HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
CREMONA - DOMENICA 15 MARZO

Messa del Vescovo a S. Imerio
per i 500 anni della nascita
di santa Teresa d'Avila
Mostra aperta fino a giovedì

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Sarà visitabile sino a giovedì 19 marzo la mostra allestita a Cremona, presso la parrocchia di S. Imerio, su santa Teresa d’Avila. L’esposizione, organizzata dalla Fraternità cremonese del Movimento Carmelitano dello Scapolare in occasione dei 500 anni della nascita della Santa (28 marzo 1515), è stata inaugurata domenica 15 marzo dal vescovo Dante Lafranconi.

Photogallery

 

Prima di visitare la mostra allestita nella sala adiacente alla chiesa (con ingresso dal civico 18 di via Aporti), alle 10.30 il Vescovo ha celebrato l’Eucaristia per la comunità parrocchiale. Accanto a mons. Lafranconi il parroco don Giuseppe Nevi, il vicario don Antonio Bislenghi e padre Giorgio Rossi, carmelitano referente per il gruppo cremonese.

Nell’omelia il Vescovo, oltre a soffermarsi sulle letture proposte dalla quarta domenica di Quaresima, ha guardato naturalmente anche alla figura di santa Teresa, evidenziando in particolare la sua riforma interiore.

Al termine della celebrazione, partecipata dai gruppi dell’iniziazione cristiana insieme alle famiglie, accompagnato da padre Rossi, mons. Lafranconi ha visitato la mostra, che era stata aperta la sera precedente con un incontro sul pensiero della Santa. Una serie di pannelli che ripropongono un itinerario attraverso la storia e le spiritualità di santa Teresa di Gesù.

Altro appuntamento della giornata è stato nel pomeriggio, con la conferenza del sacerdote cremonese ed esperto d’arte, don Pietro Bonometti, che ha presentato la storia e l’arte della chiesa di S. Imerio, naturalmente facendo riferimento all’insediamento carmelitano.

A caratterizzare la proposta del Movimento Carmelitano dello Scapolare anche la proiezione, la sera di martedì 17 marzo, del film “I giardini dell’anima”, e l’incontro di preghiera mercoledì 18 (sempre alle 21) in chiesa.

Eventi culturali e liturgici che scandiscono la proposta della mostra, aperta sino a giovedì 19 marzo, il mattino dalle 9.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 16 alle 19. Numerose le visite di gruppi parrocchiali e scolaresche.

«Teresa di Gesù – spiegano gli organizzatori della mostra – descrive e propone la sua avventura che, aldilà del genere letterario e della simbolica cinquecentesca, è quanto mai attuale ancora oggi. Il centro dell’avventura è l’incontro con Gesù, “l’umanità” di Gesù, come ribadisce con la tenacia di una convinzione esperienziale che non può assolutamente velare o diluire, come vorrebbe la cultura spiritualistica e culturale corrente. È questo Interlocutore “amico” che le stravolge la vita e ne fa letteralmente un’avventura. Ove si alleano finalmente corporeità e spiritualità e trovano orientamento e pacificazione pulsione affettiva e desiderio spirituale, ricerca della verità e relazione con un volto di carne, consegna totale all’alterità imprendibile del mistero e immersione nei pasticci e faccende quotidiane della vita “normale”. Teresa sperimenta e propone un cammino spirituale inteso come maturazione della capacità di relazione con Dio come amico, sposo, padre, fratello … interlocutore dalle relazioni profonde e coinvolgenti».

«Celebrare il V Centenario di santa Teresa – sottolineano ancora – può essere allora occasione per spingerci a riscontrare come fra la cenere di questo mondo ancora arde la brace di un altro mondo possibile, molto più giusto e molto più umano. Ricordare Teresa ha il potere di rendere coscienti di quanto è possibile fare affinché cambino le cose, se ci si decide a cambiare se stessi, a optare per una vita decisa ad accogliere la Vita, più semplice e più compromessa, più in accordo con il Vangelo di Gesù, il Vangelo dell’amore».

«In questo modo – concludono gli organizzatori – il Centenario non sarà una semplice “celebrazione archeologica”, né una fuga romantica in un passato glorioso che si rimpiange con nostalgia, ma potrà diventare un tempo di rinnovamento, di slancio spirituale e di ringiovanimento, scommettendo in un mondo più giusto, più solidale, nel quale ogni persona possa scoprire che è unica ed irripetibile, che è amata e che è chiamata ad essere felice. E che non lo sarà se si chiude in se stessa e non vorrà aprirsi a Dio e agli altri».

 

Il Movimento Carmelitano dello Scapolare

Il Movimento Carmelitano dello Scapolare è costituito da fedeli laici, rivestiti dello Scapolare della Vergine del Monte Carmelo, che intendono farsi, sulle orme di Maria, testimoni credibili della gioia di Cristo. Il Movimento, che appartiene alla Famiglia carmelitana, ha un proprio statuto, approvato dall’Ordine dei Fratelli Scalzi della B. V. Maria del Monte Carmelo.

Presente in diocesi dal 1996, questa realtà ecclesiale conta una trentina di aderenti guidati da Zina Inverni Piccioni.

Il Movimento collabora con l'Ordine Carmelitano nella formazione delle persone che desiderano trasformare la propria vita in preghiera, a testimonianza dell’appartenenza al Carmelo Teresiano. Gli elementi principali del carisma di questo Movimento sono: la sequela di Cristo insieme a Maria, lo spirito dei fondatori dell'ordine (Santa Teresa di Gesù, San Giovanni della Croce) e di Santa Teresa di Gesù Bambino, l'orazione mentale contemplativa, l'ascolto attento della Parola di Dio, l'amicizia fraterna.

L'orazione e il silenzio, caratteristici del Carmelo Teresiano, sono il fondamento spirituale dell’apostolato. Chi desidera partecipare s'impegna a seguire un periodo di formazione al termine del quale può formulare domanda di iscrizione al Movimento.

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte