HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
OTTOBRE MISSIONARIO

«È sempre un nuovo inizio»
La testimonianza di don Ungari
"fidei donum" nell'Est Europa
dal 1994 e attualmente in Russia

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Nel contesto del mese missionario proponiamo una riflessione del sacerdote "fidei donum" cremonese don Massimo Ungari che, nell'Est Europa dal 1994, ora svolge il proprio ministero in Russia.

Sono passati 21 anni da quando il vescovo Nicolini mi concesse di partire come sacerdote "fidei donum" al seguito di un sacerdote milanese di CL, don Edoardo, per l'Est, dove da poco l'URSS si era sciolta e le Chiese potevano uscire allo scoperto.

Ora, guardandomi indietro, rivedo luoghi e volti di persone, attraverso i quali e con le quali ho camminato nel mio pellegrinaggio terreno. Karaganda, Timertau, Almaty, Kapsahagai, in Kazakhstan ... poi in Russia, Ufa presso gli Urali, ed ora Saratov, sede del Vescovo, e, in contemporanea, Penza, città a poco più di 600 km a sud est di Mosca, dove sono parroco e risiedo dal venerdì al lunedì. È sempre un "inizio", e lo è tuttora.

Fu un inizio con don Edoardo a Karaganda. Un inizio a Timertau dove dalla Germania ci giunse una chiesetta in legno. Fu un inizio ad Almaty con don Livio in casa, e con il Nunzio Apostolico che doveva avviare la Nunziatura. È stato un inizio a Kapshagai con il dono della costruzione di una nuova chiesetta e dell'apertura delle case "Focolari Vergine dell'Eucarestia" per bambini e mamme, opera ora meravigliosamente condotta da un sacerdote polacco e suore sia locali che polacche. Fu un inizio ad Ufa con l'apertura della casa e della chiesetta parrocchiali di San Giuseppe.

È un inizio anche ora a Saratov, dove il Vescovo sta aprendo alcuni locali per il lavoro della piccola e discreta curia e, soprattutto, a Penza dove la parrocchia dell'Immacolata, chiusa intorno al 1930, venne giuridicamente ripristinata nel 1996. La piccola comunità cattolica si riunisce per la liturgia in un piccolissimo e vecchio locale, ex farmacia, in centro città. Io sarei il primo parroco semi-residente, dormo in cappella e abito in cantina. Anche qui stiamo pensando a una cappella in legno con annessa saletta parrocchiale, e abitazione del sacerdote in mansarda, tutto in legno. Pensiamo anche all'acquisto di un edificio, sito in periferia, da ristrutturare, per la temporanea ospitalità di famiglie con bambini, giovani coppie o giovani che da altre vicine Repubbliche desiderano trasferirsi in Russia. Per tutto questo ho per ora a disposizione la somma di diecimila euro, offertami da MIRIAM onlus. Ma ... là c'è la Provvidenza!

Ho detto che in tutte queste tappe è sempre stato un inizio, per me soprattutto. Devo però riconoscere che si sono avverate quelle parole che mi venne di dire in Cattedrale quando ricevetti il Crocifisso, e cioè che ero sicuro di trovare Gesù avanti a me. È stato ed è così! Sì, presente sempre, nei vescovi e nei sacerdoti, riuniti nel Suo nome. Presente in piccole comunità cattoliche rinate dopo l'inverno dello "ateismo scientifico", e che si riunivano in casotte o appartamenti, che presto diedero spazio a chiesette... Soprattutto presente, silente e in attesa, nei Tabernacoli. A Lui la Gloria e l'amore!

Come i pellegrini hanno bisogno dell'aiuto e sostegno dei buoni per sostare e riprendersi, e poi proseguire nel cammino, anch'io ho sempre sperimentato la compagnia e il sostegno, sia spirituale che materiale, della Chiesa Universale e Cremonese. Ma sì, lasciamo agli Angeli di annotare nel libro della Vita la carità dei grandi e dei piccoli, delle Organizzazioni, Gruppi missionari e Onlus. A noi ringraziare la bontà della Provvidenza e gioire con chi di questa bontà può godere.

don Massimo Ungari

 

Biografia di don Massimo Ungari

Don Massimo Ungari è nato a Azzanello il 12 maggio 1959. Ordinato sacerdote il 18 giugno 1983, ha celebrato la sua prima Messa a Soresina. Ha iniziato il suo ministero come vicario a Pizzighettone, dove è stato per poco più di una decina d'anni. Quindi la partenza come "fidei donum". Nel 2010 di nuovo una piccola parentesi in riva all'Adda, come collaboratore parrocchiale delle parrocchie di Pizzighettone, Regona e Gera. Dall'inizio del 2011 la nuova esperienza nell'Est Europa.

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte