HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
26 SETTEMBRE

Salone dei Quadri gremito
per la presentazione del libro
«Ecclesiastici cattolici scienziati»
di don Pierluigi Pizzamiglio

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Da una parte la XXVIII edizione di Cremona Mondomusica, dall'altra in Cattedrale l'ordinazione diaconale di don  Gandioli, infine il fatto che si trattasse di un sabato pomeriggio, il timore era che potesse passare un po' in sordina la presentazione del libro “Ecclesiastici cattolici scienziati”, edito da EDUCatt e scritto dal sacerdote cremonese don Pierluigi Pizzamiglio, docente di Storia delle Matematiche presso l'Università Cattolica di Brescia, nonché direttore scientifico della Biblioteca di Storia della Scienza “C. Viganò” e del museo scientifico “Mons. A. Zammarchi”. Invece no, sabato 26 settembre Salone dei Quadri, a Cremona, era gremito, occupati pressoché tutti i posti a sedere da un pubblico attento, coinvolto ed entusiasta, come hanno evidenziato gli applausi convinti che hanno accompagnato i vari interventi succedutisi.

Ad aprire i lavori è stato il sindaco, Gianluca Galimberti, dalle cui parole è emersa con forza la sua passione di docente: «La vita è ricerca», ha detto, cogliendo nelle pagine del volume di don Pizzamiglio il volto di un'Europa capace, nei secoli, magari anche a tratti in modo travagliato, di incontrar popoli e culture, di cui «noi siamo figli. Questo libro parla all'oggi, perché proprio oggi l'Europa ha bisogno di ritrovare un proprio percorso di senso».

Un cenno doveroso è stato fatto al monaco camaldolese e docente pisano Guido Grandi, poiché cremonese: nacque all'ombra del Torrazzo il primo ottobre 1671, ebbe carattere riservato eppure fu al centro del dibattito scientifico e culturale del suo tempo, di quel Seicento «che fu il secolo d'oro, il secolo in cui operò un altro grande cremonese, Claudio Monteverdi», ha ricordato il Sindaco, che ha colto nel volume di don Pizzamiglio una qualità rara ovvero una forte «capacità interdisciplinare». Dopo un cenno anche al benedettino Benedetto Castelli ed al domenicano S. Alberto Magno, «originale, pur nel rispetto della storia e delle tradizioni» ed «animato dalla curiosità propria della ricerca», le oltre 120 personalità di ecclesiastici scienziati proposte nel libro han dimostrato di esser sì «dentro un percorso di fede, ma anche dentro la comunità», ha detto Galimberti, che ha concluso impegnandosi a fare tutto il possibile, affinché la città sappia sempre valorizzare al meglio la cultura: «Cremona deve aprire gli occhi e tenersi stretti i centri del sapere».

È quindi intervenuto il vicario generale, mons. Mario Marchesi, che si è concentrato sull'importanza del binomio scienza-fede, dove l'una e l'altra «possono esser viste come principi complementari, reciprocamente ordinati, senza contrasti: ambedue, infatti, si applicano all'opera di Dio», la prima per descrivere come la realtà sia, la seconda per spiegarne il perché. L'auspicio espresso da mons. Marchesi è che il libro, «un battito d'ali» foriero di grandi benefici, possa «innestare un serio processo di approfondimento», nella convinzione che anche il percorso scientifico sappia mostrare «la strada verso Dio».

Don Gianni Cavagnoli, liturgista e parroco di Cristo Re, ha evidenziato come il lavoro di don Pizzamiglio viva di un'originalità propria, non sia cioè «di riporto»: il consultare e citare molti volumi lo ha condotto ad offrire un contributo nuovo, «la prospettiva che vede, dentro l'arida legge scientifica, l'uomo, la persona, il creato». Ciò ha permesso di mostrare come «la spiritualità cristiana non sia chiusa», concetto sottolineato dall'ampia «galleria di personaggi» proposta, tra i quali compare anche il beato Pio IX, «da tutti ricordato per il Pontificato più longevo», benché fosse in realtà un grande «appassionato di scienza».

L'autore del libro, don Pizzamiglio, ha concluso i lavori, evidenziando come scienza e tecnica «contribuiscano al miglioramento della condizione umana», proprio perché «rendono un servizio all'uomo».

Al termine, il Sindaco Galimberti ha espresso la propria soddisfazione per il fatto che in Salone Quadri di palazzo comunale, presentando questo libro, «siano risuonate parole di grande cultura».

Mauro Faverzani

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte