HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
ISTITUTO DI SCIENZE RELIGIOSE

Al via il nuovo anno accademico
con Cantoni e Lafranconi
L'omelia del vescovo di Crema:
«Sì allo studio che conduce
a una fede adulta e pensata»

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

C’era anche il vescovo Dante Lafranconi, a inaugurare l’anno accademico dell’Istituto uperiore di scienze religiose (Issr) delle diocesi di Crema, Cremona e Lodi: la scuola che propone un corso di laurea triennale e uno magistrale (quest’ultimo con indirizzo didattico o pastorale) per formare e aggiornare diaconi, suore, insegnanti di religione e laici chiamati a svolgere in modo qualificato un ministero ecclesiale. La Messa inaugurale si è tenuta a Crema, nella cappella dell’ex Seminario che è sede dell’istituto, nel tardo pomeriggio di giovedì 22 ottobre. A presiederla, il vescovo Oscar Cantoni, affiancato dal presule di Cremona e da altri 6 sacerdoti. Tra questi, oltre al rettore della scuola, il cremasco monsignor Pier Luigi Ferrari, anche il vice rettore cremonese don Bruno Bignami (presente pure il vice rettore lodigiano, don Cesare Pagazzi). All’organo, un aspirante diacono cremonese.

Era bianco il colore dei paramenti liturgici: ieri si celebrava la memoria di San Giovanni Paolo II, e proprio da una citazione dell’indimenticato Papa ha preso le mosse l’omelia di mons. Cantoni. «La teologia - ha scandito il presule, attingendo a un discorso che Wojtyla aveva rivolto alle Pontifice università e ai Collegi ecclesiastici romani - deve parlare all’uomo di oggi». Dunque «non deve essere intesa come conoscenza nozionistica, ma come strumento per acquisire una fede adulta e pensata che si traduca in uno stimolo per la Chiesa e per la società civile».

Un tema, quello della «laicità» della scuola, che mons. Ferrari aveva anticipato poco prima nel saluto introduttivo: «L’Istituto - queste le parole del rettore - non ha solo una vocazione ecclesiale, ma puó essere considerato a tutti gli effetti un’infrastruttura culturale del nostro territorio».

Quest’anno, dei suoi 154 iscritti, un terzo è cremonese. E su 51 lauree triennali conferite dal 2011 – la scuola si è avviata nell’anno accademico 2007/2008 – a oggi, 18 sono state conseguite da studenti della diocesi votata a sant’Omobono. E cremonese è pure l’esatta metà delle 12 lauree quinquennali, così come dalla diocesi del Torrazzo vengono 16 dei 42 docenti in forza all’istituto.

Marcello Palmieri

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte