HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
DAL 23 AL 26 MAGGIO

Intensa spiritualità mariana
e servizio agli ammalati
per l'Unitalsi cremonese
nel pellegrinaggio a Loreto

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

"La gioia della missione" è il tema scelto dall'Unitalsi per l'anno 2015 e proprio in quest'ottica si è voluto aprire il pellegrinaggio a Loreto iniziato la mattina di sabato 23 maggio. Quattro i pullman che hanno accompagnato nella città Lauretana i pellegrini di molte sottosezioni lombarde, tra cui anche il gruppo cremonese (41 partecipanti tra malati, volontari e pellegrini) guidato dalla presidentessa diocesana Marinella.

Photogallery

 

Giunti nella cittadina marchigiana, dopo il pranzo i malati sono stati accompagnati dai volontari al Palazzo Illirico, per alcuni giorni la loro casa. Proprio il termine "casa" ha fatto da filo conduttore nella prima giornata. Una parola chiave che è stata più volte richiamata durante la Messa celebrata nel pomeriggio nella Basilica Inferiore in apertura al pellegrinaggio. Ha presiedere la celebrazione don Angelo Maria Zanzottera, assistente ecclesiastico delle Sottosezioni Milano Nord–Est e Milano Nord–Ovest, che ha incentrato l’omelia sui termini “casa e dono”. Ognuno – ha ricordato il sacerdote – ha il diritto e il dovere di sentirsi a casa propria in questo luogo mariano. Lo stesso richiamo è arrivato anche da padre Gianluca Quaresima, frate cappuccino che accoglie e segue i gruppi Unitalsi, nel suo saluto al termine della celebrazione. La prima giornata di pellegrinaggio si è quindi conclusa con la fiaccolata in Basilica, accompagnata dalla recita del Rosario e conclusa con il passaggio di tutti in Santa Casa.

Con la consueta Messa per il personale nella sala del Pomarancio si è aperta la seconda giornata, caratterizzata, nella solennità di Pentecoste, dalla celebrazione Eucaristica presieduta da padre Franco Carollo, nuovo rettore (dall’ottobre 2014) della Pontificia Basilica della Santa Casa. Altri momenti significativi che hanno coinvolto i pellegrini sono stati l'adorazione eucaristica (con meditazione sull'Incarnazione), la celebrazione penitenziale e la via crucis serale (sempre con il passaggio in Santa Casa come saluto di fine giornata).

Unica nota negativa dei primi due giorni è stato il maltempo, che non ha permesso di vivere le "suggestive" funzioni fatte sul piazzale antistante la Basilica.

Il lunedì 25 maggio si è aperto con un momento di devozione a Maria, il Rosario recitato camminando sulla Scala Santa (un percorso con raffigurazioni in bronzo dei misteri del Rosario): appuntamento consueto proposto dal Santuario nel periodo primaverile-estivo e molto partecipato. La mattinata è proseguita con la Messa in Basilica Superiore presieduta da mons. Decio Cipolloni, vicario generale della Prelatura di Loreto, molto vicino alla famiglia unitalsiana e suo assistente per molti anni. Nella celebrazione sono stati ricordati gli anniversari di matrimonio e di consacrazione religiosa.

Lunedì, così come già domenica, è stata data la possibilità di visite guidate nelle cappelle della Basilica e nella Sala Pomarancio, molto interessanti e seguite da un buon numero di pellegrini, volontari e malati.

Fulcro di questo ultimo giorno prima del rientro è stata la processione e l’adorazione eucaristica del pomeriggio che, grazie alla bella giornata, è stato vissuto sul piazzale, con i malati e volontari dell'Unitalsi che hanno avuto un ruolo vivo in questa celebrazione molto sentita.

Ultimo appuntamento della giornata è stato il Rosario in Basilica inferiore: la preghiera mariana promossa dal Santuario è stata condivisa con i cittadini di Loreto.

Martedì 26 maggio, dopo la consueta celebrazione eucaristica riservata al personale alle 6.30 e la sistemazione degli ambienti che hanno ospitato i pellegrini, malati e volontari hanno partecipato alla Messa di chiusura del pellegrinaggio, celebrata da mons. Giovanni Tonucci, arcivescovo-prelato di Loreto e delegato pontificio per il Santuario Lauretano.

A conclusione della permanenza a Loreto la recita del Rosario, sempre nella cripta. Dopo il pranzo è iniziato il viaggio di rientro a casa.

Sono stati quattro giorni intensi, come tutte le occasioni in cui l'Unitalsi si mette a disposizione di coloro che desiderano farsi pellegrini nei luoghi in cui tutto parla di Dio e di sua Madre. Giorni che hanno evidenziato la bellezza del servizio e l'importanza di mettere l'altro al primo posto, nel tipico spirito unitalsiano che prende ad esempio la figura del Buon Samaritano.

Il pellegrinaggio ha messo al centro la preghiera e la devozione a Maria, insieme al servizio agli ammalati, con le varie celebrazioni e con la frequente possibilità di passare in Santa Casa da parte di tutti per un saluto speciale a "Colei che ci spinge ad amare i nostri fratelli, perché suoi figli".

Prossimi appuntamenti in agenda per la sottosezione dell'Unitalsi di Cremona sono la visita alla Sindone sabato 13 giugno e il pellegrinaggio a Lourdes dal 7 al 13 agosto, con la partecipazione di più di 35 giovani di diverse parrocchie, in particolare: Vicomoscano, Casalmaggiore, Agnadello, Soresina, Sospiro, Calcio e S. Ambrogio in città.

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte