondita (pdf)



DOMENICA 6 SETTEMBRE
Giornata del Creato a Cortateno
tra la scoperta della pet therapy
e l'eniclica Laudato si'
presentata da don Bignami

 
Domenica 6 settembre a Cortetano, presso la Fattoria della Carità, opera segno di Caritas Cremonese, per il quarto anno consecutivo, è stata celebrata in diocesi di Cremona la "Giornata per la custodia del Creato", che da quest'anno Papa Francesco ha voluto fosse estesa a livello mondiale.

La relazione di don Bignami (mp3)

Photogallery

 


CON "MOTU PROPRIO"
Papa Francesco riforma
il processo canonico:
nullità del matrimonio
anche con un'unica sentenza

 
L’istituzione di un “processo più breve” davanti al vescovo diocesano, in aggiunta a quello documentale attualmente vigente, “da applicarsi nei casi in cui l’accusata nullità del matrimonio è sostenuta da argomenti particolarmente evidenti”. È la principale novità del Motu Proprio “Mitis Iudex Dominus Iesus” sulla riforma del processo canonico per le cause di dichiarazione di nullità del matrimonio nel Codice di diritto canonico, diffuso martedì 8 settembre dalla sala stampa vaticana insieme ad un Motu Proprio analogo, dal titolo “Mitis et misericors Iesus”, che fissa le regole per il Codice dei Canoni delle Chiese orientali.

Lettera apostolica "Mitis et misericors Iesus"

Lettera apostolica "Mitis Iudex Dominus Iesus"

 


DOPO L'APPELLO DEL PAPA
Chiese in prima fila nel servizio,
nell'accompagnamento
e nella difesa dei più deboli

 
«Chiese in prima fila nel servizio, nell’accompagnamento e nella difesa dei più deboli». In un comunicato a firma del presidente della CEI, card. Angelo Bagnasco, e del segretario generale mons. Nunzio Galantino, arriva la risposta della Chiesa italiana all’appello rivolto domenica 6 settembre da Papa Francesco ai vescovi d’Europa per l’accoglienza dei profughi nelle parrocchie e nelle case religiose.
 


DOMENICA 6 SETTEMBRE
«Il numero dei figli
non è una riduzione»
Intervento del vescovo Dante
al Pala Banco di Brescia
per la festa della famiglia

 
Domenica 6 settembre Brescia ha ospitato la festa regionale delle famiglie numerose, L’appuntamento è stato anzitutto al PalaBanco di Brescia dove in mattinata è intervenuto il vescovo Dante Lafranconi, invitato come relatore del convegno in quanto delegato dalla Conferenza episcopale lombarda per la Pastorale della famiglia, che ha ricordato come «le virtù richieste dalla società di oggi, descritta come multietnica e multireligiosa, sono ben presenti in una famiglia con molti figli: si condividono progetti e obiettivi, ci si stima e ci si sostiene reciprocamente, valorizzando le capacità di ciascuno e comprendendo le differenze». Presente anche una delegazione cremonese, guidata dal responsabile Guido Bellini.
 


5 SETTEMBRE IN CATTEDRALE
«Testimoni credibili e veri
dell'umanesimo cristiano»
La prolusione del card. Scola
al convegno diocesano

 
«Cristo non ci ha portato un nuovo umanesimo, inteso come una storia, una filosofia, un'ideologia, ma ha fatto ben di più, ci ha donato la sua umanità, se stesso uomo nuovo, "nuovo Adamo"». È questo uno dei passaggi fondamentali della prolusione che il card. Angelo Scola, arcivescovo di Milano e metropolita di Lombardia, ha offerto sabato 5 settembre, in Cattedrale, durante il convegno diocesano che ha dato avvio al nuovo anno pastorale. Nel massimo tempio cittadino gli operatori pastorali dell'intera Chiesa cremonese si sono radunati per riflettere su un tema affascinante e attuale: «In Gesù una nuova umanità. L'incontro con l'altro e la costituzione di una nuova identità sociale ed ecclesiale». Il porporato, accompagnato dal vescovo Dante, è apparso alle 21 precise dinanzi al portone del Duomo ed è stato subito accolto dal parroco, mons. Alberto Franzini e dal presidente del perinsigne capitolo, mons. Giuseppe Perotti. Dopo una breve preghiera presso la cappella dell'Adorazione, il cardinale si è portato sul presbiterio per ricevere il saluto del vescovo Dante.

 Photogallery

Il video del convegno diocesano

Audio



A CREMONA, CALVENZANO E CASALMAGGIORE
Rosarianti e Fortes in fide:
tre incontri nelle interzone
pregando per le vocazioni
all'inizio del nuovo anno

 
Tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, con tre incontri di preghiera organizzati in tre diversi punti della diocesi, riprende ufficialmente l’impegno dei membri del "Rosario Perpetuo" e dei "Fortes in fide". Si comincia il 24 settembre da Cremona, proseguendo il 1° ottobre a Calvenzano, per giungere infine al Santuario di Casalmaggiore. Tutti gli appuntamenti sono in programma il giovedì pomeriggio, a partire dalle 14.30. 

In foto l'incontro con il Vescovo dell'aprile scorso

 


VOLONTARIATO
Tempo di fare bilanci
dopo le "vacanze" di servizio
della Drum Bun Family
in Romania, Albania e Calabria

 
Tempo di bilanci per la “Drum Bun (Buon Viaggio, in romeno) Family”, il gruppo cremonese, coordinato da don Pierluigi Codazzi, che da ormai 17 anni promuove esperienze di solidarietà all’estero, in Romania e Albania, ma non solo. L’occasione è stata nei giorni scorsi, in occasione del ritrovo al termine dell’esperienza di volontariato. Il ricambio generazionale, l’attenzione all’educazione degli adulti, il mantenimento dei rapporti anche durante il resto dell’anno, la formazione dei volontari e l’impatto delle nuove tecnologie “social” sulle relazioni interpersonali sono le sfide che accompagneranno il prossimo cammino.

In foto il gruppo cremonese in Albania
con il "fidei donum" don Fiocchi

 


UFFICIO SCUOLA
Mercoledì 9 settembre incontro
per gli insegnanti di religione
ad apertura del nuovo anno
Nel 2014/15 sono stati 38.595
gli studenti avvalentesi

 
Mentre sono in corso in questi giorni, negli istituti secondari di secondo grado, le prove per gli scrutini differiti e, a livello istituzionale, si sta ponendo mano per la definizione degli organici docenti e non, al fine di garantire l’avvio regolare del nuovo anno scolastico, l’Ufficio diocesano per la Pastorale scolastica, diretto da don Claudio Anselmi, ha predisposto i nominativi degli insegnanti di religione, il calendario dei percorsi di formazione in servizio e le coordinate di animazione pastorale.
 


VERSO IL GIUBILEO
Le indicazioni del Papa
per un Anno della Misericordia
senza alcuna esclusione

 
La cella come Porta Santa, perché il Giubileo è da sempre una “grande amnistia”; le cicatrici delle donne che hanno abortito come opportunità per rinascere, perché “il perdono di Dio a chiunque è pentito non può esser negato”. Sono le novità più eclatanti contenute nella lettera inviata da Papa Francesco, a tre mesi dall’inizio del Giubileo Straordinario della Misericordia, a monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. “Indulgenza plenaria piena” anche per chi compie le opere di misericordia corporali e spirituali e per quanti “si accosteranno per celebrare il Sacramento della Riconciliazione” presso i lefebvriani, in attesa della “piena comunione”, perché “questo Anno giubilare della Misericordia non esclude nessuno”. Neanche i defunti - che possono ottenere l’indulgenza grazie alle nostre preghiere - gli anziani, gli ammalati, le persone sole. L’auspicio di Francesco: il Giubileo diventi “esperienza viva della vicinanza del Padre, quasi a voler toccare con mano la sua tenerezza”.
 


FEDERAZIONE ORATORI
On-line il video di "Beati",
l'inno dell'anno oratoriano
Musica e testo di Marco Bonini

 
È nel contesto della Scuola diocesana animatori che è stato ufficialmente presentato "Beati", l'inno dell'anno oratoriano 2015-2016, che accompagnerà le iniziative diocesane nei prossimi mesi, ma che è anche donato a tutti gli oratori. Musica e testo del cremonese Marco Bonini, che ha tradotto il passaggio dell'evangelista Matteo sulle Beatitudini con un linguaggio accattivante e dinamico.

Video di "Beati" (YouTube)

Testo di "Beati" (pdf)



SORESINA
Si è conclusa in piscina
la terza edizione
della scuola animatori
promossa dalla F.O.Cr.

 
Nella mattinata di sabato la scuola animatori è ripartita con lo svolgimento di laboratori articolati tra teatro, animazione, gioco e altre tecniche, tutti seguiti da specifici formatori. La chiusura della terza edizione di 'Giochiamoci i talenti' si è svolta in una cornice molto giovane: la piscina di Soresina che ha visto l'accoglienza dei ragazzi degli oratori da parte di improbabili babbi natale. È stata messa in scena una festa natalizia un po' speciale, dati i 35 gradi e il grande sole... Una idea divertente per far sperimentare agli adolescenti che anche le giornate in piscina possono essere spazi di animazione serena e puntuale. Così la grande scritta #scuolanimatori si è trasferita a bordo vasca. Alle 16 la conclusione con la preghiera finale e il grazie sentito alla comunità soresinese e alla bella presenza degli animatori cremonesi.
 
 
 
 
 


10 SETTEMBRE IN SEMINARIO
Terza assemblea degli oratori
su tema del nuovo anno,
progetto "Giovani insieme"
e rapporti con l'ente pubblico

 
Si svolgerà nella mattinata di giovedì 10 settembre, presso il Seminario vescovile di Cremona, l’incontro annuale degli Oratori. Il focus dell’assemblea toccherà tre aspetti: la presentazione dell’anno oratoriano “Beati noi. Sfide giovani per la vita”, il punto sul secondo anno di attività del progetto “Giovani insieme” (che prevede l’inserimento anche per il 2016 di venti giovani a supporto educativo sul territorio diocesano), e un approfondimento tecnico sui rapporti tra Oratori e enti pubblici. Sarà presente don Lorenzo Simonelli, avvocato generale dell’Arcidiocesi di Milano.
 


DECRETI VESCOVILI
Don Alessandro Capelletti
amministratore parrocchiale
della comunità di Pomponesco
dopo la rinuncia di don Anselmi

 
Il vescovo Lafranconi, in data 24 agosto, ha accettato la rinuncia alla parrocchia “Ss. Sette Fratelli martiri” in Pomponesco, presentata da don Marco Anselmi. In pari data ha nominato amministratore parrocchiale della stessa parrocchia don Alessandro Capelletti (in foto), vicario zonale della zona pastorale undicesima.
 


IN BRASILE
Per un gruppo di cremonesi
esperienza estiva ad Aparecida
con i bambini della scuola
seguita dagli Amici dell'Ecovam

 
Dal 16 luglio al 4 agosto alcuni giovani cremonesi, accompagnati da don Davide Ferretti, sono volati ad Apareçida de Goiania, una delle periferie della capitale di uno degli stati centrali del Brasile, il Goias. Tre settimane passate tra giochi, laboratori, balli, ma soprattutto tanta umanità, serenità e condivisione. Per due settimane è stato organizzato il Grest rivolto a i bambini accolti e seguiti scolasticamente dall’Ecovam, una scuola creata e gestita da suor Amelia, del Rifugio Cuor di Gesù di Cremona, che ospita giornalmente circa 700 tra bambini e ragazzi, il cui percorso formativo è garantito dai sostegni a distanza che l’associazione “Amici dell’Ecovam” di Cremona da anni promuove e porta avanti.
 


MOZZANICA
Festa dell'Oratorio con serate
di animazione e testimonianze
Il 4 settembre musical
per il bicentenario di don Bosco
e i 10 anni del nuovo oratorio

 
È quasi concluso il tempo delle vacanze e, come ogni anno, questo periodo vede le comunità parrocchiali impegnate nelle “feste dell'oratorio”, che segnano la ripresa dell’anno oratoriano. Anche l’Oratorio di Mozzanica vive quest’esperienza di festa e di forte carattere comunitario. Diversi gli appuntamenti in agenda. Tra serate danzanti, spettacoli e momenti di convivialità, l'Oratorio diventerà la "seconda casa" di molti bambini, ragazzi e adulti che, grazie alla numerosa schiera di volontari, permetterà loro di vivere dieci giorni di festa.
 


DAL 20 AL 23 AGOSTO
Primo campo vocazionale
a Baita Campiglio
Quattro intensi giorni
per interrogare se stessi

 
Il sogno-proposta di un caposcuola vocazionale si è trasformato in realtà. La proposta è venuta da un prete giovane, vicario dell’oratorio, don Vittore Bariselli: «Perché non proporre agli adolescenti la possibilità di riflettere sulla propria vocazione?». L’idea, al momento mi ha lasciato perplesso. «Con tutte le proposte per estive per gli adolescenti che senso ha proporre un’ulteriore?». Ma di fatto, forse come tutti noi preti, la paura non è sulla bontà della proposta, ma che non vi aderisca nessuno. E così, confrontandomi con il rettore, don Enrico Trevisi, con don Paolo Arienti direttore dell’Ufficio di Pastorale Giovanile e con altri preti incontrati via via in questi mesi, la proposta ha preso forma. Baita di Campiglio dal 20 al 23 agosto. Quattro giorni intensi, di preghiera, di riflessione, di silenzio, di amicizia, di camminate, di raccoglimento, di ascolto della Parola e di celebrazione della stessa, di Eucaristia sul tema: “Beati voi”, le beatitudini di Matteo, tema dell’anno oratoriano che sta per iniziare. I partecipanti sono stati 6 adolescenti, tre che hanno frequentato la seconda e tre che hanno frequentato la terza superiore. Preferisco mantenere l’anonimato dei volti, dei nomi, delle storie semplicemente per un fatto di libertà.
 


BENI CULTURALI
Cantiere sulla facciata sud
della Cattedrale di Cremona
per consolidamento torrette
e per una nuova "linea vita"

 
Cantiere aperto sulla facciata meridionale della Cattedrale di Cremona, quella di rimpetto a Palazzo vescovile. Nella mattinata di lunedì 24 agosto gli operai hanno iniziato ad allestire il ponteggio, che proseguiranno per tutta la settimana. Solo al termine prenderanno il via i lavori, con un duplice scopo.
 


PELLEGRINAGGIO DIOCESANO
Domenica 27 settembre
la Chiesa cremonese
affida alla Vergine Maria
il nuovo anno pastorale

 
All'inizio del nuovo anno pastorale la Chiesa cremonese si farà pellegrina, insieme al suo Vescovo, al santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio. L'appuntamento è per domenica 27 settembre alle 15.30, quando il presule, in basilica, presiederà una preghiera mariana preparata dall'ufficio diocesano per il culto divino. Alle 16 mons. Lafranconi presiederà una solenne Eucaristia, all'esterno, nel campo di destra, (già chiamato del Crocifisso) proprio dinanzi alla facciata principale dell'edificio sacro. Al pellegrinaggio sono invitati tutti i sacerdoti, in particolare i canonici del Capitolo e quanti hanno incarichi diocesani, i diaconi, le religiose e i religiosi, gli operatori pastorali, gli educatori e i catechisti, i fedeli delle parrocchie - quest'anno in modo particolare quelli delle zone prima  e seconda che saranno invitati ad animare la liturgia -, i membri delle aggregazioni ecclesiali. L'Unitalsi cremonese garantirà il trasporto e l'assistenza dei malati che vorranno vivere questo importante momento di affidamento alla Vergine Maria.
 


DA SCARICARE
"Domani è già qui":
on-line il testo per adolescenti
proposto dalla FOCr in vista
del nuovo anno oratoriano

 
Continua la pubblicazione, da parte di Federazione Oratori Cremonesi e Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile, di contributi e sussidi per l’anno oratoriano 2015/16, dal titolo “Beati noi! Sfide giovani per la vita”. Pronto anche il contributo per gli adolescenti: “Domani è già qui”.

Scarica il testo “Domani è già qui” (pdf)

Messaggio del Vescovo per l'anno oratoriano 2015/16

Approfondimenti e materiali dal sito FOCr



NELLE REALTA' DEL TERRITORIO
Volontariato sociale
presso La Tenda di Cristo
Al via la "campagna acquisti"
per un'esperienza che cambia
la vita anche di chi aiuta

 
È una vera e propria “campagna acquisti” rivolta a nuovi volontari quella aperta dall’Associazione “La Tenda di Cristo” onlus, realtà attenta agli ultimi fondata dal camilliano padre Francesco Zambotti e che da ormai 30 anni riesce a perseguire gli obbiettivi della sua missione proprio perché sostenuta da tanti “angeli del sociale”. Intanto sono in corso le pratiche per l'accreditamento al Servizio civile.
 


SANTA MARIA DEL FONTE
Presieduta da Malvestiti
nuovo vescovo di Lodi
la veglia dell'Assunta
al santuario di Caravaggio

 
Alla vigilia della solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria al cielo, il Santuario di Santa Maria del Fonte in Caravaggio ha proposto una veglia di preghiera, per preparare l’animo alla grande festa in onore della Madre di Dio.
 


IL BILANCIO DI DON ARIENTI
Dal deserto a Emmaus
Concluso positivamente
il pellegrinaggio in Terra Santa
di 70 giovani cremonesi

 
Chiunque sia stato almeno una volta in Terra santa, concorderà nell’attribuire a quel contesto geografico e culturale un’eco straordinaria, quasi in contrasto con i criteri comunemente occidentali che ruotano attorno ai siti artistico-archeologici: al di là delle grandiose  mura della città santa, tutto risulta un po’ più piccolo di quanto ci si era immaginato. Il che consente al pellegrino di ridimensionare qualche stereotipo ed addentrarsi con forza nella vera logica di questi territori. Per i cristiani quelli sono i luoghi della rivelazione di un amore più grande che non ha scelto il fantasmagorico, bensì l’azzeramento del divino nell’umano, giù giù sino ad una tomba. Ad essere invece grandi sono la forza e la suggestione della  Parola che assume nel deserto come per le vie di Gerusalemme quella tridimensionalità che a volte si perde, ogni qual volta lo scandalo dell’incarnazione si sposta sui lidi più “sicuri” e “comodi” del mito.

Il pellegrinaggio giorno per giorno

Nella foto i giovani cremonesi al Santo Sepolcro


CENTRO PASTORALE DIOCESANO
Da ottobre il corso biblico
tenuto da don Cavedo
A febbraio e marzo torna
"La fatica di credere"
sul "ben-essere" per l'uomo

 
È un vero e proprio appello, rivolto a presbiteri, diaconi, consacrati e laici, a valorizzare le proposte formative diocesane per la formazione degli adulti quello che il vescovo Lafranconi esprime nell’introduzione al fascicolo degli Itinerari formativi già in distribuzione nelle parrocchie. Tra le proposte non mancano naturalmente  quelle del Centro pastorale diocesano, che anche quest’anno ripropone il corso biblico tenuto da don Romeo Cavedo e una nuova edizione de “La fatica di credere” che guarda al rapporto fra uomo e mondo, tra ecologia e nuovo umanesimo.

Il libretto degli Itinerari di formazione 2015/16

 


PASTORALE GIOVANILE
Don Arienti: «L'oratorio
cuore dell'azione educativa»
Dal Vescovo la spinta a creare
veri luoghi di cultura
e di evangelizzazione

 
Per gli oratori, e più in generale per la pastorale giovanile, il nuovo anno pastorale si giocherà sui tre settori verificati dal vescovo Dante qualche mese fa. Il focus di mons. Lafranconi sulla pastorale giovanile parte da una acquisizione del documento diocesano del 2009: l'oratorio è il cuore della azione educativa delle comunità cremonesi, ma si apre l'orizzonte della più ampia pastorale giovanile.
In foto don Arienti e alcuni volontari FOCr nel tradizionale
pellegrinaggio diocesano degli adolescenti a Roma


SOLIDARIETA'
Chiuse per tutto agosto
le Cucine Benefiche
Ma l'azione della S. Vincenzo
non si arresta durante l'estate

 
La povertà in estate non va in vacanza. È con questa consapevolezza che la S. Vincenzo diocesana anche per tutto il mese di agosto continua a farsi carico delle necessità di tanti. Se la distribuzione dei pasti è stata provvisoriamente trasferita presso i Cappuccini di via Brescia, rimane invariato, invece, il servizio docce alla Casa dell'Accoglienza e la distribuzione settimanale dei pacchi alimentari nella nuova struttura di via S. Francesco d’Assisi (in foto).
 


ESTATE 2015
La vacanza in Toscana
tra monasteri e conventi
dei seminaristi diocesani
Tra le tappe più suggestive
l'eremo di Camaldoli

 
Sono state giornate all’insegna della cultura e della spiritualità quelle trascorse dai seminaristi diocesani nella consueta vacanza estiva comunitaria che si è svolta dal 23 al 31 luglio scorsi. Il gruppo dei futuri sacerdoti cremonesi, accompaganti dal rettore don Enrico Trevisi, dal vice rettore don Marco D’Agostino e dal padre spirituale don Primo Margini, quest’anno ha fatto tappa in Toscana e, in occasione dell’Anno della Vita Consacrata, ha percorso un itinerario tra monasteri, conventi e splendide città d’arte.
 


PIZZIGHETTONE
Dalla S. Vincenzo parrocchiale
l'idea di un doposcuola
per ragazzi stranieri
tra luglio e agosto
Sinergia con scuola e Comune

 
Un corso per non perdere la conoscenza e l’uso dell’italiano. La San Vincenzo di Pizzighettone, in collaborazione con la scuola ed il Comune, ha infatti promosso un doposcuola gratuito rivolto a bambini e ragazzi stranieri. Sedici gli studenti coinvolti, provenienti da cinque Paesi differenti (Ecuador, Marocco, Egitto, Nigeria ed India), segnalati dalla stessa scuola. Il corso, iniziato con il mese di luglio, terminerà ad agosto e prevede due lezioni settimanali di tre ore ciascuna: un’ora e mezza è dedicata allo svolgimento dei normali compiti delle vacanze, l’altra metà della mattinata è invece riservata all’alfabetizzazione in senso stretto.
 
 


PASTORALE GIOVANILE
Come in pieno giorno:
on-line il percorso
di progettazione e formazione
per il nuovo anno oratoriano

 
Prima della pausa estiva la Federazione Oratori Cremonesi ha pubblicato sul proprio sito internet “Come in pieno giorno”, il percorso di progettazione e formazione per i giovani legato all'anno oratoriano 2015/16, dal titolo "Beati noi, sfide giovani per la vita". Il testo, insieme ad altri materiali e sussidi, è scaricabile all’indirizzo www.focr.it/uncategorized/beati-noi/.
 
 


DOPO LA SENTENZA DI LIVORNO
Don Maglia (Coop. Cittanova):
«Giustificato il sostegno:
è interesse della collettività
la piena operatività
della scuola paritaria»

 
Nell’ambito del dibattito apertosi a seguito della sentenza della Corte di Cassazione che ha stabilito che due scuole cattoliche livornesi dovranno pagare gli arretrati di Ici/Imu per gli anni dal 2004 al 2009, pubblichiamo una riflessione di don Irvano Maglia, presidente della Coop. Cittanova, cui fanno riferimento otto scuole paritarie, tra istituti per l’infanzia e primari, di Cremona e provincia.

In merito alla sentenza della Corte Costituzionale relativa all’obbligo del pagamento ICI per due scuole di enti religiosi nel comune di Livorno, mi pare di poter dire che la Corte ragiona secondo le leggi dello Stato italiano, il quale non promuove il diritto di libera scelta educativa della famiglia rispetto ai figli, anzi sfrutta le famiglie che esercitano questo diritto e gli enti gestori delle scuole pubbliche a gestione privata, le scuole paritarie. Lo si nega, ma di fatto si promuove una scuola unica, come gli stati totalitari. L’ambiguità della legislazione sull’ICI ne è un esempio.

 


DECRETO VESCOVILE
Il sacerdote novello
don Alessandro Bertoni vicario
a Piadena, Drizzona e Vho

 
Ufficializzato il primo incarico pastorale del sacerdote novello don Alessandro Bertoni, 37enne originario della parrocchia del Roggione, a Pizzighettone, ordinato presbitero lo scorso 13 giugno in Cattedrale. Con decreto in data 29 luglio, il vescovo Lafranconi l'ha nominato vicario delle Parrocchie “S. Maria Assunta” in Piadena, “S. Eufemia” in Drizzona e “Cattedra di S. Pietro in Roma” in Vho di Piadena. Affiancherà il parroco don Giuseppe Manzoni, sostituendo don Massimo Sanni, diventato parroco di Calvatone, Tornata e Romprezzagno.
 


NUOVE LINEE PASTORALI
Tra ottobre e novembre
incontri interzonali
sul fenomeno migratorio
All'incontro finale a Cremona
il card. Francesco Montenegro

 
Come annunciato dal Vescovo nelle linee pastorali, in preparazione alla consueta “Settimana della Carità” – promossa dalla Caritas diocesana in occasione della festa patronale di sant’Omobono, il padre dei poveri – nei mesi di ottobre e novembre a livello interzonale saranno promossi alcuni convegni sul tema “Educare all’altro. Nuove relazioni pastorali tra uguaglianza e differenza”. Occasioni di formazione, ma soprattutto di informazione sui fenomeni migratori, sfatando tanti falsi miti e analizzando le reali ricadute a livello locale. Un percorso che idealmente si concluderà con l’annuale convegno diocesano delle Caritas parrocchiali, in agenda il 14 novembre alla presenza del card. Francesco Montenegro, presidente di Caritas italiana.
 


NUOVO ANNO ACCADEMICO
Aperte le iscrizioni per l'Istituto
Superiore di Scienze Religiose
Un utile strumento formativo
per gli operatori pastorali

 
L’estate porta a conclusione un altro anno accademico dell’ISSR , l'Istituto Superiore di Scienze Religiose delle diocesi di Crema, Cremona e Lodi. A bocce ferme, c’è l’opportunità di fare il punto della situazione. L’anno accademico che si lascia alle spalle ha visto iscritti 78 studenti ordinari, 42 ordinari fuori corso, 40 uditori di singoli corsi. Alcuni corsi dell’istituto sono stati scelti da 137 insegnanti di religione per il loro aggiornamento annuale.
 


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Don Sanni a Calvatone,
Tornata e Romprezzagno:
succede a don Cavalleri,
collaboratore a Sabbioneta
Don Rocchetti a S. Imerio

 
Domenica 26 luglio annunciati tre nuovi provvedimenti vescovili. Anzitutto la promozione a parroco di don Massimo Sanni, che lascia così le comunità di Piadena, Drizzona e Vho, dove era vicario, per assumere la guida delle comunità di Calvatone, Tornata e Romprezzagno. Succede a don Vincenzo Cavalleri, che diventa collaboratore a Sabbioneta, Breda Cisoni, Villa Pasquali e Ponteterra. Novità anche a Cremona, dove è stato reso noto il successore di don Antonio Bislenghi come vicario a S. Imerio: è don Michele Rocchetti, di ritorno da Roma dove ha perfezionato gli studi in Teologia del matrimonio e della famiglia.
 


BENI CULTURALI
Nelle cantine del Vescovado
messo in luce un antico pozzo
e un sistema di riscaldamento
probabilmente ottocentesco

 
Nella prospettiva, per ora remota, di realizzazione del Museo diocesano, valorizzando alcuni spazi del Palazzo Vescovile, nelle sue le cantine è stata messa in luce la presenza di alcuni elementi, finora sconosciuti, che gettano una luce nuova sulla complessità e bellezza del palazzo. In particolare un pozzo e un sistema di riscaldamento ottocentesco.
 


CASSANO D'ADDA
Nuovi impianti sportivi
per l'Annunciazione
e Immacolata e S. Zeno
Un importante tassello
nel piano educativo dell'oratorio

 
Novità importanti per gli oratori di Cassano d’Adda che hanno rinnovato i propri spazi. Così, dopo l’inaugurazione dei nuovi impianti sportivi dell’oratorio “Don Giovanni Bosco”, anche la parrocchia dell’Annunciazione, grazie a un lascito, ha potuto completare le operazioni di messa a norma e realizzare alcuni campi da gioco (in foto): uno in erba sintetica per il calcio a sette, uno in resina per pallavolo e tennis, e un altro in erba naturale.
 


DA SONCINO A FIRENZE
La "vacanza" degli adolescenti
alla mensa della Caritas:
una settimana di servizio
a favore degli ultimi

 
Una settimana di “vacanza” a Firenze, prestando servizio alla mensa della Caritas che, ogni giorno, accoglie gran parte dei bisognosi del capoluogo toscano, garantendo loro un pasto quotidiano. Questa l’esperienza che dal 16 al 21 luglio ha visto coinvolti gli adolescenti dell'oratorio S. Paolo di Soncino, accompagnati dal vicario don Fabrizio Ghisoni e dal seminarista Arrigo Duranti.

Photogallery

 


PASTORALE FAMILIARE
Intervista a don Giuseppe Nevi
guardando alle prospettive
per il nuovo anno pastorale

 
Continua il percorso di approfondimento delle linee pastorali che il Vescovo ha indirizzato alla Diocesi per l’anno pastorale 2015/16. Un anno che, tra l’altro, sarà caratterizzato dal Sinodo sulla famiglia. L’attenzione si indirizza così immediatamente alla pastorale familiare. Per approfondire le principali prospettive per il nuovo anno abbiamo posto alcune domande a don Giuseppe Nevi, responsabile dell’Ufficio diocesano per la Pastorale familiare.
 


CREMONA - 21 LUGLIO
Mons. Lafranconi: «Svegliate
il mondo dalla tiepidezza»
A S. Luca Messa del Vescovo
per i Barnabiti in pellegrinaggio
sui luoghi del santo Fondatore

 
È stata la Messa presieduta dal vescovo Lafranconi nella chiesa di S. Luca, a Cremona, a suggellare il pellegrinaggio di una sessantina di Chierici regolari di san Paolo (meglio conosciuti come Barnabiti), di cui diversi di origine straniera, nei luoghi del fondatore. Un itinerario spirituale che martedì 21 luglio ha avuto inizio proprio dalla città del Torrazzo, dove l’8 dicembre 1502 nacque sant’Antonio Maria Zaccaria.

Omelia del vescovo:   mp3   pdf

Photogallery

 


A SETTEMBRE
Doppia proposta in Terra Santa:
sulla via dell'incenso con tappe
nel deserto del Negev
e a fine mese un itinerario
anche di tipo più tradizionale

 
A settembre doppia opportunità di viaggio in Terra Santa con la ProfiloTours, l’agenzia turistica diocesana della diocesi. Una doppia proposta e assai differenziata. “La via dell’incenso e Gerusalemme” è lo slogan del percorso previsto dal 17 al 24 settembre: un itinerario assai innovativo con molte tappa inedita nel deserto del Negev quello che sarà guidato da don Roberto Rota, responsabile del Segretariato diocesano pellegrinaggi. Esperienza più tradizionale quello dal 24 settembre al 1° ottobre accompagnato dal parroco della Cattedrale, mons. Alberto Franzini.
 


DIOCESI
Calendario pastorale
scaricabile in pdf
Tutti gli appuntamenti
per l'anno 2015-2016

 
È già possibile scaricare in pdf il calendario del nuovo anno pastorale 2015/2016 (da settembre 2015 ad agosto 2016), che evidenzia date e celebrazioni, segnalando iniziative utili alle comunità parrocchiali e alle aggregazioni laicali della diocesi.

Il calendario pastorale 2015/16 (pdf)

 


NOMINE VESCOVILI
Don Assensi a Martignana
don Bislenghi ad Annicco
Trasferiti anche tre vicari
Pezzali a Casalbuttano
Maffezzoni a Sabbioneta
e Schiavon alla Beata Vergine

 
Durante le celebrazioni eucaristiche di domenica 19 luglio sono stati annunciati alcuni importanti provvedimenti del vescovo Lafranconi riguardati cinque sacerdoti diocesani. Anzitutto don Gino Assensi, già rettore del Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, è stato nominato parroco di «Santa Lucia» in Martignana Po in sostituzione di don Fabio Santambrogio trasferito a Calcio; inoltre don Antonio Bislenghi, finora vicario di Sant'Imerio in città, è stato promosso parroco di San Giovanni Battista Decollato in Annicco, in sostituzione di don Franco Zangradi che si è dimesso per raggiunti limiti d'età. Diversi spostamenti anche tra i vicari: don Alessandro Maffezzoni, attuale vicario di Casalbuttano-San Vito, è stato nominato vicario di Sabbioneta-Villa Pasquali-Breda Cisoni-Ponteterra; don Davide Schiavon, finora vicario a Sabbioneta-Villa Pasquali-Breda Cisoni-Ponteterra, è stato nominato vicario alla Beata Vergine di Caravaggio in città; don Davide Pezzali, infine, finora vicario alla Beata Vergine di Caravaggio in città, è stato trasferito, sempre in qualità di vicario, a Casalbuttano-San Vito.
 


SACERDOTE CREMONESE
Intervento di mons. Perego
direttore di Migrantes
sulla situazione dei profughi:
«Responsabili siamo tutti»

 
«Si è concluso in fondo al nostro mare Mediterraneo il viaggio di una bambina siriana di 10 anni, che ha perso la vita perché l’insulina che l’avrebbe salvata era finita in mare. La sua famiglia è riuscita a sbarcare ad Augusta con altre 300 persone in fuga. Una tragedia grave, ma non meno di quella successa in provincia di Treviso e a Roma, dove ci si è rifiutati di accogliere alcune persone migranti, come i genitori e i figli della famiglia siriana sbarcata ad Augusta». Ad affermarlo, in una nota, è il cremonese mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes, riprendendo i recenti casi di cronaca per evidenziare che le responsabilità «sono di tutti. Dello Stato, che in questi anni, con governi diversi, ha cercato sempre di risolvere con l’emergenza e l’improvvisazione» un fenomeno che «è strutturale, se si pensa che i migranti forzati tra il 2013 e il 2014 sono passati da 51 milioni a 60 milioni».
 


PASTORALE DELLA SALUTE
Prosegue la collaborazione
con l'Ospedale di Cremona
Da ottobre ciclo di incontri
sulle risorse scaturite
dalla dimensione spirituale

 
L’ambito dell’esercizio della pastorale della salute è complesso e multiforme e richiede delle attenzioni e delle competenze a più livelli. Non si tratta più, come un tempo, di assistere con carità e compassione gli ammalati cercando di dire parole “sante” per incoraggiare e dare fiducia! Occorre, infatti, fare i conti, come operatori della pastorale della salute e come assistenti spirituali e cappellani, con una realtà sanitaria ospedaliera in continua mutazione e, come si dice oggi, con una società secolarizzata, non più praticante.
 


DIOCESI
Ecco le nuove linee pastorali
del vescovo Dante Lafranconi
per l'anno 2015/2016

 
Pubblichiamo le linee pastorali che il vescovo Dante Lafranconi ha indirizzato alla Diocesi per l'anno pastorale 2015/16. Dai prossimi giorni sul portale diocesano una serie di approfondimenti tematici per sviluppare gli aspetti principali delle nuove linee pastorali.

Linee pastorali 2015/16

Argomenti correlati:



FRANCIA
Due proposte di pellegrinaggio
al santuario di Lourdes
nel mese di settembre
con l'agenzia ProfiloTours

 
Doppia proposta di pellegrinaggio a Lourdes il prossimo settembre con l’agenzia turistica diocesana ProfiloTours. Un primo viaggio avrà luogo dal 7 al 9 settembre; un secondo nella sola giornata di sabato 26. Aperte le iscrizioni.
 


ROUTE 2015
Cento chilometri a piedi
alla ricerca del volto di Gesù
per le strade dell'Abruzzo
L'esperienza dei ragazzi
dell'oratorio di Picenengo

 
In questi mesi di luglio e agosto proponiamo la testimonianza di gruppi oratoriani che hanno compiuto o compiranno particolari attività di carattere culturale, sociale e religioso. Iniziamo con l'oratorio di Picenengo, guidato da don Bruno Bignami, che nei giorni scorsi è stato impegnato con una "route" in Abruzzo. Gli oratori che vogliono condividere le loro esperienze possono mandare articoli e foto a redazioneportale@diocesidicremona.it
 
L’oratorio di Picenengo ha appena concluso la route 2015. «Il tuo volto, io cerco» (Sal 27) appariva un tema fin troppo scontato, visto che la partenza era il Santuario del Volto Santo di Manoppello, in Abruzzo. In sei giorni di cammino, i 17 partecipanti all’esperienza hanno percorso 108 chilometri intorno alla maestosa montagna della Majella. L’avventura ha conosciuto una varietà straordinaria di paesaggi e di luoghi: da Manoppello passando per Roccamorice si è arrivati a Caramanico, sotto la valle dell’Orfento. La valle dell’Orta è stata percorsa tutta: da Sant’Eufemia a Majella su su fino al Passo san Leonardo per poi dirigere i passi verso la località turistica di Campo di Giove.
 


EDIZIONI PAOLINE
Nuovo libro di don D'Agostino
per accompagnare nella fede
cresimandi e cresimati

 
L'estate per i catechisti è tempo di pausa, ma anche di ricerca e programmazione; è il momento ideale per sfogliare ed esplorare qualcosa di nuovo, da realizzare nell'anno successivo. E allora ecco un avvincente testo scritto da don Marco D'Agostino, vicerettore del Seminario e vice presidente del Liceo "Vida" dal titolo: «Credere... chi me lo fa fare?» pubblicato proprio in questi giorni dall'Editrice Paoline. In questa nuova pubblicazione, egli propone a preadolescenti e adolescenti una nuova sfida: quella di attivare l’incontro tra la bellezza del messaggio cristiano e la loro vita. Riuscirà la preparazione alla cresima a far crescere nei ragazzi una fede vitale, una risposta autentica di fiducia in se stessi, in Dio Padre, in Gesù, nella Chiesa? Riuscirà a farli vibrare della travolgente energia dello Spirito? La cresima segnerà il loro ingresso nel tessuto vitale della Chiesa? La sfida è tutta da vivere e il testo accompagna i catechisti, gli animatori, i parroci a farlo.
 


ESTATE 2015
Il messaggio del Vescovo
a pellegrini e turisti in visita
in questi mesi in diocesi
anche nell'ambito di Expo

 
Anche quest’anno il vescovo Dante Lafranconi, secondo una piacevole consuetudine, ha indirizzato un messaggio a quanti, pellegrini e turisti, durante i mesi estivi faranno tappa sul territorio diocesano. L’attenzione va in particolare a Expo e a quanti compiranno la vista nell’ambito dell’esposizione universale. Il testo, tradotto anche in inglese, è stato affisso in tutti i luoghi di culto, soprattutto di alcune località di forte richiamo turistico.
 


FORMAZIONE
Per la Scuola diocesana
di musica sacra "D. Caifa"
sguardo già al prossimo anno
Da settembre le iscrizioni

 
Guarda già al prossimo anno formativo la Scuola diocesana di musica sacra "D. Caifa". I corsi, che inizieranno a partire da lunedì 12 ottobre, riguardano la formazione musicale di base (Pianoforte e Teoria e solfeggio) e la formazione specifica alla musica sacra, con lezioni di Organo liturgico, Organo principale, Lettura musicale, Armonia, Contrappunto e Direzione di coro. Iscrizioni da settembre.
 


SAN FRANCESCO
In ottobre le diocesi lombarde
pellegrine ad Assisi
per l'offerta dell'olio al Santo
Già aperte le iscrizioni

 
Ogni anno il 4 ottobre, nella festa di san Francesco d’Assisi, una regione italiana compie ad Assisi il tradizionale gesto dell’offerta dell’olio per la Lampada del patrono d’Italia. Quest’anno tocca alla Lombardia, le cui Diocesi hanno programmato un pellegrinaggio regionale. Anche la Chiesa cremonese aderisce alla proposta. L’organizzazione del viaggio a cura del Segretariato diocesano pellegrinaggi: già aperte le iscrizioni.

La lettera d’invito dei Vescovi lombardi



PASTORALE GIOVANILE
Domenica 5 luglio inaugurato
l'oratorio di Pescarolo
dopo i lavori di recupero
per il servizio educativo feriale

 
Domenica 5 luglio sono stati riaperti, dopo alcuni mesi di sistemazione, i locali dell’oratorio di Pescarolo. Due i momenti dedicati all’occasione: la benedizione, al termine della Messa festiva della comunità; e, alla sera, la festa nel cortile esterno.
 


PASTORALE GIOVANILE
Al monastero di S. Sigismondo
l'ultimo incontro formativo
per i giovani che ad agosto
andranno in Terra Santa
Riflessione di don Elio Culpo

 
Si è svolto il 4 luglio presso il Monastero di S. Sigismondo, a Cremona, l'ultimo incontro formativo per il gruppo cremonese che dal 6 al 13 agosto prenderà parte al pellegrinaggio dei giovani della Lombardia in Terra Santa proposto da ODL (Oratori delle diocesi lombarde). Dopo la condivisione del Vespro con la comunità monastica domenicana, che da sempre segue con particolare attenzione i dinamismi della pastorale giovanile, l'incontro è proseguito nel parlatorio di S. Domenico con la riflessione proposta da don Elio Culpo, biblista esperto di Terra Santa.
 


GREST - TUTTI A TAVOLA
San Daniele Po trionfa
nell'ultima festa in piazza
con l'ex aequo di Motta
Coinvolti gli oratori della zona 8

 
È stato l’oratorio di S. Daniele Po ad alzare il trofeo 2015, ma anche i padroni di casa hanno potuto esultare. Questo il bilancio dell’ultima festa in piazza del Grest 2015 “Tutti a tavola”. La giornata di giochi e festa per la zona pastorale 8 è stata ospitata venerdì 3 luglio negli spazi dell’oratorio di Motta.

Lo speciale dedicato al Grest 2015

 


ESPERIENZE ESTIVE
Vacanze di solidarietà
in Romania e Albania
con il progetto Drum Bun
attivo da ben 17 anni

 
Estate tempo di ferie e di vacanze, ma anche di volontariato. Lo sanno bene i giovani della “Drum Bun Family”, il gruppo cremonese che da ormai 17 anni promuove esperienze di solidarietà all’estero, in Romania e Albania, “esportando” la nostra tradizione di attenzione educativa nei confronti dei più piccoli e delle loro famiglie (quando esistono…). La proposta, coordinata dal Servizio diocesano per il disagio nell'età evolutiva, diretto da don Pierluigi Codazzi, va però ben oltre la semplice animazione dei momenti per ragazzi.
 


CREMONA - DAL 27 AL 30 GIUGNO
Concluso il 18° Happening
Tra musica e buona cucina
sotto la lente la sussidiarietà
e testimonianze di perseguitati

 
Si è conclusa nella serata di martedì 30 giugno, con il concerto di “L-Project Band”, la 18esima edizione dell’Happening. L’evento, promosso dal Centro culturale S. Omobono di Cremona, da sabato 27 giugno ha animato, come consueto, piazza Stradivari con quattro giorni ricchi di appuntamenti culturali e culinari, di buona musica e con una mostra di pannelli sulla figura di don Luigi Giussani.
 


IN LIBRERIA
Don Bignami tra i curatori
dell'edizione commentata
dell'enciclica Laudato si'
per le Edizioni Dehoniane

 
È disponibile in libreria, per i tipi di EDB, l’edizione commentata dell’enciclica “Laudato si’. Sulla cura della casa comune”. Tra i commentatori del testo di Papa Francesco anche il cremonese don Bruno Bignami, esperto di questioni ambientali e che per le Edizioni Dehoniane di Bologna ha pubblicato “Terra, aria, acqua e fuoco - Riscrivere l'etica ecologica” oltre che l’edizione critica di opere di don Mazzolari.
 


AZIONE CATTOLICA
Dopo il campo Adultissimi
agosto denso di proposte
differenziate per fasce d'età
Crescita spirituale e culturale
nell'esperienza associativa

 
Si è concluso da poco il primo camposcuola dell’Azione Cattolica diocesana rivolto agli adultissimi. Un gruppo di oltre 40 persone ha partecipato all’esperienza “Giorninsieme”, dal titolo “Tutto parla di Te”. Con l’aiuto di alcune persone che hanno guidato la riflessione, i partecipanti hanno potuto approfondire il tema della presenza di Dio nelle varie forme della vita quotidiana, nell’arte, nell’ambiente, nella cultura, apprezzando il contributo delle riflessioni, all’interno di un contesto accogliente e di riposo come quello della Casa di Tonfano. L’esperienza estiva, però, non si chiude qui, perché il mese di agosto sarà colmo di iniziative, per tutte le fasce di età.

Il volantino con tutte le proposte



SCUOLA
Vacanza studio a Cremona
con il City Camp promosso
per la prima volta in città
dalla Primaria paritaria Canossa

 
Nel mese di giugno presso la scuola primaria paritaria Maddalena di Canossa di Cremona si è tenuta la prima edizione del City Camp, una nuova alternativa ai corsi di lingua all’estero. In questa esperienza, che ha visto coinvolti bambini della scuola primaria, si è puntato a perfezionare la lingua inglese e ad aprirsi a nuove esperienze culturali con gli English Tutor, ragazzi esperti provenienti da differenti nazioni anglofone, favorendo anche uno scambio multiculturale.
 


GREST - TUTTI A TAVOLA
Il 28 giugno a Pizzighettone
la festa degli animatori
con la testimonianza
della band musicale "The Sun"

 
Coinvolgenti e veri: così sono stati i “The Sun”, crew musicale da tempo impegnata in un significativo servizio di evangelizzazione attraverso produzione musicale e testimonianza di vita. L’appuntamento è stato nella serata di domenica 28 giugno all’oratorio S. Luigi Gonzaga di Pizzighettone, dove si è svolta la festa diocesana degli animatori dei Grest.
 


DOMENICA 28 GIUGNO
Accolta in Cattedrale la tela
dell'Apparizione a Caravaggio
donata dai Padri Saveriani
Solenne Messa del Vescovo

 
Al temine della Messa delle ore 11, che il vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, domenica 28 giugno ha presieduto in Cattedrale, sono stati benedetti i quadri installati sulla parete di controfacciata del transetto meridionale, affacciato su piazza S. Antonio Maria Zaccaria. Accanto a due ante d’organo raffiguranti l’Annunciazione, è stata posta una tela, attribuita al Massarotti o alla sua scuola, con la scena dell’Apparizione a Caravaggio della Madonna di S. Maria del Fonte, patrona della Diocesi insieme a S. Omobono, e la cui raffigurazione per la prima volta è posta nella Chiesa madre della diocesi. L’opera è stata donata alla Cattedrale dai Padri Saveriani, che sino al 2013 l’hanno custodita nella loro casa cremonese, in via Bonomelli.

Photogallery

Contributi audio:

 


PROVVEDIMENTO VESCOVILE
Don Sante Braggiè nominato
collaboratore parrocchiale
al Boschetto e Migliaro

 
Durante le celebrazioni eucaristiche di domenica 28 giugno è stata annunciata la nomina di don Sante Braggiè, finora parroco di Casaletto Sopra e Melotta, a collaboratore nelle comunità di «Santa Maria Nascente» al Migliaro e di «San Maria Annunciata» al Boschetto. Le due parrocchie della città di Cremona proprio la settimana scorsa hanno conosciuto il nome del loro nuovo parroco: don Maurizio Ghilardi, già vicedirettore della Caritas diocesana, nel prossimo settembre prenderà il posto di don Antonio Mascaretti promosso rettore del Santuario di Caravaggio.
 


COMMESSAGGIO - 27 GIUGNO
Messa del Vescovo a S. Albino
per l'avvio ufficiale del cammino
con Gazzuolo e Belforte

 
Nel pomeriggio di sabato 27 giugno, alle 18, il vescovo Dante Lafranconi ha presieduto una solenne Eucaristia a Commessaggio, nel Mantovano. La celebrazione, pur non prevedendo il rito di insediamento del nuovo parroco, don Marco Tizzi, 67enne di Sabbioneta, ha segnato ufficialmente l’avvio del cammino pastorale unitario della comunità di S. Albino con le parrocchie di Gazzuolo e Belforte, di cui don Tizzi era già parroco.
 


CURIA ROMANA
Il cremonese Giacomo Ghisani
vicedirettore generale della
Segreteria per la Comunicazione,
il nuovo Dicastero istituito
il 27 giugno da Papa Francesco

 
È il cremonese Giacomo Ghisani (in foto), già responsabile delle Relazioni internazionali e Affari legali della Radio vaticana e membro del Consiglio di amministrazione del Centro televisivo vaticano, il vicedirettore generale della “Segreteria per la Comunicazione”, il nuovo Dicastero della Curia Romana voluto da Papa Francesco e istituito con “Motu proprio” nella giornata di sabato 27 giugno.
 


INIZIATIVA DELLA CEI
Il 3 ottobre in piazza S. Pietro
veglia in vista del Sinodo
Famiglie chiamate a raccolta
per la preghiera con il Papa

 
«Abbiamo una grande necessità di far vedere la bellezza della famiglia che è in Italia, in unità». Lo ha affermato mons. Nunzio Galantino, segretario generale della CEI, si è rivolto ad oltre cento rappresentanti di associazioni e movimenti ecclesiali italiani invitandoli al grande appuntamento di preghiera che la CEI promuove per sabato 3 ottobre 2015, vigilia dell’apertura della XIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi (4-25 ottobre), che avrà per tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”.
 


CREMONA - A INIZIO LUGLIO
Carovana della Pace: in città
una delegazione keniota
Previsto l'incontro col Vescovo,
la Messa e un incontro pubblico

 
Nel contesto della realizzazione de “La Carovana della Pace”, una felice idea di Licio D’Avossa, nei primi giorni di luglio sarà a Cremona una delegazione keniota, guidata dall’arcivescovo di Mombasa, mons. Martin Musonde Kivuva, con il suo vicario generale, mons. Lagho, responsabile del dialogo interreligioso in Kenya, e con un importante imam di Mombasa.

Lettera della Segreteria particolare di Sua Santità al vescovo Lafranconi



CHIESA CREMONESE
Nel prossimo anno pastorale
un progetto diocesano
di accoglienza e integrazione
declinando i "verbi" di Firenze
Incontri formativi sul territorio

 
L’arrivo di migranti nel nostro Paese non si arresta e la situazione, con il passare dei mesi, non è più quasi considerabile come un’emergenza: il fenomeno, mentre l’Europa chiude le proprie frontiere, si è ormai stabilizzato. La situazione non è comunque più gestibile giorno per giorno senza una pianificazione di lunga durata e ad ampio raggio sia di carattere nazionale sia a livello locale. Ecco quindi che anche la Chiesa cremonese si prepara in vista del 5° Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo” (dal 9 al 13 novembre prossimi), alla quale parteciperà anche Papa Francesco, a individuare nuove strategie.
 


LA RIFLESSIONE
Fenomeno Medjugorje
Intervento di don Rota
del Segretariato pellegrinaggi:
«No al fanatismo religioso
e alla ricerca del miracoloso»

 
Pubblichiamo la riflessione di don Roberto Rota, responsabile del Segretariato diocesano pellegrinaggi, in merito a Medjugorje.

Un giornale locale ha pubblicato recentemente un servizio dal titolo “Medjugorje divide la diocesi” intervistando alcuni sacerdoti che manifestavano la loro legittima opinione in merito a ciò che avverrebbe – il condizionale è d'obbligo – in questa località.

 


CREMONA
Inaugurato dalla Coop. Nazareth
il progetto di housing sociale
nelle ex scuole di Porcellasco
Con rivendita d'agricoltura bio

 
È stato inaugurato nel pomeriggio di domenica 21 giugno, a Cremona, nell’area delle ex scuole elementari di Porcellasco (via Persico 86), il progetto di housing sociale curato dalla Cooperativa sociale Nazareth insieme al Comune di Cremona. Realizzati alcuni appartamenti da destinare per un periodo provvisorio a nuclei e singoli che attraversano fasi di sofferenza da un punto di vista abitativo. Nella ex casa del custode spazio per la famiglia tutor e il punto vendita degli ortaggi prodotti con agricoltura sociale e biologica dalla stessa cooperativa cremonese.

Photogallery dell'inaugurazione

 


CREMONA - 21 GIUGNO
Festeggiato con il Vescovo
il 20esimo della dedicazione
della chiesa di S. Francesco
nel quartiere Zaist

 
È stato celebrato in modo solenne il ventennale della dedicazione della chiesa parrocchiale di S. Francesco d’Assisi, nel quartiere Zaist di Cremona. L’intenso fine settimana di eventi di spiritualità, ricordo e aggregazione è culminato con gli eventi di domenica 21 giugno, quando il vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, ha presieduto la solenne Eucaristia.

Photogallery: il Palio e la Messa col Vescovo

Omelia di mons. Dante Lafranconi (mp3) 

 


CENTRO CULTURALE S. OMOBONO
"Cosa nutre davvero l'uomo?"
Da sabato in piazza Stradivari
la 18a edizione dell'Happening

 
Da sabato 27 giugno l'Happening torna ad animare il cuore di Cremona con quattro giorni ricchi di appuntamenti culturali e culinari, di buona musica e con una mostra di pannelli sulla figura di don Luigi Giussani intitolata “Dalla mia vita alla vostra”. L’evento promosso dal Centro culturale S. Omobono, che si terrà come sempre nella bella cornice di piazza Stradivari, avrà come titolo di questa 18esima edizione: “Che cosa nutre davvero l'uomo?”.
 


TURIN FOR YOUNG
Conclusa la visita apostolica
di Papa Francesco a Torino
Anche Cremona rappresentata
alla mini-Gmg di domenica

 
Alle 16.45 di lunedì 22 giugno l’ultimo bagno di folla per Papa Francesco, che in papamobile ha lasciato l’Arcivescovato, concludendo così il viaggio apostolico iniziato domenica mattina a Torino nell’ambito della chiusura del bicentenario della nascita di san Giovanni Bosco e l’ostensione della Sindone. Tra le 200mila persone che domenica hanno gremito fino all’inverosimile Piazza Vittorio (in foto), il salotto buono della “movida” cittadina, teatro in mattinata della Messa iniziale e della “mini-Gmg” nel tardo pomeriggio, anche una rappresentanza cremonese. Gli Oratori di Pandino, Casirate, Salina-Buzzoletto, S. Marino-Pieve Delmona e Brignano, infatti, hanno aderito alla proposta di pellegrinaggio della Federazione Oratori Cremonesi. Ma non mancavano neppure una 20ina di giovani del Coro Effatà Hope di Calcio, che si è unito al grande coro che ha animato le celebrazioni torinesi.
 


PATORALE DEL TURISMO
Turimo religioso e pellegrinaggi
per far maturare la fede
Dopo la tappa a San Pietroburgo
a metà giugno il viaggio
sui luoghi di S. Teresa d’Avila

 
Le ultime iniziative, prima dell'estate, promosse dall'Ufficio per la Pastorale del turismo hanno riguardato il pellegrinaggio ad Avila, nel quinto centenario della nascita di S. Teresa, dal 15 al 18 giugno, e il viaggio a San Pietroburgo, dal 30 maggio al 2 giugno.
 


PROPOSTE D'ESTATE
Mare, lago o montagna
nelle case vacanze della diocesi
con prezzi vantaggiosi
e servizi pensati per tutti

 
Case per vacanze dove, a condizioni economiche vantaggiose, per tutte le fasce di età – singoli e famiglie, così come per i gruppi di oratorio – si possono trascorrere momenti di relax uniti a occasioni di riflessione e preghiera grazie all’alternanza di sacerdoti nel corso dei mesi estivi. E c’è n’è davvero per tutti i gusti: mare, montagna o lago, a Cesenatico, Marina di Pietrasanta Folgaria e Tignale. Sono le strutture della Caritas diocesana gestiste dalla cooperativa “Servizi per l’Accoglienza”.
 


NOMINA VESCOVILE
Don Maurizio Ghilardi,
già vicedirettore Caritas,
parroco di Boschetto e Migliaro
e nuovo responsabile
dell'Ufficio missionario

 
A una settimana dall’annuncio del trasferimento di don Antonio Mascaretti a Caravaggio, come nuovo rettore del Santuario di S. Maria del Fonte, le comunità parrocchiali del Boschetto e del Migliaro, a Cremona, hanno conosciuto il nome del loro nuovo parroco. Si tratta di Maurizio Ghilardi, mozzanichese classe 1968, che dal 2012 era vicedirettore della Caritas diocesana. Don Ghilardi è stato nominato anche responsabile dell’Ufficio missionario diocesano retto finora da don Marco Fodri, parroco di Casalbuttano.
 


SORESINA
Quattro serate di riflessione
sui temi legati a Expo
tra arte, cucina e solidarietà
L'esordio è stato il 15 giugno
con don Marco d'Agostino

 
Anche quest’anno le serate di fine giugno e inizio luglio a Soresina sono occasioni di incontri culturali. Il gruppo culturale S. Siro, in sinergia con la Parrocchia, il Comune e la Pro Loco, ha proposto quattro appuntamenti di approfondimento con riferimento ai temi di Expo. “Nutrire il pianeta, energia per la vita” è infatti il titolo scelto. Esordio il 15 giugno, proseguendo nei successivi tre lunedì.
 


ESPOSIZIONE UNIVERSALE
Anche San Sigismondo
tra le mete culturali
di "EXPO Belle Arti Lombardia",
il progetto artistico di Sgarbi

 
C’è anche il complesso monastico di S. Sigismondo, a Cremona, tra le mete culturali proposte, nell’ambito dell’Esposizione universale di Milano, da Vittorio Sgarbi, ambasciatore delle Belle arti per Expo e ideatore del progetto artistico e scientifico “EXPO Belle Arti Lombardia”.
 


CENTRO SPORTIVO ITALIANO
Al PalaRadi di Cremona
successo di sport e solidarietà
per la 19esima 24ore di calcetto
On-line le foto delle premiazioni

 
Grande successo per la XIX edizione della 24ore di calcio a 5, la più longeva e storica 24hore della provincia di Cremona, organizzata dal CSI di Cremona a sostegno dell'Associazione Credo (che ha garantito la ristorazione durante l'evento), dell'Associazione Giorgio Conti e della Croce Rossa Italiana. 22 le squadre che si sono affrontate al palazzetto dello sport di Ca' de Somenzi. Grande equilibrio in campo, grande entusiasmo sugli spalti e nella zona bar, notevole affluenza di pubblico per tutta la notte.
 


BENI CULTURALI
Tecnici calati dal Torrazzo
per ulteriori verifiche
dopo gli interventi
da parte dei vigili del fuoco

 
Spettacolare intervento di due tecnici che si sono calati dal Torrazzo per analizzare la situazione della struttura la mattina di mercoledì 17 giugno. Ulteriori approfondimenti dopo le verifiche effettuate dai vigili del fuoco in occasione dell’esercitazione del nucleo di soccorso speleo alpino fluviale, che era stata anche occasione per togliere le erbacce.
 


VERSO IL PRESBITERATO
Ordinato diacono in Costa Rica
don Luigi Vettone di Longardore
della comunità neocatecumenale

 
È stato ordinato diacono lo scorso 13 giugno nella Cattedrale di San José, nella capitale della Costa Rica, don Luigi Vettone, 46enne originario di Longardore. Il diacono cremonese, che il prossimo 8 dicembre diventerà sacerdote, fa parte della seconda comunità del Cammino neocatecumenale delle parrocchie cittadine di S. Agata e S. Ilario.
 


VINCITORI ANCHE NEL 2015
Prestigioso riconoscimento
per la Cattedrale e il Torrazzo:
da TripAdvisor un nuovo
certificato di eccellenza

 
Anche per il 2015, così come era già avvenuto per il 2014, alla Cattedrale di Cremona e al Torrazzo è stato assegnato il “Certificato di eccellenza” di TripAdvisor, il celebre sito internet nato nel 2000 per aiutare i viaggiatori a pianificare la vacanza perfetta. I due monumenti cremonesi hanno ricevuto anche quest’anno un punteggio di 4,5 su 5 grazie alla qualità delle opinioni e delle recensioni pubblicate.
 


YOU TUBE
Disponibile on-line
il video integrale della Messa
di ordinazione sacerdotale
di don Alessandro Bertoni

 
Disponibile su TouTube il video integrale della Messa di ordinazione sacerdotale di don Alessandro Bertoni, il 38enne di Roggione di Pizzighettone consacrato nel pomeriggio di sabato 13 giugno nella Cattedrale di Cremona dal vescovo Dante Lafranconi. Per guardare il filmato della celebrazione cliccare qui.

Articolo correlati:

 


SABATO 13 GIUGNO
Una cinquantina di cremonesi
in visita a Torino con l'Unitalsi
per l'ostensione della Sindone

 
Anche la Sottosezione dell’Unitalsi di Cremona sabato 13 giugno, con oltre una quarantina di persone tra malati, volontari e pellegrini, ha preso parte al pellegrinaggio promosso a livello nazionale dall’Unitalsi a Torino per l’ostensione straordinaria organizzata in occasione della chiusura del bicentenario della nascita di san Giovanni Bosco.

Photogallery

Il pellegrinaggio diocesano alla Sindone

 


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Don Antonio Mascaretti
nominato nuovo rettore
del Santuario di Caravaggio
Accettata la rinuncia
di don Zangrandi ad Annicco

 
Con decreto in data 13 giugno 2015, mons. Dante Lafranconi ha nominato rettore del Santuario "Santa Maria del Fonte" in Caravaggio, don Antonio Mascaretti (nella foto), finora parroco di Santa Maria Annunciata al Boschetto e di Santa Maria Nascente al Migliaro (Cremona). Il sacerdote, che succede a don Gino Assensi, rimarrà alla guida dell'Istituto diocesano sostantamento clero. In data 3 giugno 2015, il vescovo di Cremona ha accettato la rinuncia di don Franco Zangrandi alla guida pastorale della parrocchia di "San Giovanni Battista Decollato" in Annicco, pregandolo di continuare a svolgere il servizio pastorale fino a diverso provvedimento.
 


A SERVIZIO DEGLI ORATORI
Dal 1° settembre riparte
il progetto “Giovani insieme”
sostenuto da Odl e Regione
Le candidature dei giovani
in continuità o ex novo

 
Sarà riproposto anche nel prossimo anno pastorale il progetto “Giovani insieme”, finalizzato alla presenza retribuita di giovani in attesa di occupazione e/o studenti nella qualifica di soggetti educativi a servizio degli oratori. La Diocesi di Cremona vede riconfermate le 20 unità disponibili, distribuite in base alle richieste delle zone.

In foto i giovani del progetto 2014/2015

La locandina        Il progetto 2015/16



STANZIAMENTO CEI
Un milione e 200mila dollari
per i cristiani dell'Iraq
Serviranno a realizzare
alloggi, pozzi e una scuola

 
La Presidenza della CEI ha deciso lo stanziamento di 1.237.400 dollari, attinti dai fondi dell’8xmille, per tre progetti a sostegno dei cristiani dell’Iraq. La decisione in seguito alla visita in Italia di mons. Bashar Warda, arcivescovo caldeo di Erbil, con la richiesta di aiuto per le 13mila famiglie di profughi che nella sua diocesi sono assistite da giugno 2014.
 


CARITAS CREMONESE
Bilancio positivo per l'Anno
di volontariato sociale
avviato lo scorso mese di aprile
Ad oggi coinvolti 15 giovani

 
Le Caritas diocesane della Lombardia, consapevoli del valore personale, formativo, sociale e civile di un’esperienza di servizio agli ultimi, e cercando di venire incontro a un più elevato numero di giovani, in periodi dell’anno stabiliti propongono un’esperienza significativa di servizio: l’Anno di volontariato sociale (Avs). Il progetto, avviato anche in diocesi di Cremona, grazie alla partecipazione della Caritas Cremonese, il 1° aprile del 2014 coinvolgendo 15 giovani, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, che hanno svolto servizio (alcuni lo stanno ancora vivendo) presso le “opere segno” gestite dalla Cooperativa Sociale “Servizi per l’Accoglienza”: Casa dell’Accoglienza, Fattoria della Carità, Comunità San Francesco, Comunità Lidia, Casa della Speranza.
 


RIVAROLO MANTOVANO
Incontro del vescovo Lafranconi
con la comunità nigeriana
che mensilmente si ritrova
per la Messa nella parrocchiale

 
La presenza del vescovo Lafranconi a Rivarolo Mantovano, nella mattina di domenica 7 giugno per il conferimento della Cresima ai ragazzi dell’iniziazione cristiana, è stata occasione anche per l’incontro con la comunità nigeriana che mensilmente si ritrova proprio nella parrocchiale di S. Maria Annunciata per la Messa nella lingua d’origine.
 


EDITORIA
Doppia possibilità con la NEC
per scoprire la Cattedrale
Fresca di stampa la nuova
guida illustrata curata
da mons. Achille Bonazzi
Disponibile anche in inglese

 
Doppia novità editoriale dedicata alla Cattedrale di Cremona. Disponibile, infatti, fresca di stampa, la nuova e agile “La Cattedrale di Cremona. Guida illustrata” (edizione NEC) predisposta dall’Ufficio diocesano per i Beni culturali ecclesiastici. Occasione per conoscere in modo più approfondito il massimo tempio cittadino è anche il volume “Cattedrale di Cremona”, Editore Franco Maria Ricci, distribuito a prezzo agevolato dall’editrice diocesana.
 


UFFICIO CULTO DIVINO
Le proposte di formazione
in ambito liturgico
per i prossimi mesi
Occasioni da non perdere

 
Estate tempo di relax, ma anche occasione per momenti formativi. Tante le proposte, in particolare per gli animatori liturgici. Si va dalla consueta Settimana liturgica nazionale, a fine agosto a Bari su “Eucaristia Matrimonio Famiglia”, alla settimana di studio APL a Palermo, a inizio 4 settembre, sulla Liturgia delle Ore. Diverse opportunità anche in tema musicale con il corso estivo per animatori musicali della liturgia promosso da Universa Laus (nel Cagliaritano o nel Ravennate), la sessione estiva del corso di canto gregoriano promossa dall’omonima Associazione Internazionale Studi, o le molteplici iniziative promosse a Roma dall’Associazione Italiana Santa Cecilia.
 


NUOVE TECNOLOGIE
Disponibile la nuova App
della Liturgia delle Ore
scaricabile gratuitamente
per smartphone e tablet

 
È disponibile ormai da alcune settimane la nuovissima App Cei – Liturgia delle Ore, scaricabile gratuitamente da Google Play e da App Store (www.chiesacattolica.it/appliturgia). La singolarità di questa applicazione è riscontrabile, oltre che nella fruizione del testo ufficiale della Liturgia delle Ore CEI, anche nella possibilità di ascoltare la registrazione audio delle diverse Ore dell’Ufficio nell’arco della giornata.
 


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Don Fabio Santambrogio
nuovo parroco di Calcio
E a Viadana arriva don Cipro
della diocesi di Como
come sacerdote collaboratore

 
A tre mesi dalla prematura scomparsa di don Massimo Morselli, il vescovo Dante ha provveduto alla nomina del nuovo parroco di "San Vittore Martire" in Calcio: si tratta di don Fabio Santambrogio, attuale guida della comunità casalasca di "Santa Lucia" in Martignana di Po. Il sacerdote, classe 1968, guiderà una comunità di oltre 5.000 abitanti, ma potrà contare sull'aiuto del vicario don Matteo Bottesini e del collaboratore parrocchiale don Carlo Merisi. Inoltre con decreto in data 1 giugno 2015, mons. Lafranconi ha nominato don Enzo Cipro, sacerdote della diocesi di Como, collaboratore parrocchiale di “S. Maria Assunta e S. Cristoforo”, “S. Maria Annunciata”, “Ss. Martino e Nicola” e “S. Pietro apostolo” in Viadana.
 


CREMONA - 4 GIUGNO
Il Vescovo al Corpus Domini:
«Nel rapporto con il cibo
la cultura dello scarto»
Invito ad avere maggiore
fame del Pane spirituale

 
Da un lato il richiamo a stili di vita e modelli educativi che possano essere passi concreti per smantellare gli squilibri rispetto all’alimentazione nel mondo; dall’altro l’invito ad avere sempre più fame di quel pane spirituale che nell’Eucaristia si fa nutrimento di salvezza. Così il vescovo Lafranconi la sera di giovedì 4 giugno in Cattedrale nella Messa del Corpus Domini, cui è seguita la processione eucaristica per le vie della città.

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery:   Messa   Processione   Benedizione



BENI CULTURALI
Dal restauro di due tavole
di Solarolo Rainerio
importanti novità riguardo
alla loro attribuzione

 
Nel pomeriggio di giovedì 28 maggio, nella Sala Bolognini del Palazzo Vescovile, organizzato dall’Inner Wheel di Cremona, è stato presentato il restauro di due importanti tavole provenienti dalla Parrocchiale di Solarolo Rainerio. Un momento significativo per il recupero, data l’urgenza dell’intervento che non poteva più essere rinviato, considerate le condizioni conservative.
 


30 MAGGIO A CASTELVERDE
Oltre centocinquanta bambini
alla festa finale del CSI
Tra i momenti più sentiti
il ricordo di don Mondini

 
Il pomeriggio di sabato 30 maggio scorso, presso l'Oratorio di Castelverde, ospiti della società sportiva Scoiattoli, si è svolta la tradizionale Festa finale del CSI dell'attività dei bambini e ragazzi, un appuntamento  fisso, che rappresenta la chiusura dell'annata sportiva per i più piccoli, cioè tutti gli atleti fino ai 12 anni. È sempre un momento molto atteso, che anche questa volta ha coinvolto circa centocinquanta bambini e ragazzi di diverse società, accompagnati da dirigenti e genitori, che insieme hanno condividono un pomeriggiodi giochi e di festa.
 


AZIONE CATTOLICA
Festa unitaria a chiusura
dell'annata 2015
per le vie della città
con "profumo di famiglia"

 
Si è concluso nella giornata di domenica 31 maggio, con il tradizionale appuntamento della festa unitaria, l’anno associativo dell’Azione Cattolica cremonese guidata dalla dottoressa SIlvia Corbari.
 


SCUOLA DI MUSICA SACRA
Chiusa domenica sera in Duomo
la rassegna "Canticum Novum"
Edizione numero 11 proposta
per valorizzare cori e organi

 
Finale di grande suggestione per l'undicesima rassegna Canticum Novum domenica 31 maggio in Cattedrale, con un buon concorso di pubblico che ha assistito all'esecuzione dell'oratorio per soli, coro e orchestra "Questo povero grida" di Valentino Donella. La sera di sabato 30 a Derovere il penultimo appuntamento di questo ricco cartellone promosso dalla Scuola diocesana di musica sacra “D. Caifa” con l’Associazione Marc’Antonio Ingegneri.
 


CREMONA - 29 MAGGIO
«Dalla logica dell'Eucarestia
i frutti di amore»
Messa del Vescovo Lafranconi
a Cascina Moreni in ricordo
di Fabio nel 22esimo dell'eccidio

 
Vivere l’Eucarestia nella dimensione del dono, della gratuità, della testimonianza. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato dal vescovo Lafranconi ai tanti convenuti venerdì 29 maggio nel cortile di Cascina Moreni, per partecipare alla Messa celebrata in memoria di Fabio Moreni, il volontario cremonese ucciso in Bosnia il 29 maggio 1993 mentre portava aiuti umanitari alle popolazioni dilaniate dalla guerra in Bosnia, insieme al giovanissimo Sergio Lana ed a Guido Puletti, con lui assassinati. L’occasione è stata il 22esimo anniversario dell’eccidio.

Omelia (mp3)          Photogallery

 


FESTA IN DIOCESI
Dedicazione della Cattedrale:
martedì 2 giugno l'anniversario
Alle 9 Messa del vescovo Dante
Riflessione di mons. Franzini

 
Martedì 2 giugno in diocesi ricorre la festa dell’anniversario della dedicazione della Chiesa Cattedrale. Alle 9 il vescovo Dante Lafranconi presiede l’Eucaristia, concelebrata dal Perinsigne Capitolo della Cattedrale. In occasione di questa festa liturgica, in cui le diverse comunità parrocchiali celebrano il mistero della Chiesa particolare, proponiamo una riflessione a cura di mons. Alberto Franzini, parroco della Cattedrale e canonico del Capitolo. Il testo introduce anche la nuova guida della Cattedrale, fresca di stampa.
 
Anniversario della dedicazione della Chiesa Cattedrale
(solennità in Cattedrale / festa nelle altre chiese) 
 
 
Messale        Lezionario 
(questi ultimi testi, presentati all’approvazione nel 1988,
non sono entrati nel Lezionario definitivo a stampa)


SABATO 30 MAGGIO
Il blogger Mario Adinolfi
dei Circoli "Voglio la mamma"
ha chiuso a Soresina
gli incontri sulla famiglia
Consegnate oltre 1.500 firme

 
È Mario Adinolfi, fondatore del quotidiano on line “La Croce” e dei Circoli “Voglio la Mamma”, che nella serata di sabato 30 maggio ha concluso a Soresina il ciclo di incontri dedicato alla famiglia, dal titolo “E i due saranno un’unica carne. L’amore, la coppia, la vita, i figli … la famiglia”, promosso dalla Parrocchia “S. Siro”. Una serata “fuori dal coro” sui temi della difesa della vita e della famiglia, come ha voluto sottolineare il parroco, don Angelo Piccinelli. Presente nel salone Mosconi del Centro parrocchiale un nutrito pubblico, che ha ascoltato e interagito con domande e richieste di approfondimenti.

Photogallery dell'incontro

Contributi audio (mp3):

 


DOPO L'EPIDEMIA DI EBOLA
La testimonianza di padre Brioni
presto in vacanza in Italia:
«In Sierra Leone la vita
sta tornando alla normalità»

 
«Giovedì prossimo, 4 giugno, sarò in Italia per la mia normale vacanza dopo due buoni anni di presenza di fede e di lavoro in Sierra Leone. Sono contento di ritornare tra voi e di rinnovare la gioia della nostra amicizia e l’impegno, sia mio che vostro, per la Missione. A voce poi ci racconteremo volentieri le nostre reciproche memorie». Inizia così la periodica lettera che il saveriano cremonese padre Luigi Brioni ha inviato nei giorni scorsi a parenti, amici e benefattori. «Qualcuno - continua il religioso -, molto indirettamente, mi ha messo la pulce nell’orecchio (si dice così?) che potrei essere un portatore di Ebola tra di voi».
 
Nella foto padre Brioni insieme ad alcuni bambini delle sue comunità appena battezzati insieme ai loro genitori, padrini e madrine


CREMONA
Giornata all'insegna dello sport
alla scuola primaria Canossa
per le Canossiadi 2015
con bambini, docenti e famiglie

 
Si è svolta presso la scuola primaria paritaria Maddalena di Canossa di Cremona la 5° edizione delle Canossiadi, diventate un appuntamento immancabile del mese di maggio. Si tratta di una giornata dedicata interamente allo sport, un evento che punta a esaltarne i valori più autentici.
 


BENI CULTURALI
Il riposo dopo la fuga in Egitto
opera del "Genovesino"
e conservata in S. Imerio
a Expo per i "I tesori d'Italia"

 
Anche la Diocesi di Cremona coinvolta in Expo. L’Ufficio diocesano per i Beni culturali e la Parrocchia di S. Imerio, a Cremona, hanno infatti accolto la richiesta di prestito temporaneo dell’olio su tela "Il riposo durante la fuga in Egitto" (1651) di Giovanni Miradori, detto il "Genovesino" (Genova 1600/10 - Cremona 1655/57).
 


MEDIA E COMUNICAZIONI
Il direttore de La Vita Cattolica
mons. Vincenzo Rini
riconfermato presidente del SIR
l'agenzia stampa della CEI

 
Il Consiglio di amministrazione del SIR (Società per l’Informazione Religiosa), l’agenzia stampa della CEI, ha confermato come presidente per un quarto mandato il cremonese mons. Vincenzo Rini. La decisione è stata presa nella riunione avvenuta il 14 maggio scorso la sede della Conferenza Episcopale Italiana in Circonvallazione Aurelia, a Roma, alla presenza del vescovo segretario generale, mons. Nunzio Galantino.
 


26 MAGGIO
Al Vescovo conferito il premio
«Città di Caravaggio»
per l'attenzione dimostrata
durante il suo episcopato
alla città bergamasca

 
Nella serata di martedì 26 maggio, a conclusione delle solenni celebrazioni anniversarie dell’apparizione della Beata Vergine a Giannetta, nella chiesa arcipretale dei «Santi Fermo e Rustico» di Caravaggio si è svolta una manifestazione particolare, durante la quale è stato consegnato al vescovo Dante Lafranconi il premio “Città di Caravaggio 2015”. Il premio consiste in una medaglia raffigurante la riproduzione della “Medusa” di Michelangelo Merisi, “Il Caravaggio”, opera del pittore che ha portato nel mondo il nome della cittadina della bassa bergamasca, facente parte della diocesi di Cremona. “La Medusa”, dal 2000, è stata scelta come simbolo della Amministrazione comunale di Caravaggio.
 


24 MAGGIO - BRESCIA
Mega raduno dei neocatecumeni
con i fondatori del Cammino
Tre ragazze cremonesi
pronte ad entrare in convento

 
È ancora tanto l'entusiasmo dei neocatecumeni cremonesi che domenica 24 maggio hanno partecipato, a Campo Marte di Brescia, all'incontro vocazionale per tutte le comunità del Cammino del Nord Italia. All'appuntamento erano presenti gli iniziatori di questi percorso di riscoperta del battesimo - Kiko Arguello, Carmen Hernandez e padre Mario Pezzi -, il vescovo di Brescia, mons. Luciano Monari e decine di sacerdoti. Oltre ventimila i fedeli che non hanno voluto mancare a questo momento di preghiera e riflessione.
 


24 MAGGIO
Dedicato alla pace
l'oratorio di San Rocco
nel paese di Quattrocase
Presto altre iniziative

 
Una giornata davvero coinvolgente quella di domenica 24 maggio per la piccola ma effervescente comunità di Quattrocase che insieme a Vicomoscano, Casalbellotto e Fossa Caprara costituisce l'unità pastorale Beato Vincenzo Grossi guidata da don Ottorino Baronio. Il giorno di festa, solennità di Pentecoste, è stato interamente dedicato ai valori della pace, della solidarietà e della memoria. «In occasione del centenario dell'entrata in guerra dell'Italia contro gli imperi centrali - spiega Rosetta Vicini - abbiamo voluto ricordare i caduti di tutti i conflitti, ma anche pensare al futuro e ribadire il nostro impegno a favore della pace e della concordia tra i popoli». Per l'occasione l'oratorio di San Rocco e di San Martino, dedicato nel lontano 1928 a quanti sono morti durante i diversi conflitti, è stato ufficialmente battezzato "Oratorio della pace".
 


VITORCHIANO
La "bella avventura"
di suor Maria Giulia Bruschi
che il giorno di Pentecoste
si è consegnata al Signore

 
Domenica 24 maggio suor Maria Giulia Bruschi ha emesso i sui primi voti semplici come monaca trappista nel Monastero di Vitorchiano, vicino a Viterbo. Si tratta di una comunità claustrale dell’Ordine Cistercense, di stretta osservanza, che vive con autenticità e purezza la regola di San Benedetto. La giovane cremonese ha maturato la sua vocazione durante gli anni dell'università e in quelli successivi alla laurea, coltivandola nel movimento di Comunione e Liberazione e sotto la guida ferma ma paziente di don Cesare Zaffanella.
 


DAL 23 AL 26 MAGGIO
Intensa spiritualità mariana
e servizio agli ammalati
per l'Unitalsi cremonese
nel pellegrinaggio a Loreto

 
"La gioia della missione" è il tema scelto dall'Unitalsi per l'anno 2015 e proprio in quest'ottica si è voluto aprire il pellegrinaggio a Loreto iniziato la mattina di sabato 23 maggio. Quattro i pullman che hanno accompagnato nella città Lauretana i pellegrini di molte sottosezioni lombarde, tra cui anche il gruppo cremonese (41 partecipanti tra malati, volontari e pellegrini) guidato dalla presidentessa diocesana Marinella.

Photogallery

 


CARAVAGGIO - 26 MAGGIO
Nella memoria dell'Apparizione
il mandato del Vescovo Dante:
«Fate delle vostre case
una chiesa domestica»

 
«Tornate nelle vostre famiglie disposti a fare delle vostre case una chiesa domestica». È questo l’invito e il mandato che il Vescovo ha affidato durante i Secondi Vespri di S. Maria del Fonte, presieduti nel pomeriggio di martedì 26 maggio al Santuario di Caravaggio, dopo la memoria dell’apparizione della Madonna a Giannetta. Un messaggio in piena continuità con quanto affermato domenica pomeriggio in occasione della Festa diocesana della famiglia.

Riflessione del Vescovo ai Vespri (mp3)

Photogallery:

 


CREMONA - 24 MAGGIO
In piazza festa per la «bellezza»
e la «grandezza» della famiglia
Il Vescovo: «Custodire l'amore,
la comunione, la famiglia»

 
Oltre duemila persone nel pomeriggio di domenica 24 maggio si sono riunite in piazza del Comune, a Cremona, in una splendida giornata di sole, per partecipare alla “Festa della Famiglia”, promossa dalla Diocesi con il patrocinio del Comune di Cremona, sul tema “La famiglia genera”. Eppure, non è soltanto un fatto di quantità. Girando tra la gente, i volti gioiosi dei tantissimi bambini presenti – neonati compresi – e gli sguardi sereni dei loro genitori e di diversi nonni davano il vero polso della riuscita manifestazione, dimostrando come l’obiettivo fosse stato raggiunto ovvero – come ha detto nel suo intervento il Vescovo – mostrare la «bellezza» e la «grandezza» dell’essere famiglia.

Riflessione del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery:   parte1   parte 2

Presentazione della Festa e video dei convegni preparatori



EDITRICE LA SCUOLA
"Uomini e donne come noi.
I migranti, l'Europa, la Chiesa":
pubblicazione del cremonese
mons. Gian Carlo Perego
direttore nazionale Migrantes

 
“Uomini e donne come noi. I migranti, l'Europa, la Chiesa” è il titolo del saggio recentemente pubblicato dal sacerdote cremonese mons. Gian Carlo Perego, direttore generale di Fondazione Migrantes, nella collana “Orso Blu” dell’editrice “La Scuola”. L’attenzione va alle stragi del Mediterraneo, che continuano a inghiottire i “nuovi schiavi”: chi soffre e muore per la guerra, la fame, la povertà, chi fugge da dittature feroci e disastri ambientali, chi è perseguitato per la sua fede. Le acque del Mediterraneo sono diventate "cimiteri sotto la luna", per riprendere il titolo della famosa opera di Georges Bernanos. Ai confini dell'Europa si muore e sembra non fare più scandalo.
 


ISTRUZIONE E RIFORMA
Via libera della Camera
alla "Buona scuola"
Riflessione sui temi del ddl
di Maria Disma Vezzosi (AIMC)

 
Mentre rimangono forti le polemiche, la riforma della scuola, a firma Renzi-Giannini, ha avuto il sì della Camera (con 316 voti a favore, 137 contrari e un astenuto) e va ora a Palazzo Madama. Sul tema della “Buona scuola” proponiamo una riflessione di Maria Disma Vezzosi, insegnante cremonese e presidente regionale AIMC, l’Associazione Italiana Maestri Cattolici.
 


RIVAROLO MANTOVANO
Relazione di Enzo Bianchi
guardando al cibo
con responsabilità verso i fratelli
On-line l'audio dell'intervento

 
Anche quest’anno, per il tredicesimo anno consecutivo, il priore della comunità di Bose, Enzo Bianchi, è intervenuto presso la parrocchia di Rivarolo Mantovano. L’appuntamento è stato nella serata di martedì 19 maggio con una relazione su “Cibo e sapienza del Vivere”.

Intervento di Enzo Bianchi (mp3)

 


GIOVEDì 21 MAGGIO
Alle regioni ecclesiastiche
toccherà fare ipotesi
di accorpamento per diocesi
di piccole dimensioni
L'annuncio del card. Bagnasco

 
Periodicamente sui diversi organi di stampa locale si ipotizza un possibile accorpamento tra le diocesi di Crema e Cremona. Qualcuno addirittura azzarda una soluzione a tempi brevi. A troncare ogni possibile illazione a riguardo ci ha pensato il card. Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, durante la conferenza stampa a conclusione dell'Assemblea generale della CEI tenuta in Vaticano da lunedì 18 a mercoledì 20 maggio. Nel suo dialogo con i giornalisti, nella mattinata di giovedì 21, il porporato ha annunciato che il lavoro per l'accorpamento della diocesi è ancora molto lungo: «Abbiamo pensato - ha spiegato - di chiedere alle Regioni ecclesiastiche di avviare una riflessione serena, a seconda delle necessità, e di fare ipotesi a partire da situazioni concrete».

Notizie collegate:



MARTEDI' 19 MAGGIO
A Milano il Caritas Day Expo
con le conclusioni
della campagna contro la fame
Dalla FOCr una guida alla visita

 
Sono diversi i gruppi oratoriani della diocesi che hanno messo in agenda una visita a Expo. Proprio con questa consapevolezza la Federazione Oratori Cremonesi ha predisposto una edizione speciale del proprio periodico, “Il Mosaico”, per aiutare a preparare al meglio la visita all’esposizione universale di Milano, per la quale la FOCr ha messo a disposizione biglietti a prezzi vantaggiosi e ulteriori strumenti di approfondimento. Intanto martedì 19 maggio a Milano è stato il “Caritas day”, il primo atto ufficiale della partecipazione Caritas ad EXPO 2015, con le conclusioni della Campagna contro la fame nel mondo “One human family, food for all”.
 


ZONA PASTORALE 8
Spettacolo sulla comunicazione
al teatro di Scandolara Ravara
a conclusione del percorso
teatrale per gli adolescenti

 
Si è concluso con la replica di domenica 17 maggio presso il teatro comunale di Scandolara Ravara il percorso teatrale degli adolescenti della zona ottava, guidati da Stefano Priori, in arte Beru, e cofinanziata dalla Federazione Oratori Cremonesi. Il progetto ha riproposto la formula dello scorso anno con la costituzione di un gruppo di adolescenti che si sono messi in gioco nella preparazione e nella conduzione di un vero e proprio spettacolo teatrale, di livello e di sostanza.
 


SABATO 16 MAGGIO
Cinquecento cremonesi
a Torino per la Sindone
Nel pomeriggio la Messa
a Colle don Bosco

 
Qualche goccia di pioggia ha accolto a Torino i circa 500 cremonesi che sabato 16 maggio hanno aderito alla proposta del Segretariato diocesano pellegrinaggi. Prima la visita alla Sindone: una ostensione straordinaria organizzata in occasione della chiusura del bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco, patrono dei giovani e fondatore dei Salesiani. Per questo nel pomeriggio il pellegrinaggio è proseguito a Colle don Bosco, sua terra natale.

Photogallery della visita alla Sindone

Photogallery della visita e della Messa a Colle Don Bosco

Pellegrini cremonesi in attesa di entrare nel Duomo di Torino
 


CONSORZIO ETHICA ONLUS
Scuola come efficace veicolo
di integrazione per stranieri
Tra i promotori del progetto
anche la Federazione Oraotri

 
Integrare al meglio gli stranieri residenti sul territorio utilizzando la scuola come veicolo fondamentale per coinvolgere le mamme e, da qui, intere famiglie di migranti regolari che, altrimenti, rischierebbero di rimanere isolati dal contesto nel quale si sono trovati a vivere. È il progetto “Immigrazione a Cremona: nuovi bisogni e domanda di cittadinanza” promosso dal Consorzio Ethica onlus di Cremona (e Mantova). Il progetto di 46mila euro (20 giunti dalla Fondazione comunitaria della Provincia di Cremona, altrettanti di cofinanziamento e 6mila prevenienti dall’agenzia per il lavoro “Sapiens” di Cremona), vede la partership della Federazione Oratori Cremonesi, dell’Associazione Donne senza frontiere di Cremona e dall’Associazione dei Senegalesi della provincia di Cremona.
 


COMUNICATO
Il Museo diocesano
nel Palazzo Vescovile
Il sì della Soprintendenza
al progetto finanziato da Arvedi

 
La notizia è ormai ufficiale: è stato depositato presso gli uffici competenti il progetto riguardante la creazione del Museo Diocesano. La Fondazione Arvedi-Buschini e la diocesi di Cremona in una breve nota comunicano che «Il progetto è stato realizzato dallo studio di architettura Arkpabi di Giorgio Palù e Michele Bianchi ed ha ottenuto l‘iniziale approvazione da parte della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brescia Cremona e Mantova».
 


NELLA FESTA DELL'EUROPA
Il 9 maggio a Cremona
incontro sui migranti ambientali
con mons. Giancarlo Perego
e il diplomatico Mastrojeni

 
Il fenomeno migrazioni è stato affrontato con uno sguardo nuovo, più ampio e consapevole, sabato 9 maggio a Cremona. Nell'incontro pubblico organizzato sabato scorso dalle associazioni cremonesi che hanno dato vita al progetto “Nutrire il pianeta è nutrire la Pace”, mons. Gian Carlo Perego, direttore generale di Migrantes, e il diplomatico Grammenos Mastrojeni hanno messo a fuoco le cause di fondo che spingono a emigrare: al primo posto i cambiamenti climatici, la desertificazione, la mancanza di acqua e di cibo, lo sradicamento dei contadini dalle proprie terre.
 


DOMENICA LA COLLETTA CEI
Si diffonde l'ideologia vegana
E c'è chi ritiene gli animali
più preziosi e importanti
dei terremotati del Nepal
Riflessione di don Trevisi

 
Il burro «per nutrizionisti e salutisti è stato un condimento controverso, quasi un tabù. Meglio bandirlo dalle cucine: aumenta il colesterolo e i grassi nel sangue, fa prendere peso e danneggia il fegato, si diceva. Così  è stato sostituito da ingredienti vegetali, anche in pasticceria:  non solo olio d’oliva, ma di mais, di riso, di cocco e di cacao, derivati della soia, yogurt e perfino l’ipercalorico tahini (salsa di sesamo). Un trionfo per la nuova tribù dei vegani.  Ma è scattato  il contrordine:  il burro è ricco di vitamina A, D, K ed E, che insieme al selenio sono essenziali per il sistema nervoso e immunitario, secondo uno studio dell’università di Cambridge. Lo ha riabilitato anche il Time dedicandoli una copertina: “Mangiate il burro. Gli scienziati hanno bollato i grassi come nemici. Ecco perché si sbagliano” (Il Sole 24 – 10 maggio 2015)». «L’Avis scrive ai donatori. ‘Mangiate più carne’. Il sangue per le trasfusioni è carente di ferro, colpa delle diete vegetariane (La Provincia – 11 maggio 2015)». Partiamo da queste due citazioni recentissime che segnalano nel periodo in cui si sta svolgendo l’EXPO 2015 di Milano (“Nutrire il pianeta, energia per la vita”) come siamo immersi da ideologie alimentari che hanno propagandato e diffuso – con la connivenza di qualche scienziato – mode pericolose e talvolta cattive.
 


LUNEDI' 11 MAGGIO
Al Santuario di Castelleone
nel giorno dell'Apparizione
Il Vescovo: «La Misericordia
è prerogativa di Dio»

 
Il richiamo è stato inevitabile: nel 504° anniversario dell'apparizione a Castelleone di santa Maria della Misericordia la mente è andata già al prossimo Anno Santo della Misericordia. Il pensiero di Papa Francesco ha fatto da filo conduttore alla riflessione che il vescovo Lafranconi ha proposto in un santuario come sempre gremito in occasione del ricordo della prima apparizione, avvenuta l'11 maggio 1511. Ad aprire l’intensa giornata di spiritualità mariana la processione dalla parrocchiale. Nonostante il giorno feriale attorno al Santuario il cima di festa è stato come sempre intenso, così come l’afflusso dei fedeli, continuato per tutto il giorno.

Omelia di mons. Lafranconi (mp3)

Photogallery:

 


DAL 20 AL 23 AGOSTO
Un campo-scuola vocazionale
per ragazzi che desiderano
riflettere sul proprio futuro
nella bella cornice di Campiglio

 
Un campo scuola estivo di carattere vocazionale: è la proposta che il Centro diocesano vocazioni rivolge agli adolescenti in un lungo fine settimana di agosto, da giovedì 20 a domenica 23, a Campiglio. Un'occasione di ritiro, di vita insieme, di riflessione, di ascolto della Parola, di incontro e di conoscenza tra ragazzi che hanno in cuore desideri grandi, tra i quali anche quello di mettere la propria vita a servizio della Chiesa e del mondo, come sacerdoti.

Scarica la locandina (pdf)



PASTORALE DEL TURISMO
Cremonesi in viaggio in Iran
Don Roberto Rota:
«Stimolo a ripensare stile
e contenuti della nostra fede»

 
Il viaggio in Iran che l'Ufficio per la Pastorale del turismo ha proposto dal 27 aprile al 4 maggio, e che ha visto una buona partecipazione di persone, è stata occasione per scoprire un paese particolare, spesso agli onori delle cronache non certamente per aspetti positivi, a partire dal 1979 (anno della rivoluzione islamica che aveva scalzato il regno dello Scià) fino ad oggi, per le trattative con gli Stati Uniti in merito al nucleare. Proponiamo il resoconto a cura di don Roberto Rota, responsabile del Segretariato diocesano pellegrinaggi, che ha guidato questa esperienza.

Photogallery

 


CREMONA - 9 MAGGIO 2015
Al Palasport di Cremona
il festoso incontro
del vescovo Lafranconi
con cresimandi e cresimati

 
Da una parte la rappresentazione della cena di Emmaus con Gesù che spezza “Briciole di pane buono” dinanzi ai due discepoli meravigliati. Dall’altra oltre 700 ragazzi di 35 oratori della diocesi di Cremona. Al centro mons. Lafranconi, accompagnato dal diacono don Alessandro Bertoni che il prossimo 13 giugno sarà ordinato sacerdote in Cattedrale e un piccolo forziere dal quale sono stati tratti tre segni: l’acqua, il pane e l’olio, chiari richiami ai sacramenti del Battesimo, dell’Eucaristia e della Confermazione. È sempre una grande festa l’annuale incontro del Vescovo con i cresimandi e cresimati dell’anno pastorale, una festa caratterizzata dalla preghiera e dalla riflessione, ma anche dalla gioia e dalla voglia di stare insieme. L’appuntamento, che si è svolto nel pomeriggio di sabato 9 maggio al palazzetto dello sport di Cremona, è stato promosso e animato dall’ufficio di pastorale giovanile guidato da don Paolo Arienti.

Photogallery:  parte 1   parte 2   parte 3

Contributi audio (mp3):

 


GUARDANDO A EXPO
L'esposizione universale
di Milano letta da don Arienti,
responsabile diocesano
per la pastorale giovanile

 
Pubblichiamo una riflessione di don Paolo Arienti, responsabile dell'Ufficio diocesano per la pastorale giovanile, riguardo a Expo, dopo la visita effettuata all'esposizione universale di Milano insieme ad alcuni giovani.

La prima impressione è quella di un'area da scoprire, curata e organizzata. La seconda che quasi subito subentra è quella della sorpresa e della curiosità: architetture, suoni, proposte, luoghi tematici da visitare... Tutto spinge e attira.

Photogallery



GIOVEDì 6 MAGGIO
On line la meditazione
del vescovo Monari di Brescia
ai sacerdoti cremonesi
pellegrini a Caravaggio

 
Più di cento sacerdoti cremonesi hanno partecipato, nella mattinata di giovedì 6 maggio, al tradizionale pellegrinaggio mariano al Santuario di S. Maria del Fonte presso Caravaggio. Alle 9.30 è stata pregata l'ora Media, quindi mons. Lafranconi ha introdotto mons. Luciano Monari, amico di lunga data e vescovo di Brescia, che, nell'auditorium del centro di spiritualità, ha offerto una intensa meditazione sul ministero sacerdotale. Il presule di origine emiliana ha riflettutto sulle sfide che porta in sè la società secolarizzata, quindi ha preso in esame due icone bibliche con al centro la Vergine Santa - l'Annunciazione e la Visitazione - per sottolineare il valore dell'incarnazione della Parola e la trasformazione del mondo attraverso di essa. È seguita l’esposizione del Santissimo e la processione eucaristica verso il Santuario dove è stato lasciato tempo per l’adorazione personale. Dopo la benedizione il saluto alla Vergine. La giornata si è conclusa con il pranzo comunitario.
 
 


8 DICEMBRE - 20 NOVEMBRE 2016
Misericordiosi come il Padre
Presentato in Vaticano
il Giubileo della Misericordia
Tutti i dettagli su come sarà

 
“Misericordiosi come il Padre” è questo il motto scelto per il Giubileo della Misericordia che avrà luogo dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016. Immagine simbolo quella di Cristo Buon Pastore che si carica sulle spalle l’uomo smarrito, stilizzata dal noto artista gesuita padre Marko Ivan Rupnik. «Siamo convinti che il tema della Misericordia con la quale Papa Francesco ha immesso la Chiesa nel cammino giubilare potrà essere un momento di vera grazia per tutti i cristiani e un risveglio per continuare nel percorso di nuova evangelizzazione e conversione pastorale che il Papa ci ha indicato», ha affermato il Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione mons. Salvatore Fisichella in occasione della presentazione avvenuta in Vaticano.
 


PELLEGRINAGGIO LAURETANO
Il vescovo Dante: «Impariamo
a prenderci cura della città»
Attraverso l'amore, il servizio
e relazioni di solidarietà

 
Imparare a prendersi cura della propria città: amandola, servendola e vivendo relazioni di solidarietà. È affidando Cremona alla protezione della Vergine Lauretana che il vescovo Dante Lafranconi ha offerto tre precise strade in grado di portare, con il contributo di tutti, al bene comune. Non sono mancati i riferimenti alle violenze del 24 gennaio scorso a Cremona, così come a quelle del 1° maggio a Milano. E proprio riferendosi all’Expo mons. Lafranconi ha invitato a una sobrietà volontaria a sostegno di chi non ha cibo per sopravvivere. L’occasione è stato il consueto pellegrinaggio cittadino al santuario lauretano di S. Abbondio che lunedì 4 maggio ha ufficialmente segnato l’apertura del mese mariano.

Omelia del Vescovo (mp3)       Invocazione alla Madonna (mp3)

Photogallery:   parte 1   parte 2

 


PASTORALE GIOVANILE
Al via "Soul is Young":
voci giovani sulla vita
Primo tema quello del dolore
Fino a settembre in FOCr
la raccolta dei materiali

 
Con l’obiettivo di dare voce ai più giovani sulle grandi questioni della vita la Federazione Oratori Cremonesi ha lanciato “Soul is young”. Non un concorso o un talent, ma un’occasione di condivisione di idee e riflessioni che prenderanno forma in una pubblicazione. Si inizia con il tema del dolore.

Scarica la locandina

 


CHIESA CATTOLICA
In Italia oltre 20.000 opere
realizzate con l'8xmille
Domenica 3 la giornata
di sensibilizzazione

 
Le opere realizzate grazie all’8xmille sono oltre 20.000 in Italia e nel Terzo Mondo. Le 10.584 già avviate in Italia si possono visitare sulla mappa delle opere www.8xmille.it Ed è proprio la mappa la protagonista della comunicazione che si troverà nelle parrocchie nella Giornata nazionale del 3 maggio con il titolo: “Scopri la mappa delle opere 8xmille che hai contribuito a creare”. La solidarietà da consultare 365 giorni l’anno e 10.584 ottimi motivi per destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica.
 


PICCOLA CASA EDITRICE
Santuario di Caravaggio
Pubblicata una guida
per i piccoli pellegrini
Prima di una simpatica collana
dedicata ai luoghi di preghiera

 
È stato recentemente pubblicato un libretto di 48 pagine dedicato al Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio e destinato soprattutto ai bambini. La “Piccola Casa Editrice” di Sesto Ulteriano - S. Giuliano Milanese ha annunciato che con questo volumetto prende forma «la collana dedicata ai luoghi di pellegrinaggio in tutto il mondo». Pratici libretti tascabili che accompagneranno gruppi, classi e famiglie sulle orme dei pellegrini alla scoperta dei luoghi dove da secoli i cristiani si recano in preghiera.
 


DOCUMENTO
Nota degli uffici di pastorale
sociale e giovanile
sulla festa del 1° maggio:
«C'è bisogno di più lavoro
e di lavoro meno precario»

 
Di seguito la nota, stilata dall’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e quello per la Pastorale sociale e del lavoro, in occasione della festa del 1° maggio.

All’inizio di questa crisi economica gli interventi legislativi in materia di occupazione e di tutela dei lavoratori si sono concentrati su chi il lavoro lo aveva già, scaricando sulle future generazioni le modifiche del mercato del lavoro aprendo alla flessibilità che il mercato chiedeva con insistenza.

 


DOMENICA 26 APRILE - VATICANO
L'investitura canonicale
nel Capitolo di San Pietro
del cremonese mons. Burgazzi
dal 1992 in servizio alla S. Sede

 
Nel pomeriggio di domenica 26 aprile, quarta di Pasqua, nella Papale Basilica di San Pietro, il sacerdote cremonese mons. Cesare Burgazzi,  dal 2011 Capo Ufficio della Prima Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato, è stato accolto nel Capitolo vaticano durante una solenne celebrazione presieduta dal card. Angelo Comastri, Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano e Arciprete dello stesso Capitolo.
 
 


25 APRILE IN INDIA
Solenne Eucaristia ad Eluru
per padre Silvio Pasquali
dichiarato "Servo di Dio"
On line le foto della liturgia

 
Sabato 25 aprile, ad Eluru, nello stato dell'Andhra Pradesh, in India, durante una solenne celebrazione eucaristica presieduta  dal vescovo locale mons. Jayarao Polimera e concelebrata da diversi altri presuli e decine di sacerdoti, il cremonese padre Silvio Pasquali, missionario del Pime, è stato dichiarato ufficialmente “Servo di Dio”. (È chiamato in questo modo il fedele cattolico di cui è stata iniziata la causa di beatificazione e canonizzazione). In diocesi la notizia è stata data lo scorso 23 aprile dal vescovo Lafranconi durante l'assemblea del clero in Seminario. Anche don Mazzolari e l'arcivescovo Cazzani sono stati recentemente dichiarati "Servi di Dio" e anche per loro è stata aperta la fasa diocesana della causa di beatificazione. Proprio ad Eluru si trova la tomba del religioso originario di Picenengo: mons. Lafranconi, insieme ad una delegazione cremonese, all'inizio di gennaio del 2014 ha visitato i luoghi di apostolato di Pasquali e le opere educative e di carità portate avanti dalla congregazione religiosa da lui fondate: le suore Catechiste di Sant'Anna che operano anche a Cremona.
 
 
 


25 APRILE - SEMINARIO
Giornata per quanti pregano
per le vocazioni al sacerdozio
Messa del Vescovo Dante
e musical dei seminaristi
e degli studenti del liceo Vida

 
Nel pomeriggio di sabato 25 aprile, sono stati ospitati in Seminario i gruppi “Rosario perpetuo” e “Fortes in fide” per un momento di festa, preghiera e ringraziamento. Circa 200 persone che quotidianamente pregano per quanti si stanno preparando al sacerdozio e per nuove vocazioni al presbiterato hanno accolto l'invito del rettore don Enrico Trevisi, del padre spirituale don Primo Margini, del vicerettore don Marco d’Agostino e dei 13 seminaristi. Già intorno alle 14 diverse rosarianti e fortes in fide hanno riempito il grande cortile dove erano allestiti diversi stand: quello della lotteria (il cui ricavo sarà destinato alle missioni), quello per il rinnovo del periodico “Chiesa in cammino” e quello dei fiori.
 
 


AL PALASPORT DI CREMONA
"Tutti a tavola" per un Grest
di condivisione del Pane
Sabato 25 aprile presentazione
per gli animatori d'oratorio
Il 10 maggio replica a Covo

 
Tutti a tavola! È stato questo l’invito rivolto ai tanti adolescenti che la sera di sabato 25 aprile hanno gremito il palazzetto dello sport di Cremona per la presentazione del Grest 2015. Un momento di festa e allegria che, come sempre, è stato il modo per presentare ai ragazzi che vestiranno i panni degli animatori le tematiche e gli obiettivi della prossima estate oratoriana. Evidente il richiamo al cibo e a Expo che, come evidenziato dal Vescovo, deve diventare uno stimolo alla condivisione del pane, perché non ci sia chi non ha di che sfamarsi mentre c’è qualcuno che il cibo lo spreca.

Photogallery:   parte 1     parte 2

Contributi audio:

 


16 MAGGIO
Quattrocentocinquanta iscritti
al pellegrinaggio diocesano
alla Sacra Sindone di Torino
Nel pomeriggio visita ai luoghi
di San Giovanni Bosco

 
Sono circa 450 i cremonesi iscritti al pellegrinaggio diocesano a Torino per venerare la Sacra Sindone, in agenda sabato 16 maggio. Nove i pullman in partenza dalle diverse zone della diocesi (quattro da Cremona) e che di prima mattina si muoveranno alla volta del capoluogo piemontese. La proposta del Segretariato diocesano pellegrinaggi, attraverso l’agenzia turistica ProfiloTours, proseguirà nel pomeriggio con tappa sui luoghi natali di san Giovanni Bosco.
 
Nella foto i parrocchiani di Paderno e Annicco pellegrini a Torino il 24 aprile


CREMONA - 23 APRILE
Il professor Massimo Gandolfini
e Marco Dipilato al Cittanova
per aiutare a capire se papà
e mamma servono ancora

 
Palazzo Cittanova gremito, la sera di giovedì 23 aprile a Cremona, per il convegno dal provocatorio titolo “Mamma e papà servono ancora?”. Al tavolo dei relatori Massimo Gandolfini, neurochirurgo e psichiatra, direttore del Dipartimento di neuroscienze di Brescia e vicepresidente nazionale di “Scienza e Vita”, e Marco Dipilato, rappresentante AGESC Lombardia, l’Associazione  genitori scuole cattoliche. Sotto la lente la cosiddetta “identità di genere”, che prevede la parificazione di ogni tipo di comportamento sessuale, e le direttive che in tal senso stanno entrando nelle scuole. Una serata di approfondimento che ha guardato al tema prima di tutto dal punto di vista scientifico.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

 


PROFILOTOURS
Proseguono le iscrizioni
all'intenso pellegrinaggio
sui luoghi di S. Teresa d'Avila
per i 500 anni della nascita

 
In occasione del cinquecentesimo anniversario della nascita di santa Teresa d’Avila (Ávila, 28 marzo 1515 – Alba de Tormes, 15 ottobre 158), il Segretariato diocesano pellegrinaggi, guidato da don Roberto Rota, propone un suggestivo viaggio nei luoghi di vita della Santa. Madrid, Avila e Salamanca saranno le principali tappe del pellegrinaggio che si terrà dal 15 al 18 giugno prossimi. Già aperte le iscrizioni, presso l’agenzia viaggi Profilotours di piazza S. Antonio Maria Zaccaria 2 (telefono 0372-460592 - mail profilocr@tin.it).

La mostra su santa Teresa a Cremona



ANNUNCIO DEL VESCOVO
Nulla osta della Congregazione
delle Cause dei Santi: al via
l'iter diocesano per i servi di Dio
mons. Cazzani e don Mazzolari

 
Annuncio importante del vescovo Lafranconi al termine dell’assemblea del clero che nella mattinata di giovedì 23 aprile si è svolta in Seminario. «Giovedì santo – ha reso noto il Vescovo – dalla Congregazione delle Cause dei Santi è arrivato il nulla osta a procedere per le cause di beatificazione di mons. Cazzani e di don Mazzolari». Mons. Lafranconi ha poi informato che il 3 dicembre scorso è stata ufficializzato il nulla osta anche per l’iter riguardante un altro cremonese: padre Silvio Pasquali, missionario del Pime e fondatore in India delle Suore catechiste di sant’Anna, che proprio sabato 25 aprile, a Eluru, in India, sarà dichiarato ufficialmente “Servo di Dio” durante una solenne celebrazione eucaristica.

Le parole del Vescovo (mp3)

 


CASALMORANO - 22 APRILE
Visita del vescovo Dante
alla casa di riposo
Villa S. Cuore - Coniugi Preyer
dove ha incontrato
ospiti, personale e dirigenti

 
Nel Pomeriggio di mercoledì 22 aprile 2015, il vescovo Dante Lafranconi ha fatto visita a Casalmorano alla casa di riposo Villa Sacro Cuore – Coniugi Preyer. L’incontro, atteso dagli ospiti, dal personale e dal Consiglio di amministrazione, è stato occasione per riprendere un dialogo avviato lo scorso anno, quando il Vescovo, in visita alla struttura casalmoranese, aveva donato un pomeriggio di sereno dialogo e incontro. Puntualmente, la stessa situazione si è ripetuta anche in questa nuova occasione, lasciando in tutti la certezza di essere da lui accompagnati e sostenuti, ciascuno per la sua parte, ma tutti nell’unica riferimento a Gesù, il maestro.

Photogallery

 


GIOVEDI' 23 APRILE
Assemblea diocesana del clero
in Seminario con il bilancio
delle verifiche pastorali
da parte del vescovo Dante

 
Nella mattinata di giovedì 23 aprile, presso il Seminario vescovile di Cremona, si è svolta l’assemblea del clero diocesano, voluta dal Vescovo per rendere conto delle verifiche condotte nel corso dell’anno pastorale rispetto ai settori della pastorale familiare, della pastorale giovanile e della catechesi di iniziazione cristiana.

Photogallery dell'incontro

Contributi audio (mp3):

 


A TEMU' E A FOLGARIA
Nuove proposte estive
di formazione per famiglie
approfondendo la Parola
e la relazione di coppia

 
Si preannunciano con alcune novità le proposte estive dell’Ufficio diocesano per la pastorale familiare, diretto da don Giuseppe Nevi. Dopo il campo a Temù, il mese di luglio proseguirà con due week-end a Folgaria a misura di famiglia, per approfondire la Parola di Dio e la relazione di coppia. Già aperte le iscrizioni.

La locandina     La brochure

 


SENTINELLE DEL MATTINO
Francesco Agnoli a S. Imerio
ha concluso l'edizione 2015
del Cafè Teologico riflettendo
storicamente sull'aborto
On-line gli interventi audio

 
È stato il tema dell’aborto a chiudere il ciclo di incontri di quest’anno del Café Teologico, l’iniziativa di approfondimento proposta dalle Sentinelle del Mattino. Relatore della serata è stato il dottor Francesco Agnoli, scrittore e giornalista, laureato in Lettere classiche e studioso di Bioetica. Come già nelle precedenti occasioni, il tema è stato introdotto sotto forma di domanda: L’aborto è un progresso?

Contributi audio (mp3):

 


COOPERATIVA CITTANOVA
A Vicobellignano a settembre
non riprenderà l'attività didattica
della scuola Maria Bambina

 
La Cooperativa Cittanova, che gestisce a nome della Diocesi la scuola dell’Infanzia Maria Bambina in Vicobellignano (frazione di Casalmaggiore), comunica che con il 30 giugno 2015, giorno di chiusura dell’anno scolastico 2014/15, s’interromperanno le attività didattiche. I genitori dei bambini iscritti hanno ricevuto la comunicazione in questi giorni, a iscrizioni chiuse. A comunicarlo, in una nota a firma del presidente don Irvano Maglia, la Cooperativa Cittanova, che da otto anni gestisce anche la scuola dell’infanzia S. Giuseppe, nel capoluogo.
 


QUARESIMA DI CARITA'
Alla Caritas cremonese
iniziano ad arrivare
i generi alimentari
raccolti nelle parrocchie

 
I giorni successivi alla Pasqua sono il primo momento per un bilancio, seppur provvisorio, della Quaresima di Carità 2015, attraverso la verifica del progetto “La strada del dono” promosso da Caritas diocesana, Federazione Oratori Cremonesi e Ufficio diocesano per di pastorale sociale e del lavoro.
 
Nella foto Alessio Antonioli della Caritas
con i ragazzi delle medie dell'ACR di Paderno Ponchielli


CENTRO PASTORALE DIOCESANO
Papa Bergoglio raccontato
da Roberto Alborghetti
Il 17 aprile la presentazione
del libro "Francesco" (Velar)

 
Sono tante le biografie di Papa Bergoglio, ma sono tante anche le imprecisioni sulle sue origini e i momenti che hanno scandito la sua vita. Ad aiutare a fare un po’ di chiarezza, nel pomeriggio di venerdì 17 aprile al Centro pastorale diocesano di Cremona è intervenuto Roberto Alborghetti, autore di “Francesco” (edizioni Velar), la prima grande biografia illustrata su Papa Bergoglio. Un volume di oltre 550mila battute di testo e 340 fotografie che, con la puntualità e la professionalità giornalista che contraddistinguono l’autore, analizza i principali passaggi della vita di Jorge Mario Bergoglio fino ai primi mesi di pontificato. In uscita una corposa appendice che continua a seguire Papa Francesco, arrivando sino alla viaggio apostolico a Napoli. 

Sfoglia le prime pagine del libro

Contributi audio:

 


17 APRILE - CENTRO PASTORALE
L'azione profetica e attuale
del sindaco santo La Pira
nell'intervento appasionato
del prof. Gianluca Galimberti

 
Tra i testimoni di spiritualità laicale che fanno parte della storia d’Italia e dell’Azione Cattolica, l’AC cremonese ha presentato venerdì 17 aprile presso Centro pastorale diocesano, Giorgio La Pira. Testimone d’eccezione, a confrontarsi con questo gigante della Chiesa, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti.

Photogallery dell'incontro

Introduzione di Silvia Corbari (mp3)    Intervento di Gianluca Galimberti (mp3)

 


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Mons. Abbiati nominato
delegato ad interim
per il santuario di Caravaggio
A don Marco Tizzi affidato
anche Commessaggio
con don Grassi collaboratore

 
Domenica 19 aprile sono stati annunciati altri importanti provvedimenti riguardati sacerdoti cremonesi. Anzitutto attraverso una breve nota dell'ufficio diocesano per le comunicazioni sociali è stato comunicato che «mons. Dante Lafranconi ha nominato delegato vescovile ad in­terim per il Santuario di “Santa Maria del Fonte” presso Caravaggio mons. Carlo Abbiati con l'’incarico di svolgere provviso­riamente le funzioni che competono al Rettore». Nella nota si legge altresì che «Il Vescovo ringrazia don Gino Assensi per la dedi­zione con cui ha adempiuto il suo mandato in questi anni». Inoltre il presule ha nominato parrocco di Sant'Albino in Commessaggio don Marco Tizzi, parroco di Belforte e di Gazzuolo, mentre don Bruno Grassi, finora parroco in solido dell'unità pastorale di Calvatone, Tornata e Romprezzagno è stato nominato collaboratore parrocchiale di Belforte, Gazzuolo e Commessaggio.
 


VERSO LA GIORNATA MONDIALE
Il Vescovo a S. Sigismondo:
«La vocazione nasce
dall'amicizia con il Signore»
In mattinata in Seminario
l'incontro per i sacerdoti

 
Giornata di riflessione e preghiera sul tema delle vocazioni giovedì 16 aprile a Cremona. In preparazione alla 52esima Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni, in agenda domenica 26 aprile sul tema “È bello con te”, la mattina del 16 aprile in Seminario si è tenuto un incontro di riflessione e approfondimento per i sacerdoti, alla presenza del Vescovo, che in serata ha presieduto la veglia diocesana di preghiera nella chiesa di S. Sigismondo. Mons. Lafranconi, rifacendosi al messaggio del Papa, ha sottolineato la necessità di uscire da se stessi per incontrare il Signore, prima di poter uscire verso gli altri con una testimonianza di annuncio del Vangelo.
 


DECRETO VESCOVILE
Accettata dal vescovo Lafranconi
la rinuncia di don Gino Assensi
da rettore del Santuario
S. Maria del Fonte di Caravaggio

 
Il Vescovo di Cremona, S. E. mons Dante Lafranconi, in data 16 aprile, ha accettato la rinuncia di don Gino Assensi all’ufficio di rettore del Santuario S. Maria del Fonte in Caravaggio (Bg), presentata il 17 febbraio scorso.
 


LE DOMENICHE DI PASQUA
Dal 19 aprile tornano
le Missioni popolari
del Cammino Neocatecumenale
Sabato 18 Messa in S. Ilario
con una nuova comunità
nata dalle recenti catechesi

 
Per il terzo anno consecutivo le Comunità neocatecumenali cremonesi ripropongono all’ombra del Torrazzo le “Missioni popolari”, che il Cammino fondato da Kiko Arguello proporrà in molte parti del mondo e che solo a Roma coinvolgerà 100 piazze. Nel pomeriggio di domenica 19 aprile il primo appuntamento, doppio: dalle 17 in Largo Marinai d’Italia e dalle 17.30 in piazza della Pace. Gli eventi domenicali si concluderanno il 17 maggio.
 


CARITAS CREMONESE
Nuovi arrivi di migranti
Finora accolte in diocesi
oltre duecento persone
Don Pezzetti preoccupato:
«Situazione già al limite»

 
Con gli arrivi degli ultimi giorni sale a 218 il numero dei migranti accolti in diocesi di Cremona. La gran parte di loro trova ospitalità presso la Casa dell’Accoglienza di Cremona, mentre una sessantina è accolta in altre strutture, parrocchiali e non, che si sono rese disponibili. Una situazione già al limite, denuncia il direttore di Caritas cremonese, don Antonio Pezzetti, che guarda con preoccupazione alle prossime ore, quando in Lombardia dovrebbero essere smistate altre 200 persone.
 


ASSOCIAZIONE AMICI DEL BRASILE
Formazione missionaria
al via mercoledì 15 aprile
al Centro di spiritualità
del Santuario di Caravaggio

 
Al via mercoledì 15 aprile, presso il Centro di spiritualità del Santuario di Caravaggio, il percorso di di formazione missionaria proposto dall’Associazione “Amici del Brasile” in collaborazione con i Centri missionari diocesani di Cremona e Crema e la Fondazione Cum, il centro unitario per la cooperazione missionaria tra le Chiese. Quattro gli incontri in programma,a fine aprile e a fine maggio, sul tema “Lettura popolare della Bibbica. Pellegrini nella Missione”.

Scarica la locandina

 


DAL 5 AL 12 APRILE
Peregrinatio della reliquia
del beato Paolo VI
nei luoghi della sofferenza
con l'Unitalsi di Cremona

 
È iniziata il giorno di Pasqua dal monastero della Visitazione di Soresina per concludersi la domenica della Divina Misericordia in quello domenicano di Cremona la Peregrinatio della reliquia del beato Giovanni Battista Montini, promossa in diocesi dall’Unitalsi cremonese. Quel piccolo lembo della veste talare del grande pontefice bresciano, intrisa di sangue dopo l’attentato a Manila, ha fatto tappa in diverse strutture socio-sanitarie del cremonese oltre che nel carcere di Cremona: luoghi di sofferenza e solitudine che hanno potuto vivere una Pasqua più luminosa.

Photogallery delle tappe nella città di Cremona

Cronaca e foto delle giornate a Soresina

 


CREMONA
L'assessore regionale Cappellini
in vista a "I magnifici intrecci":
«Conoscerli per poterne
sostenerne l'opera di restauro»

 
Visitare la mostra “I magnifici intrecci” sugli arazzi della Cattedrale di Cremona «perché così sarà possibile promuovere la bellezza e la conoscenza di questi capolavori favorendone e sostenendone l'opera di restauro». È l’invito espresso dall’assessore alle Culture, identità e autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini, che domenica 12 aprile, accompagnata da mons. Achille Bonazzi, ha potuto ammirare i capolavori del Duomo di Cremona.

La presentazione della mostra



IO AMO LA SCUOLA
Il ciclo di incontri concluso
dalla pedagogista Sonia Claris
Focus su "Rilanciare l'etica
della professionalità docente"

 
Si è concluso venerdì 10 aprile, con l’intervento della prof. Sonia Claris, docente di Pedagogia generale, il percorso formativo dal titolo “Io amo la scuola” promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale scolastica in sinergia con le associazioni professionali (AIMC, AGE, CIF, FISM, DIESSE e UCIIM) e gli uffici diocesani per la pastorale giovanile e familiare. “Rilanciare l’etica della professionalità docente. Per una scuola della società civile” il focus dell’incontro, rivolto a insegnanti, genitori ed educatori.

Materiali (pdf):

 


DOMENICA 12 APRILE
Il cardinale Ravasi a Bozzolo
per il 56esimo della morte
di don Primo Mazzolari
Solenne Messa con i Vescovi
di Cremona e Mantova

 
Pomeriggio davvero intenso quello del 12 aprile a Bozzolo. L’occasione è stata la solenne Eucaristia nel 56esimo anniversario della morte di don Primo Mazzolari presieduta dal card. Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, affiancato dal vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, e da quello di Mantova, mons. Roberto Busti. Anche in questa circostanza il Porporato non ha nascosto il suo debito spirituale nei confronti del parroco di Bozzolo, “tromba dello Spirito Santo” che tanto ha puntato l’attenzione verso quelle periferie assai care a Papa Francesco.

Omelia del card. Ravasi (mp3)

Photogallery:   Accoglienza     Messa (parte 1)     Messa (parte 2)

Il convegno su don Primo Mazzolari e la Resistenza

 


11 APRILE - VATICANO
Il volto della misericordia
Una Porta Santa spalancata
in ogni Chiesa particolare
Indetto dal Papa il Giubileo

 
Un Anno Santo Straordinario, perché «questo è il tempo della misericordia». «Non è il tempo per la distrazione, ma per rimanere vigili e risvegliare in noi la capacità di guardare all’essenziale». Nell’omelia dei primi vespri, recitati subito dopo la consegna e la lettura della Bolla “Misericordiae Vultus” di indizione del Giubileo straordinario della Misericordia, davanti alla Porta Santa della basilica di san Pietro il primo Papa latinoamericano della storia ha riassunto così il senso del primo Giubileo, in oltre sette secoli, legato a questo tema. E lo ha fatto proprio alla vigilia della domenica dopo Pasqua, giorno in cui il suo predecessore, san Giovanni Paolo II, ha istituito la festa della Divina Misericordia. «Misericordiosi come il Padre», il motto del Giubileo, in sintonia con il motto scelto da Papa Francesco per il suo pontificato: «Miserando atque eligendo».
 


NOMINE
Mons. Burgazzi canonico
del Capitolo Vaticano
Don Pietta a Casalmorano
come collaboratore

 
Nelle celebrazioni di domenica 12 aprile sono state annunciate due nomine: una vaticana e una diocesana. Il Santo Padre Francesco ha nominato il cremonese mons. Cesare Burgazzi canonico del Capitolo della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano. L'investitura si terrà domenica 26 aprile alle ore 16. Il vescovo Lafranconi, invece, ha nominato don Luigi Pietta collaboratore parrocchiale delle comunità di Casalmorano, Castelvisconti, Mirabello Ciria, Barzaniga e Azzanello.
 


EDIZIONI EFFATA'
In un libro i coniugi Baronio
presentano l'esperienza
della lectio divina coniugale
Introduzione del vescovo Dante

 
Un libro per presentare e proporre il metodo della Lectio divina coniugale, cuore dell’esperienza di Famiglia Buona Novella. È “Signore ti fermi a cena con noi?”, pubblicato nelle scorse settimane con la casa editrice Effatà dai coniugi Egidia Ghisolfi e Stefano Baronio.
 


ZONE PASTORALI 1 E 2
Da lunedì a Caravaggio
"Non di solo pane ...
vivere da cristiani"
percorso sui temi di Expo
guidato da don Bruno Bignami

 
Prende il via la sera di lunedì 13 aprile “Non di solo pane … vivere da cristiani”, il percorso proposto dalle Zone pastorali I e II come occasione di approfondimento dei temi di Expo e in preparazione di una eventuale visita all’esposizione universale di Milano. Tre gli appuntamenti in programma presso il Centro di spiritualità del Santuario di Caravaggio (ore 21) e che vedranno intervenire come relatore don Bruno Bignami. Conclusione il 18 maggio con una serata di adorazione a Rivolta d’Adda.

Scarica la locandina (pdf)

 


SABATO 11 APRILE
La testimonianza di Luca Maffi
il dj e rapper casalasaco
ha incantato i detenuti
del carcere cittadino

 
Si è tenuto sabato 11 aprile il concerto-testimonianza "Salvo per miracolo" del DJ rapper Luca Maffi. Singolare e forte la location: il teatro della casa circondariale di Cremona, alla presenza di tantissimi detenuti di origine, età e condizione differenti. Erano presenti, accanto a don Paolo Arienti della pastorale giovanile diocesana che ha organizzato questo accanto ad altri eventi proposti per la popolazione carceraria, il direttore del carcere e il comandante degli agenti di polizia penitenziaria. In sala anche don Roberto Musa e don Graziano Ghisolfi, cappellani, cui sin dall'inizio è andato l'applauso dei detenuti ed il saluto del direttore.
 


CALCIO - GIOVEDI' 9 APRILE
L'ultimo saluto al parroco
don Massimo Morselli
Il Vescovo ai sacerdoti:
«Siate testimoni di speranza
in ogni passaggio della vita»

 
C’era tutto Calcio a dare l’ultimo saluto al proprio parroco, don Massimo Morsello. Così come numerosi lo avevano accolto il 21 ottobre 2012, la domenica pomeriggio del suo ingresso, così la mattina di giovedì 9 aprile l’hanno accompagnato nell’ultimo viaggio, portando la sua bara a spalle sino al confine del paese, da dove è ripartito alla volta della sua Cividale Mantovano. Gremita come non mai la grande chiesa parrocchiale di S. Vittore, dove il Vescovo ha presieduto le esequie, concelebrate da quasi un centinaio di sacerdoti.

Omelia del Vescovo (mp3)

Photogallery:    parte 1     parte 2     parte 3

 


8 APRILE - ROMA
Il Papa ai giovani cremonesi
presenti in piazza San Pietro
all'udienza del mercoledì:
«Vivete la fede con entusiasmo»

 
C’erano anche 200 adolescenti cremonesi tra i 25mila pellegrini che l'8 aprile hanno preso parte all’udienza generale del mercoledì con Papa Francesco in piazza San Pietro. Proprio a loro si è rivolto il Santo Padre: «Vi esorto a vivere sempre la fede con entusiasmo e a non perdere la speranza nel Signore Risorto, che riempie di gioia e di felicità la nostra vita». E ancora: «Cari giovani, solo il Signore Gesù può rispondere completamente alle aspirazioni di felicità e di bene nella vostra vita». Nel primo pomeriggio in basilica, all’altare della Cattedra, l’ultimo atto del pellegrinaggio diocesano con la professione di fede guidata da don Paolo Arienti.

La catechesi del Papa (mp3)       Saluto ai pellegrini italiani (mp3)

Photogallery della terza giornata

Cronaca della prima giornata

Cronaca della seconda giornata

 


CREMONA - 8 APRILE
Chiesa gremita alla Beata
per l'ultimo saluto
a don Giancarlo Gremizzi
La sua testimonianza di fede
nella convivenza con la Sla

 
Professore per 30 anni, ormai da alcuni anni aveva dovuto lasciare la scuola. Ma don Giancarlo Gremizzi non ha mai smesso di insegnare, lo ha fatto nella sua malattia e persino nel giorno dei suoi funerali. Idealmente, infatti, è stato lui a proporre le riflessioni dell’omelia, con il Vescovo che ha ripreso diversi passaggi della testimonianza che don Giancarlo aveva offerto per il 30esimo della sua ordinazione. Oltre una cinquantina i sacerdoti che, nella mattinata di mercoledì 8 aprile, hanno concelebrato le esequie alla Beata Vergine di Caravaggio di Cremona, chiesa gremita di familiari, amici, colleghi e studenti.

Omelia del Vescovo (mp3)       Photogallery della Messa

 


UFFICIO FAMIGLIA
Il 10 maggio a Roma
la 5° edizione della Marcia
internazionale per la Vita
Pullman da Cremona

 
Si terrà domenica 10 maggio a Roma la quinta Marcia internazionale per la vita, il grande evento dell’associazionismo pro-life italiano. Per agevolare la partecipazione a questa manifestazione, che intende essere un segnale di attenzione alla vita, l’Ufficio diocesano per la pastorale famigliare, in collaborazione con il Movimento per la Vita di Cremona, organizza un pullman.

Scarica la locandina (pdf)



26 MARZO AL MUSEO DEL VIOLINO
Serata di musica e solidarietà
con il violinista Milenkovic
e il pianista Scaramuzza
Il ricavato devoluto a favore
delle famiglie bisognose

 
È stata una serata di grande musica che ha potuto mettere in luce due giovani talenti e nello stesso tempo aiutare le famiglie bisognose della città. L’appuntamento è stata la sera di giovedì 26 marzo presso l'Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona per il Concerto benefico promosso dalla Diocesi di Cremona, insieme al Comune di Cremona e alla Fondazione Arvedi Buschini con il contributo di numerosi sponsor. L'intero incasso della serata sarà devoluto in beneficenza a famiglie individuate dal Comune e dalla Diocesi di Cremona.

Photogallery

 


BENI CULTURALI ECCLESIASTICI
Predisposto un regolamento
che disciplina la riproduzione
delle immagini dei beni
di proprietà ecclesiastica

 
Un regolamento con le disposizioni per la riproduzione delle immagini di beni di proprietà ecclesiastica. È il testo che, approvato dalla Conferenza Episcopale Lombarda, disciplinerà anche in Diocesi di Cremona l’utilizzo di fotografie e video relative ai beni culturali ecclesiastici di proprietà di enti e istituzioni ecclesiali della Diocesi. Obiettivo del regolamento è quello di salvaguardarne non solo il valore storico-artistico, ma soprattutto quello religioso.

Il testo integrale del regolamento



SU LA VITA CATTOLICA
Le priorità in tema di famiglia
tra coppie di fatto e matrimonio
Sul settimanale diocesano
lunga intervista a don Nevi
dell'Ufficio di Pastorale familiare

 
Famiglia, matrimonio e unioni di fatto. Sono questi i temi sui quali il settimanale diocesano “La Vita Cattolica” del 26 marzo pone l’attenzione nelle due pagine di “In primo piano”. Prendendo spunto dal dibattito aperto in Comune, a Cremona, interviene, con una lunga intervista, don Giuseppe Nevi, responsabile diocesano per la Pastorale familiare.
 


CASALMAGGIORE
Festa patronale con il Vescovo
al Santuario della Fontana
nella solennità dell'Annunciazione

 
Anche quest’anno in occasione della solennità dell’Annunciazione il vescovo Lafranconi ha presieduto l’Eucaristia presso il Santuario della Madonna della Fontana, a Casalmaggiore. Come sempre per il territorio casalasco, e non solo, è stato un appuntamento atteso.
 


CREMONA
Via libera della Giunta comunale
al rinnovo del protocollo
con la Federazione Oratori
con tavolo di coprogettazione

 
Via libera della Giunta comunale di Cremona alla bozza del protocollo d’intesa da stipularsi, anche quest’anno, tra il Comune di Cremona (Settore Politiche Educative, Piano Locale Giovani, Istruzione e Sport) e la Federazione Oratori Cremonesi. Obiettivo la progettazione, realizzazione e implementazione di interventi di politiche attive di supporto e accompagnamento dedicate ai giovani della città. Per entrare nei dettagli del protocollo d’intesa sarà aperto un tavolo di coprogettazione. La durata del protocollo è fissata sino al 30 settembre 2016.
 


ANNUNCIAZIONE
IL 25 marzo in Cattedrale
l'insediamento dei tre
nuovi Canonici del Capitolo:
mons. Cibolini, Rini e Trabucchi

 
Si è svolto nella mattinata di mercoledì 25 marzo, solennità dell’Annunciazione del Signore, il rito di accoglienza nel Perinsigne Capitolo della Cattedrale di Cremona dei tre nuovi canonici nominati dal Vescovo lo scorso 10 marzo: mons. Attilio Cibolini, mons. Vincenzo Rini e mons. Antonio Trabucchi.

Photogallery:    Giuramento    Lodi    Messa

 


SANTUARIO DI CARAVAGGIO
Il Vescovo Dante alla veglia
dell'Annunciazione del Signore:
«Assumendo la carne umana
Gesù ne rivela la sua dignità»

 
«L'obbedienza di Cristo e della Vergine sono la condizione essenziale per la realizzazione della riconciliazione di Dio con l'uomo. E in questo mistero grande gioca una parte importante il corpo. Assumendo la carne umana Gesù, infatti, ne rivela l'intima dignità». È questo uno dei passaggi più intensi dell'omelia che mons. Lafranconi ha pronunciato al Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, la sera del 24 marzo, durante la veglia dell'Annunciazione. Un appuntamento ormai tradizionale per centinaia di persone e decine di sacerdoti, impreziosito dai canti dell'Unione Corale "Don Domenico Vecchi" diretta dal maestro Giovanni Merisio. Accanto al presule hanno concelebrato il rettore don Gino Assensi, l'arciprete di Caravaggio, mons. Angelo Lanzeni e diversi parroci e vicari della zona pastorale prima oltre naturalmente ai sacerdoti cooperatori del grande complesso mariano con in testa il pro-rettore don Antonio Aresi e l'emerito don Roberto Ziglioli.
 
 


DOMENICA 22 MARZO
A Romanengo grande folla
per la celebrazione d'ingresso
del parroco don Emilio Merisi
Messa presieduta dal Vescovo

 
Nessun programma pastorale da imporre, ma un cammino da intraprendere insieme, anzitutto per conoscersi, quindi per volersi bene e collaborare nella ricerca del bene. È così che don Emilio Merisi, nuovo parroco di Romanengo, si è presentato alla sua nuova comunità al termine della celebrazione di insediamento presieduta nel pomeriggio di domenica 22 marzo dal vescovo Lafranconi. Il pensiero di tutti è andato naturalmente ancora una volta al suo predecessore, don Cesare Rossi, scomparso lo scorso novembre.

Omelia del Vescovo (mp3)        Saluto del Parroco (mp3)

Photogallery:  parte 1    parte 2    parte 3     parte 4

 


CREMONA - 20 MARZO
Concluso dal prof. Zamagni
il corso socio-politico
Nella fraternità la speranza
per una nuova economia

 
Proprio i cattolici possono e devono fare la differenza in economia, mettendo quello che è loro più proprio: la fraternità. Questo il forte messaggio lanciato dal prof. Stefano Zamagni la sera di venerdì 20 marzo al Centro pastorale diocesano nell’incontro pubblico che ha segnato la conclusione del primo anno del corso biennale di alta formazione per l’impegno sociale e politico promosso da Diocesi di Cremona e Università Cattolica. All’efficienza e all’equità (proprie dell’economia politica) per uscire dalla crisi bisogna aggiungere, infatti, anche il criterio della reciprocità. È questa l’economia civile che, nata proprio in Italia a metà del Settecento, dopo secoli di oblio torna oggi come l'unica possibile soluzione alla crisi, rappresentando un concreto segno di speranza per l’economia.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

 


ULTIMO INCONTRO NELLE ZONE
Il Vescovo ai catechisti:
«Procediamo decisamente
nella modalità catecumenale»
Poi un forte richiamo
a non svendere i Sacramenti

 
Si sono conclusi sabato 21 marzo gli incontri del Vescovo con i catechisti. Il terzo e ultimo appuntamento di revisione e verifica si è svolto all’oratorio Maffei di Casalmaggiore dove mons. Lafranconi ha incontrato gli operatori delle zone pastorali 9, 10 e 11, cioè quelle del Casalasco-Mantovano. Anche a loro ha voluto rivolgere un sentito ringraziamento per l'impegno svolto, insieme all'incoraggiamento a proseguire con fiducia nella consapevolezza che non sempre è possibile vedere subito il frutto del seme gettato. Con altrettanta forza il Vescovo ha invitato a proseguire nel rinnovo del cammino di tipo catecumenale e a non «svendere» i Sacramenti.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

 


F.O.Cr.
On line tutte le relazioni
della "Due-giorni" assistenti
tenuta a Caravaggio
Presentata anche una ricerca
sugli oratori cremonesi

 
“Come padri” è stato lo slogan della tradizionale “Due Giorni assistenti di Oratorio e PG” che il 18 e il 19 marzo si è svolta presso il Centro di spiritualità del Santuario di Caravaggio. Accanto a momenti di approfondimento e confronto, anche la presentazione di due recenti pubblicazioni e l’anteprima dello spettacolo che sarà proposto alla veglia delle Palme.

Contributi audio (mp3):

 


ZONA VI E AC
Con l'incontro a S. Pietro al Po
conclusa la Scuola della Parola
On line tutti i contributi audio

 
Si è conclusa il 19 marzo, con l’incontro nella chiesa di S. Pietro al Po, la Scuola della Parola promossa a Cremona dalla Zona pastorale VI in sinergia con l'Azione Cattolica. On-line tutti i contributi audio.

Archivio:

 


RIUNIONE CEL A CARAVAGGIO
Lettera dei Vescovi lombardi
per il pellegrinaggio regionale
ad Assisi del prossimo ottobre
Sguardo al Convegno di Firenze
e all'incontro di lunedì alla CEI

 
Mercoledì 18 marzo 2015, presso il Centro di Spiritualità del Santuario di Caravaggio (Bg) si è riunita la Conferenza episcopale lombarda presieduta dal cardinale Angelo Scola. In vista della prossima riunione del Consiglio Episcopale Permanente della CEI, cui parteciperà il cardinale Scola, i vescovi lombardi si sono confrontati sulla recezione nelle Diocesi lombarde dell’Esortazione Apostolica di Papa Francesco Evangelii Gaudium e sulla preparazione al Convegno Ecclesiale di Firenze del novembre 2015 sul tema: “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”.

Lettera invito al pellegrinaggio di Assisi

 


CALCIO
Inaugurata dal vescovo Dante
la nuova sede della scuola Ikaros
Un istituto ben inserito
nel mondo del lavoro

 
Nei giorni scorsi si è tenuta a Calcio, in via Avis-Aido, l'inaugurazione della nuova sede scolastica di Fondazione Ikaros. Daniele Nembrini, fondatore di Fondazione Ikaros, ha fatto gli onori di casa dichiarando: «Diamo una nuova casa al nostro centro di formazione professionale di orientamento cattolico, una vita che rifiorisce tutti i giorni». L’affollata e composta cerimonia si è svolta dapprima all’ingresso della struttura: qui, sulle note della banda calcense, si sono succeduti i saluti delle autorità civili e religiose, poi il vescovo  Lafranconi, ha benedetto la struttura e tutti gli operatori (gli  studenti iscritti sono circa 600 provenienti da 27 Comuni). All'evento erano presenti gli stessi allievi e alle famiglie, i docenti, tutti i collaboratori e amici della Fondazione; non sono mancati alcuni dei 300 imprenditori che collaborano con Ikaros nella definizione dei profili in uscita degli studenti (iscritti nei percorsi di impresa, informatica, logistica, elettrico, acconciature, estetica e, da settembre, preparazione pasti).
 


CHIESA DEI FRATI DI VIA BRESCIA
Il Vescovo Lafranconi celebra
la festa di San Giuseppe:
«Più che strategie pastorali
la Chiesa deve ritrovare
il "midollo" del Vangelo»

 
Saper leggere il disegno di Dio nelle vicende della vita, anche quando le situazioni appaiono incomprensibili. Questo l’auspicio espresso dal Vescovo nella Messa presieduta nella chiesa dei Frati Cappuccini di Cremona nella festa di san Giuseppe. Mons. Lafranconi ha invocato l’aiuto proprio del consorte di Maria (a cui la chiesa è intitolata) affidandogli non solo il discernimento personale, ma anche le famiglie in difficoltà e la Chiesa, in questo momento di cambiamenti e persecuzione.

Saluto di padre Ferrario         Omelia del vescovo Dante

Photogallery

 


DECRETO VESCOVILE
Mons. Antonio Trabucchi
nominato direttore diocesano
dell'Associazione
"Apostolato della Preghiera"

 
Il Vescovo di Cremona, S. E. mons Dante Lafranconi, con decreto in data 11 marzo 2015, ha nominato mons. Antonio Trabucchi direttore diocesano dell’Associazione “Apostolato della preghiera” in sostituzione del compianto mons. Elio Testa. Mons. Antonio Trabucchi è nato il 17 gennaio 1944 a Sesto ed Uniti ed è stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1968 mentre risiedeva a Cremona, nella parrocchia della Cattedrale. Collaboratore parrocchiale della parrocchia della Cattedrale, ha ricoperto il ruolo di mansionario del Capitolo, di cui lo scorso 10 marzo il vescovo Lafranconi l’ha nominato canonico.
 


16 MARZO A SAN FRANCESCO
Celebrato dal Vescovo Dante
il settimo anniversario
della morte di Chiara Lubich
la «Santa» della normalità

 
Dopo l'interessante incontro con il critico d'arte Mario Del Bello che sabato 14 marzo, al Centro Pastorale, ha spiegato il carisma di Chiara Lubich attraverso alcuni capolavori della pittura europea, i membri del Movimento dei Focolari di Cremona si sono nuovamente ritrovati, nella serata di lunedì 16 marzo, nella chiesa cittadina di San Francesco, per la celebrazione eucaristica nel settimo anniversario della scomparsa della loro fondatrice. La liturgia è stata presieduta dal vescovo Lafranconi e concelebrata dal parroco nonchè vicario zonale, don Giampaolo Maccagni, dal segretario-cerimoniere don Flavio Meani e da alcuni sacerdoti legati al Movimento: don Bernardino Orlandelli, don Franco Morandi e don Angelo Bravi. Nel saluto al Vescovo, Adele Miglioli di Piadena ha tratteggiata la figura della Lubich: «Sin dall’inizio della sua avventura spirituale era rimasta folgorata dalla luce di Gesù-Verità! Tanto da affermare: "È tensione della mia vita vivere sempre la Parola, essere la Parola, la Parola di Dio. L’amo tanto che desidererei arrivare al punto che se mi chiedessero: 'Ma tu chi sei ?', vorrei rispondere: 'Parola di Dio'"».
 
 
 
 


PASTORALE GIOVANILE
Concluso a Bignano Gera d'Adda
BeLocal, il percorso per i giovani
delle zone pastorali 1 e 2
On-line i video degli incontri

 
Si è concluso domenica 15 marzo, con un intenso incontro presso Palazzo Visconti, a Brignano Gera d'Adda, il percorso BeLocal proposto ai giovani delle Zone pastorali 1 e 2 della diocesi. Ospiti della serata sono stati Giusy Brignoli e Francesco Marchetti. A introdurre il dialogo con loro è stata come sempre Sara Arcaini. Una serata volta a capire che cosa significa per i giovani abitare il lavoro o lo studio, esserne protagonisti e, alla luce della fede, vivere queste dimensioni così significative della vita.

Guarda il video dell'incontro

Archivio:



CREMONA - DOMENICA 15 MARZO
Messa del Vescovo a S. Imerio
per i 500 anni della nascita
di santa Teresa d'Avila
Mostra aperta fino a giovedì

 
Sarà visitabile sino a giovedì 19 marzo la mostra allestita a Cremona, presso la parrocchia di S. Imerio, su santa Teresa d’Avila. L’esposizione, organizzata dalla Fraternità cremonese del Movimento Carmelitano dello Scapolare in occasione dei 500 anni della nascita della Santa (28 marzo 1515), è stata inaugurata domenica 15 marzo dal vescovo Dante Lafranconi.

Photogallery

 


DIBATTITO SUL FINE-VITA
Intervista a don Lucini:
«Più opportuno lavorare
sull’umanizzazione delle cure
e sul rifiuto dell’accanimento
e dell’abbandono terapeutico»

 
Anche all’interno del Consiglio comunale di Cremona è entrato il dibattito sul tema del fine-vita. La mozione presentata dal capogruppo del Movimento 5 Stelle, Lucia Lanfredi, con la richiesta dell’istituzione del registro delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari (testamento biologico), sarà discussa in un’apposita commissione. Prendendo spunto da questa circostanza abbiamo posto alcune domande sul tema a don Maurizio Lucini, responsabile dell’Ufficio diocesano per la pastorale della salute.
 


CREMONA - UNIVERSITA' CATTOLICA
Nel 30esimo della SMEA
celebrato a Palazzo Ghisalberti
il Dies Academicus
con il ministro Maurizio Martina
Presente il vescovo Lafranconi

 
Festa di compleanno presso la sede cremonese dell’Università Cattolica: venerdì 13 marzo la solennità del “Dies Academicus 2014/2015” è stata la cornice ideale per ricordare i trent’anni di attività dell’Ateneo nella città del Torrazzo - forte dei suoi 374 iscritti, nonché dei 1.815 laureati e diplomati - e i trent’anni della Smea, l’Alta Scuola di Management ed Economia Agro-alimentare, che qui ha trovato sin dall’inizio (dal 1984) la propria naturale sistemazione. Una ricorrenza segnata anche presenza del ministro per le Politiche Agricole, Maurizio Martina. In sala, insieme a docenti e alunni, i rappresentanti del mondo economico e le autorità del territorio, compreso il vescovo Lafranconi.

Profilo della sede cremonese dell'Università Cattolica

L'intervento del Rettore         La lectio del prof. Canali

Messaggio CEI per la Giornata dell'Università Cattolica (19 aprile) 



13 MARZO
Secondo anniversario
dell'elezione di Papa Francesco
Gli auguri della Chiesa italiana:
«Testimone e maestro di reale
vicinanza alla gente»

 
Ecco il testo del telegramma che la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha inviato a Papa Francesco per il secondo anniversario della sua elezione.

Santità,
             la felice ricorrenza del secondo anniversario della Sua elezione a Vescovo di Roma diventa occasione per stringerci attorno a Lei ed esprimerLe la gratitudine della Chiesa che è in Italia.  La ringraziamo per l’impegno appassionato e infaticabile che esprime a servizio del Vangelo: con la Sua parola e l’intera Sua vita ci è testimone e maestro di reale vicinanza alla gente, segno visibile e incoraggiante di una Chiesa che esce per incontrare il mondo, specialmente quello maggiormente bisognoso. Le rivolgiamo l’augurio più affettuoso di forza e luce per il Suo ministero, mentre Le rinnoviamo la vicinanza convinta e operosa alla Sua persona e al Suo magistero.  In ogni circostanza sappia di poter contare sulla preghiera costante di noi Pastori e delle nostre comunità cristiane.

Roma, 13 marzo 2015

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana

 


GIUBILEO STRAORDINARIO
Papa Francesco ha annunciato
un «anno della misericordia»
Dall'8 dicembre 2015
al 20 novembre 2016

 
«Più è grande il peccato e maggiore dev’essere l’amore che la Chiesa esprime verso coloro che si convertono. Con quanto amore ci guarda Gesù, con quanto amore guarisce il nostro cuore peccatore, mai si spaventa dei nostri peccati»: lo ha detto papa Francesco venerdì 13 marzo, nel secondo anniversario dell’elezione a Pontefice, in occasione della liturgia penitenziale nella Basilica di San Pietro durante la «24 Ore per il Signore». Poi l’annuncio: «Ho pensato spesso a come la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della misericordia. È un cammino che inizia con una conversione spirituale. Per questo ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio». Sarà «un Anno Santo della Misericordia. Lo vogliamo vivere alla luce della parola del Signore: “Siate misericordiosi come il Padre”».
 


CAPITOLO DELLA CATTEDRALE
Tre nuovi canonici
nominati dal Vescovo:
mons. Attilio Cibolini,
mons. Vincenzo Rini e mons. Antonio Trabucchi

 
Con decreto in data 10 marzo 2015 il vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, ha provveduto a nominare tre nuovi canonici della Cattedrale. Si tratta di don Attilio Cibolini, mons. Vincenzo Rini e don Antonio Trabucchi. Il capitolo della Cattedrale torna così al completo dei suoi membri, che sono, di diritto, quindici. Essi sono al servizio liturgico della Cattedrale, soprattutto attraverso la Liturgia delle ore quotidiana. I canonici assumono il titolo di “monsignore”.

In foto da sinistra: mons. Cibolini, mons. Rini e mons. Trabucchi

 


DOMENICA 8 MARZO
Il nuovo progetto dell'oratorio,
i cammini d'Iniziazione cristiana
e la Missione parrocchiale
nell'incontro del Vescovo
con la Parrocchia di Caravaggio

 
Nel pomeriggio di domenica 8 marzo il vescovo Dante Lafranconi ha incontrato la comunità parrocchiale di Caravaggio mettendo a tema diverse importanti argomenti. Dopo l’incontro in chiesa con le famiglie coinvolte nei percorsi di iniziazione cristiana, in teatro è stata presentata la bozza del progetto di rigenerazione dell’oratorio, dove al termine della giornata il Vescovo si è intrattenuto con i bambini e i ragazzi.

Photogallery

 


CENTRO PASTORALE DIOCESANO
Concluso dal prof. Grillo
il ciclo d'incontri
de "La fatica di credere"
On-line tutti gli interventi

 
La conclusione del ciclo “La fatica di credere” non poteva trovare relatore più appassionato ed accattivante. Il prof. Grillo, liturgista e docente al S. Anselmo di Roma, incalzato dalle domande di don Andrea Bastoni, ha infatti conquistato il pubblico riproponendo alcune questioni antropologiche di fondo legate al mondo della ritualità e della dimensione simbolica.

Audio della relazione:  parte 1   parte 2

Archivio:

 


DAL 26 FEBBRAIO AL 5 MARZO
Il racconto di don Rota
al termine del pellegrinaggio
in Terra Santa caratterizzato
dal gemellaggio con Ramallah
On-line tutto le foto del viaggio

 
Proponiamo la riflessione di don Roberto Rota (in foto il primo sulla destra), responsabile del Segretariato diocesano pellegrinaggi, in merito al pellegrinaggio in Terra Santa che una quarantina di cremonesi, insieme al vescovo Lafranconi, ha vissuto dal 26 febbraio al 5 marzo. Un viaggio che, in particolare, è stato caratterizzato dal gemellaggio con la parrocchia latina di Ramallah.

 Photogallery:    album 1     album 2

Archivio:



8 MARZO 2015
Nella festa della donna
Luisa Tinelli (Azione Cattolica):
«Quel genio femminile
indispensabile nella Chiesa»

 
La mimosa, fiore che annuncia la primavera e anticipa l’oro del frumento, riempirà le strade, le piazze, i locali nel giorno dell’8 marzo. La scelta tutta italiana di questo fiore come simbolo della giornata della donna avvenne nel lontano 1946, durante un congresso dell’U.D.I., proprio perché la sua fioritura è ai primi di marzo, mese che ha sempre visto dal 1908, seppur con date diverse, la celebrazione della donna.
 


7 MARZO - VATICANO
L'incontro di Papa Francesco
con sessantamila ciellini:
«Debitore di don Giussani»
In piazza San Pietro
anche trecento cremonesi

 
Chiesa «in uscita» significa «respingere l’autoreferenzialità, in tutte le sue forme», «saper ascoltare chi non è come noi, imparando da tutti, con umiltà sincera». «Quando siamo schiavi dell’autoreferenzialità finiamo per coltivare una ‘spiritualità di etichetta’: ’Io sono CL’; e cadiamo nelle mille trappole che ci offre il compiacimento autoreferenziale, quel guardarci allo specchio che ci porta a disorientarci e a trasformarci in meri impresari di una ONG». Lo ha detto sabato 7 marzo Papa Francesco parlando agli oltre 60.000 membri di Comunione e liberazione (Cl) riuniti in Piazza San Pietro per l’udienza in occasione del 10° anniversario della morte del fondatore don Luigi Giussani, e a 60 anni dalla fondazione del movimento. Oltre 300 cremonesi, tra cui moltissimi ragazzi, guidati dal responsabile diocesano Paolo Mirri, hanno partecipato all'incontro che si è aperto con il saluto di don Julian Carron, successore di don Giussani alla guida del movimento.
 


VATICANO - 6 MARZO
Ricevute da papa Francesco
le famiglie neocatecumenali
Presenti anche i Merlini
dal 2011 missionari a Vienna

 
«Quanta solitudine, quanta sofferenza, quanta lontananza da Dio in tante periferie dell’Europa e dell’America e in tante città dell’Asia! Quanto bisogno ha l’uomo di oggi, in ogni latitudine, di sentire che Dio lo ama e che l’amore è possibile!». Lo ha detto venerdì 6 marzo Papa Francesco, parlando ai membri del Cammino neocatecumenale ricevuti in udienza insieme ai fondatori Kiko Argüello e Carmen Hernández. L'occasione è stata l'invio in missione di oltre 220 famiglie con 600 figli che si vanno ad aggiungere alle altre 1.100 con 4.600 figli sparse nei cinque continenti. E nell'aula Paolo VI c'era anche una famiglia cremonese, quella di Paolo e Chiara Merlini, che dal 2011 sono "missionari" nella parrocchia di San Benedikt a Vienna.
 


CREMONA - 6 MARZO
«Grande guerra, inutile strage»
Presentato a Palazzo Comunale
il libro "La Chiesa in Trincea"
di don Bruno Bignami
On-line tutti gli interventi

 
Una profonda analisi della Prima guerra mondiale non attraverso lo studio delle strategie militari o delle relazioni diplomatiche, ma leggendo nell’intimo di quanti hanno vissuto il dramma di quella tragedia. Un conflitto che ha cambiato la storia e la Chiesa, costretta a non rapportarsi più con un mondo che le era qualcosa di estraneo, ma a entrare nel mondo, anticipando così il Concilio Vaticano II. Una “Chiesa in trincea”, come evidenzia il titolo dell’ultimo libro del sacerdote cremonese don Bruno Bignami, presentato nel pomeriggio di venerdì 6 marzo nel Palazzo comunale di Cremona, e nel quale il primo conflitto mondiale, e il cambiamento della Chiesa di quegli anni, è letto attraverso le storie – a tratti cruenti – di alcuni sacerdoti.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

 


CASA CIRCONDARIALE DI CREMONA
Nota della Caritas diocesana
e della Cappellania del Carcere
«La sfida è davvero difficile:
diventi un urgente impegno
di civiltà per tutta la città»

 
Di seguito pubblichiamo la nota redatta dalla Cappellania del Carcere di Cremona e dalla Caritas diocesana, da anni attiva nella struttura penitenziaria di Ca' del Ferro, in relazione dalla delicata situazione della Casa circondariale di Cremona.

Nei giorni scorsi gli organi di comunicazione hanno dato risalto a tutta una serie di gravi episodi avvenuti nel carcere cittadino, segno evidente di una situazione di fortissimo disagio. In effetti la situazione all'interno della Casa Circondariale di Cremona presenta un livello di criticità elevatissimo che rende veramente difficoltoso il lavoro di tutti gli operatori penitenziari e condizioni di vita problematiche per i detenuti. In una situazione di indiscutibile, pesante, difficoltà, crediamo però doveroso rimarcare alcuni aspetti che ci sembrano importanti, soprattutto perché alimentano molto concretamente la speranza che qualcosa possa cambiare non solo presto, ma anche nella direzione giusta.

In una foto di repertorio i cappellani don Musa (a sinistra) e don Ghisolfi
con la nuova direttrice Lusi e i vertici della polizia penitenziaria



A 10 ANNI DALLA SCOMPARSA
Ricordato a S. Sigismondo
don Giuseppe Boroni Grazioli
Pubblicata una raccolta di scritti
a cura di Maria Disma Vezzosi

 
Il 22 febbraio 2005 moriva don Giuseppe Boroni Grazioli, sacerdote classe 1932 originario di Sabbioneta. A dieci anni dalla scomparsa, la sua figura è stata ricordata domenica 1° marzo a Cremona nella chiesa di S. Sigismondo, dove fu parroco per 17 anni. Insieme agli ex parrocchiani e alla monache domenicane, presenti anche molti appartenenti all’Azione Cattolica. In occasione di questo anniversario Maria Disma Vezzosi ha curato una raccolta dei suoi scritti, disponibile presso l’Azione Cattolica.
 


CREMONA - 28 FEBBRAIO
Il vescovo Oscar Romero
e la sua opzione preferenziale
per i poveri: on-line
gli interventi del convegno

 
Si è svolto nel pomeriggio di sabato 28 febbraio presso la sede delle Acli cremonesi il consueto incontro promosso a Cremona alla fine di febbraio per ricordare la figura dell’arcivescovo di San Salvador, Oscar Arnolfo Romero Galdámez. Un appuntamento che quest’anno ha assunto un particolare significato visto che proprio nelle scorse settimana Papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto riguardante il suo martirio con la cerimonia di beatificazione che dovrebbe avvenire entro la fine del 2015 nel paese latinoamericano.

Gli interventi dei relatori (mp3):

 


CREMONA - 27 FEBBRAIO
La sfida del giusto rapporto
tra lavoro e cura dell'uomo
nelle parole di Luigino Bruni
Il lavoro per la sussistenza
e strumento di dialogo sociale

 
Lavoro come mezzo di sussistenza e dialogo sociale, che in tempo di crisi richiede un surplus di passione e impegno, impossibili da remunerare, ma anche un giusto rapporto tra lavoro e cura. Ha guardato al lavoro, nelle sue ambivalenti sfaccettature che, se considerate singolarmente, rischiano di diventare ideologie, l’economista Luigino Bruni, intervenuto il 27 febbraio a Cremone ospite delle Acli provinciali guidate da Bruno Tagliati.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

L'incontro del 13 febbraio con don Bignami



CREMONA - TOGO
Grazie all'intraprendenza
degli studenti del liceo Vida
costruita una nuova
aula scolastica
all'orfanotrofio di Notsé

 
Un breve viaggio in Africa, e precisamente in Togo. Il montaggio di alcune foto e filmati. Il racconto e la testimonianza delle classi del Liceo Vida durante le ore di religione... Questa è stata la miccia che ha innescato attenzione, curiosità, simpatia nel Liceo Vida fino a decidere di mobilitarsi per un’opera concreta. La collaborazione è stata corale: gli studenti rappresentanti di Istituto che nel loro “programma elettorale” inserivano la volontà di impegnarsi in opere di solidarietà; la dirigente prof. Balzarini che individuava occasioni per sensibilizzare e coinvolgere l’intera comunità scolastica; don Marco D’Agostino e numerosi insegnanti che sapevano aggregare e suscitare simpatiche collaborazioni nelle varie classi. E poi i genitori che hanno corrisposto con generosità ed entusiasta partecipazione.
 

La "Fiera della solidarietà" del 6 gennaio

La nuova aula in fase di ultimazione

 



CARITAS DIOCESANA
Prestito della Speranza 3.0:
anche a Cremona la terza fase
del progetto di microcredito
promosso dalla CEI
in sinergia con Intesa Sanpaolo

 
Con l’inizio del mese di marzo prenderà avvio anche a Cremona il “Prestito della Speranza 3.0”: la terza fase del progetto nazionale di microcredito promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana per l’erogazione di finanziamenti per le famiglie in stato di vulnerabilità economica e sociale e le microimprese escluse dall’accesso al credito ordinario attraverso due distinte forme di credito. A gestire le richieste sarà, come in passato, il Centro d’ascolto della Caritas diocesana di via Stenico. L’istruttoria passerà quindi alle filiali del gruppo Intesa Sanpaolo aderenti al progetto.
 


CASALMORANO
L'unità pastorale insieme
a Comune, Casa di riposo
e Banca Cremonese
per un "Valore aggiunto"

 
“Valore aggiunto” per essere protagonisti e costruire occasioni per crescere. Sono questi gli obiettivi del progetto ideato dalle parrocchie dell’unità pastorale di Casalmorano in sinergia con il Comune, la Casa di riposo Villa S. Cuore e Banca Cremonese. Quattro realtà che si sono unite per promuovere un percorso che porti a riscoprire e valorizzare le potenzialità del territorio. In particolare attraverso incontri che permetteranno di conoscere meglio queste realtà e i loro obiettivi e ritrovare stimoli per condividere, promuovere e sostenere nuove iniziative. Primo appuntamento venerdì 27 febbraio, alle 21, presso la sala Dagani del Comune di Casalmorano.

La locandina        L'invito al primo incontro

 


EDIZIONI SAN PAOLO
Grandissimo successo
del libro «Spaccato in due»
già alla quarta ristampa
E sulle pagine di facebook
crescono le testimonianze

 
Il libro di Gianluca Firetti, «Spaccato in due. L’alfabeto di Gianluca» (Edizioni San Paolo, € 12) entra per la quarta volta in stamperia in meno di un mese. Avvenire di venerdì 20 febbraio, nella rubrica “I best seller della fede” lo metteva al primo posto. Non è entrato dal decimo. Ma subito in cima alla classifica. Eppure è una storia nostra, di periferia, senza un autore famoso. Non sono devoto dei numeri, ma una riflessione, credo, s’imponga. Evidentemente – come aveva detto il grande storico e letterato italiano, don Giuseppe de Luca «un libro, quando esce, è libero di andare dove vuole». E Gian sta facendo questo servizio alla Chiesa e alla nostra società. Va, si lascia comperare, non si nasconde nelle sue fragilità di giovane malato, di credente, di persona che si interroga e cerca una risposta.
 


VERSO CRACOVIA
Gmg 2016: il 4 ottobre al via
il cammino di preparazione
pensato per le diocesi italiane

 
Partirà il prossimo 4 ottobre, nella festa di san Francesco d’Assisi, il cammino delle diocesi italiane verso la prossima Giornata mondiale della gioventù, in programma a Cracovia, in Polonia, dal 25 al 31 luglio 2016. L’annuncio ufficiale, da parte del responsabile del Servizio nazionale per la Pastorale giovanile, don Michele Falabretti, al termine del XIV convegno di pastorale giovanile. Un cammino di preparazione necessario per evitare il rischio che la Gmg rimanga solo un grande evento posto ai margini della pastorale ordinaria.

Articoli correlati:



SENTINELLE DEL MATTINO
Al Cafè Teologico
il Medioevo sotto la lente
di Paolo Molinari
L'audio dell'incontro

 
Il Medioevo è stato al centro del quarto incontro del Café teologico, promosso venerdì 20 febbraio a Cremona, all’oratorio di S. Imerio, dalle Sentinelle del Mattino. "Il Medioevo è stato intollerante?" la domanda a cui ha cercato di rispondere lo storico e filosofo Paolo Molinari.

Contributi audio (mp3):

 


PASTORALE GIOVANILE
Il vescovo Brambilla a TDS
sul tema del nutrimento
tra bisogno e relazione
Audio e testo dell'intervento

 
Ha entusiasmato e scaldato il cuore, con un linguaggio effervescente e mai banale, mons. Franco Giulio Brambilla, vescovo di Novara e “storico” docente di antropologia teologica. Nell’ambito del percorso Traiettorie di sguardi, in collaborazione con la Federazione Oratori Cremonesi, domenica 22 febbraio mons. Brambilla ha parlato a tantissimi giovani a Cremona, nella chiesa del Maristella.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

Il testo della relazione di mons. Brambilla (pdf)

 


CICOGNOLO - 22 FEBBRAIO
Conferiti dal Vescovo i Ministeri
L'Accolitato al seminarista
Nicola Premoli di Covo
Il Lettorato a quattro candidati
al diaconato permanente
e a due religiosi togolesi

 
La prima domenica di Quaresima come consueto ha scandito una importante tappa nel cammino di preparazione al Diaconato e al Presbiterato: il conferimento dei ministeri del Lettorato e dell’Accolitato. La solenne celebrazione è stata presieduta dal vescovo Lafranconi nella chiesa parrocchiale di Cicognolo nel pomeriggio del 22 febbraio. Ben sette i canditati. Uno solo si sta preparando al sacerdozio al servizio della Chiesa cremonese: Nicola Premoli, seminarista di IV Teologia, originario di Covo. Per lui il ministero dell’Accolitato. Dei sei lettori, due sono religiosi togolesi, residenti proprio a Cicognolo, che stanno studiando in vista dell’ordinazione presbiterale; gli altri quattro sono adulti in formazione per il diaconato permanente.

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery:   parte 1   parte 2   parte 3   parte 4

 


VIADANA - 19 FEBBRAIO 2015
L'incontro del vescovo Dante
con i Consigli parrocchiali
di Castello e San Pietro
La sfida: «Progettare insieme
una pastorale unitaria»

 
«Progettare insieme una pastorale unitaria»: è il mandato che il vescovo Dante Lafranconi ha consegnato ai Consigli parrocchiali di Castello e S. Pietro, riunitisi congiuntamente giovedì 19 febbraio, quattro mesi dopo l'ingresso del nuovo parroco don Antonio Censori (in foto accanto al Vescovo) e l'unificazione delle due comunità viadanesi.
 


CREMONA - 19 FEBBRAIO
A Palazzo Cittanova
la presentazione del libro
"Vita di Don Giussani"
alla presenza di Luciano Violante
On-line foto e audio

 
È nella suggestiva cornice di Palazzo Cittanova che la sera di giovedì 19 febbraio è stato presentato anche a Cremona il libro di Alberto Savorana “Vita di Don Giussani”. Oltre all’autore è intervenuto l'on. Luciano Violante, presidente emerito della Camera dei Deputati.

 Messa in suffragio di don Giussani (16 febbraio in Cattedrale)

 


TERZO RAPPORTO
Fallite le strategie europee
per la dimunizione della povertà
Nel nostro Paese è a rischio
una persona su tre
Raddoppiate dalla Caritas
le iniziative anticrisi

 
In Europa una persona su quattro è a rischio povertà (24,5%). In Italia quasi uno su tre (28,4%), in linea con lo standard dei 7 Paesi “deboli” dell’Ue (Italia, Portogallo, Spagna, Grecia, Irlanda, Romania e Cipro). L’Italia ha anche il triste primato dei giovani tra i 15 e i 24 anni che non studiano né lavorano, i cosiddetti Neet dall’acronimo inglese. In una giornata densa di cifre - anche l’Istat ha lanciato giovedì 19 febbraio l’allarme sul 23,4% delle famiglie italiane in disagio economico - Caritas Europa, insieme a Caritas italiana, ha presentato  a Roma il terzo rapporto sulla crisi in Europa, indagando i dati in 7 Paesi “deboli”. Ne emerge una panoramica sconfortante: le strategie europee che dovevano portare a una diminuzione della povertà entro il 2020 hanno fallito, perché l’impatto della crisi, le politiche di austerity e i tagli al sociale imposti dai governi hanno aumentato la povertà e le disuguaglianze sociali. Quasi come dire, paradossalmente, che i poveri hanno ancor più arricchito i ricchi. La rete Caritas - che in Italia ha dovuto raddoppiare le iniziative anticrisi - chiede quindi all’Europa di invertire la rotta, suggerendo tutta una serie di misure concrete. Nel rapporto si evidenzia la crescita delle persone gravemente indigenti, la disoccupazione giovanile, le famiglie in cui non si lavora come si dovrebbe (aumentano lavori precari e part time), i giovani che non studiano né lavoro, la dispersione scolastica, l’impossibilità di pagare le cure mediche.
 


SANTUARIO DI CARAVAGGIO
Grazie a Fond. Bergamasca
riaperto il cantiere
dei «Portici del Rosario»
per la posa dei mosaici
di Trento Longaretti

 
Stanno procedendo con alacrità i lavori nel santuario di S. Maria del Fonte presso Caravaggio per completare i «Portici del Rosario», un ambizioso progetto iniziato negli scorsi anni e poi sospeso per mancanza di fondi. L'intervento, realizzato grazie ai contributi della Fondazione Bergamasca, prevede la realizzazione di un percorso di preghiera sotto i portici del lato ovest del Santuario, quelli che stanno davanti alla facciata della basilica. Per poter installare i venti pannelli raffiguranti i misteri del Rosario, disegnati da Trento Longaretti e realizzati dal mosaicista Italo Peresson, dovrà essere completato il rifacimento degli intonaci, a seguito del quale saranno collocati i mosaici. Questi sono già pronti da alcuni anni e attendono di essere esposti una volta terminati i lavori.
 


19-21 GIUGNO CON LA F.O.Cr.
In via di definizione
il pellegrinaggio dei giovani
a Torino con Papa Francesco
per l'Ostensione della Sindone

 
Sarà una Giornata della gioventù in miniatura, ma c'è da scommettere che saranno migliaia le ragazze e i ragazzi italiani che parteciperanno all'incontro con Papa Francesco dal 19 al 21 giugno a Torino, in occasione dell'ostensione della Sacra Sindone e dei duecento anni della nascita di San Giovanni Bosco. Anche la diocesi di Cremona, attraverso la Federazione Oratori e l'ufficio di pastorale giovanile, invita i suoi giovani a questo intenso momento di preghiera e di festa, che permetterà di respirare nuovamente l'universalità della fede. Don Paolo Arienti e il suo staff hanno già predisposto un programma di massima della trasferta nel capoluogo piemontese.
 


15 FEBBRAIO - CASA ACCOGLIENZA
Serata in ricordo dei morti
nell'ennesima tragedia del mare
con il racconto di un profugo
Il Vescovo: «Le migrazioni
opportunità di incontro per una umanità nuova»

 
Serata di ricordo e riflessione dopo l’ennesima tragedia del mare nella serata di domenica 15 febbraio presso la Casa dell’Accoglienza di Cremona. All’evento, promosso da Caritas Cremonese e Segretariato diocesano Migrantes, è intervenuto anche il vescovo Dante Lafranconi. Presente, a nome dell’Amministrazione comunale di Cremona, l’assessore alla Cittadinanza Rosita Viola e i rappresentanti di diverse associazioni del territorio, oltre a tutti gli ospiti della struttura d’accoglienza della Caritas.

Photogallery

 


LAUREATO CON 110 E LODE
Il vicedirettore della Caritas
don Maurizio Ghilardi
dottore magistrale
in Progettazione pedagogica
nei Servizi per minori

 
Laurea magistrale in Progettazione pedagogica nei Servizi per minori per il vicedirettore di Caritas Cremonese, don Maurizio Ghilardi. Il sacerdote bergamasco ha ottenuto una valutazione di 110 e lode dopo aver discusso, lo scorso 12 febbraio, la testi intitolata “L’uso delle tecnologie digitalizzate in contesto migratorio: dal linguaggio del capo tribù a Facebook, passando dalla globalizzazione”.
 


NOMINA
Scelto dal vescovo Dante
il parroco di Romanengo
È don Emilio Merisi
finora guida di Commessaggio

 
Durante le celebrazioni eucaristiche di domenica 15 febbraio è stata annunciata la nomina di don Emilio Merisi, finora parroco di Sant'Albino Vescovo in Commessaggio, a guida spirituale della comunità di San Biagio in Romanengo, vacante dopo la scomparsa di don Cesare Rossi avvenuta lo scorso novembre in maniera improvvisa. Finora la parrocchia, di oltre 3.000 abitanti, è stata retta da don Antonio Bandirali, parroco dell'unità pastorale di Casalmorano e vicario della zona pastorale terza.
 


ZONA PASTORALE DECIMA
Aperti da don Bighi gli incontri
dedicati ai 10 Comandamenti
On-line l'audio della relazione

 
È stato don Daniele Bighi, parroco di Rivalta sul Mincio, in diocesi di Mantova, ad aprire mercoledì 11 febbraio all'oratorio di Spineda il percorso “Io sono il Signore Dio tuo” dedicato ai dieci comandamenti. A promuoverlo l’Azione Cattolica della Zona pastorale decima in collaborazione con la locale commissione di pastorale giovanile. “Parole da mangiare. Le dieci parole della Bibbia” il titolo della relazione di don Bighi.

La relazione di don Daniele Bighi (mp3)

 


GIORNATA DEL MALATO
Messa del Vescovo a Calcio:
«La sofferenza non toglie
alla persona la dignità umana»
Poi la visita alla Fondazione
don Carlo Zanoncello

 
La dignità di una persona non può diminuire nel momento della sofferenza. Lo ha affermato con forza il vescovo Lafranconi esprimendo preoccupazione per la proposta di rendere legale la richiesta d’eutanasia che sta prendendo piede in alcune nazioni europee. L’occasione è stata la celebrazione diocesana della Giornata del malato che mons. Lafranconi ha presieduto nel pomeriggio di mercoledì 11 febbraio a Calcio. Il pensiero è andato a tutti gli ammalati e al parroco don Massimo Morselli, ma anche al prezioso servizio di tanti volontari. Dopo la Messa il Vescovo ha visitato gli ospiti della locale casa di riposo.

Saluto di don Leggio (mp3)        Omelia di mons. Lafranconi (mp3)

Photogallery:

 


BENI CULTURALI
L'Armadio del Platina
traslocherà nella Sala Cremona
della Pinacoteca, che sarà dotata
di impianto di raffrescamento

 
L’Armadio del Platina, di proprietà del Perinsigne Capitolo della Cattedrale, dagli anni ’50 in deposito presso il Museo Civico di Cremona, lascerà presto la Sala del Quattrocento della Pinacoteca, caratterizzata da una situazione microclimatica non adatta, per la Sala Cremona che, per decisione della Giunta comunale di Cremona, sarà dotata di un impianto di raffrescamento.
 


RIVOLTA D'ADDA
"Se non così ... come?"
alla scoperta del carisma
dell'Istituto religioso fondato
dal beato Francesco Spinelli:
servizio, dono e adorazione

 
Un percorso in tre tappe sulle orme del carisma delle Suore Adoratrici del Santissimo Sacramento. È così che nella serata di sabato 7 febbraio, a Rivolta d’Adda, si è caratterizzata la decima edizione del “Se non così…come?”, iniziativa per i giovani promossa proprio dalle Suore fondate dal beato Spinelli. Sottofondo della proposta di quest’anno “il CentRo per Uno”, alla scoperta di Dio che si fa “centro” della vita di ciascuno donando il “centuplo”. Il percorso prevedeva tre tappe, proprio sulle orme del carisma delle Suore Adoratrici, che aderiscono al progetto d’amore del Signore attraverso l’adorazione di Gesù Eucaristia e il servizio agli ultimi.

Photogallery



AL CENTRO PASTORALE
22milioni di profughi ambientali
Ma saliranno a 250milioni
nel 2050 secondo l'Onu
La relazione di mons. Perego

 
«Lavorare insieme per un futuro migliore per tutti». Con questa indicazione mons. Gian Carlo Perego, direttore della Fondazione Migrantes, ha chiuso il suo intervento sul tema delle migrazioni “ambientali”. L'incontro, tenutosi venerdì 6 febbraio presso il Centro pastorale diocesano di Cremona e moderato da Carla Bellani, è stato inserito all'interno del percorso “Nutrire il pianeta e nutrire la pace”, volto a evidenziare e analizzare le problematiche concrete relative all'alimentazione.

Intervento di mons. Perego (mp3)        Slide della relazione (ppt)

 


RIVOLTA D'ADDA
Venerdì 6 febbraio il Vescovo
in vista dalle Suore Adoratrici
per la festa del beato Spinelli
Giovedì la Giornata sacerdotale

 
Giornata ricca di significato venerdì 6 febbraio a Rivolta d’Adda. L’occasione è stata la festa del fondatore delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento, il beato Francesco Spinelli, alla presenza del vescovo Dante Lafranconi che prima ha fatto visita alle suore anziane a Casa S. Maria e poi ha presieduto l’Eucaristia nella chiesa di Casa madre.

Omelia del Vescovo (mp3)        Photogallery

 


DOMENICA 8 FEBBRAIO
Celebrata anche a Cremona
alla Casa dell'Accoglienza
la prima Giornata internazionale
contro la tratta di persone

 
È stata celebrata anche a Cremona la prima Giornata internazionale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone. L’appuntamento è stato presso la Casa dell’Accoglienza la sera di domenica 8 febbraio, giorno in cui la Chiesa ricorda santa Bakhita, ex giovane schiava sudanese, che nel proprio percorso di vita è passata dalla schiavitù alla libertà.
 


DOMENICA 8 FEBBRAIO
Il giornalista di Avvenire
Diego Motta ospite di BeLocal
al Centro civico di Cassano
sul tema "Abitare la società"

 
Si è svolto domenica 8 febbraio, presso il Centro civico di Cassano d'Adda, il terzo incontro del ciclo di conferenze intitolato BeLocal. Il tema centrale della serata è stato “Abitare la società”, un invito a riflettere riguardo a come i giovani d'oggi possano porsi nell'ambiente sociale in cui vivono e nella storia contemporanea. Per affrontare l'argomento è stato invitato come ospite Diego Motta, giornalista di Avvenire, che in passato ha collaborato anche con La Stampa e Sole 24 Ore.

Guarda il video

 


CREMONA - 8 FEBBRAIO
Festa patronale di S. Agata
con il pensiero ai martiri di oggi
e l'invito del vescovo Dante
a vincere l'indifferenza

 
La festa patronale di sant’Agata, celebrata dal Vescovo la mattina di domenica 8 febbraio nell’omonima chiesa cittadina di corso Garibaldi, è stata per il Vescovo occasione per ricordare quanti ancora oggi vivono il martirio a causa della propria fede. Da qui l’invito a vincere l’indifferenza per la situazione di questi fratelli e a vivere una testimonianza più coraggiosa e gioiosa nelle situazioni di tutti i giorni.

