HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
SCUOLA - IRC/1

Promuovere un modello
di uomo nuovo e accompagnare
la crescita dei ragazzi
All'inizio dell'anno scolastico
incontro del vescovo Dante
con gli insegnanti di religione

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Promuovere un modello di uomo nuovo e accompagnare la crescita personale dei ragazzi. È stata questa l’esortazione rivolta dal Vescovo agli insegnanti di Religione Cattolica che nel pomeriggio di mercoledì 9 settembre si sono riuniti in plenaria al Centro pastorale diocesano di Cremona a pochi giorni dall’inizio delle scuole.

Intervento del vescovo Lafranconi (mp3)

Photogallery

 

L’incontro, promosso dall’Ufficio diocesano per la Pastorale scolastica diretto da don Claudio Anselmi, ha riunito un buon numero di docenti, che hanno seguito attentamente le parole del Vescovo, che ha introdotto l’assemblea di apertura d’anno.

Dopo la preghiera iniziale, mons. Lafranconi ha ricordato che la caratteristica peculiare degli insegnanti di religione è il loro essere legati alla tradizione della Chiesa, che continua nel tempo la missione di trasmettere, a partire dall’annuncio ricevuto dai discepoli, l’insegnamento di Cristo, che deve continuare a incarnarsi nella vita e nella storia. È stato così ricordato quanto affermato dal card. Angelo Scola durante la prolusione di sabato 5 settembre in cattedrale: è necessaria la promozione di un nuovo umanesimo fondato dalla figura di Cristo, dal quale è possibile rispecchiare il modello del vero uomo.

Durante l’anno scolastico dovranno allora essere al centro dell’attenzione le cinque vie che il Convegno di Firenze esaminerà (uscire, annunciare, educare, abitare, trasfigurare), da declinare nell’esperienza dell’insegnamento affinché diventino modello culturale e ispirino scelte di vita quotidiana concrete.

Il Vescovo, infine, non ha mancato di ricordare la centralità della testimonianza: più importanti della certificazione necessaria per insegnare Religione, sono senza dubbio la credibilità dell’insegnante e la sua capacità di intercettare i bisogni e accompagnare le persone in uno stile sempre aperto al dialogo e al confronto.

A continuare il pomeriggio di formazione è stato don Claudio Anselmi, responsabile dell’Ufficio diocesano per la Pastorale scolastica, che in un primo momento ha passato in rassegna alcuni aspetti tecnici riguardanti il numero di insegnanti di religione, passati quest’anno da 173 a 181 (più 8 supplenti). Cifre che vanno nel senso opposto rispetto alla quantità dei ragazzi nelle aule di scuola, sempre più in calo negli ultimi anni.

Don Anselmi ha poi tracciato alcune linee di riferimento per progettare le attività dell’anno scolastico che sta per iniziare. Continuando sulla linea tracciata dal discorso del Vescovo, ha sottolineato l’importanza di mantenere uno sguardo sempre attento alla realtà e alle provocazioni che provengono dal mondo contemporaneo, facendo riferimento anche alla drammatica situazione geopolitica che concretamente ci interpella in prima persona con la sempre più massiccia presenza, negli ultimi mesi, di migranti in arrivo nelle nostre città. Per costruire una società buona e giusta è necessario rivolgere ai ragazzi uno sguardo che proponga sempre un modello di uomo nuovo basato innanzi tutto sui diritti fondamentali, sull’identità personale e sul suo anelito alla verità, concetti che Papa Francesco aveva fortemente promosso in occasione della visita al Parlamento Europeo di Strasburgo.

Uno sguardo attento è stato rivolto anche alla nuova legge che propone la riforma della Buona Scuola (107/15), dalla quale – ha sottolineato don Anselmi – è possibile e doveroso ricavare alcuni importanti spunti, dalla valorizzazione dell’intercultura, della pace e del dialogo a partire dalle aule scolastiche, all’obiettivo di promuovere tra i ragazzi comportamenti responsabili ispirati dalla coscienza. Due sono gli strumenti che possono essere messi in gioco – ha affermato don Anselmi – per realizzare questa sfida: in primo luogo la centralità della relazione educativa, fondamentale nel rapporto insegnante-alunno, dalla quale si veicolano non solo i contenuti, ma anche testimonianze di vita. Importante è anche la programmazione, che dev’essere sempre più dialogata e condivisa con i colleghi della propria e di altre discipline.

L’incontro si è concluso con l’augurio di un buon anno scolastico e l’incoraggiamento nel fatto che l’insegnamento della Religione nelle scuole, può costituire un valido servizio alla scuola attraverso la quale il cristianesimo diventa modello per costruire l’identità della persona.

Il prossimo appuntamento al quale docenti di religione sono invitati è il pellegrinaggio diocesano al Santuario di Caravaggio di domenica 27 settembre. L’invito finale è stato alla formazione continua. Questi i prossimi appuntamenti:

  • sabato 10 ottobre - Generazione 3.0: sempre connessi. Tecnologia e rapporti umani nell’era di Facebook -  Prof. Piermarco Aroldi (Università Cattolica di Milano) – Centro Pastorale;
  • venerdì 20 – Sabato 22 novembre: Il testo biblico nel contesto scolastico. La Bibbia come risorsa culturale presso l’Eremo di Bienno.
 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte