HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
7 DICEMBRE IN SEMINARIO

L'incontro del Vescovo Dante
con i sette catecumeni
che nella veglia pasquale
diventeranno cristiani

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Domenica 7 dicembre il vescovo Dante ha incontrato, nel  seminario di Cremona, sette adulti che hanno chiesto di poter  ricevere il battesimo, nella veglia di Pasqua del 2015. Con i catecumeni erano presenti   parenti e   catechisti che li stanno accompagnando nel cammino di preparazione. Come già avvenuto  gli anni scorsi, in momenti analoghi, l’incontro è stato segnato da un’intensa e commossa partecipazione;  essa sgorga dal riconoscimento che non è stato un caso quello che ci ha fatto  convenire da parti del mondo lontane e disparate: persone fino a ieri sconosciute si ritrovano fratelli e amici,  proprio per una misteriosa ma reale e potente chiamata a condividere la stessa  fede nel Cristo Signore delle nostre storie.

Una signora cambogiana proviene dal buddismo e testimonia la bontà della tradizione in cui è stata allevata, tuttavia ora, dice,  non può far altro che arrendersi a quel Gesù  … «che mi ha trasformato la vita».

Un ragazzo, arrivato dall’Africa più tribolata, ricorda di aver sentito parlare di Nostro Signore, quand’era piccolo, ma di essersi poi disinteressato della Chiesa, perché  agitato dalla  fame di una vita lontana da ogni religione, che gli presentava proposte apparentemente più allettanti.  Solo recentemente è approdato ad una  fede trepida e imprevista, grazie agli incontri con le persone che, in Italia, l’hanno aiutato a ricominciare tutto da capo.

Sono solo pochi accenni alle narrazioni che si sono succedute, un po’ in Italiano, un po’ in inglese, dopo che don Antonio ha chiesto a ciascuno  di motivare la richiesta di poter entrare nella  Chiesa Cattolica, attraverso i sacramenti dell’iniziazione cristiana.

Storie di vite segnate dal distacco dalla patria, dalla famiglia d’origine ma, come ha detto il Vescovo nella sua riflessione, vivificate dalla chiamata del Padre. “Non siete, nel profondo, voi che  domandate i sacramenti, è Dio che vi chiama - che ci chiama tutti - alla vita nuova nel battesimo. Infatti, analogamente, pensiamo  al fatto che non sono i figli che chiedono di venire alla luce, ma i genitori che accettano di donare la vita a nuove creature”.

Questi  amici sono  doni preziosi per  tutta la comunità della Chiesa. Nel nostro tempo così contraddittorio, lo sguardo ardente di questi nuovi cristiani, insieme con quello dei martiri per Cristo, in tante zone del mondo,  richiama con forza noi, fedeli un po’ insonnoliti e poco fervorosi, a porci con verità di fronte alle domande fondamentali del nostro credere.

Liliana Manfredini e Roberto Cavalli

 

Una Chiesa che si fa prossima ai catecumeni

Nell’anno liturgico appena la chiesa cremonese viene impreziosita dal dono di sette fratelli e sorelle adulti il cui cammino di iniziazione cristiana si concluderà nella Veglia pasquale in cui il mistero pasquale celebrato nel Battesimo, nella Cresima e nell’Eucaristia li renderà cristiani. Juvet, Ogbemudia, Yao, Ifueko, Vojsava, Cadjo, Bun sono davvero un segno di speranza: il Signore continua a chiamare uomini e donne di ogni provenienza che si lasciano attirare dalla buona notizia e dalla bellezza della vita cristiana.

Di questo fascino sono testimonianza le maggior parte delle storie di alcuni di loro. Ifueko, giovane donna nativa della Nigeria e accolta nella parrocchia cittadina di sant’Agostino, desidera abbracciare la fede in Gesù perché del cristianesimo l’ha colpita l’offerta di perdono misericordioso dopo ogni errore che nella vita non è raro commettere; è invece la ricerca di un senso pieno alla sua vita che ha guidato il giovane studente pure nigeriano Ogbemudia a riferirsi al Vangelo, sostenuto in questo anche dalla sua famiglia già cristiana e ben inserita nella comunità parrocchiale di Monticelli d’Ongina. Yao, sposo e padre di tre bambini già battezzati, sente che il suo diventare cristiano è il coronamento della vita familiare: sostenuto dai suoi connazionali della Costa d’Avorio e dalla comunità di Sospiro in cui vive, oltre che dalla moglie e dai figli, anche lui scoprirà di essere figlio di Dio generato alla fede dal grembo materno della Chiesa.

Toccati dall’annuncio della fede, anche Juvet - giovanissimo profugo originario del Camerun -, Vojsava – infermiera albanese della parrocchia di Casalmorano -, Bun – venuta profuga a Castelleone dalla Cambogia nel 2001-, Cadjo – giovane uomo della Costa d’Avorio in Italia da qualche anno con la moglie già cristiana - hanno chiesto di entrare nel catecumenato, vale a dire quel percorso in cui catechesi, preghiera e celebrazioni, impegno personale e inserimento nella comunità si intrecciano per diventare cristiani.

Tutta la comunità diocesana è chiamata ad accompagnare questi nostri fratelli e sorelle con la preghiera, perché nel loro ultimo tratto di cammino possano vivere con gioia e costanza «l’itinerario dei discepoli di Gesù: la scoperta del Maestro, la sfida della coerenza cristiana, la vita di preghiera, la pratica della carità verso i più deboli» (Incontriamo Gesù, 50).

don Antonio Facchinetti

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte