HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
16 MARZO A SAN FRANCESCO

Celebrato dal Vescovo Dante
il settimo anniversario
della morte di Chiara Lubich
la «Santa» della normalità

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Dopo l'interessante incontro con il critico d'arte Mario Del Bello che sabato 14 marzo, al Centro Pastorale, ha spiegato il carisma di Chiara Lubich attraverso alcuni capolavori della pittura europea, i membri del Movimento dei Focolari di Cremona si sono nuovamente ritrovati, nella serata di lunedì 16 marzo, nella chiesa cittadina di San Francesco, per la celebrazione eucaristica nel settimo anniversario della scomparsa della loro fondatrice. La liturgia è stata presieduta dal vescovo Lafranconi e concelebrata dal parroco nonchè vicario zonale, don Giampaolo Maccagni, dal segretario-cerimoniere don Flavio Meani e da alcuni sacerdoti legati al Movimento: don Bernardino Orlandelli, don Franco Morandi e don Angelo Bravi. Nel saluto al Vescovo, Adele Miglioli di Piadena ha tratteggiata la figura della Lubich: «Sin dall’inizio della sua avventura spirituale era rimasta folgorata dalla luce di Gesù-Verità! Tanto da affermare: "È tensione della mia vita vivere sempre la Parola, essere la Parola, la Parola di Dio. L’amo tanto che desidererei arrivare al punto che se mi chiedessero: 'Ma tu chi sei ?', vorrei rispondere: 'Parola di Dio'"».
 
 
 

Sempre nel saluto al presule è stata evidenziata la caratteristica più bella e affascinante di Chiara - la santità nella normalità - attraverso le parole di colei che è succeduta alla guida dei Focolarini, Maria Voce: «Si può essere santi conducendo una vita normale. I frutti straordinari di questa vita normale sono frutti che vengono da Dio, dal rapporto di Chiara con Dio e dal rapporto normale di Chiara con il suo popolo. Vivere normalmente una cosa straordinaria: Chiara ci ha dato l’esempio di questo, anche se logicamente ci sono stati anche momenti straordinari nella sua vita, però lei ci ha dato l’esempio della santità nella normalità e non solo nei momenti straordinari».

Nella sua omelia mons. Lafranconi si è soffermato sulle letture del lunedì della quarta settimana di Quaresima rimarcando due parole chiavi: novità e fede. «L’opera di Dio - ha esordito - anche se si compie nel tempo e segna la storia è però fondamento della vita eterna che non può che essere sempre nuova. La sua Parola, poi, è riferimento cui non possiamo prescindere perché ci mantiene nuovi e ci permette di scorgere nel passare dei giorni anche se apparentemente ripetitivi, il tratto dell’eternità che rende nuovo ogni momento, perché lo rende unico». E così ha proseguito: «L'idea che Dio ci viene incontro per renderci nuovi continuamente risuona e segna il percorso quaresimale. Non per nulla a Pasqua si legge quel brano di Paolo ai Corinti nel quale raccomanda di buttare via il lievito vecchio...».

Dall'episodio evangelico del padre che chiede la guarigione del figlio malato il presule ha tratto lo spunto per una riflessione sulla fede che non può fondarsi esclusivamente su segni esteriori, soprattutto se miracolosi. Quell'uomo crede ancor prima di giungere a casa ed è la sua fede contagiosa che richiama l'attenzione dei familiari più che il prodigio operato da Gesù. «Poca fa alcuni giovani mi hanno confidato che la loro fede è nata e cresciuta in famiglia, ma è veramente maturata ed è diventato parte di loro solamente quando hanno iniziato a testimoniarla in ambienti indifferenti ed ostili». Per il presule, dunque, i miracoli possono essere anche importanti per la conversione delle persone, ma è soprattutto la testimonianza bella ed entusiasta dei cristiani che riesce a fare grandi cose. Così come ha fatto Chiara Lubich, così innamorata della Parola di Dio da diventare essere stessa Parola viva.

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte