HOME PAGE  |   AREA DOWNLOAD  |   CONTATTI



linee pastorali
IRC
ANNO PASTORALE 2015
adorazione
 
  PAPI
COMUNE DI CREMONA

Registro delle unioni civili
le perplessità di un avvocato:
«Dove è stato istituito
è sempre stato un flop»

Condividi su Facebook Condividi su Facebook

Da alcuni giorni è ufficialmente on line sul sito del comune di Cremona la proposta di bozza del regolamento comunale per il riconoscimento delle unioni civili. Il documento, frutto del lavoro di consiglieri comunali, forze politiche, tecnici comunali e di 348 cremonesi che hanno sottoscritto una proposta di deliberazione è ora aperto alle osservazioni dei cittadini. A tal proposito abbiamo chiesto una riflessione all'avvocato Gabriele Fornasari, del foro di Cremona.
 
La stampa nazionale parla, da tempo, di “flop dei registri”, così sostanzialmente significando il disinteresse dei cittadini all’iscriversi nei registri delle unioni civili. Basti ricordare che a Bologna esiste sin dal 1999 e che al 2012 (fonte Repubblica.it) solo otto coppie si erano iscritte. A seguito dell’uscita di tale dato (la ragione ideologica è evidente) furono racimolate diverse, comunque poche, altre iscrizioni.

Se questa è la storia, parliamo della evoluta Bologna, mi sono chiesto quale urgenza animasse l’amata Cremona. La domanda mi sorge, infatti, quale padre di tre figli che incontra non poche difficoltà a far conciliare le esigenze scolastiche, sportive, ricreative e formative dei tre prodi che ad oggi costituiscono il più soddisfacente investimento per il futuro mio, di mia moglie ed auspico (non senza un po’ di presunzione) anche della comunità a cui appartengo. Magari il dispendio di energie della Commissione comunale incaricata poteva essere meglio indirizzato.

Quanto al risultato, ovvero la Bozza di regolamento, come giurista avrei da manifestare una serie di perplessità.

La prima, una considerazione sistematica: il registro delle unioni civili non ha valore legale. L’amministrazione locale sta promuovendo un’iniziativa in ambiti alla stessa non deputati, il legislatore nazionale ancora non ha provveduto: un motivo ci sarà.

La seconda perplessità è legata al fatto che l’articolo 6 comma secondo parla di “diritti e benefici” in capo agli iscritti: non ricordo che il regolamento parli di doveri. È evidente che la regolamentazione di un legame tra soggetti non può produrre solo diritti, al diritto di un soggetto non può che corrispondere il dovere dell’altro e viceversa. Se così non è allora è lecito chiedersi se davvero stiamo regolamentando un’unione. Io credo di no. Credo che stiamo un po’ travisando le cose. Forse all’etichetta potrebbe, dico potrebbe, non corrispondere il prodotto.

La terza, la più dolorosa. L’articolo 4 consentirebbe ad un mio concittadino, Tizio, di potersi iscrivere al registro delle unioni civili con Caia (o Caio) producendo il decreto di omologazione della separazione personale dei coniugi. Quindi Tizio risulterebbe ancora sposato (seppur separato) con Mevia ma nel contempo “civilmente registrato” con Caio (o Caia). Ma il periodo di separazione personale dei coniugi era, nell’intento originario del legislatore, quel periodo deputato agli stessi affinchè meditassero sulle conseguenze della decisione intrapresa, valutassero l’opportunità di riprendere un cammino insieme. La possibilità di iscriversi al registro in questo periodo è paradigmatica del pensiero contemporaneo: un incentivo al disimpegno, alla risposta immediata quella “di pancia”.

Avv. Gabriele Fornasari

 

 

convegno firenze


Liturgia


In Evidenza

TUTTI A TAVOLA
Speciale dedicato
al Grest 2015
QUARESIMA
E PASQUA 2015
Eventi e liturgie
ATTIVITA'
DEL VESCOVO
Dante Lafranconi
FORMAZIONE E CATECHESI
Corsi e sussidi
ANIMAZIONE LITURGICA
Corsi e sussidi
CLERO DIOCESANO
Nomine ed eventi
CORSO BIBLICO
DI DON CAVEDO
Dio o religione?
FORMAZIONE SOCIO-POLITICA
I materiali del corso
VITA CONSACRATA
Religiose e religiosi
ESTATE 2014
Iniziative e proposte
durante le vacanze
LINEE PASTORALI
Speciale
biennio 2012/2014
CARITA' E VOLONTARIATO
Proposte ed eventi
PASTORALE GIOVANILE
Formazione ed eventi
AGGREGAZIONI ECCLESIALI
Proposte ed eventi
ARCHIVIO
Materiali, documenti e ricordi

 
Cattedrale di Cremona
Santuario di Caravaggio
TRC - Teleradio Cremona Cittanova
NEC - Nuova Editrice Cremonese
La Vita Cattolica
Caritas Cremonese
FOCr - Federazione Oratori Cremonesi
ISSR - Istituto Superiore Scienze Religiose
delle Diocesi di Crema, Cremona e Lodi
Scuola diocesana di musica sacra
Case vacanze
Zona1
AC
ACLI Cremona
UNITALSI Cremona
dvd conte