Omelia del Vescovo         Photogallery

 


TRIBUNALE ECCLESIASTICO
Diploma di avvocato rotale
per don Paolo Carraro
già vicecancelliere della Curia
e notaio del Tribunale

 
Diploma di avvocato rotale per don Paolo Carraro. Il vicecancelliere della Curia e notaio del Tribunale, oltre che docente di Complementi di Diritto canonico all'Istituto superiore di Scienze religiose di Crema-Cremona-Lodi, ha conseguito il diploma nella sessione autunnale del corso di Studio rotale insieme ad altri quattro candidati.
 


EDIZIONI NEC
Già disponibile in Curia
la nuova guida ufficiale
della diocesi di Cremona
curata da mons. Reduzzi

 
Con l’inizio di febbraio è disponibile, presso la Curia vescovile, l’edizione 2015 della Guida ufficiale della diocesi di Cremona. L’utile strumento informativo che permettere di conoscere le realtà diocesane (e non solo) con i relativi recapiti, parrocchie e sacerdoti. Il volume, edito da NEC, è stato come sempre curato da mons. Marino Reduzzi, cancelliere vescovile e responsabile dell'Ufficio studi e documentazioni.
 


3 FEBBRAIO A ROBECCO D'OGLIO
Il vescovo Dante celebra
la festa di San Biagio
Forte invito a ricordare
ogni giorno i martiri di oggi

 
Un forte e chiaro invito a pregare tutti i giorni per i cristiani perseguitati in tante parti del mondo, ma anche uno sprone ad accogliere la croce nella propria esistenza nella consapevolezza che chi «perderà la propria vita la salverà». Su questi due aspetti si è soffermato il vescovo Lafranconi durante l'omelia nella festa patronale di San Biagio celebrata martedì 3 febbraio nella chiesa parrocchiale di Robecco d'Oglio. A concelebrare il solenne rito l'arciprete, don Giuseppe Allevi, il collaboratore don Mario Olivi, don Giuseppe Ghisolfi, originario del paese e don Giorgio Cerutti, parroco dal 1999 al 2007 e attualmente collaboratore a Casalbuttano. La schola cantorum diretta da Aleksander Qyteza ha impreziosito la celebrazione che è iniziata con l'omaggio del cero al santo da parte del sindaco Marco Romeo Pipperi e che è terminata con la benedizione della gola.
 


ZONE PRIMA E SECONDA
On line l'audio dell'intervento
di don Alessio Albertini
sul valore dell'educare
in una società del tutto e subito

 
Nei giorni scorsi,  nell'aula magna del nuovo oratorio di San Tarcisio a Covo, don Alessio Albertini, assistente nazionale del CSI nonchè fratello del noto campione rossonero Demetrio, ha tenuto un incontro sul valore dell'educare attraverso lo sport in questa società del "tutto subito a costo zero e senza sacrifici". La serata di riflessione aperta ad educatori, allenatori, dirigenti sportivi e genitori è stata promossa dalle zone pastorali prima e seconda con la collaborazione delle società sportive di Antegnate, Covo, Mozzanica, Caravaggio e Fontanella. «È stato un bellissimo incontro - commenta il vicario della zona prima don Leggio - partecipato da oltre 230 persone. Le speranze è che le suggestioni educative offerta da don Albertini siano presto riprese e messe in atto da ogni singola società».
 
 


31 GENNAIO - CASTELLEONE
Educatori appassionati
che mirano alla santità
La Messa del Vescovo Dante
nella festa di S. Giovanni Bosco

 
Sabato 31 gennaio, memoria di san Giovanni Bosco, il vescovo Lafranconi, in occasione del bicentenario della nascita del sacerdote piemontese, ha accolto l’invito dei membri della comunità di Castelleone di celebrare con loro la Messa vespertina. A Castelleone, a Fiesco e in altri paesi del circondario  è ancora vivo il ricordo dell’attività educativa e del bene seminato dai salesiani dell’istituto Tommaselli,  conosciuto ai più con il nome di Abbadia, attivo dal 1959 al 2000. Il debito di riconoscenza verso i salesiani per la loro opera presso i ragazzi e le loro famiglie è stato ricordato dal saluto di uno degli ex allievi, il quale ha sottolineato che, grazie all’entusiasmo e all’impegno dei salesiani, gli ex allievi riescono ancora a tradurre nel quotidiano quanto hanno imparato alla scuola di don Bosco.
 


2 FEBBRAIO - SEMINARIO
Il Vescovo ai consacrati:
 «La vostra presenza svela
l'opera costante di Dio
nei confronti di ogni uomo»

 
Ha assunto un significato tutto particolare quest’anno la Giornata mondiale di preghiera per la vita consacrata, che a livello diocesano è stata caratterizzata dal tradizionale incontro del Vescovo con i religiose e le religiose. L’appuntamento del 2 febbraio, per la festa della Presentazione di Gesù al tempio, è all’interno dell’Anno che papa Francesco ha voluto dedicare proprio alla Vita Consacrata.

Omelia del Vescovo (mp3)          Photogallery

 


CREMONA - 1° FEBBRAIO
Per la Giornata della vita
al Cittanova Paola Bonzi
anima del CAV Mangiagalli
In 30 anni nati 17.585 bimbi

 
“Un giorno dopo l'altro, un bambino dopo l'altro”. E in 30 anni di attività il Centro di aiuto alla vita della clinica Luigi Mangiagalli di Milano ha strappato all’aborto 17.585 bambini. Ci tiene che il conto sia preciso Paola Marozzi Bonzi, anima del CAV milanese premiata con l’Ambrogino d’oro e che nel pomeriggio di domenica 1° febbraio è intervenuta a Cremona nel consueto incontro promosso in occasione della Giornata nazionale della vita. Lei che per ogni bambino che viene alla luce con soddisfazione afferma: «Oggi è nata una mamma!».

Photogallery

Contributi audio:

 


31 GENNAIO - SEMINARIO
Mons. Lafranconi: «Celebriamo
la Giornata nazionale della vita
con la solidarietà per la vita»
Premio Garini a "Il Girasole"

 
«Celebriamo la Giornata della vita diffondendo la solidarietà per la vita». Così ha esortato il vescovo Dante durante la veglia di preghiera e testimonianza che la sera di sabato 31 gennaio si è svolta presso il Seminario di Cremona. Un impegno che lascia «spazio per tutta la nostra fantasia» per «condividere nella profondità del cuore e nella concretezza delle opere il segno del dono di Dio». A chiudere la serata la consegna del premio intitolato alla memoria di Mariolina Garini, destinato quest’anno all'associazione di famiglie affidatarie di Cremona “Il Girasole”.

Photogallery della veglia          Omelia del Vescovo (mp3)

Articoli correlati:

 


CATTEDRALE
Lo stato di salute del Torrazzo
dopo la caduta di frammenti
Il punto di mons. Bonazzi:
«Verifiche confortanti»

 
Ha destato l’attenzione dei cittadini nella giornata di venerdì 30 gennaio lo stato di salute del Torrazzo, considerata la lunga striscia di divieto di passaggio lungo Largo Boccaccino, a motivo della caduta di un frammento di cotto segnalato da una persona all’Ufficio di Protezione Civile del Comune di Cremona attorno alle ore 10.
 


PASTORALE GIOVANILE
Dopo gli incontri di verifica
il vescovo Dante scrive
agli operatori parrocchiali:
«Voi costruite il futuro»
Il bilancio di don Arienti

 
«Dedicare tempo, energie, cre­atività, passione nella pastorale giovanile mira a preparare la continuità della comunità cristiana per gli anni a venire. E così si costruisce quell’anello della Tradizione che salda il passato al futuro». Questo uno dei passaggi centrali della lettera che mons. Lafranconi ha scritto agli oltre quattrocento operatori parrocchiali della pastorale giovanile al termine degli incontri di verifica nelle interzone. «Chi verrà dopo di noi - prosegue il presule - potrà godere di quel patrimonio prezioso che è la memoria di Gesù Cristo, di cui noi andiamo fieri. Per questo il nostro servizio pastorale richiede da noi una preparazione spirituale e culturale, un atteggiamento di umiltà e di fiducia, una speranza paziente che il seme sparso cada sulla buona terra. E continueremo a spargerlo al di là dei risultati che possiamo vedere». Da parte sua don Paolo Arienti, direttore dell'ufficio di pastorale giovanile, traccia un bilancio degli incontri: «La pastorale giovanile verificata in queste ore - scrive il sacerdote - ha ricordato quello che dovremmo sempre ricordare: siamo Chiesa, con le sue luci e le sue ombre; ci affidiamo nella fede e al tempo stesso la fede ci chiede di cambiare, di plasmarci secondo Cristo, di vedere davvero nella Chiesa, anche tra preti, dei fratelli. Ed allora assumeranno un altro sapore gli incontri, le proposte, i luoghi di confronto…». On line il numero di febbraio de «Il Mosaico» dedicato interamente agli incontri di verifica sulla pastorale giovanile.
 

 Tutti gli incontri:

 


LA MANIFESTAZIONE DI SABATO 24
Il vescovo «La violenza non è mai
espressione di libertà»
Paola Bignardi: «Ritrovare
il senso di comunità»

 
Di seguito la nota ufficiale del vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, in merito alla manifestazione antifascista di sabato 24 gennaio a Cremona.

La nostra Città è stata profondamente ferita dagli avvenimenti di sabato scorso. Una manifestazione che si presumeva e si sperava pacifica – come devono essere tutte le manifestazioni in una società che voglia dirsi civile e democratica – si è trasformata, secondo un disegno preventivamente architettato, in azioni di insensata violenza, che non si possono accettare e che vanno decisamente condannate.



SCUOLA
Tempo di iscrizioni:
di religione si deve parlare
e la si deve insegnare

 
All’interno del dibattito pubblico sulla “Buona scuola” indetto dal governo, anche l’Insegnamento della Religione Cattolica (IRC) è stato uno dei temi particolarmente sentito: sia da chi lo sostiene sia da chi lo vorrebbe eliminare. Si impongono pertanto, in questo periodo di iscrizioni scolastiche, dove nel rispetto della libertà di coscienza la famiglia o lo studente sono chiamati ad esprimere la scelta in merito all’IRC, alcune sottolineature.

  



SAN BASSANO - 29 GENNAIO
Inaugurata dal vescovo Dante
la nuova unità abitativa
per giovani-adulti autistici
dell'Istituto Vismara-De Petri

 
Nel pomeriggio di giovedì 22 gennaio il vescovo Lafranconi ha benedetto, presso l’Istituto Vismara-De Petri di San Bassano, la nuova unità abitativa per autistici. L’inaugurazione ha avuto luogo in un intenso pomeriggio che ha permesso di conoscere più da vicino questo innovativo progetto di assistenza prima con un convegno, poi attraverso la visita alla nuova struttura, infine con uno spettacolo teatrale.

Photogallery

 


ALLA CASCINA MORENI
Famiglia Buona Novella:
da lunedì 9 febbraio
un nuovo corso per aver cura
della propria coppia

 
Una serie di otto incontri per migliorare il clima in famiglia e avere una relazione più appagante con il proprio coniuge. È questo l’obiettivo di “Avere cura del rapporto di coppia” un percorso ormai consolidato dell’associazione “Famiglia Buona Novella” che partirà il prossimo 9 febbraio presso la Cascina Moreni di via Pennelli a Cremona e che si terrà ogni quindici giorni, il lunedì sera.
 


SORESINA - 23 GENNAIO
Al monastero della Visitazione
nella festa del santo patrono
il vescovo Dante: «Ritorni
il fascino di amare il Signore»

 
«Ritorni il fascino di amare il Signore in pienezza, nelle piccole cose così come in quelle grandi». Questo l’auspicio e la grazia espressi dal vescovo Lafranconi guardando alla figura e all’esempio di san Francesco di Sales, «perché dal clima spirituale delle nostre comunità cristiane possano nascere ancora vocazioni alla vita consacrata, come testimonianza della gioia e della pienezza con cui intendiamo rispondere al Signore sulla strada del Vangelo». L’occasione è stata la Messa presieduta nel pomeriggio di venerdì 23 gennaio a Soresina, nella chiesa del monastero della Visitazione (congregazione fondata proprio da san Francesco di Sales). Una celebrazione che si è svolta nel contesto dell’Anno della vita consacrata.

Photogallery della celebrazione

Omelia del vescovo (mp3)         Saluto del parroco (mp3)

 


CREMONA - 23 GENNAIO
«Notizie secondo verità»
Il Vescovo ai giornalisti
nella festa del loro patrono
Intervento del direttore dell'Eco
On-line l'audio degli interventi

 
Si è svolto nella mattinata di venerdì 23 gennaio presso il Centro pastorale diocesano di Cremona il consueto incontro del vescovo Dante Lafranconi con gli operatori della comunicazione operanti in diocesi. L’occasione è stata la festa di san Francesco di Sales (24 gennaio), il patrono dei giornalisti. Ospite illustre Giorgio Gandola, direttore de L'Eco di Bergamo, il quotidiano locale più diffuso d'Italia con una media di 45mila copie vendute. Tema scelto quest'anno è stato "Comunicare nel rispetto della persona": «una riflessione che purtroppo si è caricata di una triste, tragica attualità dopo i fatti di Parigi, ma che era già stata scelta in precedenza», come ha sottolineato in sede di presentazione dell'incontro il direttore dell'Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali, don Attilio Cibolini.

Photogallery

Contributi audio (mp3):



ANNO PASTORALE 2014/2015
Da restituire al più presto
i questionari relativi
alla catechesi catecumenale
e a quella tradizionale

 
Conformemente al desiderio del Vescovo di compiere, in quest’anno pastorale, una verifica di quanto si svolge in Diocesi nel campo della evangelizzazione e catechesi, è stata confezionata e inviata alle comunità parrocchiali una scheda statistica, sia della Iniziazione cristiana catecumenale sia della Iniziazione cristiana tradizionale. L’obiettivo della rilevazione è la necessità di disporre oggettivamente di alcuni dati fondamentali della situazione pastorale, a questo riguardo, su tutto il territorio diocesano per le considerazioni opportune del Vescovo stesso.
 


TEATRO FERRINI - SANT'AGATA
Cammino Neocatecumenale
Al via lunedì 26 gennaio
gli incontri di catechesi
per riscoprire la fede

 
Prenderanno il via lunedì 26 gennaio, alle ore 21, nel teatro Ferrini dell'unità pastorale di Sant'Agata-Sant'Ilario (corso Garibaldi 121 a Cremona) le catechesi per adulti e giovani promosse dal Cammino Neocatecumenale. Gli incontri, che dureranno alcune settimane, si terranno ogni lunedì e ogni giovedì: «Si tratta di una preziosa opportunità - spiega Giovanni Pedrinazzi, uno dei responsabili dell'iniziativa - per risvegliare una fede ormai sopita da anni, ma anche trovare risposte agli interrogativi essenziali della vita: perchè la morte di una persona cara? perchè la sofferenza e la malattia? qual è il destino dell'uomo?». E così prosegue: «Abbiamo volutamente scelto una sede laica, un teatro appunto, per mettere a proprio agio chi è sempre stato lontano o nel corso degli anni si è allontanato dalla Chiesa. In questo modo vogliamo mostrare un'attenzione particolare a quelle periferie esistenziali tanto care a Papa Francesco».
 


AVVISO
Rinviata la presentazione
del libro di don Bruno Bignami
"La Chiesa in trincea"
prevista sabato in Comune

 
È stata rinviata la presentazione del libro di don Bruno Bignami "La Chiesa in trincea", programmata per sabato pomeriggio in Comune. Lo slittamento a motivo della concomitanza con la manifestazione che il 24 gennaio si svolgerà a Cremona con conseguenti ripercussioni viabilistiche. L’incontro, che era previsto alle 17.30 presso la sala dei quadri di Palazzo Comunale, sarà riprogrammato nella seconda metà di febbraio.
 


CREMONA - 19 GENNAIO
A S. Agata veglia ecumenica
all'inzio delle Settimana
per l'unità dei cristiani
Sabato appuntamento
presso la chiesa Avventista

 
Nell’ambito della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18 al 25 gennaio) la sera di lunedì 19 gennaio a Cremona si è svolta la tradizionale veglia ecumenica presieduta dai rappresentati delle Chiese cristiane presenti in città, che hanno proposto una riflessione a partire dal brano evangelico di Giovanni dell’incontro tra Gesù e la samaritana al pozzo che caratterizza la Settimana 2015, dal titolo “Dammi un po’ d’acqua da bere”.

Photogallery

Contributi audio:

 


19 GENNAIO - VILLA PASQUALI
Le esequie di don Riccardi
nella chiesa del Bibiena:
Il Vescovo Dante nell'omelia:
«Schietto, cordiale e ironico»

 
L'hanno portato a spalla fino al cimitero, come si faceva una volta, quasi per prolungare il momento del distacco, ultimo e definitivo. In questo modo la comunità di Villa Pasquali ha voluto salutare don Pietro Riccardi, l'antico parroco divenuto collaboratore parrocchiale dopo la nascita dell'unità pastorale, al termine del rito esequiale presieduto dal vescovo Lafranconi. Deceduto improvvisamente nella sua casa nella notte tra il 16 e il 17 gennaio, l'anziano sacerdote è stato salutato cristianamente nella chiesa del Bibiena nel pomeriggio di lunedì 19 gennaio. Oltre al presule hanno concelebrato il parroco don Samuela Riva, il vicario don Davide Schiavon, il vicario zonale don Luigi Pisani e il vicario generale mons. Mario Marchesi oltre ad una quindici di altri sacerdoti. La corale «Pane di vita nuova» diretta e accompagnata da Enrico Rossi ha impreziosità la liturgia alla quale hanno partecipato molti fedeli. In prima fila il sindaco di Sabbioneta Aldo Vincenzi e il suo vice Luigi Barili. Presente anche la superiora generale delle Figlie di Maria Missionarie suor Fiorenza Amato.

Ascolta l'omelia di mons. Lafranconi

Photogallery della celebrazione

 


CASALMAGGIORE - 18 GENNAIO
Nella Giornata del migrante
il Vescovo invita al dialogo:
«Necessari e urgenti rapporti
reciproci di stima e fraternità»

 
È un forte invito al dialogo quello che il vescovo Lafranconi ha espresso domenica 18 gennaio nel Duomo di Casalmaggiore in occasione della celebrazione diocesana per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Dialogo che per il Presule deve tradursi in accoglienza e in percorsi concreti di integrazione, inseparabili da un atteggiamento di condivisione; l’unica strada per una fraternità universale. Nelle parole di mons. Lafranconi anche un richiamo all’attualità, con la disapprovazione per quella satira che mira a colpire le convinzione altrui. La scelta di celebrare a Casalmaggiore la Giornata del migrante 2015 è dovuta a un duplice anniversario: i 25 anni di attività della Casa dell'accoglienza "S. Giovanni Bosco" di Casalmaggiore e il ricordo del suo fondatore, mons. Paolo Antonini, a 5 anni dalla morte.

Photogallery:   parte 1     parte 2

Contributi audio (mp3):

Articoli correlati:

 


VENERDI' 16 GENNAIO
A Cremona, Caravaggio
e Viadana il secondo incontro
sulla visione della sessualità

 
Da un lato il tema della sessualità, analizzata dal punto di vista etico e morale e nei suoi riflessi pastorali. Dall’altro quello dell’educazione, dell’accompagnamento delle giovani generazioni, con tanti spunti pratici, focalizzando l’attenzione sia su chi è oggetto che chi è soggetto dell’azione educativa. Dopo l’incontro biblico-psicologico del 9 gennaio, venerdì 16 è proseguito analizzando il binomio morale-educativo il percorso, promosso dal Centro pastorale diocesano in sinergia con i consultori di ispirazione cristiana presenti in diocesi, incentrato sulla visione cristiana della sessualità in chiave educativa. Come già per il precedente incontro tre momenti in contemporanea nei diversi punti della diocesi: a Cremona (in foto), Caravaggio e Viadana.

Gli incontri biblico-psicologici del 9 gennaio



CARITAS CREMONESE
«La lucerna nella nebbia»
Percorsi di formazione
per comunità parrocchiali
riguardo al tema dell'AIDS
In provincia contagi in crescita

 
Si intitola “La lucerna nella nebbia” il progetto di Caritas Cremonese che intende fare un po’ di luce (la lucerna è quella del Vangelo) rispetto alla tematica Hiv/Aids sul territorio diocesano (spesso avvolto nella nebbia). La Chiesa cremonese, attraverso la Caritas e la Casa della Speranza, vive ormai da più di un decennio il servizio alle persone con AIDS conclamato. L'idea che anima il progetto – nato da una proposta di Caritas Italiana – è proprio quella di non pensare più alla Casa della Speranza come una realtà isolata, ma come esperienza utile e che molto può fare in termini di formazione e prevenzione. La prima annualità si concentrerà sulle comunità parrocchiali.  

La brochure informativa

 


A TORINO DAL 19 AL 24 GIUGNO
Ostensione della Sindone
per il bicentenario
della nascita di don Bosco:
pellegrinaggio il 16 maggio
e tre-giorni dedicata ai giovani
per la visita del Papa

 
Tra il 19 aprile e il 24 giugno si terrà a Torino, in occasione della chiusura del bicentenario della nascita di S. Giovanni Bosco, una ostensione straordinaria della Sacra Sindone. A livello diocesano sono due le proposte che daranno l’opportunità di venerare il prezioso lino che, secondo la tradizione, avvolse il corpo di Gesù dopo la deposizione dalla Croce. Il 16 maggio vi sarà il pellegrinaggio promosso dal Segretariato diocesano pellegrinaggi, che sarà anche occasione per visitare i luoghi del Santo dei giovani. La seconda opportunità, coordinata dall’Ufficio per la pastorale giovanile, è dal 19 al 21 giugno in una speciale tre-giorni tutta dedicata ai giovani in concomitanza con la visita a Torino di Papa Francesco.
 


BOSCHETTO
Ricordo di don Mazzolari
nel 125esimo della nascita
e nel 60° di "Tu non uccidere"
L'intervento del prof. Albertini

 
Martedì 13 gennaio, nel 125° annivesario della nascita, nella parrocchia natia del Boschetto, a Cremona, è stato ricordato don Primo Mazzolari, uno dei più insigni sacerdoti cremonesi. La commemorazione si è svolta anche in un’altra coincidenza: il sessantesimo del libro «Tu non uccidere», uno dei testi più intensi e attuali del parroco di Bozzolo.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

 


CREMONA - 13 GENNAIO
Il Vescovo Dante celebra
la festa di Sant'Ilario:
«Troppi cristiani ondeggianti
che non approfondiscono
la fede nella catechesi»

 
Dall’opera “I Sinodi” di sant’Ilario al Sinodo sulla famiglia il passaggio è stato quasi scontato per il vescovo Dante che nel pomeriggio di martedì 13 gennaio ha presieduto l’Eucaristia nella chiesa di via Garibotti, a Cremona, in occasione della festa patronale. Proprio al vescovo di Poitiers mons. Lafranconi si è ispirato per tracciare il cammino della Chiesa di questi tempi: un cammino condiviso di ricerca della verità, portato avanti da cristiani che approfondiscono il dato di fede nella catechesi invece di seguire le voci di corridoio, per non correre il rischio di essere «cristiani ondeggianti – ha detto citando san Paolo - esposti a ogni vento di dottrina, incapaci o timorosi di una adesione piena, vera e cordiale».

Omelia del Vescovo (mp3)        Photogallery della celebrazione



SUORE ADORATRICI
Deceduta nella casa di riposo
"S. Maria" di Rivolta d'Adda
suor Maria Romanò,
la prima centenaria dell'Istituto
fondato dal beato Spinelli

 
È morta nella mattinata di domenica 11 gennaio, a Rivolta d’Adda, presso la casa di riposo “S. Maria” delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento, suor Maria Romanò: prima centenaria nella storia dell'Istituto, aveva raggiunto il traguardo di un secolo di vita lo scorso 29 agosto. La religiosa è deceduta dopo un peggioramento generale delle sue condizioni di salute, ma mantenendo sempre una grande lucidità e una straordinaria serenità.
 


DOPO I FATTI DI CHARLIE HEBDO
Don Mario Aldighieri
esperto del mondo islamico:
«Dai musulmani cremonesi
la condanna ferma e totale
di ogni gesto di violenza»

 
Milioni di persone nel mondo hanno manifestato ieri e nei giorni scorsi contro il fondamentalismo islamico. A Parigi oltre cinquanta capi di stato o di governo hanno marciato insieme al presidente Holland per ribadire il valore della libertà e della democrazia nel ricordo delle persone trucidate nella redazione di Charlie Hebdo, giornale satirico reo di aver pubblicato vignette offensive su Allah e il profeta Maometto. A don Mario Aldighieri, esperto del mondo musulmano - è autore del libro "Chi ha paura dell'Islam?" edito dalla NEC - abbiamo rivolto alcune domande.
 
Sullo stesso argomento:


FAMIGLIA BUONA NOVELLA
L'11 gennaio a Cascina Moreni
le promesse davanti al Vescovo
di sei coppie della Fraternità

 
«Nella famiglia si concentra l’amore dell'uomo e di Dio». E ancora: «La famiglia è notizia bella dell’umanità». Così il vescovo Lafranconi a Cascina Moreni, la struttura di via Pennelli, a Cremona, dove ha sede l’Associazione “Famiglia Buona Novella”. L’occasione è stata la Messa durante la quale sei coppie di sposi hanno aderito ufficialmente alla “Fraternità Famiglia Buona Novella”. Altre tre, invece, sono state ammesse al cammino triennale in vista della loro adesione alla Fraternità.

Photogallery

Contributi audio (mp3):

Presentazione della Fraternità Famiglia Buona Novella

 



CENTRO ITALIANO FEMMINILE
La grande sfida di educare
alla differenza nella differenza:
nel mese di febbraio
corso di formazione

 
Corso di formazione sul tema dell’educazione di genere per figure educative, professionali e del volontariato, il prossimo febbraio presso il Centro pastorale diocesano di Cremona. A promuoverlo il Centro Italiano Femminile (C.I.F.) in sinergia con Azione Cattolica, Consultorio Ucipem, Federazione Oratori Cremonesi e Cooperativa Iride.

Scarica la brochure

 


TRC E FOCR
"C'è di più": l'oratorio
si racconta in tv
In questo fine settimana
la puntata sul doposcuola

 
In onda questo fine settimana, all’interno del Giorno del Signore, il settimanale televisivo della Diocesi, una nuova puntata di “C’è di più. Venite e vedrete”, la rubrica proposta dal centro di produzione televisivo diocesano in sinergia con la Federazione oratori cremonesi per presentare l’oratorio oggi. Al centro della terza puntata il doposcuola.

La puntata del Giorno dei Signore dell'11 gennaio

Archivio delle puntate di “C’è di più”:



CREMONA - 6 GENNAIO
Secondi Vespri dell'Epifania
nella chiesa di S. Sigismondo
Riflessione del Vescovo
sull'importanza dei religiosi

 
Secondi Vespri dell’Epifania come tradizione presieduti dal vescovo Dante nella chiesa monastica di S. Sigismondo, a Cremona. Mons. Lafranconi, prendendo spunto dalla coincidenza tra il settimo anniversario della posa della clausura papale sul complesso domenicano di largo Bianca Maria Visconti e l’Anno della Vita Consacrata indetto da Papa Francesco, ha riflettuto sulla preziosità dei consacrati, guardando in particolare al loro impegno spirituale e di testimonianza. E citando Papa Francesco ha anche sottolineato l’importante opera per il riscatto della dignità delle persone schiavizzate dalla tratta.

Omelia del Vescovo (mp3)        Photogallery

Intervista alla madre priora

 


CARITAS CREMONESE
Emergenza freddo:
raccolta straordinaria di coperte
per il Rifugio notturno
e per chi è senza riscaldamento

 
Raccolta straordinaria di coperte da parte della Caritas diocesana per riuscire a far fronte alla tante situazioni di necessità che con l’arrivo dell’inverno e del freddo in queste settimane si sono moltiplicate. Materiale necessario a rispondere alle esigenze del Rifugio notturno di viale Trento e Trieste, ma anche essenziale per quelle famiglie che sono costrette a vivere senza riscaldamento. Nei giorni scorsi una donazione di indumenti da un club di servizio del territorio.

In foto l'ingresso e l'interno del Rifugio notturno della Caritas 
e la delegazione del Lions Club Cremona Europea con don Pezzetti

 


5 GENNAIO
Mons. Scampa in Cattedrale:
«Evangelizzazione
e liberazione umana
facce della stessa medaglia»

 
Nel tardo pomeriggio di sabato 5 gennaio è stato ricordato in Cattedrale il dodicesimo anniversario dell'ordinazione episcopale di mons. Carmelo Scampa, originario di Scandolara Ripa d'Oglio, e dal 2003 pastore della Chiesa di  São Luís de Montes Belos in Brasile.
 
 


1° GENNAIO
Il Vescovo in Cattedrale:
«Dalla globalizzazione dell'indifferenza
a quella della solidarietà»

 
Passare dalla globalizzazione dell’indifferenza a quella della solidarietà, con una fratellanza che riesca a superare le molte forme di schiavitù ancora in atto nel mondo. Questo il messaggio lanciato nel pomeriggio di giovedì 1° gennaio dal vescovo Dante in Cattedrale durante la Messa della solennità di Maria Madre di Dio. Molti i richiami al messaggio di Papa Francesco per la 48esima Giornata mondiale della pace, dal titolo “Non più schiavi, ma fratelli”.

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery

 


31 DICEMBRE
Il Vescovo alla veglia per la pace
nella chiesa di Sant'Ilario:
«Cristiani coraggiosi testimoni
della fraternità universale»

 
Anche quest'anno, come ormai è tradizione, l'ultima sera dell'anno nella chiesa di sant'Ilario si è svolta la veglia per la pace presieduta dal vescovo Dante. Si è trattato di un momento semplice e discretamente partecipato, occasione preziosa per chiedere al Signore un dono, quello della pace appunto, oggi particolarmente sentito.  I testi della veglia hanno portato i presenti a riflettere sul tema della fraternità, cuore pulsante del messaggio che papa Francesco ha indirizzato al mondo intero per la Giornata della pace, voluta da papa Paolo VI 48 anni fa.

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

 


26 DICEMBRE
Al casale Bonardi di Quattrocase
suggestivo presepio vivente
con oltre un centinaio di persone
coinvolte tra attori e allestitori

 
Suggestivo presepio vivente nel pomeriggio di venerdì 26 dicembre a Quattrocase, frazione di Casalmaggiore, presso il casale Bonardi. Oltre un centinaio le persone coinvolte: una 90ina i figuranti, circa 20 quanti si sono occupati dell'allestimento. Prima rappresentazione alle 16, replicata alle 17.30, con i visitatori che si sono potuti ritrovare nella Betlemme che 2mila anni ha visto nascere Gesù.
 


31 DICEMBRE A SANT'AGOSTINO
Te Deum del Vescovo Dante:
«La famiglia sfidata
da individualismo, violenza,
altre forme di convivenza
e carenza educativa»

 
Accompagnare il Sinodo dei vescovi sulla famiglia con la preghiera, la riflessione e lo studio anche per non cadere nella tentazione di pensare che questo evento che troverà il suo culmine nell’ottobre 2015 possa portare «confusione» nella tradizione e nella prassi della Chiesa. Mons. Lafranconi nella tradizionale Messa di ringraziamento di fine anno nella parrocchia cittadina di Sant’Agostino ha parlato in modo particolare della famiglia e delle sfide che la minacciano: individualismo, riconoscimento legislativo di altre forme convivenza, violenza domestica, incapacità educativa. Il presule ha invitato ad approfondire i risultati del Sinodo straordinario dell’ottobre scorso non basandosi semplicemente sui mass-media che molto spesso evidenziano le polemiche o gli aspetti più secondari, ma che non vanno mai all’essenziale. Nella seconda parte dell’omelia il vescovo Dante ha condannato fortemente le violenze del Califfato islamico e ha additato gli «innumerevoli martiri cristiani» come esempi e intercessori per tutto il popolo cristiano. Con mons. Lafranconi hanno concelebrato i membri della nuova èquipe presbiterale che ha la responsabilità pastorale delle comunità di Sant’Agostino e San Pietro: il parroco don Stefano Moruzzi, i collaboratori don Giuseppe Ferri, don Roberto Musa e don Pieraltero Ziglioli. Presente anche mons. Ruggero Zucchelli, Procuratore per l’Ente Cattedrale e residente in Sant’Agostino. Ha servito all’altare il diacono permanente Franco Margini. I canti sono stati proposti dalla corale parrocchiale guidata e accompagnata all’organo dal maestro Isidoro Gusberti.
 

Guarda la photogallery

 


INIZIAZIONE CRISTIANA
A gennaio e febbraio il corso
per gli accompagnatori con
il modulo D (fase esistenziale)
in tre punti della diocesi
Sospeso il modulo E (4 gennaio)

 
Con l’inizio del 2015 riprendono gli incontri formativi rivolti agli accompagnatori dei percorsi di Iniziazione cristiana per ragazzi. Il progetto, elaborato in modo organico a partire dal 2010, prevede sei moduli formativi che illustrano passo passo il progetto diocesano con le relative Guide e Quaderni attivi. Nei mesi di gennaio e febbraio, alternando lezioni video e momenti di laboratorio interzonali, sarà affrontato il modulo D (Verso i sacramenti – Fase esistenziale). È stato sospeso, invece, l’incontro del 4 gennaio a Mozzanica relativo al modulo E (Quaresima della elezione).

Scarica il programma del corso



LUNEDI' 29 DICEMBRE
A Vicoboneghisio le esequie
di don Oidio Marinoni
presiedute dal vescovo Dante:
«Esempio di semplicità di vita»

 
Sacerdote semplice e appassionato della Chiesa. È così che il vescovo Lafranconi ha ricordato don Oidio Marinoni, deceduto il giorno di S. Stefano. Avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 16 gennaio. Le esequie sono state celebrate nel pomeriggio di lunedì 29 dicembre nella chiesa parrocchiale di Vicoboneghisio, dove risiedeva con i familiari. Ricordando il rammarico di don Oidio per l’impossibilità di recitare il breviario a causa della malattia, il Vescovo ha chiesto a lui di intercedere per le vocazioni sacerdotali «necessarie per il servizio di questa Chiesa».

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery

 


PONTIFICALE DI NATALE
Il Vescovo: «Gesù è la Luce
che guida la nostra vita
e salva la nostra dignità»

 
«Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo (…). Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto». È in particolare su questo passaggio del Prologo di Giovanni che il vescovo Lafranconi si è soffermato nell’omelia del solenne pontificale del giorno di Natale, presieduto alle 11 in Cattedrale. Tanti i richiami all’attualità, casi concreti in cui è espressa l’ostilità prima di tutto contro Dio e quanti credono in lui; ma anche nei confronti dell’uomo e della sua dignità. Una dignità, quella umana, che non è dovuta solo alle leggi, ma è garantita dal rapporto con Dio, «Luce che non solo guida la nostra vita, ma che salva la nostra dignità».

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

La Messa della notte in Cattedrale

 


NATALE 2014
Gli auguri del vescovo Dante:
«Solo in Dio possiamo costruire
relazioni sincere e affidabili»

 
Pubblichiamo il messaggio per il S. Natale 2014 che il vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi, ha indirizzato all'intera diocesi attraverso i mezzi della comunicazione sociale.

C’è un’aspirazione profonda nel cuore di ogni uomo, anzi un bisogno radicato nella sua natura stessa, che diventa ancor più impellente in un contesto sociale dove si fanno sempre più evidenti i segni di un individualismo quasi narcisistico. È il bisogno/aspirazione a vivere relazioni sincere, affidabili.

 


CREMONA - 23 DICEMBRE
Il vescovo Dante Lafranconi
alla prima festa di Natale
della casa di riposo Arvedi
tra poesie e canti degli ospiti

 
Primo Natale all’interno della casa di riposo “Giovanni e Luciana Arvedi” di via Massarotti 49, a Cremona, nell’ex clinica “La Pace”. La struttura sanitaria, aperta dal 10 febbraio scorso e inaugurata ufficialmente il 21 giugno, è ormai entrata a pieno regime già dall’estate, tanto da registrare, in alcuni periodi, il “tutto esaurito”. Il clima di festa di queste settimane è stato pienamente espresso nel pomeriggio di martedì 23 dicembre quando gli ospiti, insieme ai propri familiari e ai dipendenti, hanno vissuto un momento di allegria tutto incentrato sul Natale. Presente il vescovo Dante Lafranconi e il cav. Giovanni Arvedi.

Photogallery

 


NATALE IN SIERRA LEONE
La forte lettera di padre Brioni
a fianco della popolazione
minacciata dall'Ebola:
«Grazie a Papa Francesco
per la sua vicinanza»

 
«La situazione dell’Ebola in Sierra Leone il 24 dicembre, rimane ancora molto tragica, nonostante le speranze. Ieri il Paese ha contato ancora 45 morti di questo virus, che purtroppo la gente porta ancora in giro nonostante tutte le raccomandazioni e precauzioni». Inizia così la drammatica lettera che padre Luigi Brioni, missionario saveriano cremonese, ha inviato ai parenti e amici a poche ore dal Natale. Si associa alle sue parole anche padre Vittorio Bongiovanni, che opera nella stessa diocesi di Makeni, e che è, anch'egli, al fianco della popolazione nonostante i tanti rischi. «Sono molte le Organizzazioni internazionali (compreso la nostra Emergency) - racconta il religioso - che aiutano sia per la prevenzioni, sia per la cura, sia per l’assistenza coloro che sono in quarantena o gli orfani che hanno perso genitori e famiglie intere. La Chiesa Cattolica è molto presente nella Nazione con una capillare informazione sui pericoli dell’Ebola e sulle necessarie attenzioni da osservare da parte di tutti. Poi i sacerdoti e religiosi si danno da fare per assicurare a tutti coloro che sono in quarantena nelle loro zone il conforto del Signore insieme a cibo e soldi. La settimana scorsa pure Papa Francesco ha mandato nelle zone colpite dall’Ebola il card. Turkson per assicurare la sua paterna solidarietà e per darci anche una mano finanziaria».
 


DOMENICA 21 DICEMBRE
In Cattedrale concerto di Natale
tra musica e momenti di teatro
riflettendo sul dramma del male
da cui Dio libera l'uomo
mandando il Figlio sulla terra

 
Concerto di Natale abbastanza inedito quello che è stato presentato la sera di domenica 21 dicembre in Cattedrale. I canti proposti dal Coro della Cattedrale, diretto dal maestro don Graziano Ghisolfi e con all’organo Mascioni il maestro Fausto Caporali, sono stati inframezzati, infatti, da momenti di teatro, proposti dall’attore cremonese Alfonso Alpi, ideatore e interprete del progetto teatrale intitolato “La pietà dell’Angelo”.

Photogallery

 


SORESINA - 21 DICEMBRE
Il Vescovo al monastero
nella quarta di Avvento:
«Con Maria Dio mostra quanto
ha a cuore la dignità umana»

 
Domenica 21 dicembre, mons. Dante Lafranconi, ha celebrato l'Eucarestia con la comunità delle monache di clausura del monastero della Visitazione di Soresina. Un incontro ormai consueto a pochi giorni dal Natale che quest'anno ha visto la partecipazione oltre che di don Angelo Piccinelli, parroco di San Siro, anche di don Giuseppe Quirighetti, sacerdote cremonese attualmente addetto di Nunziatura in Madagascar. Mons. Lafranconi nell'omelia ha spiegato come il cammino d'Avvento offra la possibilità «di spaziare sul disegno di Dio che da sempre mira a mostrare l'amore di Dio e la sua volontà di salvezza per ogni uomo». Un disegno continuamente supportato da un promessa che si realizza nella storia e che trova piena attuazione in «Maria, la Madre del Salvatore».
 


20 DICEMBRE
Grande entusiasmo
al concerto dei «CreMaggiore»
promosso dall'Unitalsi
a Palazzo Cittanova

 
«Il Concerto di Natale dell'Unitalsi è stato veramente scoppiettante e frizzante, come una coppa di spumante, non solo per la giovane età dei musicisti che facevano parte dell'Ensemble CreMaggiore, ma anche per la scelta dei brani, da quelli dei Queen e dei Coldplay a quelli più classici del Natale», queste le parole di Fiorenza, ragazza disabile da qualche anno legata all'associazione e presente all'evento che si è tenuto sabato 20 dicembre a Palazzo Cittanova.
 


VENERDI' 19 DICEMBRE
Il sogno di un nuovo carcere
riempiendo il tempo presente
Mons. Lafranconi in visita
anche nel nuovo padiglione
insieme al Vescovo di Crema

 
Ha subito diverse modifiche il programma della visita dei vescovi di Cremona e Crema alla Casa circondariale di Cremona nel pomeriggio di venerdì 19 dicembre. Il clima era ben diverso dal giorno precedente, quando mons. Lafranconi ha incontrato gli operatori del carcere e i detenuti della vecchia sezione. L’intera comunità di Ca’ del Ferro, infatti, è stata profondamente scossa dal lutto che ha colpito uno dei sovrintendenti della Penitenziaria.

Omelia del vescovo Dante Lafranconi (mp3)

Photogallery

 
La visita in carcere di giovedì 18 dicembre



VILLA PASQUALI
L'appello della comunità
a quanti amano l'arte
per salvare la chiesa
progettata dal Bibiena
Da restaurare l'abside e la zona presbiterale

 
È un vero e proprio appello a quanti «amano l'arte ai massimi livelli» quello lanciato dalla comunità cristiana di Villa Pasquali, frazione di Sabbioneta, per la chiesa parrocchiale fortemente danneggiata dal terremoto del 2012 e bisognosa di massicci e costosi restauri. L'intento è quello di riportare «alla bellezza originaria» un vero gioiello artistico opera di Antonio Galli Bibiena, membro di una famiglia di architetti-scenografi, che hanno lavorato soprattutto per la Corte Imperiale di Vienna, ed hanno lasciato testimonianze architettoniche stupefacenti.


SABATO 20 DICEMBRE
Alla Casa dell'Accoglienza
accolta la «Luce di Betlemme»
da cristiani e musulmani
che desiderano la pace

 
Nella chiesa della Natività a Betlemme vi è una lampada che arde perennemente da moltissimi secoli, alimentata dall’olio donato a turno da tutte le nazioni cristiane della Terra. La «Luce della Pace», ovvero quella lanterna che viene accesa nella grotta di Betlemme ogni anno e che fa il giro del mondo, come segno di fratellanza tra tutte le persone, senza distinzione di religione, aspetto e pensiero è giunta anche a Cremona. Partecipare a questo evento significa che questa società vuole migliorare. La «Luce della Pace» non ha solo un significato religioso, ma traduce in sé molti valori civili, etici, morali accettati anche da chi non pensa di condividere una fede. Con questi sentimenti e atteggiamenti il gruppo MASCI di Cremona ha organizzato, insieme con la Caritas Cremonese, la serata di preghiera nel cortile della Casa dell’Accoglienza, alla presenza e anche grazie al contributo di altre comunità cristiane e non: il Pastore Franco Evangelisti della Chiesa Avventista del Settimo Giorno di Cremona, la Pastora Joylin Galapon della Chiesa Metodista Valdese di Cremona e l’Imam del Centro Culturale Islamico di Cremona.
 


BONEMERSE
Il forte grido di allarme
di Avveduto e Simi
sui cristiani di Terra Santa
costretti a fuggire
a causa delle persecuzioni

 
Interessante e toccante l’incontro sui cristiani in Medio Oriente avvenuto nei giorni scorsi nella chiesa parrocchiale di Bonemerse gremita di persone, ad opera del gruppo culturale parrocchiale. A presentare la situazione si sono avvicendati due giornalisti: Andrea Avveduto, da poco rientrato dopo tre anni vissuti a Gerusalemme, ha presentato la situazione globale del Medio Oriente, con particolare riferimento alle primavere arabe e alla Terra Santa,  Maria Acqua Simi, redattrice di esteri del Giornale del Popolo di Lugano e inviata speciale in Iraq, ha contestualizzato la complessa situazione dei profughi nel Kurdistan iracheno.
 


ZONE PASTORALI 1 E 2
Domenica 14 dicembre a Calcio
lo spettacolo su padre Puglisi
di Christian Di Domenico
ha inaugurato "BeLocal"
il percorso pensato per i giovani

 
Nel 2013 "Chiedimisesonofelice" (la felicità), nel 2014 "Avrò cura di te" (le relazioni). L’edizione 2015 del percorso per i giovani delle zone pastorali 1 e 2 guarda invece al tema dell’abitare con "BeLocal". Il primo appuntamento è stato domenica 14 dicembre a Calcio lo spettacolo "U Parrinu. La mia storia con padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia" di e con Christian Di Domenico.
 


LUTTO
La scomparsa di padre Occhio
salesiano di Gallignano
Una vita spesa per il Vangelo
tra Stati Uniti e Canada

 
Nei giorni scorso è deceduto a Toronto, in Canada, padre Giuseppe Occhio, missionario salesiano originario di Gallignano, frazione di Soncino. Aveva 91 anni, la maggior parte dei quali vissuti nell'America del Nord, prima negli Stati Uniti e poi in Canada. Per sua volontà è stata sepolto a Montreal, accanto ad altri missionari della sua stessa Congregazione.
 


CREMONA - 16 DICEMBRE
«Nessuno in panchina»
Natale dello sportivo
con l'invito del Vescovo
a valorizzare i propri talenti
in un gioco di squadra

 
«Nessuno deve stare in panchina»: tutti devono giocarsi i propri talenti, valorizzandoli con la buona volontà e l’intraprendenza, ma anche facendo squadra. È questo l’augurio che il vescovo Lafranconi ha rivolto agli sportivi in occasione del tradizionale incontro promosso dal CSI in vista del Natale. Ai giovani il Vescovo, che ha ribadito il ruolo educativo dello sport, ha chiesto di non trovare nell’attività agonistica un pretesto per trascurare la cultura.

Photogallery della veglia

Contributi audio (mp3):


CREMONA
Laboratorio di presepi sabato
nell’ambito della mostra allestita
fino all'11 gennaio dagli Alpini

 
Singolare iniziativa, nel pomeriggio di sabato 20 dicembre (dalle 15 alle 18), nell’ambito della mostra di presepi allestita a Cremona presso la sede dell’Associazione Nazionale Alpini di via Realdo Colombo 2. Si tratta del laboratorio per bambini “Crea il tuo presepe”. Per partecipare alla proposta, adatta a ogni età, è necessario iscriversi.
 


PRESIDENTE TAGLIATI
Appello delle Acli cremonesi
a favore di chi fatica
a pagare bollette e affitti:
«Non criminalizzare i poveri»

 
Trovare una risposta dignitosa per la vita delle persone in difficoltà e, nello stesso tempo, garantire i diritti di base a tutti senza creare «scarti umani». È questo l’appello delle ACLI cremonesi che, attraverso il presidente Bruno Tagliati, evidenziano con preoccupazione l’emergere un sentimento di ostilità verso chi non riesce a far fronte a bollette ed affitti. In altre parola la «criminalizzazione» dei poveri.
 


ZONA PASTORALE 8
Al via "Generazione 2.0",
il percorso per adolescenti
Riflessione sulla comunicazione
con lo psicologo De Angeli
e laboratori d'animazione

 
Si è aperto domenica 14 dicembre, presso l’oratorio di Sospiro, il percorso zonale per adolescenti “Generazione 2.0”. La serata, che si è svolta dalle 18 alle 22, ha visto coinvolti circa 40 adolescenti degli oratori della zona pastorale ottava.
 


PASTORALE GIOVANILE
In FOCr aperte le iscrizioni
al pellegrinaggio in Terra Santa
rinviato la scorsa estate
Sarà dal 6 al 13 agosto

 
Sarà riproposto dal 6 al 13 agosto prossimi il pellegrinaggio dei giovani della Lombardia in Israele proposto da ODL (Oratori delle diocesi lombarde) e a cui ha aderito la Federazione Oratori Cremonesi. Il viaggio, inizialmente in programma la scorsa estate, era stato rinviato a motivo di quanto stava avvenendo in Terra Santa. Oltre a quanti avevano già aderito alla proposta, le iscrizioni per tutti i giovani e i gruppi d’oratorio rimangono aperte sino al 6 aprile, versando un acconto di 200 euro.
 


CREMONA
Inaugurata a S. Pietro al Po
la mostra documentaria
sui 950 anni della chiesa
Il testo più antico è del 1081

 

È stata inaugurata nel pomeriggio di martedì 16 dicembre all’interno del refettorio di San Pietro al Po, in via Cesari, a Cremona, la mostra documentaria “San Pietro al Po: 950 anni di storia, arte e fede (1064- 2014)”. L’esposizione, che ripropone alcuni documenti dell’archivio parrocchiale insieme ad altri recuperati nel fondo notarile dell’archivio di Stato e in quello diocesano, è un ideale percorso attraverso i secoli alla scoperta di questo tesoro di arte e fede.

Photogallery dell'inaugurazione

 


BILANCIO RACCOLTA CARITAS
Regalo di S. Lucia a 100 bambini
grazie alla generosità di singoli
e comunità parrocchiali
E arriverà anche Babbo Natale

 
È grazie alla generosità di tanti che la mattina di Santa Lucia cento bambini hanno avuto la bella sorpresa di un regalo: l’unico. È questo il bilancio dell’iniziativa di solidarietà lanciata nelle scorse settimana dalla Caritas diocesana per aiutare i nuclei famigliari più in difficoltà. Parecchio il materiale raccolto negli uffici di via Stenico tanto che sarà possibile dare una mano anche a Babbo Natale.
 


DOMENICA 14 DICEMBRE
A Cremona l'Unitalsi lombarda
Messa del Vescovo in Duomo:
«Testimoni di consolazione»
Nella Giornata del Seminario
forte invito alla preghiera

 
Da un lato l’augurio all’Unitalsi, presente in Cattedrale con i Consigli delle 23 sottosezioni lombarde, di «adempiere sempre alla missione di donare pace nello spirito e consolazione del cuore». Dall’altro il riferimento alla Giornata diocesana del Seminario, con l’invito a pregare per i giovani in cammino verso il sacerdozio perché siano umili testimoni del Signore. Questi gli aspetti sui quali domenica 14 dicembre in Cattedrale il vescovo Dante Lafranconi ha focalizzato l’attenzione. Al termine della messa la consegna di quattro medaglie dell’Unitalsi.

Photogallery della celebrazione

 


SABATO 13 DICEMBRE
Pienamente riuscito
il ritiro d'Avvento
dei giovani della città
guidato da don Elio Culpo

 
Oltre sessanta i giovani cremonesi che hanno partecipato al ritiro di Avvento promosso dalla zona pastorale cittadina. Diversi gli oratori rappresentati. Molti gli universitari e anche qualche giovane alle prime esperienze lavorative. Sabato 13 dicembre l'oratorio di San Pietro - ancora in fase di ristrutturazione - è stato culla di una splendida meditazione. Don Elio Culpo, prete della nostra Diocesi, ha trasportato i ragazzi nelle prime pagine del Vangelo, in compagnia di Maria e di Giuseppe, dei Pastori e dei Magi. Loro come noi, uomini e donne coinvolti nella Storia. Protagonisti. Coinvolti per Grazia. Capaci di cogliere l'occasione di esistere.
 


SAN VINCENZO DE' PAOLI
Eugenia Rozzi Bassignani
nuova presidente diocesana
Primo obiettivo metodi uniformi
per tutte le Conferenze

 
Passaggio di testimone in rosa per la Società S. Vincenzo de’ Paoli diocesana. Dopo tre mandati triennali, il massimo consentito per statuto, Angela Pluderi Carli ha lasciato il ruolo di presidente a Eugenia Rozzi Bassignani, di Castelverde, una vita nella S. Vincenzo: prima nella propria parrocchia poi a livello centrale, dove da diversi anni ricopriva il ruolo di vicepresidente. Tra i primi obiettivi quello di incontrare i volontari di tutte le conferenze sparse sul territorio diocesano e continuare il cammino intrapreso in questi anni con una maggiore uniformità per gli interventi sul territorio.

In foto Eugenia Rozzi Bassignani (a sinistra) con Angela Pluderi Carli

 


NOMINA
Don Marino Dalè nominato
assistente spirituale del Gruppo
del Corpo Italiano di Soccorso
dell'Ordine di Malta di Cremona

 
Don Marino Dalè, dal 2006 parroco di Gombito e San Latino, è stato nominato assistente spirituale del Gruppo CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta) di Cremona. La nomina, per il quinquennio 13 ottobre 2014 – 12 ottobre 2019, è stata ufficializzata dall’assistente spirituale nazionale dell’Ordine di Malta Italia, ottenuto il nulla osta da parte del vescovo Lafranconi.
 


VERSO IL SINODO DEL 2015
Il cammino sulla famiglia
prosegue con 46 domande
per un'ampia consultazione

 
Resi noti della Segreteria generale del Sinodo dei Vescovi i “Lineamenta”, il primo dei documenti in vista della XIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi che avrà luogo nell’ottobre 2015 sul tema "La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo". Il documento, come indicato dal Papa Francesco nel discorso conclusivo della III Assemblea Straordinaria del 18 ottobre scorso (in foto), è costituito essenzialmente dalla “Relatio Synodi” redatta dalla stessa Assemblea. Tuttavia, per facilitare la recezione del documento sinodale e l’approfondimento dei temi trattati, la "Relatio" è accompagnata da 46 domande che aiuteranno a continuare il cammino sinodale già iniziato e a preparare il successivo “Instrumentum laboris” della prossima Assemblea Ordinaria.

Il testo integrale dei Lineamenta



LIEVITO PER PANE
Domenica 14 dicembre
sarà la Giornata del Seminario
Messaggio del vescovo Dante

 
Domenica 14 dicembre, terza di Avvento, si celebra la "Giornata diocesana del Seminario". "Lievito per Pane" lo slogan scelto per l’edizione 2014, con un richiamo immediato all’anno oratoriano: da un lato per sancire una proficua collaborazione tra la pastorale giovanile e quella vocazionale; dall’altro per offrire a tutti, soprattutto ai giovani, un unico grande messaggio. L’immagine del lievito è stata ripresa anche dal vescovo Lafranconi che, nel proprio messaggio per la Giornata, focalizza l’attenzione sull’essere lievito nel mondo e nella chiesa.

Il messaggio del vescovo Lafranconi (pdf)

La preghiera per le vocazioni (pdf)

Sussidio per la Giornata del Seminario (doc)



7 DICEMBRE IN SEMINARIO
L'incontro del Vescovo Dante
con i sette catecumeni
che nella veglia pasquale
diventeranno cristiani

 
Domenica 7 dicembre il vescovo Dante ha incontrato, nel  seminario di Cremona, sette adulti che hanno chiesto di poter  ricevere il battesimo, nella veglia di Pasqua del 2015. Con i catecumeni erano presenti   parenti e   catechisti che li stanno accompagnando nel cammino di preparazione. Come già avvenuto  gli anni scorsi, in momenti analoghi, l’incontro è stato segnato da un’intensa e commossa partecipazione;  essa sgorga dal riconoscimento che non è stato un caso quello che ci ha fatto  convenire da parti del mondo lontane e disparate: persone fino a ieri sconosciute si ritrovano fratelli e amici,  proprio per una misteriosa ma reale e potente chiamata a condividere la stessa  fede nel Cristo Signore delle nostre storie.
 


CREMONA
Esposta in piazza del Duomo
la bandiera di La Manif Pour Tous
Tappe in molte città italiane
per dire il diritto a nascere
e crescere nella famiglia naturale

 
Nel pomeriggio di domenica 7 dicembre ha fatto tappa a Cremona la bandiera di 600mq con il simbolo della famiglia di La Manif Pour Tous. Lo stendardo, che, partito dalla Francia, sta facendo il giro delle maggiori città italiane, è stata spiegata nel primo pomeriggio in piazza del Duomo. Tramite l’esposizione del proprio logo, La Manif Pour Tous intende ribadire il diritto di ogni bambino a nascere, crescere ed essere educato nella famiglia naturale, quale fondata sull’unione di un uomo e una donna.
 


CREMONA - S. PIETRO AL PO
Dopo 30 anni riecco l'oratorio
"Pei nostri fanciulli"
Ristrutturato l'edificio
ora l'attenzione agli spazi gioco

 
Tolte le impalcature, i cremonesi hanno potuto rivedere l’oratorio “Pei nostri fanciulli” di via Giordano al termine dei lavori di restauro. Conclusi gli interventi sull’immobile della parrocchia di S. Pietro al Po, che sarà dedicata a San Giovanni Bosco, l’attenzione va ora al cortile interno che, opportunamente ampliato, vedrà la realizzazione dei campi da gioco. L’inaugurazione ufficiale avverrà nei prossimi mesi.
 


SALERNO EDITRICE
Intervista del Sir a don Bignami
sul suo ultimo libro dedicato
ai cappellani militari
della prima guerra mondiale

 
Il Sir, l'agenzia stampa della Conferenza Episcopale Italiana, ha pubblicato una lunga intervista a don Bruno Bignami, sacerdote cremonese, autore del libro «La Chiesa in trincea. I preti nella grande guerra» che sarà ufficialmente presentato a Roma il 6 dicembre. La pubblichiamo integralmente.
 
La guerra, ogni guerra, uccide, ferisce, distrugge. E divide. Separa gli uomini e i popoli tra loro. Giunge persino a divedere le comunità credenti, a insinuare nelle persone di fede l’idea secondo cui per “difendere la patria” la violenza sia il giusto mezzo risolutivo. Così, nel centenario della prima guerra mondiale (1914-1918), si sta riflettendo in tutta Europa su origini e conseguenze del conflitto; dalle ricerche storiche si conferma fra l’altro la convinzione che le confessioni cristiane siano state in quei frangenti, consapevolmente o meno, elementi “acceleratori” dello scontro, anziché fautrici di pace. Don Bruno Bignami, cremonese, docente di teologia, alle spalle diversi volumi a carattere storico, presidente della Fondazione Don Mazzolari (sacerdote lombardo interventista nel 1914 e poi autore di “Tu non uccidere”, manifesto del pacifismo cattolico) è autore de “La Chiesa in trincea. I preti nella grande guerra” (Salerno Editrice).
 


NATALE DI SOLIDARIETA'
Raccolta di pandori e panettoni
per le famiglie in difficoltà
I dati della Caritas
della povertà in diocesi

 
L'anno scorso la raccolta della Caritas di pandori e panettoni fu un grande successo: negli uffici di via Stenico giunsero, infatti, 450 dolci natalizi: 310 furono consegnati a famiglie in difficoltà economica, il resto ai detenuti della casa circondariale di via Palosca. Quest'anno gli operatori guidati da don Antonio Pezzetti fanno nuovamente appello alla generosità dei cremonesi: chissà se il Natale 2014 vedrà superare il record precedente?
 


CREMONA, CREMA E LODI
Istituto di Scienze Religiose
aperto l'anno accademico
Crescono gli iscritti
In 45 sono in attesa
di sostenere l'esame di laurea

 
Nel pomeriggio di martedì 2 dicembre presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose (ISSR) di Crema il nuovo vescovo di Lodi, mons. Maurizio Malvestiti, ha celebrato la Messa di inizio anno accademico insieme ai confratelli Lafranconi di Cremona e Cantoni di Crema. L’occasione di un nuovo cammino universitario è preziosa per fare il punto della situazione. Dal settembre 2007, anno dell’inizio delle attività accademiche, a oggi si è assistito a una crescita degli iscritti. In quello 2014-15 si contano 77 studenti ordinari, più 45 studenti ordinari in attesa di esame di laurea e qualche decina di uditori. Già dieci studenti hanno concluso il curriculum con la laurea quinquennale (due cremonesi). I docenti, appartenenti alle tre diocesi di Crema, Cremona e Lodi, sono 38, una decina dei quali laici. Per quanto riguarda la diocesi di Cremona sono iscritti 14 ordinari nel triennio, 14 nel biennio di specializzazione e 11 uditori. I fuori corso in attesa della laurea triennale sono 10, mentre quelli che stanno preparando la laurea quinquiennale sono 3.
 
Nella foto un recente esame di laurea


3 DICEMBRE
Folla alle esequie di don Rossi
nella chiesa di Romanengo
Il Vescovo Dante nell'omelia:
«Compito del prete è mostrare
il volto misericordioso di Dio»

 
L'imponente chiesa di San Biagio a Romanengo ha faticato a contenere le centinaia di persone che mercoledì 3 dicembre hanno voluto dare l'ultimo saluto al parroco don Cesare Rossi, scomparso improvvisamente all'inizio della settimana all'ospedale di Verona dove era ricoverato per un intervento chirurgico. In prima fila il sindaco Attilio Polla e i primi cittadini di San Giovanni in Croce, Pierguido Asinari, e di Offanengo, Gianni Rossoni. Al completo i rappresentanti delle associazioni del paese con i labari che svettavano dietro il gonfalone del Comune listato a lutto. Circa un centinaio i sacerdoti presenti, così tanti che alcuni hanno trovato posto in coro insieme ai membri della schola cantorum parrocchiale che ha animato la celebrazione. Accanto al vescovo Dante hanno preso posto il vicario generale, mons. Mario Marchesi, e il vicario zonale don Antonio Bandirali che la sera prima aveva presieduto una veglia funebre animata dai giovani dell'oratorio. Non mancavano i sacerdoti originari del paese: mons. Giansante e don Paolo Fusar Imperatore. Oltre ai fedeli di Romanengo erano presenti anche rappresentanze delle comunità dove don Cesare ha prestato servizio, qualcuno è giunto perfino da Carpi dove il sacerdote defunto è stato dal 2002 al 2004. Don Rossi, che ha donato le cornee, è stato sepolto nella cappella dei sacerdoti, nel cimitero locale. Molti i bambini e i ragazzi che hanno seguito con grande attenzione e molto commozione la solenne celebrazione.
 

Ascolta l'omelia del Vescovo     Ascolta le preghiere dei ragazzi

 


UFFICIO DI PASTORALE SOCIALE
Precisazione di Mussetola
riguardo l'intervento
della signora Lanfredi
all'incontro del Vescovo
con politici e amministratori

 
«A proposito dell’incontro di domenica 30 novembre del vescovo Lafranconi con i rappresentanti del mondo politico, sociale ed economico della Diocesi desidero fare alcune precisazioni». Così inizia il breve comunicato di Sante Mussetola, responsabile dell’ufficio diocesano di pastorale sociale, con il quale puntualizza come sono andate le cose durante il dibattito che si è concluso con le proteste della signora Lanfredi del Movimento 5 Stelle.
 


CARAVAGGIO
L'incontro di preghiera
per i catechisti
delle zone prima e seconda
all'inizio dell'Avvento

 
Intenso e significativo appuntamento di preghiera per i catechisti delle zone prima e seconda, lunedì 1 dicembre, nella chiesa parrocchiale di Caravaggio all’inizio del cammino di Avvento. Molte le parrocchie delle due zone intervenute, oltre che con i catechisti, anche con i loro sacerdoti. Presenti anche i due vicari zonali don Marco Leggio (zona prima) e mons. Giansante Fusar Imperatore (zona seconda) - che ha presieduto la celebrazione - oltre  a don Antonio Facchinetti, responsabile dell’ufficio catechistico diocesano e a don Luigi Mantia, coordinatore della commissione catechesi. Due le tracce-guida della riflessione: il brano del Vangelo di Luca che racconta la conversione di Zaccheo, e il documento della CEI «Incontriamo Gesù» sugli  orientamenti dell’annuncio e la catechesi in Italia che è stato consegnato a tutti i presenti. Il testo della preghiera, suddiviso in tre momenti, si è sviluppato attraverso le fasi dell’annuncio: la ricerca («Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là»),  l’incontro che cambia la vita («Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo»),  la testimonianza («Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto»).
 


ADORATRICI
Cento giovani cremonesi
in cammino nella notte
da Rivolta a Caravaggio
con i coetanei consacrati
per iniziare bene l'Avvento

 
«Facciamo strada… dove è di casa l’Amore!». È questo il titolo dato al pellegrinaggio notturno per i giovani delle zone prima e seconda della diocesi di Cremona che si è svolto sabato 29 novembre da Rivolta d'Adda al Santuario mariano di Caravaggio. Un pellegrinaggio per inaugurare un altro cammino altrettanto impegnativo, quello dell’Avvento, un itinerario di fede che chiede di mettersi in gioco, di avere il coraggio di vivere l’attesa, di saper «farsi casa» per accogliere e custodire Cristo, Parola che si fa carne, fratello dell’uomo d’oggi.
 


LUNEDì 8 DICEMBRE
La festa dell'adesione
dell'Azione Cattolica
La presidente Corbari:
«Il nostro sì a Dio e alla Chiesa»

 
L’Azione Cattolica rinnova, nella festa dell’8 dicembre, il proprio impegno e la propria adesione. Una festa che è ormai entrata nella tradizione associativa e che viene vissuta nell’ambito principale di vita dell’AC: la parrocchia. L’associazione è presente in circa 70 parrocchie della diocesi, in tutte le zone, con numeri e partecipazione diversa in relazione alle dimensioni delle parrocchie stesse e alle esperienze associative, per quasi 2.500 aderenti complessivi.
 
Nella foto un gruppo di adulti di AC


CREMONA - 30 NOVEMBRE
Targa per la qualità energetica
della nuova chiesa del Maris
consegnata dal sindaco
nel pomeriggio di musica
organizzato per i benefattori

 
Pomeriggio di festa, domenica 30 novembre, nella nuova chiesa del Maristella a Cremona dove la Parrocchia Immacolta Concezione, con un momento di elevazione spirituale, ha voluto ringraziare tutti i benefattori, le associazioni e le fondazioni che hanno contribuito alla realizzazione del nuovo edificio di culto. Nell’occasione consegnato dal sindaco di Cremona un riconoscimento di qualità energetica.
 


1° DICEMBRE
Il Vescovo Dante in visita
alla Casa della Speranza
Un'occasione per spronare
ad una efficace prevenzione
e a una vicinanza agli ospiti

 
Il vescovo Lafranconi, in occasione della Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS e alla nuove infezioni da HIV celebrata lunedì 1° dicembre, ha portato il suo saluto e ha presieduto la preghiera con gli ospiti, il personale, le religiose, i sacerdoti, i volontari e tutti gli amici della Casa della Speranza. Graditissima la presenza del Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, dei rappresentanti dell’ASL e del SERT di Cremona, della Cooperativa di Bessimo, della Fondazione Comunitaria, del Reparto Infettivi dell’ospedale, dei bambini e genitori della Casa d’Oro, degli amici della Tenda di Cristo di Rivarolo del Re, della Comunità San Francesco di Marzalengo, Presenti anche il consigliere regionale Carlo Malvezzi, il dott. Giuseppe Carnevale e l'ex assessore comunale Luigi Amore oltre a tante persone di cuore, che pur non rappresentando istituzioni o associazioni, sono sempre state vicine all’opera segno della Caritas diocesana che dal 2001 accoglie persone AIDS conclamate.
 
 
 


AGGIORNAMENTO DEI SACERDOTI
A Caravaggio "La risorsa
educativa della liturgia"
al centro della tre-giorni
di formazione del clero
On-line tutti i contributi audio

 
Si è svolta dal 26 al 28 novembre, presso il Centro di spiritualità del Santuario di Caravaggio, il corso residenziale per il clero cremonese. Al centro della riflessione "La risorsa educativa della liturgia".
 
Contributi audio (mp3):


NUOVA PUBBLICAZIONE
Presentate dal ministro
Dario Franceschini
le Linee guida per la tutela
dei beni culturali ecclesiastici
On-line il documento

 
Giovedì 27 novembre sono state presentate dal ministro per i Beni e le attività culturali e il Turismo, on. Dario Franceschini, le “Linee guida per la tutela dei beni culturali ecclesiastici”. Si tratta di una pubblicazione realizzata dal Comando di Tutela del patrimonio culturale dei Carabinieri in collaborazione con l’Ufficio nazionale per i Beni culturali ecclesiastici, già discussa a livello di Consulta nazionale dello scorso mese di settembre, a cui ha preso parte anche mons. Achille Bonazzi.

Linee guida per la tutela dei beni culturali ecclesiastici (pdf)



VENERDI' 28 NOVEMBRE
Il falegname di Nazareth
sacramento del cristiano di oggi
Al Centro pastorale presentato
il libro di don Mario Aldighieri

 
È stato presentato nel pomeriggio di venerdì 28 novembre al Centro pastorale diocesano di Cremona il libro di don Mario Aldighieri “Il falegname di Nazareth. Padre su questa terra per amore” (Gabrielli Editori). Una figura non molto considerata dalla tradizione religiosa popolare che il sacerdote cremonese ha voluto valorizzare togliendo dallo sfondo di un quadro familiare in cui quella di san Giuseppe è stata presenza preziosa. 

Dialogo tra don Donati Fogliazza e don Aldighieri (mp3)

Photogallery dell'incontro

 


UNITA' PASTORALE PIZZIGHETTONE
All'oratorio del Roggione
intervento di don Bruno Bignami
sui temi dell'etica ecologica
Nel 2015 due incontri sul cibo

 
Tre incontri per riflettere sul tema del cibo e della sovranità alimentare nel mondo globalizzato a Pizzighettone, con lo sguardo rivolto a Approda anche a Expo 2015, dal titolo “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. La proposta è dell’unità pastorale pizzighettonese in collaborazione con la con S. Vincenzo e i Circoli Acli di Pizzighettone e Regona. Primo appuntamento la sera di mercoledì 26  novembre a Roggione con una riflessione sull’ecologica a cura di don Bignami.
 


AVVENTO DI FRATERNITA' 2014
Sostegno alle famiglie cristiane
nei campi profughi di Erbil,
nel Kurdistan iracheno

 
Sarà indirizzata a sostenere le famiglie cristiane rifugiate nei campi profughi di Erbil, nel Kurdistan iracheno, l’edizione 2014 dell’Avvento di Fraternità, la tradizionale iniziativa solidale promossa nel periodo di preparazione al Natale da Caritas Cremonese e Ufficio missionario diocesano. Anche la Chiesa cremonese risponde così all’appello lanciato da CEI e Caritas Italiana per sostenere le comunità cristiane irachene rifugiate in Kurdistan dopo gli attacchi dell’Isis e ancora bisognose di tutto.

La locandina:   formato A4    formato A3

 


DOMENICA 23 IN SEMINARIO
Il Vescovo agli operatori
della pastorale familiare
«In una cultura non amica
testimoniare bellezza e novità
della famiglia cristiana»

 
Si è svolto nel pomeriggio di domenica 23 novembre, presso il Seminario di Cremona, il terzo incontro interzonale del Vescovo con gli operatori della pastorale familiare. L’appuntamento nel salone Bonomelli è stato per le zone pastorali 6, 7 e 8. Nella riflessione di mons. Lafranconi, che ha preso spunto dal fatto che dei 69 divorzi del 2012 60 riguardano coppie sposate in chiesa, l’importanza dei percorsi di preparazione al matrimonio, così come dell’accompagnamento delle coppie di sposi novelli, in particolare tramite le esperienze dei Gruppi famiglia e delle Domus ecclesiae, realtà per le quali il Vescovo ha chiesto agli aderenti di AC di farsi promotori. L’attenzione poi è andata alla formazione delle coppie guida, con la significativa proposta di Folgaria. Sotto la lente, insieme al prezioso operato del Consultorio e del Centro di aiuto alla vita, anche il Forum delle Associazioni Famigliari e l’Associazione famiglie numerose, occasioni «in una cultura che non è amica della famiglia, di testimoniare la bellezza e la novità della famiglia cristiana».

Contributi audio (mp3):

 


DIBATTITO
Emiliani (Forum Famiglie):
«La ragione basta
per capire la differenza
tra matrimonio etero
e altre forme affettive»

 
Ogni giorno la famiglia naturale fondata sul matrimonio fra uomo e donna viene minacciata da provvedimenti ed iniziative che, a vario titolo, rischiano di minarne il fondamento istituzionale. Dal divorzio breve, addirittura immediato se verrà realizzato senza il periodo della separazione, al palese indottrinamento ideologico della scuola, dalla mancata rimodulazione del bonus fiscale in base ai carichi familiari alla trascrizione dei matrimoni omosessuali contratti all'estero: tutto sembra finalizzato ad indebolire l'insuperabile originalità della prima società naturale.
 


9-13 NOVEMBRE 2015
Ad un anno dall'apertura
diffusa dalla CEI
la traccia di preparazione
del Convegno di Firenze

 
Declinare cinque verbi - uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare - per ritrovare il “gusto per l’umano”. Comprendere i segni dei tempi “per illuminare il buio dello smarrimento antropologico contemporaneo con una luce”, che è il “di più” dello sguardo cristiano, in un mondo in cui “tutto sembra liquefarsi in un brodo di equivalenze”. In tempi di “nubi minacciose”, quelle di una crisi che “ha appesantito la dinamica sociale e culturale del Paese”, la Chiesa italiana si prepara al Convegno di Firenze (9-13 novembre 2015) con una Traccia improntata all’urgenza “di mettersi attivamente e insieme in movimento”, indicando però all’uomo di oggi una “direzione da intraprendere”, in un’epoca segnata dalla “carenza di bussole”. Lo stile ecclesiale è quello proposto e testimoniato da Papa Francesco con la sua “Chiesa in uscita”: quella che al Convegno di Verona, nel 2006, i vescovi hanno definito “Chiesa missionaria”, chiamata a spendersi per la persona nei diversi ambiti di vita.
 


SABATO 22 NOVEMBRE
Messa del vescovo Dante
all'Opera Pia di Castelverde
Inaugurati i nuovi servizi:
nella RSD piscina riabilitativa
e laboratorio Snoezelen

 
Ha assunto un significato del tutto particolare quest’anno la solennità di Cristo Re alla Fondazione Opera Pia SS. Redentore di Castelverde. La tradizionale giornata di festa, anticipata alla vigilia, è coincisa, infatti, con l’inaugurazione della nuova palazzina realizzata accanto alla struttura S. Giuseppe, in cui si trova la RSD (Residenza sanitaria per disabili). A benedire i locali il vescovo Lafranconi che ha poi visitato la piscina e l’innovativa sala Snoezelen al piano terra e i laboratori allestiti al primo e al secondo piano. Un ambizioso progetto costato circa 900mila euro. Il pomeriggio di sabato 22 novembre era iniziato con la Messa del Vescovo nella cappella della casa di riposo e la visita ai reparti.

Omelia del vescovo Lafranconi

Photogallery:      Messa      Visita ai reparti      Inaugurazione

 


ANNO DELLA VITA CONSACRATA
Il Vescovo alle religiose:
«Nella società individualista
siete segno di comunione»
Invito alla contemplazione
con l'Adorazione a S. Girolamo

 
Recuperare lo stile della contemplazione, riscoprendo il dono dei consigli evangelici e offrendo con la propria testimonianza di vita uno slancio per tutti i cristiani e per l’intera società. È l’invito e l’augurio che il vescovo Lafranconi ha rivolto alle religiose e ai religiosi della diocesi all’avvio dell’Anno della Vita Consacrata, che si aprirà ufficialmente il prossimo 30 novembre, nella prima domenica di Avvento. L’occasione è stato l’incontro di preghiera svoltosi nel pomeriggio di venerdì 21 novembre nella chiesa dei Frati Cappuccini di via Brescia, a Cremona. Una preghiera non a caso avvenuta davanti all’Eucarestia, in adorazione. E proprio guardando al Santissimo, mons. Lafranconi ha chiesto una presenza adorante a San Girolamo, che da qualche anno, proprio per volontà del Vescovo, è stata individuata come chiesa cittadina dell’adorazione.

Omelia del Vescovo (mp3)              Photogallery della celebrazione

 


EDITORIA
«Credo la vita eterna»
Il nuovo libro scritto
da Giuseppe Martinenghi
Utile testo di formazione
per operatori sanitari

 
“Credo la vita eterna. Aiutare alla speranza cristiana” è il nuovo libro del soresinese Giuseppe Martinenghi che, dopo aver scritto riguardo alla malattia, ora intende affrontare nella sua radicalità il tema della speranza cristiana e della vita eterna. Il testo, così come il precedente (“Curate le piaghe e consolate il mio popolo”, in cui viene affrontato il tema del dolore, con spunti di spiritualità intrecciati all’esperienza umana accanto agli ultimi e ai sofferenti) servirà anche per l’approfondimento nei corsi promossi dall’Ufficio diocesano per la pastorale della salute per i ministri della consolazione.
 


VISITAZIONE
Le date del gruppo di preghiera
denominato "La dieci"
presso il monastero di Soresina
Nuovo incontro il 23 novembre

 
Il nome è davvero strano: «La dieci»! Eppure il senso dell'iniziativa è straordinario. Il numero si riferisce a quei «dieci giusti» che, secondo la Bibbia, Abramo si propone di trovare per ottenere da Dio la salvezza della città di Sodoma: «Se ci saranno almeno dieci giusti... distruggerai ugualmente la città?». Ebbene, il Monastero della Visitazione di Soresina, una domenica pomeriggio al mese, raccoglie quanti, come i «dieci giusti» di Abramo, intercedono per ottenere da Dio la salvezza... dei giovani.
 


RIVOLTA D'ADDA
Nella chiesa di Casa Madre
la professione temporanea
di suor Giorgia e suor Roberta
tra le Suore Adoratrici

 
Nel pomeriggio di domenica 16 novembre, nella chiesa di Casa Madre delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento, a Rivolta d’Adda, suor Giorgia Da Pozzo e suor Roberta Valeri hanno vestito il velo facendo la loro prima professione temporanea. Una nuova e importante tappa nel cammino di totale consacrazione al Signore iniziato quattro anni fa, quando le due giovani si sono accostate all’Istituto fondato dal beato Francesco Spinelli.
 


BENI CULTURALI ECCLESIASTICI
Precisazioni di mons. Bonazzi
in merito alle condizioni
del prezioso armadio
di Giovanni Maria Platina

 
Pubblichiamo un intervento di mons. Achille Bonazzi, responsabile dell'Ufficio diocesano per i Beni culturali ecclesiastici, in merito alle condizioni dell’Armadio di Giovanni Maria Platina. 

Da circa una settimana è rimbalzata sui mezzi d’informazione cremonesi la notizia – purtroppo rispondente a verità – delle preoccupanti condizioni dell’Armadio di Giovanni Maria Platina di proprietà del Capitolo della Cattedrale e conservato nella sala del Quattrocento del Museo Civico. Ritengo di dover esprimere non tanto un’interpretazione soggettiva, ma la realtà dei fatti, poiché componente del Capitolo e responsabile dell’Ufficio dei Beni culturali ecclesiastici, sollecitato da alcune affermazioni poste all’inizio degli articoli.

 


PROVVEDIMENTI VESCOVILI
Don Gian Pietro Rossetti
nuovo collaboratore parrocchiale
della parrocchia di Caravaggio

 
Nelle celebrazioni eucaristiche di domenica 16 novembre è stato annunciata la nomina di don Gian Pietro Rossetti a collaboratore parrocchiale della parrocchia "Santi Fermo e Rustico" in Caravaggio. Il sacerdote, sino ad oggi parroco in solido dell'unità pastorale del Boschetto-Migliaro, a Cremona, originario proprio di Caravaggio, è stato chiamato dal Vescovo a svolgere il proprio ministero nella popolosa parrocchia di oltre 14mila abitanti. Don Rossetti sarà chiamato a collaborare con il gruppo di sacerdoti guidato dal parroco don Angelo Lanzeni e composto anche dal vicario don Umberto Zanaboni e dal collaboratore parrocchiale don Giandomenico Pandini.
 


AL CENTRO PASTORALE
Cibo e democrazia gli ingredienti
per poter nutrire la pace
Venerdì 14 novembre l'incontro
con Daniela Negri di Nonsolonoi

 
Tra i momenti di riflessioni promossi nell'ambito della Settimana della Carità, la sera di venerdì 14 novembre al Centro pastorale diocesano di Cremona Daniela Negri, della cooperativa Nonsolonoi, è intervenuta su “Cibo e democrazia: disequilibri del commercio internazionale e potere dei consumatori”.
 


A PALAZZO COMUNALE
Il Rapporto italiani nel mondo
presentato da mons. Perego
nel consueto appuntamento
della Settimana della Carità
Ricordato il vescovo Bonomelli

 
Non è un paese per giovani, Cremona, e questo è noto: la città più vecchia della Lombardia, una delle più vecchie d’Italia e dell’intera Europa. Una città che muore. Ma anche una città che si svuota, stando al “Rapporto Italiani nel Mondo” presentato dal direttore nazionale di Migrantes, il cremonese mons. Giancarlo Perego, la mattina di sabato 15 novembre nella sala dei Quadri del Palazzo del Comune.

Photogallery

 


DOMENICA 16 NOVEMBRE
All'insegna della comunione
l'ingresso di don Cesare Castelli
a San Martino in Beliseto
nel giorno della festa patronale

 
A San Martino in Beliseto quest’anno la festa patronale ha assunto un significato del tutto particolare: è coincisa, infatti, con l’insediamento del nuovo parroco, don Cesare Castelli. La celebrazione d’ingresso è stata presieduta dal vescovo Lafranconi nella mattinata di domenica 16 novembre. L’auspicio di una sempre maggiore collaborazione tra le frazioni di Castelverde, espresso dal sindaco, è stato richiamato anche dal Vescovo nell’omelia con l’invito a una comunione sempre più forte. Una sinergia che dovrà avvenire in primo luogo tra le parrocchie di S. Martino e Marzalengo che, pur rimanendo giuridicamente distinte, sono state affidate alla guida di un unico parroco: don Castelli.

Omelia di mons. Lafranconi (mp3)            Saluto di don Castelli (mp3)

Photogallery:   parte 1   parte 2   parte 3

 
Gli altri ingressi:


15 NOVEMBRE
Presentato a Cascina Moreni
il progetto di accoglienza
per padri separati
che vivono in difficoltà

 
Una separazione tra coniugi o un divorzio, nonostante quello che l’opinione pubblica possa raccontare a se stessa, sono sempre motivo di sofferenza, rappresentano una forma di lutto, generano comunque situazioni così nuove e spesso così complesse nei confronti delle quali non tutti gli ex-coniugi riescono a farvi fronte. Sappiamo che esistono situazioni limite dove l’allontanamento tra coniugi è l’unica medicina possibile, ma non rappresentano la maggioranza dei casi. Così succede sempre più di frequente che la figura abitualmente ritenuta forte nella famiglia si trova ad essere la più fragile e la meno tutelata: i padri.
 
 
Audio:

 



14 NOVEMBRE - CATTEDRALE
Le esequie di mons. Placchi
celebrate dal Vescovo Dante:
«Un prete allo stesso tempo
libero e obbediente»

 
Sono state celebrate all'indomani della solennità di Sant'Omobono le esequie di mons. Stelio Placchi, uno dei sacerdoti più anziani del presbiterio. Originario di Belforte era stato ordinato sacerdote nel 1943 e nel corso degli anni aveva ricoperto incarichi sempre più importanti: fu successore di Mazzolari a Bozzolo, poi arciprete di Caravaggio e quindi canonico della Cattedrale, officiale di Curia e infine vicario episcopale per la vita consacrata. Negli ultimi anni si era ritirato all'Istituto San Giuseppe di via Altobello Melone, amorevolmente accudito dalle suore Carmelitane del Divin Cuore di Gesù fino alla sua morte avvenuta presso la clinica «Ancelle della Carità» di Cremona nel pomeriggio di mercoledì 12 novembre. I funerali, celebrati in Cattedrale, sono stati presieduti dal vescovo Lafranconi attorniato dal Capitolo della Cattedrale e da una ventina di sacerdoti. Tra di essi l'attuale parroco di Bozzolo don Gianni Maccalli e quello di Caravaggio mons. Angelo Lanzeni. Terminato il rito, il feretro è stato portato nella chiesa di Belforte dove alle 15 è stata impartita una benedizione, quindi la tumulazione nel cimitero locale.
 
 
 


VENERDI' 14 NOVEMBRE
A Persichello i funerali
di don Achille Marenghi
presieduti dal vescovo Dante

 
È nella chiesa di Persichello che nel pomeriggio di venerdì 14 novembre sono stati celebrati i funerali di don Achille Marenghi, originario del paese, deceduto mercoledì 12 novembre. A presiedere le esequie il vescovo Lafranconi, affiancato dal vicario generale, mons. Mario Marchesi, e da don Wieslaw Olfier, vicario episcopale e moderatore della Curia di Firenze, diocesi nella quale il defunto era incardinato.

Omelia del vescovo Lafranconi

Photogallery

 


GIOVEDI' 13 NOVEMBRE
Migranti e rifugiati: accoglienza
non fa rima con emergenza
A Pizzighettone incontro
con mons. Giancarlo Perego

 
Giovedì 13 novembre il salone del Centro culturale di via Garibaldi, a Pizzighettone, era gremito. Numerose, infatti, sono state le persone accorse per ascoltare mons. Giancarlo Perego, sacerdote cremonese da anni impegnato per conto della Conferenza Episcopale Italiana sul fronte dell'immigrazione. "Migranti e rifugiati - Accoglienza non fa rima con emergenza" il tema proposto alla riflessione dei presenti. Un capitolo certamente molto "caldo", sia nella politica nazionale che europea, affrontato con competenza dal direttore generale della Fondazione Migrantes che ha illustrato alcune falle e "colpevoli omissioni" nei dati forniti dai media.
 


13 NOVEMBRE - CATTEDRALE
Pontificale di S. Omobono:
Il vescovo all'omelia:
«Si eviti di indebolire
la famiglia creando figure
che la scalzano socialmente»

 
Cattedrale gremitissima di sacerdoti e di fedeli per la festa patronale di Sant’Omobono che quest’anno è stata impreziosita dalla preghiera dell’intera Chiesa cremonese per il Vescovo Dante che quest’anno celebra il 50° di ordinazione sacerdotale. È stato il vicario generale, mons. Mario Marchesi, all’inizio della liturgia a ricordare il fausto anniversario e a ringraziare il presule per la sua dedizione pastorale in questi tredici anni di servizio episcopale a Cremona. In prima fila le massime autorità del territorio, tra di esse il prefetto Picciafuochi, il questore Rossetto, il nuovo presidente della Provincia Carlo Vezzini e il sindaco Gianluca Galimberti con il vice Maura Ruggeri e altri componenti della Giunta e del Consiglio Comunale. Proprio il primo cittadino, in fascia tricolore, prima della Messa, alla presenza del Vescovo e dell’intero Perinsigne Capitolo della Cattedrale ha proceduto alla tradizionale offerta dei tre ceri a Sant’Omobono dinanzi all’urna conservate in Cripta. Nell’omelia mons. Lafranconi ha centrato la sua attenzione sulla famiglia: «Sento il dovere di richiamare l’attenzione di tutti, ma soprattutto di chi è cristiano, perché si eviti di indebolire ulteriormente la famiglia creando nuove figure che finiscono per scalzare culturalmente e socialmente questo nucleo portante della persona e della società». Subito dopo il Pontificale mons. Lafranconi ha visitato la Casa dell’Accoglienza e le Cucine Benefiche dove ha pranzato con gli ospiti e le autorità.

Ascolta il saluto del vicario generale

Ascolta l'omelia di mons. Lafranconi

Photogallery:

 


DOMENICA 16 NOVEMBRE
Festa diocesana di Avvenire
Il messaggio del Vescovo Dante:
«Leggerlo non è un optional»

 
Domenica 16 novembre si celebra la quarta Festa diocesana di Avvenire. Nell’occasione in molte parrocchie sarà effettuata una diffusione straordinaria e gratuita del giornale. In occasione della Giornata, il vescovo Lafranconi ha inviato a sacerdoti e fedeli un messaggio in cui raccomanda la conoscenza, il sostegno e la diffusione del quotidiano cattolico che, oggi più che mai, può svolgere un’importante ruolo non solo di informazione, ma anche di formazione. «Sostenere Avvenire – sottolinea il Vescovo – è un impegno da cristiani».
 


LETTERA ALLA REDAZIONE
«Cinque anni di attività
del portale diocesano
Un grazie a don Claudio
per quello che ha fatto»

 
Abbiamo ricevuto questa lettera da don Marco D'Agostino, vicerettore del Seminario, che volentieri pubblichiamo.
 
Sabato 15 novembre prossimo don Claudio Rasoli diventa parroco di Paderno Ponchielli. In questi ultimi cinque anni è stato lui a dare forza, corpo e utilità al portale www.diocesidicremona.it. In poco tempo è divenuto uno strumento indispensabile per la liturgia e la pastorale (chi non ha scaricato gli schemi liturgici per l’eucarestia festiva di don Daniele Piazzi) o non si è servito di altri sussidi che il sito ha proposto? Chi non ha verificato avvisi, date, ore perché ce n’eravamo dimenticato o non ha seguito, in diretta streaming, le celebrazioni dalla Cattedrale, riascoltando gli mp3 di meditazioni, conferenze, omelie e incontri del Vescovo? Per tutto questo vorrei condividere tre riflessioni.
 


GIOVEDì 13 NOVEMBRE
Ammissione agli ordini sacri
per fra Richard e fra Justin
religiosi provenienti dal Togo
Il Vescovo Dante nell'omelia:
«Meglio pochi preti, ma santi»

 
La bella giornata di festa dedicata a Sant'Omobono, patrono della città e della diocesi di Cremona, coronata anche da qualche sprazzo di sole, si è conclusa alle 17 in Cattedrale con il canto dei Secondi Vespri Pontificali e l'ammissione agli ordini del diaconato e del presbiterato di fra Richard Kossi Aglah e fra Justin Messanvi, membri dei Missionari di Gesù e di Maria, l’associazione religiosa fondata dal sacerdote togolese don Emanuele Daye e dal 2011 studenti presso il nostro Seminario.


Photogallery

 


VENERDI' 7 NOVEMBRE
Messa del Vescovo a Lodi
nella festa del beato Grossi:
«Figura che interpella i preti
a riportare il Vangelo
nel tessuto della vita»

 
Venerdì 7 novembre, presso la cappella della Casa Madre delle Figlie dell’Oratorio, a Lodi, il vescovo Lafranconi ha presieduto la solenne celebrazione in memoria del beato fondatore, il sacerdote cremonese Vincenzo Grossi. Numerose le religiose, i sacerdoti - anche cremonesi - e i fedeli che ogni anno si riuniscono per celebrare la memoria del Beato, indicato da Papa Paolo VI come modello esemplare per tutti i sacerdoti.
 


11 NOVEMBRE
Partito dal teatro del carcere
il percorso culturale
ideato da F.O.Cr. e Cappellani
In scena la storia di figli e padri

 
Il sipario si è aperto alle 17.30 presso il teatro della casa circondariale di Cremona. In scena  "Come una conchiglia di montagna", in anteprima assoluta nell'ambito di "Belli dentro!", proposta di eventi di incontro, confronto e riflessione offerti dalla F.O.Cr. e dai cappellani ai detenuti di Ca' del Ferro. Lo spettacolo è frutto di una elaborazione di Mattia Cabrini e Marco Rossetti, con il contributo musicale di Giacomo Ruggeri.
 


CENTRO SPORTIVO ITALIANO
La seconda serata formativa
per allenatori e dirigenti
Intervento del prof. Mauri
sulle competenze delle società

 
La seconda serata per dirigenti e allenatori del Csi (martedì 11 novembre) ha visto il felice ritorno a Cremona del prof. Roberto Mauri, psicologo del team formativo nazionale. Presente un centinaio di adulti impegnati nel tessuto concreto dello sport cremonese.  Dopo l'intervento dello scorso anno sulla persona e la sua centralità nella proposta sportiva Csi, Mauri ha centrato la riflessione sulle competenze strutturali della società sportiva, individuando un percorso in quattro passaggi. Il relatore ha espressamente dichiarato che i  passaggi non sono facoltativi, ma si richiamano e reclamano reciprocamente.
 


SETTIMANA DELLA CARITA'
La veglia di preghiera
nella chiesa dei Cappuccini
su «pace e giustizia sociale»
Intervento di padre Natali

 
Il filo conduttore scelto per la veglia di preghiera celebrata martedì 11 novembre, all’interno della Settimana della Carità è stato: «Pace e giustizia sociale». Nella chiesa dei Frati Cappuccini di via Brescia, padre Costanzo Natali ha suggerito la riflessione che è seguita alla lettura delle Beatitudini tratte dal Vangelo di Matteo.
 


SCUOLA DI MUSICA SACRA
Con il concerto in Cattedrale
di Giancarlo Parodi al Mascioni
chiusa la prima edizione
del Festival organistico Merula

 
A detta di pubblico e addetti ai lavori, è stato un concerto fuori dal comune quello tenuto la sera di domenica 9 novembre in Cattedrale da Giancaro Parodi. Il concerto, che ha concluso ufficialmente la prima edizione del Festival Organistico Internazionale “Tarquinio Merula”, organizzato dalla Scuola diocesana di musica sacra “Dante Caifa” con il sostegno della Fondazione Arvedi-Buschini, è stato occasione per festeggiare il trentennale dell'edificazione del grand'organo Mascioni alla vigilia delle festa patronale di sant’Omobono.
 


9 NOVEMBRE - PERSICO
Inaugurata l'azienda agricola
della cooperativa Nazareth
Un progetto innovativo
di agricoltura biologica

 
Grande partecipazione, nel pomeriggio di domenica 9 novembre, alla presentazione dell'azienda agricola della cooperativa sociale «Nazareth», in occasione della Giornata del Ringraziamento per i frutti della terra. I primi ad arrivare nella piazzetta antistante la chiesa parrocchiale di Persico sono stati gli agricoltori della zona alla guida dei loro trattori, invitati ad essere presenti per la preghiera e la benedizione delle macchine agricole.
 
 


10 NOVEMBRE
La prolusione di Bagnasco
apre l'assemblea straordinaria
dei Vescovi italiani ad Assisi:
«Prete non è solista del bene»

 
Persone “capaci di scendere nella notte” dei propri compagni di viaggio senza rimanere preda del buio e perdersi. Di accogliere e “toccare” le ferite dei viandanti senza lasciarsi disintegrare. Di “accompagnare” le storie degli uomini e delle donne tenendo sempre presente i propri limiti e confidando nell’aiuto della grazia. È un identikit dai tratti squisitamente relazionali, quella del sacerdote. A tracciarla è il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, nella prolusione con cui nel pomeriggio di lunedì 10 novembre, ad Assisi, ha aperto la 67ª Assemblea dei vescovi italiani. Al centro dell’assise straordinaria il tema della vita e della formazione dei presbiteri. In una cultura che “parla di rapporti ma respinge i legami”, i vescovi italiani vogliono mettersi “idealmente attorno al tavolo di casa” per riflettere sui contorni di una “formazione qualificata” del sacerdote: “con realismo, accettando le gioie e i limiti che anche le famiglie vivono nel loro interno”. E di famiglia il card. Bagnasco ha parlato nella parte iniziale e finale della prolusione: “È irresponsabile indebolirla”. Non sono mancati riferimenti a temi di stretta attualità, come il lavoro - con la categoria sempre più numerosa dei “rassegnati al non lavoro” e la globalizzazione che rischia di “arricchire i ricchi e impoverire i poveri” -, la cultura e la scuola, sempre più tentata dalla “sirena tecnologica”. Infine, un appello a “rifondare la politica”, attraverso un’opera di ricostruzione simile a quella del Dopoguerra: allora, però, si trattava di ricostruire partendo dalle macerie materiali, oggi ci sono le “macerie dell’alfabeto umano”.
 


PROVVEDIMENTI
Don Ferretti nuovo parroco
di Scandolara e Castelponzone
Manterrà Motta e Solarolo
Don Genzini sarà collaboratore

 
Mons. Dante Lafranconi ha nominato don Davide Ferretti parroco delle comunità di Scandolara Ravara e Castelponzone vacanti per il trasferimento di don Adriano Veluti a Costa Sant'Abramo. Don Ferretti manterrà la guida pastorale delle comunità di Motta Baluffi e di Solarolo Monasterolo. Collaboratore delle quattro comunità è stato nominato don Marco Genzini, fino a pochi mesi fa sacerdote «fidei donum» in Ecuador.
 


8 NOVEMBRE - CENTRO PASTORALE
«Carità pilastro fondamentale
nell'iniziazione cristiana»
L'incontro del Vescovo Dante
con chi opera con i poveri

 
«L'attenzione caritativa deve essere un pilastro fondamentale dei cammini di iniziazione cristiana tanto per i ragazzi che per i genitori», è questo uno dei passaggi fondamentali della relazione che il Vescovo Lafranconi ha tenuto sabato 8 novembre al Centro pastorale diocesano durante l'incontro con gli operatori pastorali che nelle parrocchie e in diocesi si dedicano alla solidarietà. La mattinata di riflessione e confronto ha aperto la «Settimana della Carità» promossa dalla Caritas cremonese diretta da don Antonio Pezzetti. Tra le proposte formative per l'anno 2014/2015 degli incontri zonali sull'esortazione apostolica "Evangelii Gaudium" di Papa Francesco e sui temi dell'Expo 2015 come il diritto al cibo, lo spreco di alimenti, le storture del mondo finanziario, la questione della pace e della fraternità fra i popoli. A ciascuno partecipante è stato omaggiato il quaderno «Crisi economica e Caritas lombarde. Progetti, storie e interventi» nel quale sono state raccolte le buone prassi sperimentate nei vari territori della regione.
 
 
 
 


2 NOVEMBRE
La preghiera al cimitero:
«La speranza dei giusti
è piena di immortalità»
E il Vescovo cita Reyhaneh
la giovane impiccata in Iran

 
«La vera morte non è quella che pone termine alla vita terrena, ma quella che San Francesco definiva “seconda” e che allontana da Dio per sempre». Mons. Lafranconi nella tradizionale preghiera al Cimitero di Cremona nel pomeriggio del 2 novembre, commemorazione di tutti i fedeli defunti, ha impostato la sua riflessione sul passo del libro della Sapienza che afferma che la speranza dei giusti «è piena di immortalità», mentre il destino degli empi, di coloro cioè che hanno vissuto la loro esistenza nel segno dell’egoismo e del proprio piacere personale, è di totale sconfitta. Moltissimi i cremonesi che approfittando dalla giornata festiva e di un pomeriggio tiepido hanno partecipato al rito: in prima fila il sindaco Gianluca Galimberti in fascia tricolore. Diversi i sacerdoti della città presenti in camice e stola viola, tra di essi il cappellano del cimitero don Oreste Mori e il vicario zonale don Giampaolo Maccagni. I canti sono stati diretti da don Graziano Ghisolfi e accompagnati all'organo da Michele Bolzoni.

Ascolta l'omelia del Vescovo Lafranconi

Guarda la photogallery

 


VERSO EXPO 2015
On line l'intervento
di Andrea Baranes di Banca Etica
sulle speculazioni della finanza
sui prodotti agricoli

 
La finanza  dovrebbe essere orientata a servizio dell’economia reale, ad ampliare le possibilità delle donne e degli uomini del pianeta nel migliorare i propri livelli di vita e, se usata correttamente, può promuovere lo sviluppo integrale dell’uomo. Invece, strumenti finanziari come i derivati, nati con lo scopo di stabilizzare i mercati e facilitare la compravendita di merci, sono diventati un mezzo per speculare anche su prodotti essenziali come i generi alimentari facendone, così, lievitare il prezzo. È successo nel 2008 quando massicce e improvise speculazioni su grano, mais, e riso hanno provocato una repentina impennata nei prezzi di questi beni con gravi conseguenze specialmente nei paesi più poveri: stime Onu parlano di 100 milioni di affamati in più. È questo uno dei più importanti passaggi dell'intervento che Andrea Baranes, presidente della «Fondazione Culturale Responsabilità Etica» di Banca Etica, ha tenuto mercoledì 29 ottobre nella sala Zanoni di Cremona. Invitato dalle Acli e da altre realtà del terzo settore, Baranes ha tenuto una relazione dal titolo «Sulla fame non si specula». Si è trattato del terzo appuntamento di un preciso percorso di formazione e sensibilizzazione in vista di Expo 2015.

Ascolta l'intervento di Baranes

Il percorso tra settembe e febbraio sui temi di Expo 2015



NUOVE ESPERIENZE
Itinerari pre-matrimoniali
nella zona pastorale dieci:
dalle lezioni frontali
a incontri «familiari»

 
Sono sempre meno giovani i novelli sposi e sempre di più quelli che arrivano al fatidico «sì» dopo un periodo di convivenza. Proprio da questa consapevolezza è mutata la fisionomia dei corsi prematrimoniali proposti nella zona pastorale decima: archiviata l’esperienza delle lezioni tenute da esperti, già dallo scorso anno è stata sperimentata una dimensione maggiormente domestica, a cominciare dalla location degli incontri. Una modalità che da gennaio sarà riproposta con un carattere sempre più organico.
 


29 OTTOBRE
On line il terzo incontro
di don Bruno Bignami
dedicato al pensiero
e alle opere di Mazzolari

 
La Fondazione Mazzolari ha proposto un ciclo di tre incontri per conoscere e approfondire la figura del famoso parroco di Bozzolo da parte di guide turistiche, volontari della Fondazione stessa, studiosi e appassionati di questa figura di prete cremonese. Tutte le relazioni sono tenute dal presidente don Bruno Bignami presso la sala polivalente di via Matteotti 5 di Bozzolo.

Ascolta il primo incontro dell'8 ottobre

Ascolta il secondo incontro del 15 ottobre

Ascolta il terzo incontro del 29 ottobre

 


MESE MISSIONARIO
Gli "Amici del Brasile"
approdano anche in Congo
nel 20esimo di fondazione
L'annuncio ufficiale
al Giorno del Signore

 
Da quasi 40 anni in Brasile per sostenere l’educazione delle giovani generazioni e, negli ultimi tempi, anche per la formazione degli insegnanti. Una missione tenuta viva dall’Associazione “Amici del Brasile”, nata su ispirazione di don Arnaldo Peternazzi, “fidei donum” in quelle terre dal 1975 al 1987. Nel ventennale dell’associazione una importante novità: l’avvio di una missione anche in Africa, nella Repubblica Democratica del Congo. Proprio questi progetti sono al centro della puntata del “Giorno del Signore” in onda tra sabato 1 e domenica 2 novembre.

 

 


OTTOBRE MISSIONARIO
Il racconto di padre Borghesi
saveriano in Amazzonia
L'11 ottobre scorso
ha festeggiato il 45°
di ordinazione sacerdotale

 
A pochi giorni dalla chiusura del mese missionario giunge alla nostra redazione una lunga mail di padre Giuseppe Borghesi, originario di Scandolara Ravara, che proprio l'11 ottobre scorso ha festeggiato 45 anni di sacerdozio. «Ho 72 anni - scrive il religiose - e da 54 faccio parte della Congregazione Saveriana. Prima di entrare nella famiglia di mons. Conforti ho frequentato il seminario diocesano. Sono stati sette anni molti belli, pieni di allegria e grande entusiasmo: li ricordo sempre con molta nostalgia. È tra le camerate di quel grande stabile di via Milano che è nata la voglia di raggiungere nazioni lontane dove Gesù non era ancora stato annunciato».

Archivio:



24 OTTOBRE
Don Bruno Bignami relatore
al Salone del Gusto di Torino
sull'agricoltura familiare
minacciata dalle multinazionali

 
C’era un pezzo di diocesi di Cremona al Salone del gusto di Torino nell’edizione che si è appena chiusa. Da una parte la ditta viadanese Palm di Primo Barzoni si è distinta per il suo marchio che produce bancali nel rispetto ecologico della filiera del legno; dall’altra don Bruno Bignami presente al tavolo dei relatori della conferenza internazionale che si è tenuta venerdì 24 ottobre alle ore 12 presso la sala rossa della Fiera del Lingotto. L’intervento del sacerdote cremonese, teologo morale e presidente della Fondazione Mazzolari di Bozzolo, ha dato il via ad un ampio dibattito sul tema della giornata dell’alimentazione 2014, dedicato per l’appunto all’agricoltura familiare, che nel mondo oggi produce l’85% delle derrate alimentari. A introdurre i lavori nell’aula gremita di persone provenienti da ogni parte del mondo è stato il leader e fondatore del movimento Slow food, Carlo Petrini. L’ideatore della fiera Terra Madre ha espresso il sogno di una sorta di «foodstock del cibo» capace di vedere i giovani come protagonisti della produzione e della lavorazione delle materie prime legate al cibo.

 


BENI CULTURALI ECCLESIASTICI
Presenze oltre le aspettative
al convegno del 27 ottobre
per professionisti e sacerdoti
Sotto la lente l'iter dei progetti

 
L’incontro che lunedì 27 ottobre si è tenuto presso il Centro pastorale diocesano di Cremona, rivolto sia ai sacerdoti che ai professionisti (restauratori, architetti, geometri, ingegneri) che operano nel settore dei beni culturali, ha visto una partecipazione al di là delle attese. Infatti il numero dei presenti è stato di circa centoventi persone, alcune delle quali costrette a presenziare senza la possibilità di sedersi. L’occasione dell’incontro è scaturita da una necessità concreta: realizzare tra professionisti, parroci e Ufficio diocesano per i Beni culturali ecclesiastici un rapporto di più stretta interazione così che sia facilitato il rilascio della dichiarazione di congruità per l’iter di autorizzazione da parte delle competenti Soprintendenze.

Photogallery

 


FEDERAZIONE ORATORI
Due proposte per giovani
Sei agili schede su temi
fondamentali della fede
e serate di lectio divina

 
Due nuove iniziative di forte connotato spirituale sono state predisposte dalla Federazione Oratori Cremonesi per i giovani. Anzitutto sono state pubblicate sei agili schede (in formato digitale e cartaceo) che trattano di sei temi fondamentali dell'esperienza cristiana: confessione, vocazione, preghiera, Messa, Parola e guida spirituale.
 


MUSICA E TEOLOGIA
Cattedrale gremita venerdì sera
per il concerto della Ruggiero
On-line la prolusione
di mons. Alberto Franzini

 
Musica e teologia in Cattedrale. Non ci poteva essere titolo più azzeccato per la serata di venerdì 24 ottobre nel duomo di Cremona. La stupenda voce di Antonella Ruggiero, cantante che si è fatta conoscere al grande pubblico ai tempi dei Matia Bazar, accompagnata dalle note del Mascioni sapientemente suonato dal maestro Fausto Caporali ha emozionato il numerosissimo pubblico presente, catturato anche dalla profonda riflessione offerta a metà concerto da mons. Alberto Franzini. Seconda parte musicale con il Coro della Cattedrale e il Quartetto Bazzini.

Saluto di mons. Franzini          Prolusione di mons. Franzini

Photogallery:   parte 1