HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
DOMENICA 25 OTTOBRE

Messa del vescovo Lafranconi
a Pomponesco per l'inizio
dell'unità pastorale con Salina,
Bellaguarda e Casaletto

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

È nata ufficialmente la nuova unità pastorale di Pomponesco-Salina-Bellaguarda-Casaletto. Nel pomeriggio di domenica 25 ottobre, nella chiesa dei Ss. Sette fratelli martiri di Pomponesco, la Messa presieduta dal vescovo Lafranconi, che ha ufficialmente affidato la comunità a don Davide Barilli (parroco moderatore, che risiederà a Pomponesco), don Paolo Tonghini (parroco in solido, che rimarrà nella casa parrocchiale di Casaletto) e don Maurizio Germiniasi (Salina).

Omelia del Vescovo          Photogallery

Il decreto della nuova unità pastorale

All'ingresso della chiesa, il sindaco Pino Baruffaldi ha porto a don Barilli il benvenuto della municipalità. «Il parroco – ha detto il primo cittadino – è una figura di riferimento per le comunità: pertanto a lei, don Davide, vorrei trasmettere un abbraccio di famigliarità. Il suo è un impegno gravoso, ma siamo certi che saprà svolgerlo coinvolgendo la comunità in un cammino di crescita. Le assicuro collaborazione ed appoggio, anche a nome di gruppi ed associazioni; e la invito a conoscere questa realtà visitando assieme il palazzo comunale e la casa di riposo». Il sindaco ha anche ringraziato il vicario zonale, don Alessandro Capelletti (che ha concelebrato l’Eucaristia insieme a una decina di altri sacerdoti), per avere amministrato la parrocchia dopo rinuncia di don Marco Anselmi, cui Baruffaldi ha rivolto un affettuoso saluto; ed il Vescovo, per avere provveduto in breve tempo a individuare una nuova guida.

A nome del consiglio parrocchiale, il benvenuto è stato dato pure da Giancarla Morselli: «La comunità rende lode per questo momento di grazia. Oggi inizia per noi una nuova strada: è il tempo del coraggio e del cuore, che ci serviranno per cercare il prossimo e costruire una pastorale fondata sul volerci bene, sulla simpatia e sulla misericordia. Ringraziamo i sacerdoti che hanno accettato di salire su questo treno in corsa; Don Davide, che assumerà il ruolo di capotreno, dovrà assicurarsi che i vagoni viaggino sugli stessi binari». Anche la Morselli ha espresso pensieri di ringraziamento per il vescovo e per don Anselmi.

Nell'omelia, mons. Lafranconi ha riflettuto sul significato della conversione. «Essere seguaci di Gesù – ha spiegato – significa fidarsi di lui, anche quando ciò che dice non corrisponde a ciò che ci aspettiamo. La fede è guardare le cose con occhio diverso: è guardarle con lo sguardo di Dio, così come Gesù ci ha insegnato attraverso la sua parola ed il suo esempio». Come ha sottolineato il Vescovo, «la fede è la nostra risposta al Signore, che vuole entrare in contatto con noi attraverso, ad esempio, l'educazione ricevuta in famiglia o nel contesto parrocchiale».

Da qui gli auguri per il nuovo cammino pastorale, e l'invito a ripartire sulla base dei sentimenti e dei propositi che caratterizzano una vera comunità cristiana: «Non dobbiamo accontentarci di fare come facevamo prima, ma cogliere l'occasione per riscoprire il tratto distintivo del nostro essere cristiani: camminare sulla strada del Signore, l'unica che porta alla felicità vera».

Al termine della Messa don Barili ha ringraziato il Signore per i doni della salute e della serenità, e si è detto contento per l'apertura di questa nuova pagina. «Dico grazie alla comunità di Buzzoletto (scorporata dalla vecchia unità pastorale con Bellaguarda, Salina e Casaletto e aggregata alle parrocchie della città di Viadana), e le auguro ogni bene. Assicuro al sindaco la collaborazione richiesta. E intendo far tesoro delle parole di saluto espresse a nome della comunità. Sono felice di mettermi al vostro servizio. Sono qui per parlarvi di Gesù e coinvolgervi nella bella avventura di seguirlo. Ma sono qui per crescere anch'io: sosteniamoci con l'amicizia, l'affetto e la preghiera».

Per festeggiare l'evento, la comunità ha donato alla chiesa un nuovo leggio.

Dopo la celebrazione, si è tenuto in oratorio un momento di conoscenza reciproca e di festa.

Riccardo Negri

Si ringrazia per le foto Andrea Jack Duke

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte