HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
PONTIFICALE DI NATALE

Il Vescovo: «Gesù è la Luce
che guida la nostra vita
e salva la nostra dignità»

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

«Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo (…). Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto». È in particolare su questo passaggio del Prologo di Giovanni che il vescovo Lafranconi si è soffermato nell’omelia del solenne pontificale del giorno di Natale, presieduto alle 11 in Cattedrale. Tanti i richiami all’attualità, casi concreti in cui è espressa l’ostilità prima di tutto contro Dio e quanti credono in lui; ma anche nei confronti dell’uomo e della sua dignità. Una dignità, quella umana, che non è dovuta solo alle leggi, ma è garantita dal rapporto con Dio, «Luce che non solo guida la nostra vita, ma che salva la nostra dignità».

Omelia del vescovo Lafranconi (mp3)

La Messa della notte in Cattedrale

 

Aprendo la propria riflessione mons. Lafranconi ha guardato alla Luce che brilla a Natale. «Gesù e la sua parola – ha detto – è patrimonio di tutta l'umanità». Riferendosi al convegno che la Chiesa italiana vivrà il prossimo anno a Firenze, il Presule ha sottolineato come proprio in Gesù si trovi il significato autentico dell'essere umano. Ulteriore riferimento è stato alle parole del Papa, esattamente un mese fa, al Parlamento europeo. «La persona – ha affermato citando Papa Francesco – è dotata di una dignità trascendente». Da qui l'invito a un'autentica promozione dei diritti umani, non solo perché garantiti dalla legge, ma data la loro origine nel rapporto con Dio e nella fratellanza con il Figlio fatto uomo.

L’attenzione è stata focalizzata quindi sulla duplice reazione di fronte a Gesù Bambino: accolto da alcuni e guardato con forte ostilità da altri.

Ostilità e violenza che caratterizzano anche i tempi attuali. Il pensiero del Vescovo è andato anzitutto ai «martiri di questo tempo», con un riferimento esplicito alla situazione del Medioriente.

Mons. Lafranconi ha poi presentato un secondo livello di non accoglienza della Luce: non vera e propria ostilità violenta, ma comunque «indifferenza». Il che significa «vivere il Natale con superficialità», «limitandosi al contorno», senza andare al centro del mistero dell’Incarnazione. Superficialità che per il Vescovo è anche in un’accoglienza del Natale solo a parole, senza alcuna conseguenza nell’impegno quotidiano della propria vita.

Non sono mancate parole di speranza. «A quanti però lo hanno accolto – ha ricordato il Vescovo riprendendo il testo giovanneo – ha dato potere di diventare figli di Dio». Una figliolanza che permette di avere un chiaro orientamento per la propria vita: è «la Luce che non solo guida la nostra vita, ma che salva la nostra dignità». Da qui il suo augurio di Natale: «Carissimi fratelli. – ha concluso il Vescovo – ringraziando il Signore per questo dono, auguro a me e a voi che il Natale ci confermi in questa consapevolezza della nostra dignità e ci renda fieri di professarla, nelle parole e nella vita».

A caratterizzare la Messa del giorno di Natale (così come quella della notte) il fatto che alle parole del Credo «Et incarnatus est», eseguito in polifonia, il Vescovo, i sacerdoti e tutti i fedeli presenti si sono inginocchiati per meditare più profondamente il mistero del Natale.

Insieme al Vescovo hanno concelebrato il vicario generale, mons. Mario Marchesi, il parroco della Cattedrale, mons. Alberto Franzini, e alcuni altri membri del Capitolo della Cattedrale guidati dal presidente, mons. Giuseppe Perotti.

I canti sono stati proposti dal Coro della Cattedrale diretto da don Graziano Ghisolfi e accompagnato all’organo Mascioni dal maestro Caporali.

Il servizio all’altare è stato assicurato dai seminaristi diocesani e al diacono don Alessandro Bertoni, che il prossimo giugno sarà ordinato sacerdote.

Al termine dell’Eucaristia il vescovo Lafranconi ha impartito la benedizione apostolica con annessa indulgenza plenaria.

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte