HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
CHIESA DEI FRATI DI VIA BRESCIA

Il Vescovo Lafranconi celebra
la festa di San Giuseppe:
«Più che strategie pastorali
la Chiesa deve ritrovare
il "midollo" del Vangelo»

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Saper leggere il disegno di Dio nelle vicende della vita, anche quando le situazioni appaiono incomprensibili. Questo l’auspicio espresso dal Vescovo nella Messa presieduta nella chiesa dei Frati Cappuccini di Cremona nella festa di san Giuseppe. Mons. Lafranconi ha invocato l’aiuto proprio del consorte di Maria (a cui la chiesa è intitolata) affidandogli non solo il discernimento personale, ma anche le famiglie in difficoltà e la Chiesa, in questo momento di cambiamenti e persecuzione.

Saluto di padre Ferrario         Omelia del vescovo Dante

Photogallery

 

Appuntamento come sempre atteso quello del 19 marzo nella chiesa dei Frati Cappuccini, in via Brescia. Nonostante il pomeriggio infrasettimanale sono state molte le persone che non hanno voluto mancare a questa Eucaristia, resa solenne dai canti del coro dei giovani, legati al carisma del poverello d'Assisi.

Accanto al Vescovo c’era naturalmente l’intera fraternità francescana con il padre guardiano, fra Damiano Ferrario, e gli altri sette frati: fra Angelo Castronovo, fra Gianfranco Gatti, fra Costanzo Natali, fra Raffaele Orlando, fra Samuele Ossola, fra Giorgio Peracchi e fra Matteo Trezzi, Concelebravano anche don Giuliano Vezzosi, parroco di S. Bernardo (nel cui territorio si trova il convento) e altri due sacerdoti diocesani: don Pierluigi Codazzi e don Franco Morandi. La celebrazioni, coordinata dal cerimoniere episcopale don Flavio Meani, ha visto la presenza del diacono permanente Eliseo Galli e di alcuni ministranti adulti che abitualmente prestano servizio in via Brescia.

Al centro dell’omelia del Vescovo la figura di san Giuseppe, chiamato a condividere con disponibilità la storia della salvezza accogliendo e custodendo il Figlio che Dio gli ha affidato. Un atteggiamento che deve illuminare la vita di ogni credente, ha sottolineato mons. Lafranconi: «A noi – ha detto – è richiesto, come a Giuseppe, di lasciarci illuminare umilmente dalla Parola di Dio per aderire sua volontà». Una disponibilità che deve essere dimostrata anche nei momenti più complicati della vita: «È in queste situazioni – ha sottolineato il Vescovo – che la nostra fede è chiamata in causa e la nostra adesione al Signore diventa, con un umile affidamento, vero atto di fede».

Poi il Vescovo ha voluta affidare a Giuseppe tutte le famiglie che vivono situazioni di crisi (dovute a malattie, incomprensioni o particolari contingenze) che possono generare non solo reazioni nei confronti di Dio, ma anche divisioni all’interno della famiglia stessa.

Poi un’ulteriore invocazione a favore della Chiesa. Affrontando questo aspetto mons. Lafranconi ha ricordato i numerosi cambiamenti nella società che rendono impossibile applicare oggi cliché usati nel passato. Con il riferimento a quanto discusso il giorno precedente nella Conferenza episcopale lombarda e nel convegno per gli assistenti d’oratorio, il Vescovo ha espresso la consapevolezza che la Chiesa di oggi non è più quella dei grandi numeri. «La strada da percorrere – ha affermato – per rispondere al disegno Dio è quella che da una parte cerca una presenza e un’attenzione per fare famiglia tra coloro che credono, e dall'altra ricorda di essere sempre segnata dalla persecuzione». «Più che strategie pastorali – ha continuato – la Chiesa deve cercare il midollo del Vangelo, che la porta a essere testimone dell’amore di Dio». «Una Chiesa – ha sottolineato ancora – preoccupata prima di tutto di far trasparire il Vangelo in tutta la sua bellezza». «Come san Giuseppe ha custodito i primi pasi del Salvatore – ha affermato – così custodisca la Chiesa nella fedeltà di seguire i passi del Signore».

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte